14 Lug [16:37]

Slovakia Ring, qualifica 2
Michelisz fa sua la pole

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Da Orechova Poton - Antonio Caruccio

Invertendo l’ordine dei fattori, il risultato non cambia. Oltre alle basilari lezioni matematiche, questo è il responso dalla pista dello Slovakia Ring, perché ancora una volta la Hyundai non si è fatta scappare la pole position. Dopo il risultato conquistato da Gabriele Tarquini al venerdì in qualifica 1, il compagno di squadra ungherese Norbert Michelisz ha confermato il potenziale di casa BRC su questo circuito, andandosi a prendere il primato nel Q3 in 2’10”340. Sempre dalla stessa posizione, ovvero la seconda, partirà nella terza corsa Aurelien Comte, con la Peugeot che sempre più si afferma come Cenerentola di questa prima edizione del mondiale.

In gara 2, invece, che si terrà nel tardo pomeriggio di oggi (sabato 15 luglio) grazie al decimo tempo nel Q2, nella posizione del poleman ci sarà la Cupra di Norbert Nagy, che al suo fianco avrà Gabriele Tarquini. Il “Chinghio” è determinato a riprendere il successo sfuggitogli in gara 1 e sarà ovviamente un elemento di grande interesse per l’andamento della gara. Salva il morale della Honda l’argentino Esteban Guerrieri, terzo alla fine delle qualifiche, a precedere Yvan Muller. Attardata l’Audi, settima con Frederic Vervisch, mentre continuano i progressi delle Alfa. Kevin Ceccon, autore per la prima volta di una sessione libera da inconvenienti, ha siglato il 14° tempo, per soli sette centesimi davanti al compagno Fabrizio Giovanardi, che in gara 1 ha ottenuto i suoi primi punti mondiali.

Sabato 14 luglio 2018, qualifica 2

1 - Norbert Michelisz (Hyundai) - BRC - 2’10”340 (Q3)
2 - Aurelien Comte (Peugeot) - DG Sport - 2’10”577 (Q3)
3 - Esteban Guerrieri (Honda) - Munnich - 2’11”078 (Q3)
4 - Yvan Muller (Hyundai) - YMR - 2’11”100 (Q3)
5 - John Filippi (Seat Cupra) - Campos - 2’11”631 (Q3)
6 - Pepe Oriola (Seat Cupra) - Campos - 2’11”101 (Q2)
7 - Frederic Vervisch (Audi) - Comtoyou - 2’11”101 (Q2)
8 - Benjamin Lessennes (Honda) - Boutsen Ginion - 2’11”143 (Q2)
9 - Gabriele Tarquini (Hyundai) - BRC - 2’11”150 (Q2)
10 - Norbert Nagy (Seat Cupra) - Zengo - 2’11”197 (Q2)
11 - Nathanael Berthon (Audi) - Comtoyou - 2’11”255 (Q2)
12 - Jean-Karl Vernay (Audi) - WRT - 2’11”433 (Q2)
13 - Yann Ehrlacher (Honda Civic) - Munnich - 2’11”186 (Q3)
14 - Kevin Ceccon (Alfa Romeo) - Mulsanne - 2’11”198 (Q3)
15 - Fabrizio Giovanardi (Alfa Romeo) - Mulsanne - 2’11”268 (Q3)
16 - Aurelien Panis (Audi) - Comtoyou - 2’11”279 (Q3)
17 - Petr Fulin (Seat Cupra) – Fulin - 2’11”326 (Q3)
18 - Tom Coronel (Honda) - Boutsen Ginion - 2’11”624 (Q3)
19 - Thed Bjork (Hyundai) - YMR - 2’11”685 (Q3)
20 - Mato Homola (Peugeot) - DG Sport - 2’11”801 (Q3)
21 - Zsolt Szabo (Seat Cupra) - Zengo - 2’11”813 (Q3)
22 - Gordon Shedden (Audi) - WRT - 2’12”028 (Q3)
23 - Denis Dupont (Audi) - Comtoyou - 2’12”169 (Q3)
24 - Mehdi Bennani (VW Golf) - Loeb - 2’12”197 (Q3)
25 - Rob Huff (VW Golf) - Loeb - 2’12”375 (Q3)
26 - Andy Studenic (VW Golf) - Brutal Fish – 2’13”666 (Q3)

Scarica
il magazine

Il magazine di ItaliaRacing ora disponibile anche per iPad, iPhone, Android

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone