24 Mar [18:29]

Catalunya, 2° giorno: Filippi si conferma

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
I primi test ufficiali dell’Auto GP 2011 che si sono chiusi a Barcellona hanno dato due indicazioni molto chiare: la prima è che, visti i distacchi ridottissimi, a ogni gara la lotta per la supremazia sarà durissima. La seconda è che la continua evoluzione del pacchetto tecnico ha reso la Lola-Zytek una delle monoposto più interessanti del panorama mondiale dei monomarca. Il miglior tempo fatto registrare nella due giorni catalana, l’1’31”933 di Luca Filippi, è infatti il crono più veloce mai fatto registrare sul Circuit de Catalunya da monoposto al di sotto di F.1 e GP2.

Il pilota piemontese lo ha realizzato nella sessione mattutina, quando la pista era più rapida, mentre nel pomeriggio il caldo ha rallentato il tracciato portando tutti i team a concentrarsi più sul lavoro di sviluppo che sulla prestazione. Alle spalle di Filippi, unico a scendere sotto il muro dell’1’32", si è piazzato Giovanni Venturini, proprio come era accaduto ieri. Staccato di soli due decimi, il rookie della Durango ha stupìto ancora una volta per la rapidità nel raggiungere la prestazione e la capacità di mantenerla. Dietro di lui si è piazzato un altro debuttante dell’Auto GP, Jon Lancaster, già in grado di sfruttare al massimo le gomme nuove.

Staccato di solo un decimo, Adrien Tambay ha realizzato il quarto tempo riportando in alto la DAMS e precedendo Adrian Zaugg: la prestazione del sudafricano merita di essere sottolineata perché è stata ottenuta nel turno pomeridiano, cioè quando la pista era più lenta. Zaugg ha preceduto il duo Lazarus formato da Fabrizio Crestani e Fabio Onidi, con i due che hanno staccato tempi quasi identici e in netta progressione rispetto al giorno precedente. A seguire un altro duo, quello della Ombra composto da Samuele Buttarelli e Kevin Ceccon. Già vicinissimi a piloti molto più esperti di loro, i due al pomeriggio si sono concentrati sulle simulazioni di gara e di pit-stop, ottenendo riscontri interessanti.

A chiudere la top ten, l’indonesiano Rio Haryanto, sempre più a suo agio con la vettura della DAMS poi Bruno Mendez e Marco Barba. Sergey Afanasiev, con la vettura della DAMS, ha chiuso con il tredicesimo tempo davanti alle due new-entry della giornata di oggi, Gabby Chaves e Daniel Mancinelli, entrambi in pista con TP Formula. Provenienti dalla F.3 italiana, i due erano al primo contatto con i 550 CV della Lola-Zytek, e hanno dunque mantenuto un approccio prudente puntando a conoscere la macchina quanto più possibile.

Nella foto, Luca Filippi

I tempi del 2° giorno, giovedì 24 marzo 2011

1 - Luca Filippi - Super Nova - 1’31”933
2 - Giovanni Venturini - Durango - 1’32”154
3 - Jon Lancaster - Campos - 1’32”334
4 - Adrien Tambay - DAMS - 1’32”446
5 - Adrian Zaugg - Super Nova - 1’32”499
6 - Fabrizio Crestani - Lazarus - 1’32”936
7 - Fabio Onidi - Lazarus - 1’32”968.
8 - Samuele Buttarelli - Ombra - 1’33”013
9 - Kevin Ceccon - Ombra - 1’33”138
10 - Rio Haryanto - DAMS - 1’33”188
11 - Bruno Mendez - Super Nova - 1’33”274
12 - Marco Barba - Campos - 1’33”340
13 - Sergey Afanasiev - DAMS - 1’33”595
14 - Gabby Chaves - TP Formula - 1’33”910.
15 - Daniel Mancinelli - TP Formula - 1’34”991
16 - Giuseppe Cipriani - Durango - 1’35”998

Scarica
il magazine

Il magazine di ItaliaRacing ora disponibile anche per iPad, iPhone, Android

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone