1 Set [13:44]

Donington - Gara 1
Ghirelli ritrova la vittoria ed è leader

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Claudio Pilia

Vittorio Ghirelli si è imposto nella prima gara dell’Auto GP sul circuito britannico di Donington e si è portato in testa al campionato. Il pilota italiano, la cui ultima vittoria risaliva allo scorso 5 maggio all’Hungaroring di Budapest, è tornato a calcare il gradino più alto del podio grazie a una gara accorta e alla scelta perfetta del rientro ai box per il pit-stop obbligatorio, riaccendendo così la sfida a tre per il titolo. La strategia ha funzionato perfettamente nei confronti del compagno di squadra indiano Narain Karthikeyan, che non ha capitalizzato al massimo la pole position e si è dovuto accontentare di chiudere al secondo posto, dando peraltro una doppietta al team Super Nova.

Che fosse la giornata di Ghirelli lo si era capito già all’ottavo giro, quando ha rimediato alla sua partenza incerta, approfittando di un bloccaggio in frenata di Kevin Giovesi alla curva Coppice e riprendendosi la seconda piazza ottenuta in qualifica. Proprio il driver comasco non è riuscito a rispondergli, visto il ritmo subito imposto dal 19enne di Fasano, accontentandosi di un podio che comunque ha confermato quanto di buono fatto con il team di Piercarlo Ghinzani, il quale ha trovato anche il buon quarto posto dell’altro suo pilota, Robert Visoiu.

Alle loro spalle, Sergio Campana si è assicurato una ghiotta quinta posizione, alla luce del kappaò di Kimiya Sato, rimanendo così in scia a Ghirelli nella corsa al campionato. Il modenese, venuto ai ferri corti con il giapponese nel corso del 18esimo giro - facendosi superare dopo la sosta ai box, anche a causa delle gomme fredde -, un giro più tardi ha poi approfittato del colpo di scena del rivale. Sato, infatti, non è riuscito ad uscire dalla ghiaia all’esterno della curva McLean, ritirandosi a due tornate dalla bandiera a scacchi e scivolando, in un colpo solo, in terza posizione nel campionato piloti.

Da segnalare il buon nono posto di Andrea Roda con la monoposto del team Virtuosi UK, che dopo il brutto botto nei test di venerdì ha recuperato il tempo perduto, finendo davanti alla Lola Euronova di Yoshitaka Kuroda e Roberto La Rocca (Comtec-Virtuosi). Quest’ultimo è stato chiamato a rimediare all’errore nelle fasi iniziali alla Goddards, sbagliando la frenata e andato lungo. Il giovane pilota venezuelano, all’esordio nello scorso appuntamento del Nurburgring, non è riuscito ad ottenere sul filo di lana un piazzamento nella top 10, distaccando però il russo Max Snegirev, autore di un testacoda (con qualche brivido, per i piloti che sopraggiungevano) al 12esimo giro.

Photo 4

Domenica 1 settembre 2013, gara 1

1 - Vittorio Ghirelli - Super Nova - 21 giri 28'06"082
2 - Narain Karthikeyan - Super Nova - 0"479
3 - Kevin Giovesi - Ghinzani - 6"354
4 - Robert Visoiu - Ghinzani - 8"382
5 - Sergio Campana - Ibiza - 9"862
6 - Daniel De Jong - Manor MP - 10"708
7 - Tamas Pal Kiss - Ibiza - 14"510
8 - Meindert Van Buuren - Manor MP - 35"074
9 - Andrea Roda - Virtuosi UK - 36"257
10 - Yoshitaka Kuroda - Euronova - 40"971
11 - Roberto La Rocca - Comtec by Virtuosi - 41"342
12 - Max Snegirev - Virtuosi UK - 52"684
13 - Michele La Rosa - MLR71 - 1'04"529

Ritirati
17° giro - Kimiya Sato

Scarica
il magazine

Il magazine di ItaliaRacing ora disponibile anche per iPad, iPhone, Android

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone