1 Set [19:42]

Budapest, gara 1
Ye beffa Lundgaard

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Jacopo Rubino

Grazie alla pole-position Christian Lundgaard aveva un'ottima occasione di accorciare le distanze in classifica su Yifei Ye, ma è stato il cinese ad avere la meglio in gara 1 a Budapest: per lui seconda vittoria stagionale in Formula Renault Eurocup e vantaggio aumentato (da +10 a +17) nei confronti del danese, costretto ad accontentarsi della piazza d'onore.

Si è deciso tutto al via, con Ye che ha bruciato il rivale della MP Motorsport e non ha più mollato il comando fino alla bandiera a scacchi. L'alfiere del team Kaufmann ha gestito in modo perfetto anche la ripartenza dalla safety-car intervenuta per l'incondente contro le barriere di Thomas Neubauer, senza dare modo a Lundgaard di rifarsi sotto. Nonostante sia stato suo il best lap, 1'42"841.

A occupare il terzo gradino del podio è stato Max Fewtrell della R-Ace, che ha tenuto a bada un altro "allievo" della Renault Sport Academy, Victor Martins. Nelle fasi iniziali Logan Sargeant è invece riuscito a soffiare il quinto posto al nostro Lorenzo Colombo (JD Motorsport), rimasto poi in scia all'americano per tutto il resto della corsa.

Più animata la situazione alle loro spalle, con Oscar Piastri che in rimonta ha messo a segno un bel sorpasso all'esterno di Axel Matus: l'australiano ha chiuso settimo, ma il messicano può consolarsi con i primi punti dell'anno, per lui e per il team AVF. Il giusto premio al termine di una giornata che prometteva bene sin dalle qualifiche del mattino. A completare la zona punti Charles Milesi e Alexander Smolyar, che oltre a pagare dazio per la penalità post-Belgio non è stato brillantissimo allo start. Il russo ha poi controllato Thomas Maxwell e Frank Bird dietro di sé. Discreto esordio per il sim racer Freek Schothorst, 17esimo.

Qualche scintilla nelle retrovie, con il contatto in fondo al rettilineo principale tra Najiy Razak e Phil Hill: il malese si è ritrovato in coda al gruppo, ma il tedesco è stato punito con due caselle di arretramento sulla griglia di domani. Stessa sanzione per Vladimir Tziortzis, andato addosso a Christian Munoz provocando il ritiro di entrambi.

Sabato 1° settembre 2018, gara 1

1 - Yifei Ye - Kaufmann - 18 giri 32'17"295
2 - Christian Lundgaard - MP Motorsport - 1"076
3 - Max Fewtrell - R-Ace - 5"674
4 - Victor Martins - R-Ace - 7"865
5 - Logan Sargeant - R-Ace - 8"981
6 - Lorenzo Colombo - JD Motorsport - 9"978
7 - Oscar Piastri - Arden - 10"319
8 - Axel Matus - AVF - 16"061
9 - Charles Milesi - R-Ace - 16"792
10 - Alexander Smolyar - Tech 1 - 17"200
11 - Thomas Maxwell - JD Motorsport - 18"210
12 - Frank Bird - Tech 1 - 19"216
13 - Alex Peroni - MP Motorsport - 20"027
14 - Neil Verhagen - Tech 1 - 21"052
15 - Eliseo Martinez - AVF - 22"977
16 - Sami Taoufik - Arden - 23"789
17 - Freek Schothorst - MP Motorsport - 24"948
18 - Clement Novalak - Kaufmann - 25"923
19 - Nikita Volegov - Arden - 34"380
20 - Doureid Ghattas - Anders - 35"807
21 - Phil Hill - Anders - 38"587
22 - Gabriel Gandulia - R-Ace - 42"001
23 - Najiy Razak - JD Motorsport - 47"820

Giro più veloce: Christian Lundgaard 1'42"841

Ritirati
16° giro - Christian Munoz
16° giro - Vladimir Tziortzis
12° giro - Arthur Rougier
9° giro - Raul Guzman
3° giro - Thomas Neubauer

Il campionato
1.Ye 182 punti; 2.Lundgaard 165; 3.Fewtrell 140,5; 4.Martins 139; 5.Sargeant 110; 6.Colombo 102,5; 7.Milesi 85,5; 8.Peroni 65; 9.Piastri 59; 10.Maxwell 46

Scarica
il magazine

Il magazine di ItaliaRacing ora disponibile anche per iPad, iPhone, Android

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone