5 Set [9:37]

Zurigo in "pausa" per il 2019:
Berna o Lugano per la gara svizzera?

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Jacopo Rubino

La prossima stagione di Formula E dovrà cambiare sede per l'ePrix in Svizzera: l'amministrazione comunale di Zurigo ha infatti preferito dare priorità ad altre grandi manifestazioni come il "Pride Festival" e lo "Zurich Fascht", previste a cavallo tra giugno e luglio. La serie elettrica, quindi, è in cerca di una nuova sede per il 2019.

"Rimaniamo in conversazione per un possibile ritorno nel 2020", ha comunque sottolineato una fonte del campionato al sito e-racing365. Ma il percorso dovrà essere ristudiato, visto che quello sul lungolago non è più ritenuto sostenibile da parte del Municipio, specialmente per la presenza del parco Arboretum.

La capitale Berna sarebbe intanto l'alternativa in pole-position, e chissà che non possa essere l'occasione di far rivivere il mitico tracciato cittadino di Bremgarten, dove si disputarono cinque Gran Premi di Formula 1 dal 1950 al 1954. La tragedia alla 24 Ore di Le Mans del 1955 spinse poi il governo elvetico a proibire ogni competizione motoristica in circuito sul suo territorio: il divieto è stato "allentato" soltanto quest'anno grazie alla gara di Zurigo, che ha avuto quindi una notevole valenza storica.

Ma a quanto pare è rientrata in gioco anche Lugano, che già nel 2015 aveva provato ad accordarsi con la Formula E. "Siamo stati richiesti in modo molto insistente e con una certa urgenza da parte degli organizzatori", ha confermato il sindaco Marco Borradori alla tv pubblica RSI. L'asso nella manica? Avere, non a caso, "un tracciato omologato dalla stessa Formula E, e questo naturalmente richiede un investimento di tempo e denaro inferiore". Ma in Ticino si punta ad un programma pluriennale, e non solo per sostituire una-tantum Zurigo.

Scarica
il magazine

Il magazine di ItaliaRacing ora disponibile anche per iPad, iPhone, Android

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone