23 Lug [10:29]

Ipswich, gare - Dominio kiwi
con McLaughlin e Van Gisbergen

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Silvano Taormina

Si è risolto con un pareggio assoluto il confronto tra Scott McLaughlin e Shane Van Gisbergen a Ispwich, dove i due kiwi hanno fatto risuonare per ben due volte le note di "God defends New Zealand". Centotrentuno erano le lunghezze che separavano i due alla vigilia della prova del Queensland, centotruno sono ancora a fine settimana ultimato. L'unico punto a favore del portacolori del DJR Penske è stata la doppia pole centrata nei due turni di qualifica. Risultato che, in ogni caso, non attribuisce punti aggiuntivi. Le due gare nelle posizioni di vertice sono state quasi una fotocopia, seppur a ruoli invertiti tra i due neozelandesi.

Sabato si è imposto McLaughlin, controllando a breve distanza sin dai primi metri Van Gisbergen. Il giorno successivo è stato il turno dell'alfiere del Triple Eight, che la prima posizione l'ha guadagnata nei primissimi metri dalla seconda piazzola in griglia. Dietro di loro, in entrambe le manche, il vuoto. Nelle posizioni che contano si è rivisto Chaz Mostert con la Ford del Tickford Racing. Secondo in Q1, nonostante una retrocesione in griglia di tre posizioni è riuscito a risalire e mantenersi costantemente in zona podio. Solo nel finale si è dovuto arrendere a Craig Lowndes e Jamie Whincup che, dopo aver ritardato i propri pit-stop, hanno potuto godere di gomme più fresche negli ultimi passaggi.

Il podio, il primo del 2018, non è sfuggito a Mostert in gara 2. In questa occasione ha resistito alla solita pressione esercitata da Whincup nelle ultime battute. Dal tripudio neozelandese ne è rimasto fuori Fabian Coulthard, bravo a portare a casa due piazzamenti in top-five ma lontano nelle prestazioni dal compagno di squadra McLaughlin. A Ipswich non ha brillato particolarmente David Reynolds, due volte settimo ma sempre nelle zone calde della classifica piloti. Nuovamente dispersa la Nissan, la quale non è riuscita ad andare oltre due noni posti con Caruso e Kelly. Dopo Ipswich rimane quasi invariata la situazione in campionato, con Whincup che soffia la terza posizione a Reynolds nonostante abbia perso qualche lunghezza dal duo di testa. Il Supercars tornerà in pista tra due settimane a Eastern Creek per la prima prova in notturna a sei anni di distanza dall'ultima disputata ad Abu Dhabi.

Sabato 21 luglio, gara 1

1 - Scott McLaughlin (Ford Falcon) - DJR Penske - 39 giri 46'40''818
2 - Shane Van Gisbergen (Holden Commodore) - Triple Eight - 4''316
3 - Craig Lowndes (Holden Commodore) - Triple Eight - 5''831
4 - Jamie Whincup (Holden Commodore) - Triple Eight - 5''872
5 - Fabian Coulthard (Ford Falcon) - DJR Penske - 8''505
6 - Chaz Mostert (Ford Falcon) - Tickford - 14''069
7 - David Reynolds (Holden Commodore) - Erebus - 14''285
8 - James Courtney (Holden Commodore) - WAU - 14''504
9 - Michael Caruso (Nissan Altima) - Kelly - 14''894
10 - Nick Percat (Holden Commodore) - BJR - 16''633
11 - Garth Tander (Holden Commodore) - GRM - 19''797
12 - Richie Stanaway (Ford Falcon) - Tickford - 21''087
13 - Rick Kelly (Nissan Altima) - Kelly - 21''422
14 - Tim Slade (Holden Commodore) - BJR - 21''716
15 - Andre Heimgartner (Nissan Altima) - Kelly - 21''986
16 - Scott Pye (Holden Commodore) - WAU - 22''555
17 - Will Davison (Ford Falcon) - 23Red - 22''649
18 - James Golding (Holden Commodore) - GRM - 23''511
19 - Simona De Silvestro (Nissan Altima) - Kelly - 23''989
20 - Mark Winterbottom (Ford Falcon) - Tickford - 24''228
21 - Jack Le Brocq (Holden Commodore) - Tekno - 24''556
22 - Cameron Waters (Ford Falcon) - Tickford - 32''311
23 - Tim Blanchard (Holden Commodore) - BJR - 37''135
24 - Lee Holdsworth (Holden Commodore) - Schwerkolt - 37''199
25 - Kurt Kostecki (Holden Commodore) - KBR - 38''200
26 - Anton De Pasquale (Holden Commodore) - Erebus - 1'01''554
27 - Todd Hazelwood (Ford Falcon) - Stone - 5 giri

Giro più veloce: James Courtney 1'09''659

Domenica 22 luglio, gara 2
1 - Shane Van Gisbergen (Holden Commodore) - Triple Eight - 65 giri 1.18'33''491
2 - Scott McLaughlin (Ford Falcon) - DJR Penske - 2''351
3 - Chaz Mostert (Ford Falcon) - Tickford - 5''417
4 - Jamie Whincup (Holden Commodore) - Triple Eight - 5''528
5 - Fabian Coulthard (Ford Falcon) - DJR Penske - 7''007
6 - Tim Slade (Holden Commodore) - BJR - 7''422
7 - David Reynolds (Holden Commodore) - Erebus - 7''925
8 - Craig Lowndes (Holden Commodore) - Triple Eight - 16''072
9 - Rick Kelly (Nissan Altima) - Kelly - 23''945
10 - Jack Le Brocq (Holden Commodore) - Tekno - 24''489
11 - Garth Tander (Holden Commodore) - GRM - 25''685
12 - Will Davison (Ford Falcon) - 23Red - 28''109
13 - Michael Caruso (Nissan Altima) - Kelly - 34''332
14 - Andre Heimgartner (Nissan Altima) - Kelly - 34''589
15 - Cameron Waters (Ford Falcon) - Tickford - 34''807
16 - James Golding (Holden Commodore) - GRM - 36''336
17 - Anton De Pasquale (Holden Commodore) - Erebus - 37''329
18 - Richie Stanaway (Ford Falcon) - Tickford - 42''702
19 - Scott Pye (Holden Commodore) - WAU - 43''708
20 - Lee Holdsworth (Holden Commodore) - Schwerkolt - 44''242
21 - Simona De Silvestro (Nissan Altima) - Kelly - 54''96
22 - Tim Blanchard (Holden Commodore) - BJR - 1'01''474
23 - Kurt Kostecki (Holden Commodore) - KBR - 1'02''535
24 - Todd Hazelwood (Ford Falcon) - Stone - 1'08''757
25 - Nick Percat (Holden Commodore) - BJR - 1 giro
26 - Mark Winterbottom (Ford Falcon) - Tickford - 4 giri

Giro più veloce: Tim Slade 1'09''839

Ritirato
24° giro - James Courtney

Il campionato
1. McLaughlin 2321; 2. Van Gisbergen 2190; 3. Whincup 1870; 4. Reynolds 1838; 5. Lowndes 1821; 6. Coulthard 1652; 7. Kelly 1522; 8. Mostert 1517; 9. Pye 1489; 10. Slade 1397.

Scarica
il magazine

Il magazine di ItaliaRacing ora disponibile anche per iPad, iPhone, Android

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone