12 Nov [9:24]

Abu Dhabi - Main Race
Leimer domina, Ceccon quinto

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Massimo Costa

Vittoria e dominio di Fabio Leimer della Racing Engineering nella Main Race della prova extra campionato di Abu Dhabi. Partito dalla pole, lo svizzero ha sempre occupato la prima posizione vincendo con quasi 7" di vantaggio su Luiz Razia al termine di una corsa intelligente e impeccabile. Il brasiliano della Air Asia è stato l'unico a impensierire, seppure da lontano, Leimer conquistando un buon secondo posto. Sul terzo gradino del podio, per la prima volta in GP2, Jolyon Palmer. L'inglese, che aveva debuttato quest'anno nella categoria col team Arden, passato nelle file della Addax si è qualificato molto bene col quinto tempo. Al via ha tratto vantaggio dal contatto tra Josef Kral e Dani Clos ed ha subito occupato la terza piazza, mantenuta con determinazione fino al traguardo.

Stupisce però l'enorme divario rimediato dal resto del gruppo rispetto ai primi due classificati. Palmer infatti, ha subìto un distacco di 28"7, praticamente un secondo al giro. Marcus Ericsson, quarto per la iSport, si è fatto largo con forza e dal tredicesimo posto di partenza è risalito fino ai piedi del podio. Dietro lo svedese, ha terminato un eccellente Kevin Ceccon. L'italiano del team Coloni, campione Auto GP in carica, dopo la buona qualifica che lo aveva visto settimo, ha occupato a lungo il quarto posto, poi divenuto quinto dopo il pit-stop a vantaggio di Ericsson. Per Ceccon, una gara solida, con ottimi tempi e mai un cedimento, un ritmo elevato che gli ha permesso di tenersi a debita distanza i rookie Tom Dillmann (iSport), Antonio Felix Da Costa (Ocean) e James Calado (Lotus ART). Da notare che tra gli 11 rookie al via, piloti che non avevano mai partecipato a gare della Main Series o della Asia, mancavano il campione GP3 Valtteri Bottas e il campione F.3 Euro Series Roberto Merhi.

Sarà l'inglese Calado, vice campione GP3, a partire dalla pole nella corsa sprint grazie al ribaltamento dei primi otto di gara 1. Nona posizione per Nathanael Berthon, compagno del dominatore Leimer. Decimo ha concluso Stefano Coletti, con la seconda vettura del team Coloni. Il monegasco per un contatto con Esteban Gutierrez ha sofferto tutta la gara. Gran rimonta di Giacomo Ricci. Dopo l'ingiusta penalità sullo schieramento (vedi precedente news), il milanese della Super Nova da ventunesimo si è prodigato per tentare di raggiungere l'ottavo posto. Non ce l'ha fatta, ma gli va dato il merito di aver ravvivato la corsa. E viene da pensare dove poteva arrivare se fosse partito, come da tempo in qualifica, dalla sesta fila.

Esteban Gutierrez ha rovinato subito la sua corsa per l'ala anteriore danneggiata. Di peggio hanno fatto Dani Clos, che con Rapax partiva dalla prima fila, e Josef Kral, urtatisi alla prima curva. Peccato perché sarebbe stato interessante vedere se Clos poteva infastidire Leimer. Max Chilton è finito fuori pista subito, forse per un problema ai freni. Alexander Rossi, miglior rookie della World Series Renault si è piazzato solamente tredicesimo. Fabio Onidi, penalizzato con un drive through per non rispetto delle gialle, ha visto il traguardo diciottesimo dopo essere stato sempre nelle zone basse della classifica.

La cronaca

Partenza
Leimer scatta bene dalla pole e tiene il comando. Clos, in prima fila, e Kral, in seconda, entrano leggermente in collisione e il ceco va in testacoda. Poca fortuna anche per lo spagnolo che si ritira. Razia è quindi secondo davanti a Palmer e Gutierrez, protagonista di uno strepitoso avvio dalla quarta fila. Ceccon è quinto.

1° giro
Leimer conduce su Razia, Palmer, Gutierrez, Ceccon, Dillmann, Ericsson, Coletti, Calado, Da Costa.

2° giro
Gutierrez ha l'ala danneggiata mentre Chilton ha dei problemi ai freni e finisce fuori pista alla curva 1.

3° giro
Gutierrez si ferma per riparare l'ala anteriore. Leimer ha 1"5 su Razia. Terzo è Palmer, quarto è Ceccon, Coletti è 7°, Ricci 14°, Onidi 18°.

4° giro
Il ritmo di Leimer è insostenibile per il resto della pattuglia. Razia si trova a 1"7, il terzo, Palmer è a 6"2 mentre Ceccon si ritrova addirittura a 12"8.

5° giro
Da Costa ha superato Coletti per il 7° posto.

6° giro
Leimer impressiona e segna un nuovo giro più veloce in 1'53"008. Coletti è il primo a fermarsi per il cambio gomme seguito da Trummer e Leal.

7° giro
Ricci va al pit-stop. Duello tra Rossi e Berthon per il 9° posto con l'americano che commette un errore e il francese lo passa. Anche Melker supera Rossi che va al pit-stop.

8° giro
Leimer ha un vantaggio di 3"1 su Razia, 9"6 su Palmer, 14"7 su Ceccon che tiene bene il 4° posto. Dillmann gli è a 2"2.

10° giro
Pit-stop per Ceccon. Ericsson supera Dillmann per il 5° posto.

11° giro
Rosenzweig e Haryanto entrano in contatto. Rossi ha il giro più veloce in 1'52"625.

12° giro
Pit-stop per Razia e Dillmann. Leimer ha 10"9 su Palmer.

13° giro
Pit per Ericsson. Solo Leimer, Palmer, Haryanto e Marroc non hanno fatto il cambio gomme.

14° giro
Pit per Leimer.

15° giro
Palmer e Marroc ai box mentre Razia segna il gpv in 1'52"530.

17° giro
Leimer è primo con 4"7 su Haryanto che ancora deve fermarsi per il pit. Dietro al rookie della Dams, spinge forte Razia che riesce a sopravanzarlo. A 15"7, Palmer, a 19"5 Ericsson che al pit ha passato Ceccon.

18° giro
Haryanto è l'ultimo ad affrontare il pit. Leimer gpv in 1'52"131. Coletti perde una posizione a vantaggio di Da Costa.

19° giro
La situazione: Leimer, Razia, Palmer, Ericsson, Ceccon, Dillmann, Da Costa, Coletti, Calado, Rossi, Berthon, Ricci, Leal, Haryanto, Kral, Melker, Rosenzweig, Trummer, Onidi, Marroc, Marinescu, Charouz, Richelmi, Gutierrez.

20° giro
Si ripropone il duello Rossi-Berthon e il francese infila l'americano per il 10° posto.

22° giro
Calado e Berthon superano Coletti nella medesima curva. Il monegasco passa da 8° a 10°.

23° giro
Leimer gpv in 1'51"493.

24° giro
Alla curva 9, nelle retrovie Trummer è lungo e frana su Rosenzweig. Kral (16°) riceve la bandiera nera e arancio per l'ala danneggiata.

25° giro
Le posizioni sembrano cristallizzate: Leimer è primo con 4"5 su Razia, a 23"2 Palmer, a 24"5 Ericsson, a 28"8 Ceccon non impensierito da Dillmann, Da Costa, Calado, Berthon, Coletti. Ricci è 12°, Onidi 16°.

26° giro
La gran rimonta di Ricci vede l'italiano salire 11°.

28° giro
Drive through per Onidi che ha ignorato le bandiere gialle.

Ultimo giro
Leimer vince facile con 6"9 su Razia e un abisso, 28"7, su Palmer, al primo podio. Bel quinto posto per Ceccon. Decimo Coletti, undicesimo Ricci, diciottesimo Onidi.

Nella foto, la partenza con Leimer davanti, Clos stretto tra Razia e Kral un attimo prima del contatto, e Ceccon a ruote fumanti (Photo Pellegrini)

Sabato 12 novembre 2011, Main Race

1 - Fabio Leimer - Racing Engineering - 31 giri 58'53"563
2 - Luiz Razia - Air Asia - 6"911
3 - Jolyon Palmer - Addax - 28"708
4 - Marcus Ericsson - iSport - 29"812
5 - Kevin Ceccon - Coloni - 36"619
6 - Tom Dillmann - iSport - 41"518
7 - Antonio Felix Da Costa - Ocean - 42"496
8 - James Calado - Lotus ART - 45"669
9 - Nathanael Berthon - Racing Engineering - 51"345
10 - Stefano Coletti - Coloni - 1'02"481
11 - Giacomo Ricci - Super Nova - 1'08"632
12 - Rio Haryanto - Dams - 1'13"503
13 - Alexander Rossi - Air Asia - 1'16"572
14 - Nicolas Marroc - Ocean - 1'28"973
15 - Nigel Melker - Dams - 1'30"328
16 - Julian Leal - Trident - 1'33"669
17 - Mihai Marinescu - Rapax - 1'35"344
18 - Fabio Onidi - Super Nova - 1'43"541*
19 - Stephane Richelmi - Trident - 1 giro
20 - Josef Kral - Arden - 1 giro
21 - Esteban Gutierrez - Lotus ART - 1 giro

* Penalizzato di 20"

Giro più veloce: Fabio Leimer 1'51"493

Ritirati
1° giro - Dani Clos
2° giro - Max Chilton
18° giro - Jan Charouz
23° giro - Simon Trummer
23° giro - Jake Rosenzweig

* Per l'incidente causato con Rosenzweig, Trummer sconterà 10 posizoni di penalità sulla griglia di partenza di gara 2.

Scarica
il magazine

Il magazine di ItaliaRacing ora disponibile anche per iPad, iPhone, Android

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone