22 Ott [14:23]

Londrina, gare
Barrichello e Abreu sorridono

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Silvano Taormina

Cominciano ad affiorare i nervi nella Stock Car Brasil che, in occasione della tappa di Londrina, ha visto i protagonisti invischiati nella lotta per il titolo sfidarsi nelle posizioni di vertice, tra tatticismi e manovre coraggiose volte a racimolare qualche punto in più. Punti che, quando mancano solo due appuntamenti alla fine, potrebbero fare la differenza a conti chiusi.

C'è chi ne è uscito sorridendo e chi con il magone nello stomaco. A partire dai due vincitori, Rubens Barrichello e Atila Abreu. Rubinho si è imposto nella prova mattutina, bissando il successo di Goiania un paio di mesi addietro, mentre Atila Abreu per il terzo weekend consecutivo ha fatto sua gara 2. Per entrambi si tratta di vittorie che li mantengono in lizza nella lotta per il titolo finale. Titolo a cui punta senzi mezzi termini Daniel Serra, il quale ancora una volta ha dimostrato di saper capitalizzare anche nelle giornate meno promettenti.

Ne esce con il morale a pezzi, invece, Felipe Fraga, che ha visto volare via due vittorie a causa di problemi al cambio-gomme. Per sua fortuna la seconda piazza in campionato è ancora nelle sue mani. Proprio Fraga sembrava il favorito assoluto grazie alla pole centrata sabato. Dopo un avvio impeccabile, ha dovuto abbandonare i sogni di gloria in occasione del pit-stop quando l'anteriore destra non si è avvitata facendo perdere terreno prezioso. Una sorte simile è toccata al suo compagno di squadra Gomes che lo scortava in seconda posizione.

La sfortuna dei piloti del team Cimed Racing ha giocato a favore di Barrichello, ritrovatosi incredibilmente primo e indisturbato fino alla bandiera a scacchi. Più avvincente la lotta per la piazza d'onore, risolta a favore di Campos dopo la pressione esercitata nei confronti di Zonta che nell'ultimo passaggio ha commesso una sbavatura aprendo la strada al rivale del team Prati Donaduzzi. Serra, senza troppi proclami, ha chiuso quarto dopo aver rischiato di perdere la posizione a favore di Gomes, a sua volta sopravanzato da Wilson, Abreu e Camilo dopo un goffo tentativo di sorpasso nei confronti del leader in campionato. Uno sconsolato Fraga ha chiuso decimo, agguantando se non altro la pole grazie all'inversione della top-ten.

La partenza è stata quasi una fotocopia di quella precedente, con Fraga transitato in testa alla prima curva davanti a Gomes. Purtroppo anche la sfortuna è stata la medesima per i piloti del Cimed Racing. Gomes ha dovuto abbandonare le ostilità al nono giro per una noia meccanica, Fraga ha sofferto ancora una volta il mancato avvitamento della solita posteriore-destra. Questa volta ne ha beneficiato Abreu, reduce da una gara 1 tormentata da problemi al push-to-pass, che si è involato verso la vittoria. Un tenace Serra, il quale avrebbe potuto accontentarsi del terzo posto pensando al campionato, nel finale si è fatto sotto nei confronti di Mauricio che ha completato il podio.

Amaro il quarto posto di Fraga, perseguitato nuovamente dalla sfortuna. La top-five l'ha chiusa il rientrante Esteban Guerrieri, protagonista del WTCR, alla sua seconda apparizione dopo Caascavel. L'argentino è stato convocato dal team Hero per sostituire Di Grassi, impegnato nei test della Formula E a Valencia. Barrichello, dopo la vittoria in gara 1, è rimasto coinvolto nel traffico di centro gruppo chiudendo solamente decimo. Da segnalare il rientro del sudafricano Kelvin Van Der Linde, richiamato dal Blau Motorsport dopo l'apparizione alla Corrida de Dupla a inizio anno, che ha rilevato il sedile di Khodair, impegnato a Barcelona nel GT Open. Con i risultati odierni Serra allunga in campionato nei confronti di Fraga mentre Barrichello, Campos e Abreu avanzano mantendosi in lotta per il titolo finale.

Domenica 21 ottobre, gara 1

1 - Rubens Barrichello - Full Time Sport - 32 giri 41'31''931
2 - Julio Campos - Prati Donaduzzi - 2''683
3 - Ricardo Zonta - TMG Shell - 3''094
4 - Daniel Serra - Eurofarma RC - 3''469
5 - Max Wilson - Eurofarma RC - 5''231
6 - Atila Abreu - TMG Shell - 5''786
7 - Thiago Camilo - Ipiranga - 7''22
8 - Marcos Gomes - Cimed - 7''290
9 - Diego Nunes - Full Time Bassani - 7''728
10 - Felipe Fraga - Cimed - 9''455
11 - Denis Navarro - Cavaleiro - 10''257
12 - Cesar Ramos - Blau - 11''091
13 - Antonio Pizzonia - Prati Donaduzzi - 12''419
14 - Gustavo Lima - G-Force - 22''871
15 - Bruno Baptista - Hero - 44''160
16 - Bia Figueiredo - Ipiranga - 1 giro
17 - Nelson Piquet - Full Time Bassani - 1 giro
18 - Valdeno Brito - Eisenbahn - 1 giro
19 - Vitor Genz - Eisenbahn - 2 giri

Giro più veloce: Rubens Barrichello 1'11''757

Ritirati
24° giro - Esteban Guerrieri
24° giro - Caca Bueno
18° giro - Felipe Lapenna
18° giro - Ricardo Mauricio
15° giro - Lucas Foresti
14° giro - Gabriel Casagrande
9° giro - Kelvin Van Der Linde

Squalificati
Rafael Suzuki*
Ricardo Sperafico*
Galid Osman*

Domenica 21 ottobre, gara 2

1 - Atila Abreu - TMG Shell - 33 giri 41'52''099
2 - Daniel Serra - Eurofarma RC - 1''160
3 - Ricardo Maurício - Full Time Sport - 4''160
4 - Felipe Fraga - Cimed - 4''522
5 - Esteban Guerrieri - Hero - 8''455
6 - Thiago Camilo - Ipiranga - 12''219
7 - Caca Bueno - Cimed - 14''234
8 - Vitor Genz - Eisenbahn - 15''543
9 - Gabriel Casagrande - Vogel - 15''785
10 - Rubens Barrichello - Full Time Sport - 24''676
11 - Bia Figueiredo - Ipiranga - 28''419
12 - Valdeno Brito - Eisenbahn - 29''075
13 - Diego Nunes - Full Time Bassani - 30''420
14 - Julio Campos - Prati Donaduzzi - 31''220
15 - Max Wilson - Eurofarma RC - 33''113
16 - Bruno Baptista - Hero - 35''943
17 - Ricardo Sperafico - Hot Car - 41''050
18 - Gustavo Lima - G-Force - 42''417
19 - Kelvin Van Der Linde - Blau - 5 giri
20 - Lucas Foresti - Cimed - 6 giri

Giro più veloce: Diego Nunes 1'11'665

Ritirati
24° giro - Felipe Lapenna
19° giro - Antonio Pizzonia
13° giro - Nelson Piquet
13° giro - Galid Osman
10° giro - Rafael Suzuki
9° giro - Marcos Gomes
5° giro - Cesar Ramos
2° giro - Ricardo Zonta

Non partito
Denis Navarro

* escluso per non aver effettuato il pit-stop obbligatorio nella finestra regolamentare

Il campionato
1.Serra 270; 2.Fraga 236; 3.Barrichello 194; 4.Campos 183; 5.Wilson, Abreu 176; 7.Gomes 172; 8.Bueno 169; 9.Zonta 144; 10.Camilo 127.

Scarica
il magazine

Il magazine di ItaliaRacing ora disponibile anche per iPad, iPhone, Android

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone