15 Nov [18:47]

San Paolo - Rosberg trasformato
Hamilton annoiato, Vettel a podio

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Massimo Costa - Photo 4

Ma guarda questo Nico Rosberg. Sicuro, determinato nei doppiaggi, capace di ribattere con serenità a Lewis Hamilton ogni qualvolta il neo iridato tentava disperatamente di prendergli la scia. È un Rosberg completamente differente da quello che abbiamo conosciuto nella parte centrale del campionato, quando appariva quasi intimorito dal compagno di squadra. Un Rosberg dunque perfetto, alla seconda vittoria consecutiva dopo quella di Mexico City, e che si è assicurato il secondo posto nella classifica generale. Niente da fare per Hamilton, che ha lamentato l'impossibilità nel riuscire a prendere la scia di Rosberg. Ci ha provato in tutte le maniere, poi si è arreso.

È stato un Gran Premio letteralmente dominato dalle due Mercedes che hanno risparmiato dal doppiaggio soltanto le due Ferrari. Sebastian Vettel ha disputato una gara da vero combattente. D'accordo col team, si è anche tentata la carta delle gomme soft a metà corsa per tentare di sorprendere le Mercedes, di mandarli in confusione con la strategia. Ma nonostante gli sforzi di Vettel, le due W06 sono rimaste a debita distanza. Niente da fare dunque, ma almeno il tedesco si è preso il terzo gradino del podio che lo rinfranca dopo gli errori messicani. Dietro di lui, ma distante, Kimi Raikkonen che dopo due ritiri consecutivi è tornato a punti. Il finlandese però, è parso in difficoltà con l'aderenza della sua monoposto e con un motore fiacco.

Primo tra i doppiati Valtteri Bottas, quinto con la Williams-Mercedes. D'accordo che Interlagos è un tracciato breve, ma questo risultato è certamente la foto della stagione 2015 per la FW37, che era stata nominata a inizio anno come l'anti Mercedes. Solo ottavo Felipe Massa, a rischio penalità per una gomma posteriore che non avrebbe avuto la pressione regolamentare. Bella la gara di Nico Hulkenberg e della Force India-Mercedes, sesti al traguardo. Settimo Daniil Kvyat con una Red Bull-Renault non troppo pimpante, come ha potuto verificare Daniel Ricciardo, incapace di poter imbastire una rimonta vera dopo essere partito dal fondo.

Nono posto importante per Romain Grosjean e la Lotus-Mercedes. Il franco-svizzero ha impostato una gara tutta all'attacco come Max Verstappen, eccezionale decimo con la Toro Rosso-Renault. L'olandese ha deliziato per un paio di sorpassi veramente arditi. Sfortunatissimo il suo compagno Carlos Sainz, che dopo essere partito dai box, si è fermato al 1° giro per ritirarsi. Tra i piloti che sono piaciuti, Pastor Maldonado. D'accordo, ha spedito in testacoda Marcus Ericsson con una delle sue manovre esagerate (5" di penalità), ma con due pit-stop ha cercato di resistere nella top 10 che ha occupato a lungo, e l'undicesima piazza è una vera beffa. Anonimo Sergio Perez, combattivo ma frustrato da una Sauber-Ferrari non competitiva Felipe Nasr. Sempre nelle retrovie Jenson Button e Fernando Alonso con le sempre deludenti McLaren-Honda.

Domenica 15 novembre 2015, gara

1 - Nico Rosberg (Mercedes W06) - 71 giri
2 - Lewis Hamilton (Mercedes W06) - 7"756
3 - Sebastian Vettel (Ferrari SF15-T) - 14"244
4 - Kimi Raikkonen (Ferrari SF15-T) - 47"543
5 - Valtteri Bottas (Williams FW37-Mercedes) - 1 giro
6 - Nico Hulkenberg (Force India VJM08-Mercedes) - 1 giro
7 - Daniil Kvyat (Red Bull RB11-Renault) - 1 giro
8 - Felipe Massa (Williams FW37-Mercedes) - 1 giro
9 - Romain Grosjean (Lotus E23-Mercedes) - 1 giro
10 - Max Verstappen (Toro Rosso STR10-Renault) - 1 giro
11 - Pastor Maldonado (Lotus E23-Mercedes) - 1 giro
12 - Daniel Ricciardo (Red Bull RB11-Renault) - 1 giro
13 - Sergio Perez (Force India VJM08-Mercedes) - 1 giro
14 - Felipe Nasr (Sauber C34-Ferrari) - 1 giro
15 - Jenson Button (McLaren MP4/30-Honda) - 1 giro
16 - Fernando Alonso (McLaren MP4/30-Honda) - 1 giro
17 - Marcus Ericsson (Sauber C34-Ferrari) - 2 giri
18 - Will Stevens (Manor 04-Ferrari) - 4 giri
19 - Alexander Rossi (Manor 04-Ferrari) - 4 giri

Ritirato
1° giro - Carlos Sainz

Il campionato piloti
1.Hamilton 363; 2.Rosberg 297; 3.Vettel 266; 4.Bottas 136; 5.Raikkonen 135; 6.Massa 121; 7.Kvyat 94; 8.Ricciardo 84; 9.Perez 68; 10.Hulkenberg 52; 10.Verstappen 48; 11.Grosjean 47; 13.Nasr 27; 14.Maldonado 26; 15.Sainz 18; 16.Button 16; 17.Alonso 11; 18.Ericsson 9.

Il campionato costruttori
1.Mercedes 660; 2.Ferrari 401; 3.Williams-Mercedes 257; 4.Red Bull-Renault 178; 5.Force India-Mercedes 120; 6.Lotus-Mercedes 73; 7.Toro Rosso-Renault 66; 8.Sauber-Ferrari 36; 9.McLaren-Honda 27.

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone