23 Set [16:13]

Spa, gara
United Autosports trionfa nel diluvio

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Alessandro Bucci

Nell'interesse della sicurezza, la 4 Ore di Spa-Francorchamps, la cui partenza oggi era stata ritardata alle 10,45 per via delle previsioni legate al maltempo, non è ripresa dopo l'interruzione imposta dalla Direzione Gara per il significativo peggioramento delle condizioni meteo. Poiché la gara è durata meno di tre ore (poco più di due e mezzo), sono stati assegnati i punti a metà. A vincere l'ostica corsa il team United Autosports con la vettura pilotata dall'equipaggio formato da Albuquerque e Hanson, grazie ad una strategia indovinata. La squadra, al primo successo stagionale, mentre la corsa era in regime di safety car per la seconda volta, ha richiamato Hanson ai box sostituendolo con il più esperto Albuquerque.

Il tempismo del team capitanato da Zak Brown ha consentito alla Ligier di balzare davanti agli avversari fermatisi in regime di bandiera verde, con Albuquerque che ha dominato sino all'uscita della bandiera rossa. Il successo colto dal team United Autosports interrompe un filotto di vittorie colte dalle Oreca iniziato proprio lo scorso anno a Spa. A chiudere in seconda posizione la scuderia Dragonspeed con Ben Hanley, Nico Lapierre e Henrik Hedman e, sul gradino più basso del podio, il team Panis-Barthez con l'equipaggio formato da Buret, Canal e Stevens. La corsa ha vissuto subito momenti ad alta tensione alla partenza dopo la safety car iniziale quando, Pizzitola, ha mantenuto il comando per alcuni giri prima di cederlo a Nicolas Jamin e al team Duqueine.

Il francese è uscito di pista nel tentativo di difendere la seconda posizione commettendo lo stesso errore alcuni giri dopo. Pizzitola ha ceduto il volante al campione FE in carica Jean-Éric Vergne che ha rovinato la corsa del proprio team dopo un'ora e mezza di gara sbagliando la staccata della Bus Stop, causando una carambola che ha coinvolto anche l'Oreca numero 31 che li precedeva. Scivolata fuori dai punti, la vettura di Vergne è stata penalizzata di due minuti dalla Direzione Gara concludendo 14esima.Tuttavia, grazie al dimezzamento dei punti, il team è stato dichiarato campione 2018, con Roman Rusinov e Andrea Pizzitola che si sono aggiudicati la corona dei piloti ELMS. Devastante rimonta del team Graff giunto ottavo alla cessazione delle ostilità rimontando dopo una qualifica mancata per l'incidente occorso alla scuderia nelle prove libere.

Per quanto concerne la categoria LMP3, successo per il team United Autosports anche grazie alla Ligier-Nissan numero 2 che ha conquistato il podio con John Falb festeggiando con Scott Andrews, chiamato a sostituire Sean Rayhall fermato da malattia. Nella categoria LMGTE vittoria per gli italiani debuttanti Riccardo Pera, Fabio Babini e Bret Curtis.

Domenica 23 settembre 2018, gara

1 - Hanson/Albuquerque (Ligier JSP217-Gibson)-United Autosports - 40 giri 2.01’20”812
2 - Hedman/Hanley/Lapierre (Oreca 07-Gibson) - DragonSpeed - 1’862
3 - Buret/Canal/Stevens (Ligier JSP217-Gibson) - Panis Barthez - 8”702
4 - Minassian/Maris/Panis (Ligier JSP217 - Gibson) - Idec - 12”760
5 - Ragues/Jamin/Panciatici (Oreca 07-Gibson) - Duqueine - 17”389
6 - Owen/De Sadeleer/Boyd(Ligier JSP217-Gibson)-United Autosports - 19”113
7 - Nato/Plat/Petit (Oreca 07-Gibson) - Racing Engineering - 21”203
8 - Cougnaud/Hirschi/Gommendy (Oreca 07-Gibson) - Graff - 23”237
9 - Tereschenko/Chaves (Dallara P217-Gibson) - AVF - 25”093
10 - Lacorte/Sernagiotto/Nasr (Dallara P217-Gibson) - Villorba - 25”741
11 - Falb/Andrews (Ligier JS P3 Nissan) - United Autosports - 43”501
12 - Allen/Falchero/Enqvist (Oreca 07 Gibson) - G-Drive Racing - 58”042
13 - Farano/Van Uitert/Garofall (Ligier JS P3-Nissan) - RLR MSport - 1’20”209
14 - Rusinov/Pizzitola/Vergne (Oreca 07-Gibson) - G-Drive - 2’59”522
15 - Woodward/Kaiser(Ligier JS P3-Nissan) - 360 Racing - 1 giro
16 - Wells/Grist/Bell United (Ligier JS P3 Nissan) Autosports - 1 giro
17 - Millara/Bihel (Ligier JS P3-Nissan) - MRacing YMR - 1 giro
18 - Babini/Pera/Curtis (Porsche Porsche 911 RSR) - Ebimotors - 1 giro
19 - Coigny/Borga (Ligier JS P3-Nissan) - Cool - 1 giro
20 - Cameron/Griffin/Scott (Ferrari F488 GTE) - Spirit of Race - 1 giro
21 - Ried/Dienst/Olsen (Porsche Porsche 911 RSR)-Proton Competition - 1 giro
22 - Patterson/McMurry/Kim (Ligier JSP217 - Gibson) - Algarve - 1 giro
23 - Mateu/Mendez/Ponzio (Norma M 30-Nissan) - Oregon - 1 giro
24 - Droux/Légeret/Ricci (Norma N30 Nissan) - MRacing YMR - 1 giro
25 - Griffin/Macdowall/Molina (Ferrari F488 GTE) - JMW - 2 giri
26 - Noble/Kapadia/Olsen (Ligier JS P3-Nissan)-Ecurie Ecosse/Nielsen - 2 giri
27 - Boguslavskiy/Chuklin/Pronenko (Ligier JS P3-Nissan) - Speed Factory - 2 giri
28 - Vaglio/Klein (Norma N30 Nissan) - DKR Engineering - 2 giri
29 - Smiechowski/Hippe (Ligier JS P3-Nissan) - Inter Europol - 3 giri
30 - Drudi/Berlo/Mondini (Ligier JS P3-Nissan) -EuroInternational - 6 giri
31 - Aubry/Chatin/Rojas (Oreca 07-Gibson) - Idec - 6 giri
32 - Cullen/Newey/Menezes (Oreca 07-Gibson) - APR - 9 giri
33 - Dromedari/Dayson (Ligier JS P3-Nissan) - EuroInternational - 9 giri
34 - Roda/Roda Jr/Cairoli (Porsche Porsche 911 RSR) - Proton - 9 giri
35 - Scheuschner/DeMarchi/Muller-Crepon (Ligier JS P3-Nissan)-Inter Europol - 10 giri

Non classificati
Krohn/Jönsson/Bertolini (Ferrari F488 GTE) - Krohn
Talkanitsa/Talka Jr/Clairay (Ligier JS P3 Nissan)-AT Racing
Andersen/Fjordbach (Dallara P217-Gibson) - High Class
Lahaye/Lahaye/Heriau (Norma M 30-Nissan) - Ultimate
Dracone/Baratto (Ligier JS P3-Nissan) - BHK

Scarica
il magazine

Il magazine di ItaliaRacing ora disponibile anche per iPad, iPhone, Android

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone