7 Lug [10:57]

Budapest, qualifica: Azcona in pole

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Da Budapest – Antonio Caruccio – Photo 4

Mikel Azcona si aggiudica la pole position per il quarto appuntamento stagionale del TCR Europe, di scena questo fine settimana sul tracciato dell’Hungaroring, i 4381 metri che sorgono nella periferia di Budapest. Lo spagnolo, leader di campionato con la sua Cupra, con un colpo di reni nel finale ha ottenuto la miglior prestazione in 2’05”652, in una sessione caratterizzata dall’asfalto bagnato. Nella notte infatti una perturbazione si è abbattuta sull’Ungheria, regalando come sorpresa ai concorrenti una pista completamente differente rispetto alle prove libere del venerdì.

Nonostante nel corso della sessione l’intensità delle precipitazioni fosse diminuita, addirittura assente in alcuni frangenti, è stato necessario montare pneumatici da bagnato, con non poche sorprese dal punto di vista delle prestazioni. Azcona ha infatti rifilato 453 millesimi ad Attila Tassi, che aveva saldamente la pole position in mano nella gara di casa, con la sua Honda. La vettura giapponese, come già avvenuto nella tappa del Mondiale disputatasi in aprile, ha dimostrato buona competitività, portando Josh Files in terza posizione.

Discreta anche la prova delle Hyundai, con Dusan Borkovic, dominatore del round inaugurale di Le Castellet, autore del quarto tempo davanti a Barr. La pioggia ha giocato un ruolo cruciale anche nel trarre in inganno i piloti di prima fascia, su tutti Jean Karl Vernay, autore di un bloccaggio in curva 2 nell’ultimo giro a sua disposizione e costretto così in 21° posizione, davanti al bicampione del TCR, Stefano Comini.

La griglia di partenza di gara 1

1. fila
Mikel Azcona (Cupra TCR) – PCR – 2’05”652 - Q2
Attila Tassi (Honda Civic) - Hell Energy – 2’06”105 - Q2
2. fila
Josh Files (Honda Civic) – Hell Energy – 2’06”393 - Q2
Dusan Borkovic (Hyundai i30) – Target – 2’06”445 - Q2
3. fila
Reece Barr (Hyundai i30) – Target – 2’06”893 - Q2
Ferenc Fizca (Cupra TCR DSG) – Zengo – 2’07”040 - Q2
4. fila
Daniel Nagy (Hyundai i30) – M1RA – 2’07”220 - Q2
Francisco Abreu (Peugeot 308) - Sports&You – 2’07”221 - Q2
5. fila
Julien Briché (Peugeot 308) - JSB – 2’07”244 - Q2
Francisco Mora (Hyundai i30) – M1RA – 2’07”284 - Q2
6. fila
Loris Cencetti (Hyundai i30) - Autodis – 2’07”827 - Q2
Stian Paulsen (Cupra TCR) – PCR – 2’07”893 - Q2
7. fila
Kris Richard (Hyundai i30) – Target – 2’09”282
Danny Kroes (Cupra TCR) - PCR – 2’09”337
8. fila
Mark Jedloczky (Cupra TCR) - JLG - 2’09”840
Jens Reno Moller (Honda Civic) – Reno – 2’09”885
9. fila
Igor Stefanovski (Hyundai i30) – Stefanovski – 2’09”974
Martin Ryba (VW Golf) – Brutal Fish – 2’10”105
10. fila
Maxime Potty (VW Golf GTI) - Comtoyou – 2’10”123
Cedric Piro (Honda Civic) – Piro – 2’10”200
11. fila
Jean-Karl Vernay (Audi RS3) – Leopard – 2’10”676
Stefano Comini (Honda Civic) - Autodis - 2’11”359
12. fila
Vitor Davidovsky (Honda Civic) – PSS – 2’12”501
Baus Marie Coppens (Cupra TCR DSG) – JSB – 2’12”507

Scarica
il magazine

Il magazine di ItaliaRacing ora disponibile anche per iPad, iPhone, Android

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone