18 Dic [10:19]

Prealpi Master Show - Finale
Vince Trentin, Latvala regala spettacolo

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Massimiliano Ruffini

Si chiude con il successo di Mauro Trentin e Alice De Marco il Prealpi Master Show 2017. Il pilota trevigiano, nonostante abbia ormai diradato i suoi impegni sportivi, non manca mai nella gara di casa e quest'anno ne ha approfittato per cogliere il quinto - sudato - successo.
Nonostante partissero con i favori del pronostico, Trentin-De Marco (nella foto by M51) hanno prima penato per un problema al freno a mano quindi, nel finale, per noie all'interfono. A ciò si sono aggiunte le ottime performance di un gruppetto di ragazzi armati di vetture R5, che li hanno messi costantemente sotto pressione.

Secondo, ad appena 2"3 dal vincitore, è giunto Giacomo Scattolon, già campione italiano junior, autore di un finale di gara strepitoso dopo aver preso la giusta confidenza con la Skoda. Meno fortuna ha avuto Alessandro Bettega: rallentato da un sensore che gli ha fatto perdere 40 secondi, è stato poi abilissimo a recuperare fino alla quarta posizione. Nicolò Marchioro, Giacomo Costenaro ed Edoardo Bresolin (quest'ultimo primo leader della gara) si sono tutti fermati nel giro di pochi minuti, a metà gara, danneggiando le rispettive Peugeot 208 con le quali erano in piena lotta per il podio.
Il terzo posto è così andato a Michele Piccolotto, bravo a raggiungere la top 3 al Master Show, risultato che gli mancava dal 2012. Per il bassanese buon debutto su Skoda, con feeling immediato al volante della vettura ceca.

Bagno di folla per tutti i piloti in gara, con la prova speciale affollata da migliaia di persone. Diversi fan hanno anche inseguito per riordino e parco assistenza Mikko Hirvonen e Jari-Matti Latvala. I due finlandesi, entrambi vice campioni del mondo per ben quattro volte, hanno iniziato le rispettive carriere con il Motoring Club di Gabriele Favero e non perdono occasione per tornare in Italia in occasione della kermesse organizzata dal sodalizio trevigiano.
Peccato per Hirvonen, tradito a metà gara dalla sua Ford Escort Mk2. Latvala invece (Toyota Celica) è giunto solo secondo tra le storiche a causa di una piccola divagazione: a batterlo il bravo Simone Romagna, al via su Lancia Delta. Ma l'attenzione del pubblico era tutta per i finlandesi con Latvala veramente instancabile nel regalare a chiunque li chiedesse autografi e selfie.

La classifica finale

1. Trentin-De Marco (Ford Fiesta Wrc) in 28'21"6
2. Scattolon-Zanini (Skoda Fabia R5) a 2"3
3. Piccolotto-Cenere (Skoda Fabia R5) a 38"4
4. Bettega-Scattolin (Ford Fiesta R5) a 44"9
5. Cobbe-Turco (Ford Focus Wrc) a 46"9
6. Stefan-Zortea (Skoda Fabia R5) a 47"1
7. Oriella-Tommasini (Ford Fiesta Wrc) a 47"3
8. Versace-Caldart (Skoda Fabia R5) a 1'06"9
9. Bergamo-Simioni (Peugeot 208 T16) a 1'07"7
10. Laurencich-Florean (Hyundai i20 R5) a 1'10"0

Scarica
il magazine

Il magazine di ItaliaRacing ora disponibile anche per iPad, iPhone, Android

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone