16 Mag [9:09]

Indy - Libere 2
Bene Newgarden, Rosenqvist a muro

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Marco Cortesi

Anche quest’anno, la nuova vettura dell’IndyCar si sta rivelando tostissima da guidare. Dopo l’incidente di Fernando Alonso la mattina, il pomeriggio di Indy ha visto Felix Rosenqvist finire pesantemente a muro dopo aver perso la vettura nel traffico. Lo svedese non ha riportato conseguenze fisiche nonostante due botte degne di nota, mentre Will Power, che sopraggiungeva l’ha schivato in tempo. In pista, Josef Newgarden ha comandato il gruppo con un tempo leggermente più alto rispetto al primo giorno, mentre Scott Dixon ha preceduto al secondo posto Spencer Pigot e Santino Ferrucci. Quinto posto per Helio Castroneves e Sebastien Bourdais.

Molti piloti hanno focalizzato i loro sforzi sulle simulazioni di qualifica, girando senza scia. Il più veloce è stato Alexander Rossi - che ha girato esclusivamente “in solitaria” - mentre anche Tony Kanaak si è un po’ ripreso dopo un inizio di weekend devastante. Si è visto anche Patricio O’Ward, che nella mattinata ha completato il Rookie Orientation Program. Non ha fatto in tempo a rientrare in pista Alonso, che nei primi due giorni di attività si è trovato suo malgrado a percorrere pochi chilometri. Avrà comunque modo di recuperare.



Mercoledì 15 maggio 2019, libere 2

1 - Josef Newgarden (Dallara-Chevy) – Penske - 228.856 mph (368.308 kmh)
2 - Scott Dixon (Dallara-Honda) – Ganassi - 228.835
3 - Spencer Pigot (Dallara-Chevy) – ECR - 228.658
4 - Santino Ferrucci (Dallara-Honda) – Coyne - 228.561
5 - Helio Castroneves (Dallara-Chevy) – Penske - 228.441
6 - Sebastien Bourdais (Dallara-Honda) – Coyne - 228.271
7 - Zach Veach (Dallara-Honda) – Andretti - 228.057
8 - Charlie Kimball (Dallara-Chevy) – Carlin - 227.472
9 - Ed Jones (Dallara-Chevy) – ECR - 227.304
10 - Ed Carpenter (Dallara-Chevy) – ECR - 227.192
11 - Kyle Kaiser (Dallara-Chevy) – Juncos - 227.079
12 - Matheus Leist (Dallara-Chevy) – Foyt - 227.038
13 - Marco Andretti (Dallara-Honda) – Andretti - 227.037
14 - Graham Rahal (Dallara-Honda) – RLL - 227.008
15 - Simon Pagenaud (Dallara-Chevy) – Penske - 226.831
16 - Felix Rosenqvist (Dallara-Honda) – Ganassi - 226.787
17 - Takuma Sato (Dallara-Honda) – RLL - 226.765
18 - Conor Daly (Dallara-Honda) – Andretti - 226.683
19 - Oriol Servia (Dallara-Honda) – Schmidt - 226.683
20 - JR Hildebrand (Dallara-Chevy) – DRR - 226.646
21 - Will Power (Dallara-Chevy) – Penske - 226.609
22 - Pato O'Ward (Dallara-Honda) – Carlin - 226.441
23 - Jack Harvey (Dallara-Honda) – SPM - 226.395
24 - Tony Kanaan (Dallara-Chevy) – Foyt - 226.364
25 - James Davison (Dallara-Honda) – Coyne - 226.063
26 - Sage Karam (Dallara-Chevy) – DRR - 225.851
27 - Ryan Hunter-Reay (Dallara-Honda) – Andretti - 225.696
28 - Marcus Ericsson (Dallara-Honda) – SPM - 225.685
29 - Fernando Alonso (Dallara-Chevy) – Carlin - 225.433
30 - Max Chilton (Dallara-Chevy) – Carlin - 225.430
31 - Jordan King (Dallara-Honda) – RLL - 225.291
32 - James Hinchcliffe (Dallara-Honda) – SPM - 225.259
33 - Colton Herta (Dallara-Honda) – HSR - 224.704
34 - Alexander Rossi (Dallara-Honda) – Andretti - 224.648
35 - Pippa Mann (Dallara-Chevy) – Foyt - 224.448
36 - Ben Hanley (Dallara-Chevy) – DragonSpeed - 224.361

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone