26 Set [14:00]

F4 spagnola a Jerez
Cordeel e Pujeu balzano davanti

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Jacopo Rubino

A Jerez è arrivata la scossa al vertice della classifica della F4 spagnola: Nazim Azman ha perso la leadership, ma contrariamente alle aspettative non è stato Javier Gonzalez a passargli davanti. Anzi. Il recupero del messicano si è fermato con un weekend negativo che ha lanciato invece Amaury Cordeel a 173 punti e un redivivo Guillem Pujeu a 163. Nell'ultimo round stagionale, in programma a Navarra nel mese di novembre, tutti e quattro saranno comunque in lizza per aggiudicarsi il titolo.

Pur battuto in qualifica, Pujeu è scattato dalla pole grazie una sanzione comminata al belga nel precedente appuntamento di Barcellona. Il catalano è così tornato alla vittoria che gli mancava dalla tappa inaugurale ad Alcaniz, con il portacolori della MP Motorsport risalito in piazza d'onore. Insieme a loro sul podio l'esordiente Kilian Meyer, davanti a Gonzalez che a sua volta ha dovuto recuperare dal fondo per una arretramento di 10 caselle ricevuto dai commissari. Quinto lo svizzero Patrick Schott, sesto Azman senza incidere.

Il testa a testa è continuato domenica: Cordeel è transitato per primo sul traguardo di gara 2, ma il suo sorpasso è stato giudicato oltre i limiti del tracciato. Punito con 2" aggiuntivi, ha dovuto lasciare il successo a Pujeu. La replica è maturata in gara 3, quando Cordeel già al via ha scavalcato il suo avversario in pole, relegato quindi in seconda posizione a quasi 4". Lontano il resto del gruppo, con Schott e Meyer a spartirsi le medaglie di bronzo.

Ma il vero colpo di scena è stato il ritiro di Gonzalez in apertura di gara 2, colpito alla prima curva dallo stesso Azman (poi decimo al traguardo). Entrambi hanno perso altre lunghezze preziose nell'ultima manche del fine settimana, con il malese quinto e Gonzalez settimo, costretto a scattare dalla pit-lane.

Buon quarto posto in gara 3 per Rafael Villanueva, passato al team Formula de Campeones che per l'occasione ha raddoppiato la sua presenza in griglia con le Tatuus-Abarth.

Sabato 22 settembre 2018, gara 1

1 - Guillem Pujeu - FA Racing - 16 giri 28'27"220
2 - Amaury Cordeel - MP Motorsport - 7"548
3 - Kilian Meyer - Formula de Campeones - 9"940
4 - Javier Gonzalez - Drivex - 10"411
5 - Patrick Schott - MP Motorsport - 14"895
6 - Nazim Azman - MP Motorsport - 15"631
7 - Benjamin Goethe - Drivex - 27"175
8 - Rui Andrade - Drivex - 27"446
9 - Rafael Villanueva - Formula de Campeones - 27"538
10 - Lazslo Toth - MP Motorsport - 35"919

Giro più veloce: Guillem Pujeu 1'45"942

Ritirati
7° giro - Filip Kaminiarz

Domenica 23 settembre 2018, gara 2

1 - Guillem Pujeu - FA Racing - 12 giri 21'32"540
2 - Amaury Cordeel - MP Motorsport - 0"413 *
3 - Patrick Schott - MP Motorsport - 6"455
4 - Kilian Meyer - Formula de Campeones - 7"829
5 - Benjamin Goethe - Drivex - 9"922
6 - Rafael Villanueva - Formula de Campeones - 12"037
7 - Filip Kaminiarz - Drivex - 16"394
8 - Rui Andrade - Drivex - 18"403
9 - Lazslo Toth - MP Motorsport - 19"078
10 - Nazim Azman - MP Motorsport - 1'03"227

* Penalità di 2 secondi

Giro più veloce: Guillem Pujeu 1'46"531

Ritirati
1° giro - Javier Gonzalez

Domenica 23 settembre 2018, gara 3

1 - Amaury Cordeel - MP Motorsport - 15 giri 26'47"340
2 - Guillem Pujeu - FA Racing - 3"863
3 - Kilian Meyer - Formula de Campeones - 13"403
4 - Rafael Villanueva - Formula de Campeones - 17"459
5 - Nazim Azman - MP Motorsport - 17"773
6 - Patrick Schott - MP Motorsport - 18"871
7 - Javier Gonzalez - Drivex - 19"488
8 - Lazslo Toth - MP Motorsport - 31"465
9 - Rui Andrade - Drivex - 31"753
10 - Filip Kaminiarz - Drivex - 32"151
11 - Benjamin Goethe - Drivex - 36"785

Giro più veloce: Amaury Cordeel 1'46"346

Il campionato
1.Cordeel 173 punti; 2.Pujeu 163; 3.Azman 152; 4.Gonzaez 151; 5.Schott 96; 6.Ptacek 85; 7.Villanueva 80; 8.Meyer 50; 9.Blomqvist 48; 10.Toth 43

Scarica
il magazine

Il magazine di ItaliaRacing ora disponibile anche per iPad, iPhone, Android

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone