11 Giu [10:40]

Che figuraccia quella bandiera
esposta con un giro d’anticipo

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Marco Minghetti

Fortuna ha voluto che di sorpassi se ne siano contati come le dita di un mano, sarebbe stato poi difficile spiegare a qualche ardito il quale fosse riuscito nella storica impresa che tanto coraggio a nulla sarebbe servito, Sì, perché per un errore della modella canadese Winnie Harlow, la bandiera a scacchi è stata esposta al 69° dei 70 giri previsti e, secondo l’articolo 43.2 come da regolamento sportivo, il risultato è stato omologato sul giro numero 68. quindi buon per Verstappen ed Hamilton di non aver nemmeno pensato ad attaccare chi li precedeva in classifica. Lo avessero fatto, si sarebbero visti annullare nel post gara il frutto del loro lavoro. Tiratina d’orecchio a Liberty Media: le modelle sulla griglia di partenza forse sono fuori dal tempo, ma almeno non fanno danni come una bandiera a scacchi affidata a mani inesperte.
Inevitabili poi le scuse da parte di Charlie Whiting: "La bandiera a scacchi è stata esposta con un giro di anticipo a causa di una cattiva comunicazione con l'ufficiale che cura lo start e l'arrivo. Lui credeva fosse l'ultimo giro, ha chiesto conferma e l'ha avuta. Ma chi gliel'ha data non pensava fosse una domanda, bensì una constatazione. E così è nato l'equivoco...".

Scarica
il magazine

Il magazine di ItaliaRacing ora disponibile anche per iPad, iPhone, Android

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone