13 Set [18:39]

Misano, qualifica: Giorgio Sanna, una pole all'ultimo secondo

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Con una volata finale Giorgio Sanna, su una delle Audi RS4 ufficiali di Audi Sport Italia, riesce a conquistare la pole position della sfida Superstars sul tracciato romagnolo di Misano. Sanna precede Stefano Gabellini, con la BMW 550i della Caal Racing, e Gianni Morbidelli, anche lui su Audi. Alla bandiera verde delle prove ufficiali le berline della Superstars scendono su una Misano bagnata. Non appena iniziata la sessione però le nuvole si aprono ed il sole asciuga rapidamente l’asfalto.

A metà sessione il miglior crono è di Gabellini, seguito da Kristian Ghedina, al debutto sulla BMW M3, da Roberto Papini, BMW M5, e da Sanna. Nella seconda metà della sessione, però, la classifica si modifica giro per giro. Morbidelli riesce inizialmente ad inserirsi tra Gabellini e Ghedina, conquistando poi la pole position provvisoria, davanti proprio a Gabellini. Il pilota di Cattolica, però, risponde scalzando l’ex-Formula 1 quando mancano sei minuti alla bandiera a scacchi che chiude le prove ufficiali e decide lo schieramento.

Ma un ultimo colpo di scena cambia tutto. Sanna conquista la pole position all’ultimo tentativo disponibile fermando il cronometro quando segnava 1’45.426 e prendendo il via dalla posizione più avanzata nello start lanciato di domani con Gabellini al suo fianco. In seconda fila, al fianco di Morbidelli, ci sarà Ghedina, che ha però accusato dei problemi sulla sua BMW M3 che gli hanno impedito di portare a termine la sessione di prove ufficiali e di migliorare la sua prestazione. Terza fila al rolling-star per Papini e per Simone Campedelli, il giovanissimo, appena ventiduenne, pilota alla guida della Audi RS4 con livrea rossa.

Due piloti su BMW saranno affiancati in quarta fila, Leonardo Baccarelli al volante della M5 della CAAL Racing e Francesco Ascani, con la 550i della Habitat Racing. Chiudono lo schieramento Max Pigoli, alla prese con la Mercedes C63 AMG ancora in fase di sviluppo, ma capace di dimostrare ottime doti velocistiche, Maurizio Lusuardi, al debutto subentrando a Kristian Ghedina al volante della BMW 550i del Team Millennium, Roberto Benedetti, con la Cadillac CTS-V al debutto e con evidenti problemi di gioventù che la Santucci Motorsport sta risolvendo, ed Ermanno Dioniso, Jaguar S-Type R della Ferlito Motortech.

Nella foto, Giorgio Sanna

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone