8 Ott [16:55]

Catalunya - Finale
Trionfo di Meeke, Ogier vede il titolo

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Marco Minghetti

La rossa C3 con il numero 7 interrompe il contatto dell’ultima fotocellula e sono in tanti a tirare un sospiro di sollievo. Sia al quartier generale della Citroen, sul quale finalmente torna a splendere il sole, sia all’interno dell’abitacolo con Kris Meeke e Pal Nagle che si stringono sorridendo vigorosamente la mano.
Hanno fatto davvero un gran lavoro i due. Arrivati in Catalunya con una bella scimmia sulla spalla, reduci da una lunga sequenza di amari ritiri, culminati con un paio di gare di stop, i due britannici hanno sfoderato finalmente una prestazione convincente, culminata dal quasi percorso netto dell’ultima giornata quando, con la gara già in pugno, hanno preferito evitare rilassamenti e hanno continuato a di inanellare successi in serie. Solo nella Power Stage Dani Sordo è riuscito a precedere di 3”5 i leader della gara.

Tagliato il traguardo dell’ultima piesse per Meeke è stato anche il tempo di assaporare una gioia dolce come il miele. Ad aspettarlo festanti, infatti, c’erano la moglie e i suoi piccoli che, ciuccio ben posizionato in bocca, non si sono fatti pregare per salutarlo con un tenerissimo high five. “Mia moglie viene raramente alle gare e quindi per me si tratta di un momento davvero speciale - ha detto a caldo il vincitore - Così come è speciale ricordare che proprio venti anni fa ero su queste strade a fare il tifo per Colin McRae. È davvero incredibile vincere qui, ma per me il weekend è stato perfetto, come perfetta è stata la vettura che il team mi ha messo a disposizione. Il team non mi aveva dato fiducia dopo i danni che avevo fatto, ma ora cercherò di ottenere il massimo anche nelle ultime due gare della stagione ”.

A fare compagnia al nordirlandese della Citroen sul podio di Salou si sono ritrovati così Sébastien Ogier e Ott Tanak, con il francese che, terzo nella Power Stage, ha così portato a 37 punti il vantaggio sul suo più diretto inseguitore, diventato, dopo la gara spagnola proprio il compagno di squadra. In pratica, per il quattro volte campione del mondo, il prossimo appuntamento in Galles potrebbe già diventare il match point in ottica iridata. E vista la confidenza dimostrata dal francese il primo girono sulla terra del Catalunya, sembra davvero difficile per i suoi avversari tentare il colpo a sorpresa. Ma la doppietta M-Sport vuole anche dire l’ennesimo fine settimana perfetto per il team di Malcolm Wilson che, se anche non dovesse arrivare il sospirato appoggio ufficiale della Ford, potrà davvero essere orgoglioso di quanto fatto non solo in questa stagione.

E tra i sorridenti di fine gara bisogna sicuramente inserire Juho Hanninen, che in un finale di stagione in netto crescendo sta facendo ricredere i tanti (troppi) denigratori che, col ditino puntato, hanno stigmatizzato i deludenti risultati di inizio anno. In realtà il finlandese ha pagato il noviziato di chi si è affacciato quasi da esordiente sul palcoscenico iridato. Non da meno possono essere soddisfatti sia Mads Ostberg sia Stéphane Lefebvre rispettivamente quinto e sesto. Pollice verso, invece per il team Hyundai al gran completo. Una vera disfatta culminata con il ritiro definitivo di Neuville nella mattinata di domenica. Per il belga è arrivato, in fotocopia, il problema che aveva messo KO Sordo e Mikkelsen il sabato: la rottura di una sospensione dopo aver incocciato una roccia.

In RC2, il dominatore delle prime due giornate Eric Camilli è stato costretto a rallentare dalla rottura di un differenziale. La disavventura del francese ha così dato semaforo verde al compagno Teemu Suninen con l’altra Ford Fiesta R5. Il finlandese ha saputo ben gestire il grande ritorno di Jan Kopecky sempre molto forte sull’asfalto. Quinta posizione per Simone Tempestini, finito quattordicesimo assoluto, mentre lontanissimo si è classificato Fabio Andolfi con la Hyundai di Aci Team Italia.

La classifica finale

1 - Meeke-Nagle (Citroen C3 WRC ’17) - 3.01’21”1
2 - Ogier-Ingrassia (Ford Fiesta WRC '17) + 28”0
3 - Tanak-Jarveoja (Ford Fiesta WRC '17) + 33”0
4 - Hanninen-Lindstrom (Toyota Yaris WRC '17) + 54”1
5 - Ostberg-Eriksen (Ford Fiesta WRC '17) + 2’26”2
6 - Lefebvre-Moreau (Citroen C3 WRC '17) + 2’43”0
7 - Evans-Barritt (Ford Fiesta WRC '17) + 4’37”4
8 - Suninen-Markkula (Ford Fiesta WRC '17) + 8’22”7
9 - Kopecky-Dresler (Skoda Fabia R5) + 8’54”5
10 - Veiby-Skiarmoen (Skoda Fabia R5) + 9’04”8

Classifica Piloti
1.Ogier 198; 2.Tanak 161; 3.Neuville 160; 4.Latvala 123; 5.Sordo 94; 6.Evans 93; 7.Hanninen 71; 8.Breen 64; 9.Meeke 60; 10.Paddon 54.

Classifica Costruttori
1.Ford M-Sport 358; 2.Hyundai Motorsport 275; 3.Toyota Gazoo Racing 225; 4.Citroen Total Abu Dhabi 198.

Scarica
il magazine

Il magazine di ItaliaRacing ora disponibile anche per iPad, iPhone, Android

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone