8 Mar [13:03]

Test a Montmelò - 6° turno LIVE
Dillmann al comando, Coletti insegue

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Dall'inviato Antonio Caruccio

Ore 16:00
Conclusi i test prestagione della GP2 per questo 2012. Davanti a tutti chiude il team Rapax con alla guida il francese Dillmann, che per soli 213 millesimi non è stato sopravanzato da Stefano Coletti. L’italomonegasco guida una Dallara preparata dal team Coloni, con una lotta al vertice tra squadre tricolori che continua anche grazie al terzo posto ottenuto da Crestani, portacolori Lazarus. Buono il quarto tempo di Felipe Nasr, che con la sua Dams ha preceduto Lancaster, di Ocean e Marcus Ericsson. Lo svedese di iSport torna nelle prime posizioni dopo aver sperimentato varie soluzioni che sembravano avergli fatto perdere la retta via dopo Jerez.

Settimo Davide Valsecchi, in ottima forma sul passo gara, davanti a Fabio Onidi, che continua a far parlare di sé in questo inizio di campionato. Il milanese ha dimostrato uno scatto fenomenale nelle prove di partenza. In chiusura di Top-10 la seconda Rapax, guidata dal rientrante Ricardo Teixeira, mentre le Trident di Richelmi e Leal, dopo la brillante prestazione di ieri pomeriggio, si sono oggi concentrate su delle differenti prove di assetto. Positivo apprendistato di Giancarlo Serenelli in Lazarus, diciassettesimo quest’oggi ed in grado di migliorare costantemente dal suo primo contatto martedì mattina. Il carrozzone GP2 è ora pronto per imbarcarsi verso Sepang, dove prenderà il via la nuova stagione 2012.

I tempi del 6° turno, giovedì 7 marzo 2012

1 – Tom Dillmann – Rapax – 1’29”705 – 33 giri
2 – Stefano Coletti – Coloni – 1’29”918 - 24
3 – Fabrizio Crestani – Lazarus – 1’30”385 - 13
4 – Felipe Nasr – Dams – 1’30”740 – 36
5 – Jon Lancaster – Ocean – 1’30”890 - 26
6 – Marcus Ericsson – iSport – 1’31”175 - 31
7 – Davide Valsecchi – Dams – 1’31”197 - 37
8 – Fabio Onidi – Coloni – 1’31”324 - 25
9 – Jolyon Palmer - iSport – 1’31”352 - 36
10 – Ricardo Teixeira – Rapax – 1’31”406 - 35
11 – Luiz Razia – Arden – 1’31”611 - 56
12 – Nigel Melker – Ocean – 1’32”295 - 28
13 – Stephane Richelmi – Trident – 1’32”339 - 31
14 – Giedo Van Der Garde – Catheram – 1’32”364 - 51
15 – Julian Leal – Trident – 1’32”923 - 41
16 – Max Chilton – Carlin – 1’33”459 - 52
17 – Giancarlo Serenelli – Lazarus – 1’33”529 - 22
18 – James Calado – Lotus – 1”33”579 - 52
19 – Esteban Gutierrez – Lotus – 1’33”847 - 50
20 – Johnny Cecotto – Addax – 1’34”086 - 52
21 – Josef Kral – Addax – 1’34”088 - 40
22 – Nathaneal Berthon – Racing Engineering – 1’34”495 - 39
23 – Fabio Leimer – Racing Engineering – 1’34”521 - 34
24 – Rodolfo Gonzalez – Catheram – 1’34”750 - 46
25 – Rio Haryanto – Carlin – 1’35”312 - 15
26 – Simon Trummer – Arden – Senza tempo

Ore 15:30
Coletti col tempo di 1'29"918 riduce a due decimi il ritardo da Dillmann. Melker è quindicesimo dopo il suo secondo run.

Ore 15:20
Coletti tenta l'assalto e si porta al secondo posto con 652 millesimi di ritardo da Dillmann.

Ore 15:00
Dillmann continua a mantenere la Rapax davanti a tutti. Scavalca il compagno Valsecchi invece il brasiliano Nasr, che resta però poi fermo in pista provocando una bandiera rossa. Già detto di Coletti che ha scalato la classifica fino al settimo posto, resta da vedere il potenziale di Melker, ancora fermo ai box come ieri pomeriggio quando poi concluse secondo.

I tempi
1 – Tom Dillmann – Rapax – 1’29”705
2 – Fabrizio Crestani – Lazarus – 1’30”385
3 – Felipe Nasr – Dams – 1’30”740
4 – Davide Valsecchi – Dams – 1’31”197
5 – Fabio Onidi – Coloni – 1’31”324
6 – Ricardo Teixeira – Rapax – 1’31”406
7 – Stefano Coletti – Coloni – 1’31”596
8 – Jon Lancaster – Ocean – 1’32”072
9 – Stephane Richelmi – Trident – 1’32”339
10 – Giedo Van Der Garde – Catheram – 1’32”364
11 – Julian Leal – Trident – 1’32”923
12 – Luiz Razia – Arden – 1’33”421
13 – Max Chilton – Carlin – 1’33”544
14 – James Calado – Lotus – 1”33”579
15 – Esteban Gutierrez – Lotus – 1’33”847
16 – Josef Kral – Addax – 1’34”111
17 – Marcus Ericsson – iSport – 1’34”162
18 – Giancarlo Serenelli – Lazarus – 1’34”279
19 – Johnny Cecotto – Addax – 1’34”297
20 – Jolyon Palmer - iSport – 1’34”717
21 – Fabio Leimer – Racing Engineering – 1’34”962
22 – Rodolfo Gonzalez – Catheram – 1’35”018
23 – Rio Haryanto – Carlin – 1’35”312
24 – Nathaneal Berthon – Racing Engineering – 1’35”318
25 – Simon Trummer – Arden – Senza tempo
26 – Nigel Melker – Ocean – Senza tempo

Ore 14:48
Riportato ai box il colombiano di Trident, riparte la sessione con in pista Teixeira, Nasr e Serenelli.

Ore 14:43
Mentre in vetta alla classifica non cambiano, la sessione viene interrotta con una bandiera rossa per recuperare la vettura di Julian Leal, fermatasi lungo il vecchio tracciato. Intanto ha recuperato importanti posizioni Coletti, sesto in 1'31"596, davanti al connazionale Richelmi.

Ore 14:00
Va in archivio la prima ora di questo sesto ed ultimo turno di test a Montmelò. Dillmann mantiene la vetta, con Crestani alle sue spalle. Il portacolori di Lazarus questa mattina non è riuscito a sfruttare al meglio i treni di gomma nuova a causa del traffico, ma il secondo posto di questo momento dimostra il buon potenziale della squadra diretta da Tancredi Pagiaro. Terzo Valsecchi, ormai una garanzia di competitività per queste prove. Ottimo quarto Fabio Onidi, decisamente competitivo nel giro secco in condizione da qualifica, mentre il compagno Stefano Coletti si è concentrato questa mattina sul lavoro in ottica gara. Chiude la Top-5 l'altra Rapax, affidat alle mani di Ricardo Teixeira. In pista anche Trident, con Richelmi ottavo e Leal decimo.

Nella foto, Tom Dillmann (Photo Pellegrini)

I tempi
1 – Tom Dillmann – Rapax – 1’29”705
2 – Fabrizio Crestani – Lazarus – 1’30”385
3 – Davide Valsecchi – Dams – 1’31”197
4 – Fabio Onidi – Coloni – 1’31”324
5 – Ricardo Teixeira – Rapax – 1’31”406
6 – Giedo Van Der Garde – Catheram – 1’32”364
7 – Josef Kral – Addax – 1’34”111
8 – Stephane Richelmi – Trident – 1’34”150
9 – Marcus Ericsson – iSport – 1’34”162
10 – Julian Leal – Trident – 1’34”630
11 – Jolyon Palmer - iSport – 1’34”717
12 – Luiz Razia – Arden – 1’34”772
13 – Rodolfo Gonzalez – Catheram – 1’35”018
14 – Max Chilton – Carlin – 1’35”234

Ore 13:41
La sessione riparte con 11 vetture in pista.

Ore 13:35
Sessione interrotta per la seconda uscita della giornata di Trummer. L'elvetico è finito contro la barriere, rompendo ala e sospensione anteriore.

Ore 13:30
Solo gli italiani continuano a lavorare senza sosta. Mentre le altre squadre continuano a restare fermi ai box, in pista il miglior tempo è andato nelle mani di Tom Dillmann, in 1'29"705 al termine delle otto tornate completate con la Rapax. Alle sue spalle il lombardo Davide Valsecchi, con 1"492 di ritardo, davanti all'altro alfiere di Rapax, Ricardo Teixeira.

Ore 13:00
Come previsto, parte con un'ora di anticipo l'ultimo turno di test in programma dalla GP2 per la posta di Montmelò. Dopo questo pomeriggio le squadre prepareranno i bancali da inviare in Malesia, pronti per la prima gara della stagione 2012. I primi a scendere in pista sono i piloti Rapax, Ricardo Teixeira e Tom Dillmann. Dai riscontri di questi test appare come la compagine veneta abbia contribuito nel 2011 alla formazione di Julian Leal. Il colombiano, ora in forze alla Trident, ha dimostrato un enorme potenziale, divenendo una delle maggiori sorprese di questi test prestagione.

Scarica
il magazine

Il magazine di ItaliaRacing ora disponibile anche per iPad, iPhone, Android

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone