24 Mar [14:03]

Il GP di Malesia a rischio dal 2016

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Stefano Semeraro

Anche la Malesia rischia di dover salutare la F.1. Gli organizzatori del GP asiatico infatti non sono per nulla soddisfatti del contratto che è stato proposto loro dalla FOM nell’incontro che si è svolto la settimana scorsa a Londra. In calendario da 17 anni, il GP è in rosso da almeno dieci e a ripianare le spese ci ha pensato sino ad oggi il governo malese. Che però per il futuro non ha più intenzione di aprire le casse. «Vorremmo un accordo in cui tutti avessero un vantaggio. Al momento le cose che non vanno bene sono parecchio, ma se potessimo trattare appena un po’ saremmo pronti a firmare per altri tre anni», ha spiegato il direttore del circuito di Sepang Mokhzani Mahatir.

«Del resto è noto che la Petronas (il colosso petrolifero malese, ndr) ha rinnovato la sponsorizzazione alla Mercedes per altri tre anni, quindi è bene che la F.1 continui a far tappa qui almeno per lo stesso periodo». Ecclestone ha già dimostrato di non curarsi troppo di questi “particolari” con l’abolizione del GP di Germania.

Ma Stoccarda sarebbe disposta a veder saltare anche la feconda gara “casalinga”? Forse sarebbe il momento che organizzatori e team si facessero sentire nei confronti di un management molto miope che pur di incassare qualche dollaro in più è evidentemente disposto a smantellare il Circus andando contro gli interessi dei suoi stessi protagonisti.

Photo 4

Scarica
il magazine

Il magazine di ItaliaRacing ora disponibile anche per iPad, iPhone, Android

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone