1 Lug [23:19]

Watkins Glen, gara
Vincono Goikhberg/Simpson/Miller

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Marco Cortesi

Grande vittoria per il team JDC Miller e per l'Oreca LMP2 nella 6 Ore di Watkins Glen IMSA. In un finale estremamente concitato, Stephen Simpson ha conquistato la vetta con un doppio sorpasso a Jordan Taylor (che era balzato nelle prime posizioni per non aver effettuato il cambio gomme) e Juan Pablo Montoya. Proprio sul traguardo poi il colombiano è stato beffato da Romain Dumas, fresco recordman della Pike's Peak, che ha completato una doppietta per l'Oreca. Ad impreziosire il successo di Simpson, la presenza in squadra di due veri piloti "silver" come Misha Goikhberg e Chris Miller. Sulla carrozzeria della vettura, i colori Gainsco resi celebri dal team di Bob Stallings in Grand-Am.

Viceversa, insieme a Dumas c'erano il poleman Colin Braun ed il gentleman titolare del team CORE Jon Bennett. Dopo essere partiti dal fondo (per aver cambiato il nome del pilota "starter") Braun era risalito fino alle prime posizioni e comandava con autorità. Una safety-car per detriti ha però azzerato la sua leadership. Al quarto posto ha concluso il trio Ligier con Hanson-Senna-Di Resta, seguito dalle tre Cadillac Dallara, non molto in forma al Glen. KO le due Ligier-Nissan per problemi di motore, anche se erano già state entrambe coinvolte in un incidente al primo giro. Protagoniste le Cadillac ActionExpress e Spirit of Daytona, con quest'ultima che si è girata nel punto più veloce del tracciato. Ritirata per un problema meccanico la seconda Acura, mentre guai tecnici ci sono stati anche per le Riley Mazda.

Pit-stop decisivo per la Ford con Dirk Mueller e Joey Hand. Dopo un primo stint di vertice, le vetture dell'ovale blu avevano lottato con Porsche e Corvette. Un'ultima sosta veloce ha dato il vantaggio decisivo. A 1.5 secondi ha concluso la Chevy di Antonio Garcia e Jan Magnussen davanti alla 911 di Pilet-Tandy. Vittoria BMW in GT Daytona con Markus Palttala, Don Yount e Dillon Machavern. Determinante una penalità all'Audi Land per una sosta con pit-lane chiusa. La scuderia non ha poi rispettato la sanzione venendo ulteriormente penalizzata.

Domenica 1° luglio, gara

1 - Goikhberg/Simpson/Miller (ORECA LMP2) - JDC-Miller - 202 giri
2 - Bennett/Braun/Dumas (ORECA LMP2) - CORE - 1"954
3 - Cameron/Montoya (Acura DPi) - Penske - 2"096
4 - Hanson/Senna/Di Resta (Ligier LMP2) - United Autosports - 9"283
5 - Van Der Zande/Taylor (Cadillac DPi) - Taylor - 12"158
6 - Albuquerque/Fittipaldi/Chaves (Cadillac DPi) - AXR - 12"617
7 - Nasr/Curran/Conway (Cadillac DPi) - AXR - 18"727
8 - Trummer/Alon/Panciatici (ORECA LMP2) - JDC-Miller - 20"655
9 - Saavedra/Yacaman/Owen (Ligier LMP2) - AFS/PR1 - 1'00"247
10 - Bomarito/Tincknell/Pigot (Mazda DPi) - Joest - 1'13"100
11 - McMurry/Vautier (Cadillac DPi) - SDR - 4 giri
12 - Castroneves/Taylor (Acura DPi) - Penske - 4 giri
13 - Hand/Mueller (Ford GT) - Ganassi - 12 giri
14 - Magnussen/Garcia (Chevrolet Corvette C7.R) - Corvette - 12 giri
15 - Tandy/Pilet (Porsche 911 RSR) - Porsche GT - 12 giri
16 - Vanthoor/Bamber (Porsche 911 RSR) - Porsche GT - 12 giri
17 - Gavin/Milner (Chevrolet Corvette C7.R) - Corvette - 13 giri
18 - Briscoe/Westbrook (Ford GT) - Ganassi - 13 giri
19 - Sims/De Phillippi/Auberlen (BMW M8 GTE) - RLL - 13 giri
20 - Machavern/Palttala/Yount (BMW M6 GT3) - Turner - 16 giri
21 - Legge/Parente (Acura NSX GT3) - Shank - 16 giri
22 - Sellers/Snow (Lamborghini Huracan GT3) - Miller - 16 giri
23 - Hawksworth/Farnbacher/Hansson (Lexus RC F GT3) - 3GT Racing - 16 giri
24 - Keating/Bleekemolen/Stolz (Mercedes-AMG GT3) - Riley - 16 giri
25 - Lindsey/Bergmeister (Porsche 911 GT3 R) - Park Place - 16 giri
26 - MacNeil/Jeannette/Segal (Ferrari 488 GT3) - Scuderia Corsa - 16 giri
27 - Habul/Jaeger/Grenier (Mercedes-AMG GT3) - Riley - 16 giri
28 - Long/Nielsen/Renauer (Porsche 911 GT3 R) - Wright - 16 giri
29 - Sweedler/Bell/Montecalvo (Ferrari 488 GT3) - Scuderia Corsa - 17 giri
30 - Miller/Bechtolsheimer (Acura NSX GT3) - CJ Wilson - 17 giri
31 - Potter/Lally/Davis (Audi R8 LMS GT3) - Magnus - 18 giri
32 - van der Linde/Mies (Audi R8 LMS GT3) - Land - 25 giri
33 - Piovanetti/Negri/Serra (Ferrari 488 GT3) - AF Corse - 35 giri
34 - Jarvis/Nunez/Rast (Mazda DPi) - Joest - 36 giri
35 - Krohn/Edwards/Blomqvist (BMW M8 GTE) - RLL - 39 giri
36 - French/Masson/Miller (ORECA LMP2) - Perf.Tech - 86 giri
37 - Baumann/Marcelli (Lexus RC F GT3) - 3GT Racing - 91 giri
38 - Marks/Aschenbach (Acura NSX GT3) - Shank - 126 giri
39 - Gilsinger/Eversley/Dyer (Acura NSX GT3) - HART - 126 giri
40 - Perez/Spinelli/Morad (Mercedes-AMG GT3) - P1 - 157 giri
41 - Sharp/Dalziel/Pla (Nissan DPi) - ESM - 170 giri
42 - van Overbeek/Derani/Lapierre (Nissan DPi) - ESM - 194 giri

Scarica
il magazine

Il magazine di ItaliaRacing ora disponibile anche per iPad, iPhone, Android

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone