11 Ott [13:19]

Tutti gli occhi su Mick Schumacher,
a Hockenheim campione già in gara 1?

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Jacopo Rubino

Da Spa ha cambiato marcia, iniziando una rincorsa al vertice che si è trasformata in fuga a Spielberg. Alla vigilia dell'ultima tappa stagionale a Hockenheim, Mick Schumacher si presenta saldamente in vetta alla classifica generale del FIA Formula 3 European Championship: per lui 329 punti e la possibilità di aggiudicarsi il titolo già sabato mattina al termine di gara 1.

Di fatto, al pilota della Prema basterà chiudere in top 10 davanti al suo diretto avversario Dan Ticktum, sotto di 49 lunghezze dopo un weekend in Austria abbastanza deludente. E accompagnato dalla coda polemica per il discutibile post su Instagram scritto a motori spenti (e poi rimosso), forse accecato dalla frustrazione di un campionato che gli è sfuggito di mano. Il britannico, pupillo Red Bull, non vince da gara 1 a Silverstone, mentre il figlio di Michael ha tagliato per il traguardo in trionfo in 8 delle ultime 13 manches disputate. Un ruolino di marcia incredibile.

"Nella seconda parte di stagione ha iniziato a essere ripagato il nostro duro lavoro, iniziato molto tempo prima", ha sottolineato il tedesco. Che non vuole abbassare il livello di guardia: "Cercheremo di confermare le nostre prestazioni recenti, e anche se ho grandi possibilità per il titolo ragionerò una corsa alla volta. Il resto arriverà di conseguenza".

"La mia stagione ha avuto alti e bassi, ma al di là di qualche eccezione siamo sempre stati veloci", ha invece replicato il rivale del team Motopark. "Posso ancora ottenere il campionato, penso però che la Prema abbia trovato qualcosa di più negli ultimi appuntamenti. Batterli sarà difficile, comunque ce la metterò tutta".

Matematicamente in lizza resta pure Marcus Armstrong, altro alfiere della scuderia italiana: il neozelandese era stato pure leader durante questo 2018, poi ha imboccato una fase calante e si trova ora a -69 da Schumacher, a fronte di un massimo di 75 punti disponibili. Difficile per lui anche centrare il trofeo fra i rookies, dove il favorito è Robert Shwartzman a quota 423,5: il russo in Austria ha festeggiato il suo primo successo assoluto e dovrà vedersela da Juri Vips a 375.

Prema è invece diventata matematicamente vincitrice fra le squadre già a Red Bull Ring, ormai irraggiungibile per Motopark. La compagine veneta ha così mantenuto l'imbattibilità avviata nel 2011 nella vecchia F3 Euro Series, in quello che è il canto del cigno di questa FIA F3 destinata a confluire nella GP3.

Scarica
il magazine

Il magazine di ItaliaRacing ora disponibile anche per iPad, iPhone, Android

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone