3 Ago [13:24]

Ricciardo va alla Renault
Sainz tra Red Bull e McLaren

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Massimo Costa - Photo 4

Clamoroso colpo di scena nel mercato piloti F1. Daniel Ricciardo è fino al 2020 il nuovo pilota Renault e dunque tutti i rumors sul suo rinnovo con la Red Bull si sono volatilizzati in un attimo. Il pilota australiano lascia il gruppo che lo ha allevato sin dal suo secondo anno in monoposto, in F.Renault 2.0, accompagnandolo nel corso della carriera nella F3 inglese, in World Series Renault e infine in F1 con HRT, Toro Rosso e Red Bull dove ha raccolto sette vittorie e due pole. La pessima convivenza con il compagno di squadra Max Verstappen, l'atteggiamento protettivo della squadra nei confronti dell'olandese, ha convinto Ricciardo (a malincuore) che era giunto il momento di cambiare aria.

Dopo aver bussato inutilmente alla porta di Ferrari e Mercedes, Ricciardo ha avviato una trattativa con la Renault sondando anche la McLaren. Il team principal Cyril Abiteboul si è buttato su di lui lasciando credere a tutti che in realtà avesse firmato con Esteban Ocon. Ma l'obiettivo era Ricciardo, a discapito di Carlos Sainz, preso sul finire della stagione 2017 per prendere il posto di Jolyon Palmer. L'australiano voleva una monoposto in grado di farlo diventare campione del mondo e per questo aveva lasciato credere che il rinnovo con la Red Bull fosse imminente. E invece... Ma la Renault il prossimo anno sarà già al livello di Ferrari, Mercedes e della stessa Red Bull?

Resta ora da capire cosa accadrà a Sainz. Fino al 30 settembre è sotto contratto Red Bull e dunque potrebbe essere lui il sostituto di Ricciardo nel team di Milton Keynes. Ma il ricordo del rapporto di "vicinato" con Verstappen nel periodo Toro Rosso non è stato dei milgiori e la Red Bull lo sa. Sainz intanto, è in avanzata trattativa con la McLaren dove andrebbe ad affiancare Fernando Alonso, sempre se rimarrà in F1.

Ma chi prenderà il posto di Ricciardo? Il primo della lista è Pierre Gasly ovviamente, pilota Toro Rosso. In questo caso la squadra faentina si ritroverebbe senza piloti considerando che Brendon Hartley era dato sul piede di partenza. Ma magari Helmut Marko cambierà idea. Potrebbe quindi arrivare il giovane Daniel Ticktum, in lizza per la vittoria nella F3 europea e un pilota esterno al programma Red Bull, per cui si parla insistemente di Lando Norris, in orbita McLaren, ma parcheggiato da Zak Brown per un anno nel team faentino. C'era anche l'idea Antonio Giovinazzi, che aveva preso corpo un mese fa per prendere il posto a stagione in corso di Hartley. Azzardiamo una ipotesi, neanche tanto fantascientifica: e se in Red Bull ci finisse Alonso, che entro il 15 ottobre può liberarsi della McLaren? Ma lo spagnolo tornerebbe ad avere dietro le spalle dei motori Honda?

Insomma, il mercato piloti è in piena ebollizione, vedremo nei prossimi giorni come si evolverà.

Scarica
il magazine

Il magazine di ItaliaRacing ora disponibile anche per iPad, iPhone, Android

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone