19 Giu [11:41]

Brno - Gara 1
Prima vittoria di Filippi

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
dall’inviato Valerio Faccini

Luca Filippi ha vinto nettamente la prima corsa del weekend ceco, riscattando l’errorino che in qualifica gli aveva impedito di conquistare la pole position. Ma gara-1 di Brno dell’Auto GP è stata caratterizzata da incidenti avvenuti al via e al primo giro oltre che dalla strategia errata del team Dams. Giovanni Venturini, Marco Barba e Francesco Dracone si sono urtati al via. Poco più in là, sempre nel corso del primo passaggio, Mendez ha invece posto fine alla propria gara ed a quella di Fabio Onidi e Adrien Tambay. La squadra francese ha invece commesso un errore di strategia, non richiamando Rio Haryanto ai box per effettuare il pit stop obbligatorio durante i primi giri, quando le auto viaggiavano dietro la safety car. Il pilota indonesiano ha così dovuto effettuare la sosta con pista libera perdendo la leadership che aveva volitivamente e meritatamente costruito dapprima in prove ufficiali, ieri, poi con un’ottimo spunto al via.

La cronaca
La pista è ancora umida dopo la pioggia caduta nella serata e nella nottata di ieri e la direzione gara decide di far percorrere un giro ai piloti per far costatare loro le condizioni dell’asfalto.

1° giro
Avviene subito un incidente nel rettilineo di partenza, con tre vetture coinvolte nelle retrovie: Venturini, Barba, Dracone. Fermi tutti e tre. Poco più in là, alla seconda curva, una sinistra in salita, altre tre auto finiscono fuoripista ritirandosi. Mendez stacca sullo sporco, s’intraversa, aggancia la monoposto di Onidi salendoci sopra, i due si girano e coinvolgono l’incolpevole Tambay. Entra subito in pista la safety car, con dietro di sè le nove auto superstiti che percorrono la pit lane, in quanto nel rettilineo di partenza si sta lavorando per togliere le auto di Venturini, Barba e Dracone. I piloti iniziano a fermarsi ai box per effettuare la sosta in regime di safety car.

5° giro
La gara riprende con Haryanto davanti a Buttarelli, Filippi, Crestani, Ceccon, Cipriani, Di Sabatino, Lancaster e Afanasiev che poco tempestivamente ha deciso di effettuare la sosta proprio quando la gara è ripartita. Lancaster a metà giro scavalca sia Di Sabatino sia Cipriani, e si istalla in sesta posizione.

6° giro
Buttarelli effettua il pit stop e scende in ottava piazza.

12° giro
Afanasiev passa Cipriani approfittando di un leggero lungo del veneto ed ora occupa l’ottava piazza.

13° giro
Haryanto effettua la sosta ai box. Filippi passa pertanto in testa, davanti a Crestani (a meno di un secondo), Ceccon, Lancaster. I primi quattro sono raccolti in 3”3. Haryanto rientra in pista alle spalle di Di Sabatino, ma davanti a Buttarelli, Afanasiev e Cipriani.

15° giro
Filippi allunga sugli inseguitori assicurandosi un margine sufficiente per vincere in tranquillità.

Nella foto, Luca Filippi

Domenica 19 giugno 2011, gara 1

1 - Luca Filippi - Super Nova - 17 giri 33’48”741
2 – Fabrizio Crestani - Lazarus - 3"350
3 - Kevin Ceccon - Ombra - 3"995
4 - Jon Lancaster – Super Nova – 4"963
5 - Pasquale Di Sabatino - TP - 30"279
6 - Rio Haryanto - Dams - 34"955
7 - Samuele Buttarelli - TP - 36"422
8 - Sergei Afanasiev - Dams - 37"358
9 - Giuseppe Cipriani - Durango - 54"192

Giro più veloce: Jon Lancaster 1’43”511

Ritirati
1° giro – Giovanni Venturini
1° giro – Francesco Dracone
1° giro – Marco Barba
1° giro – Adrien Tambay
1° giro – Fabio Onidi
1° giro – Bruno Mendez

Il campionato
1.Filippi 64; 2.Ceccon 60; 3.Venturini 49; 4.Afanasiev 44; 5.Tambay 39; 6.Onidi 38; 7.Crestani 24; 8.Buttarelli 22; 9.Di Sabatino 21; 10.Barba, Haryanto 16; 12.Mendez 14; 13.Lancaster 13.

Mendez e Venturini ammoniti
La direzione gara di Brno ha deciso in merito agli incidenti avvenuti al primo giro di gara-1. Giovanni Venturini e Bruno Mendez sono stati ritenuti responsabili di aver innescato i contatti che hanno portato al ritiro, oltre a loro stessi, anche a Francesco Dracone e Marco Barba (incidente sul rettilineo di partenza con Giovanni Venturini), ed a Fabio Onidi e Adrien Tambay (botto alla seconda curva causato da un errore in staccata di Mendez).
Venturini ha rimediato una reprimenda scritta, Mendez l’arretramento di dieci posizioni sulla griglia di partenza delle prossime due gare, ma la sanzione è sospesa e sarà applicata solo in caso di recidiva.

Scarica
il magazine

Il magazine di ItaliaRacing ora disponibile anche per iPad, iPhone, Android

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone