11 Nov [13:00]

Abu Dhabi - Qualifica
Leimer si conferma e segna la pole

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Massimo Costa

Si sono scambiati il team con il quale hanno gareggiato nel 2011 e alla fine hanno occupato le prime due posizioni e partiranno dalla prima fila nella main race. Fabio Leimer, con la Dallara della Racing Engineering, ha confermato quanto di buono messo in mostra nei test spagnoli di Jerez e Barcellona conquistando la sua prima pole in GP2. Lo svizzero non poteva concludere meglio il suo secondo anno nella categoria. Con una buona progressione ha conquistato nei minuti finali della qualifica la prima posizione con il tempo di 1'49"363.

Secondo posto invece per Dani Clos. Per tre anni alla Racing Engineering, lo spagnolo si è accordato con la Rapax per questa prova extra campionato di Abu Dhabi. Pur non avendo partecipato ai test invernali con la squadra italiana, Clos ha subito trovato un eccellente feeling e forte della grande esperienza maturata in GP2 (è il più "vecchio") ha spiccato il secondo tempo con 1'49"570. La sessione è stata un poco falsata nel finale da una bandiera rossa causata da Esteban Gutierrez, fuori alla curva otto. Il messicano era stato il più rapido nel turno libero, ma non ha saputo ripetersi e partirà dalla quarta fila.

Terzo tempo per Josef Kral. Il ceco con la vettura della Arden ha svolto un ottimo lavoro segnando il crono di 1'49"612. Con lui in seconda fila, Luiz Razia della Air Asia, abile nello sfruttare il momento giusto per fermare il tempo sull'1'49"649. Terza fila tutta britannica con Jolyon Palmer (Addax), al suo miglior risultato in GP2 dopo una stagione difficile, e Max Chilton (Carlin), anche lui reduce da un campionato non positivo. Bella prestazione per Kevin Ceccon del team Coloni. Il campione in carica dell'Auto GP ha occupato a lungo il quinto posto scivolando nel finale al settimo. Il suo ritorno in un weekend GP2 è stato di notevole livello e partirà a fianco di Gutierrez.

Primo dei debuttanti assoluti e nono sullo schieramento, Tom Dillmann. Il francese, secondo nella sessione libera, può dirsi soddisfatto e condividerà la quinta fila con Stefano Coletti (Coloni) decimo. Undicesimo era risultato Giacomo Ricci, subito al livello dei miglori dopo un anno trascorso lontano dalle monoposto. Il milanese, chiamato da Super Nova, è però stato penalizzato di 10 posizioni per il mancato rispetto delle bandiere gialle nel turno libero. Secondo tra i debuttanti, James Calado (Lotus ART), dodicesimo davanti al "collega" Nigel Melker (Dams). Gli altri italiani: Fabio Onidi con la Super Nova è risultato ventitreesimo, Rapax con la seconda monoposto affidata a Mihai Marinescu (al debutto assoluto, senza neanche un test effettuato) chiude lo schieramento mentre Trident ha Julian Leal diciottesimo e Stephane Richelmi ventesimo.

Nella foto, Fabio Leimer (Photo Pellegrini)

Lo schieramento di partenza di gara 1

1. fila
Fabio Leimer - Racing Engineering - 1'49"363
Dani Clos - Rapax - 1'49"570
2. fila
Josef Kral - Arden - 1'49"612
Luiz Razia - Air Asia - 1'49"649
3. fila
Jolyon Palmer - Addax - 1'49"697
Max Chilton - Carlin - 1'49"737
4. fila
Kevin Ceccon - Coloni - 1'49"751
Esteban Gutierrez - Lotus ART - 1'49"822
5. fila
Tom Dillmann - iSport - 1'50"070
Stefano Coletti - Coloni - 1'50"070
6. fila
James Calado - Lotus ART - 1'50"074
Nigel Melker - Dams - 1'50"147
7. fila
Marcus Ericsson - iSport - 1'50"230
Alexander Rossi - Air Asia - 1'50"236
8. fila
Antonio Felix Da Costa - Ocean - 1'50"276
Nathanael Berthon - Racing Engineering - 1'50"296
9. fila
Jake Rosenzweig - Addax - 1'50"374
Julian Leal - Trident - 1'50"374
10. fila
Rio Haryanto - Dams - 1'50"515
Stephane Richelmi - Trident - 1'50"600
11. fila
Giacomo Ricci - Super Nova - 1'50"074 *
Simon Trummer - Arden - 1'50"752
12. fila
Fabio Onidi - Super Nova - 1'51"052
Jan Charouz - Carlin - 1'51"407
13. fila
Mihai Marinescu - Rapax - 1'51"893
Nicolas Marroc - Ocean - 1'52"550 *

* Penalizzati di 10 posizioni per il mancato rispetto delle bandiere gialle nel turno libero

Scarica
il magazine

Il magazine di ItaliaRacing ora disponibile anche per iPad, iPhone, Android

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone