27 Ago [17:06]

Barum - Finale
Kopecky da padrone di casa

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Marco Minghetti

Padrone della gara dall’inizio alla fine, Jan Kopecky ha scritto il proprio nome per la settima volta nell’albo d’oro del Rally Barum. E per il ceco è stata una specie di cavalcata solitaria visti gli 11 successi parziali sulle 15 prove speciali disputate. E in un Europeo mai così aperto come quest’anno, è così arrivato anche il sesto vincitore diverso anche se, in ottica campionato, la lotta al titolo rimane ancora aperta solo per Kajetanowicz e per Magalhaes.

Rallentato da diversi problemi tecnici, Alexey Lukyanuk ha comunque raccolto un bellissimo secondo posto, un buyon balsamo dopo il tremendo incidente che a maggio lo aveva bloccato in un letto d’ospedale. Terzo gradino del podio, invece, finito nelle menai di Roman Kresta bravo, dopo il ritiro di Vaclav Pech (bloccato da una doppia foratura…), a sorpassare proprio sul filo di lana il connazionale Tomas Kostka.

Sorpasso subito in extremis anche da Marijan Griebel da parte dal campione polacco Kajetanowicz. Il giovane tedesco, comunque si è aggiudicato alla grande la classifica degli Under 28. Successo, questo, che gli ha anche garantito la vittoria del campionato di categoria con due gare d'anticipo. Tra gli Under 27, invece, vittoria per Aleks Zawada che ha avuto vita facile visti i problemi di Chris Ingram e Jari Huttunen.
Rivincita per Tibor Erdi che, dopo lo sfortunato finale del Rreszow quando fu costretto al ritiro a pochi passo dal traguardo, a Zlin si è imposto con largo vantaggio. Tra le lady, seconda vittoria stagionale per la spagnola Emma Falcon davanti ad Emma Molinaro.

La classifica finale

1. Kopecky-Dresler (Skoda Fabia R5) - 1.56’15”2
2. Lukyanuk-Arnautov (Ford Fiesta R5) + 55”5
3. Kresta-Stary (Skoda Fabia R5) + 1’22”8
4. Kostka-Kucera (Skoda Fabia R5) + 1’25”8
5. Kajetanowicz-Baran (Ford Fiesta R5) + 2’06”4
6. Griebel-Kopczyk (Skoda Fabia R5) + 2’08”3
7. Kocy-Schovaneck (Skoda Fabia R5) + 2’51”6
9. Magalhaes-Magalhaes (Skoda Fabia R5) + 3’24”5
10. Bouffier-Panseri (Ford Fiesta R5) + 3’30”8

Scarica
il magazine

Il magazine di ItaliaRacing ora disponibile anche per iPad, iPhone, Android

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone