9 Giu [18:01]

Spa, gara 1
Vernay un vero… Leopard

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Da Spa - Alfredo Filippone

Con una inquestionabile vittoria dalla pole fino alla bandiera a scacchi, Jean-Karl Vernay ha conquistato il primo successo nella TCR Europe e si rilancia nel campionato, dopo un avvio non facile. Ora è terzo a 27 punti dalla vetta. Unico a poter tenere il passo del francese e dell'Audi del Leopard Racing, il giovanissimo Max Potty, con la Golf Comtoyou, che raccoglie sulla pista di casa il primo risultato probante della stagione. Terzo lo spagnolo Mikel Azcona dopo una gara accorta con la Cupra PCR. Il navarro ha fatto il miglior colpo della giornata, visto che si arrampica al primo posto della classifica, 5 punti davanti a Dusan Borkovic, oggi quarto con la Hyundai della Target e costretto a difendersi coi denti dagli attacchi di Julien Briché negli ultimi giri.

Il francese della Peugeot è stato uno dei maggiori protagonisti delle numerose e a volte aggressive lotte dietro al quartetto di testa. Partito male dalla seconda fila e spinto fuori pista al secondo giro, Briché ha recuperato come un ossesso, e vinto la furiosa battaglia per il quinto posto, che ha lasciato vittime illustri come Stefano Comini (al debutto con la Honda Autodis) e Josh Files (Honda KCMG), messisi ko a vicenda. Ha rischiato molto Jens Moller, finito fuori pista al Raidillon, ma per fortuna senza picchiare. Il danese, dopo aver affrontato l'Eau Rouge appaiato ad Attila Tassi, si è fatto infilare al Raidillon dall'ungherese, con una manovra al limite della correttezza, quando lottavano per la decima piazza. Buona gara di Giovanni Altoè, primo fra le vetture DSG con l'Audi della Pit Lane Competizioni.

Sabato 9 giugno 2018, gara 1

1 - Jean Karl Vernay (Audi RS3) – Leopard - 11 giri 28’03”224
2 - Maxime Potty (VW Golf GTI) - Comtoyou - 0”705
3 - Mikel Azcona (Cupra TCR) – PCR – 5”055
4 - Dusan Borkovic (Hyundai i30) – Target – 15”509
5 - Julien Briché (Peugeot 308) - JSB – 15”552
6 - Stian Paulsen (Cupra TCR) – PCR – 23”103
7 - Kris Richard (Hyundai i30) – Target – 25”314
8 - Danny Kroes (Cupra TCR) - PCR – 29”867
9 - Daniel Nagy (Hyundai i30) – M1RA – 30”546
10 - Francisco Abreu (Peugeot 308) - Sports&You – 32”210
11 - Attila Tassi (Honda Civic) - Hell Energy – 45”409
12 - Cedric Piro (Honda Civic) – Piro – 45”907
13 - Giovanni Altoè (Audi RS3 DSG) - Pit Lane – 47”468
14 - Munkong Sathien (Cupra TCR) - Monlau - 47”704
15 - Loris Cencetti (Hyundai i30) - Autodis – 53”154
16 - Martin Ryba (VW Golf) – Brutal Fish – 1’01”648
17 - Baus Marie Coppens (Cupra TCR DSG) – JSB – 1’02”013
18 - Jens Reno Moller (Honda Civic) – Reno – 2 giri

Ritirati
7° giro - Reece Barr (Hyundai i30) – Target
5° giro - Josh Files (Honda Civic) – Hell Energy
4° giro - Stefano Comini (Honda Civic) - Autodis

Scarica
il magazine

Il magazine di ItaliaRacing ora disponibile anche per iPad, iPhone, Android

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone