29 Giu [11:48]

Spielberg - Gara 1
Vips chiama Helmut Marko

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Mattia Tremolada

M‍entre gli occhi di tutti gli addetti ai lavori presenti a Spielberg sono puntati su Patricio O'Ward, debuttante in Formula 2 e candidato numero uno come sostituto di Daniel Ticktum, Juri Vips manda un segnale a Helmut Marko, mettendosi in mostra grazie ad una bella vittoria nella prima manche della FIA Formula 3. Scattato dalla terza posizione, il pilota estone ha scavalcato nel corso del secondo passaggio Max Fewtrell, che aveva provato a mettersi davanti al poleman Marcus Armstrong in partenza, complice lo scatto poco felice del pilota Prema. Armstrong si è però ripreso la vetta della corsa dopo un paio di curve, cercando di mettere subito un margine di sicurezza tra sé e gli inseguitori. Il pilota di Christchurch era infatti preoccupato di rimanere invischiato in una gara di gruppo a causa del DRS, da quest'anno utilizzabile esattamente come in Formula 1.

L‍'ala mobile ha infatti creato un lungo trenino di vetture, mantenendo il gruppo compatto. Al quinto giro, Armstrong è stato ripreso dagli inseguitori e ha dovuto cedere ben due piazze a Vips e Fewtrell. Da quel momento l'estone ha dovuto gestire una situazione non facile, resistendo alla pressione dei rivali senza poter sfruttare il DRS. L'alfiere del team Hitech non ha però commesso la minima sbavatura, prendendosi una bellissima vittoria nel circuito di casa del suo sponsor.

Primo podio in FIA F3 per Fewtrell, che ha resistito agli attacchi di Armstrong, a sua volta assediato da Jehan Daruvala. Il pilota indiano ha tentato di farsi vedere nel corso dell'ultimo giro, ma ha desistito, preferendo raccogliere punti importanti in ottica campionato. Il suo rivale al titolo Robert Shwartzman ha limitato al meglio i danni, risalendo fino alla quinta posizione dopo il problema in qualifica. Il pilota russo del programma SMP è stato bravo a sorpassare nel corso dell'ultimo giro Jake Hughes e Pedro Piquet, che aveva rotto gli indugi sul rivale di casa HWA nel giro precedente. 

Grande rammarico per Leonardo Pulcini. Il pilota romano aveva navigato in ottava posizione per tutta la durata della corsa, ma proprio nel corso dell'ultimo passaggio è stato beffato da un bravo Lirim Zendeli, campione in carica della Formula 4 tedesca, che si è così assicurato la partenza al palo in gara due. Decima piazza per Richard Verschoor, che ha respinto gli attacchi di Niko Kari, protagonista di una bella rimonta dalla diciottesima posizione al via.

Quindicesimo David Beckmann, che grazie ad una splendida partenza dall'ultima fila si è portato in diciottesima posizione nei primi passaggi. La corsa del tedesco è poi rallentata, ma, al contrario di Christian Lundgaard, il tedesco potrà beneficiare di una posizione di partenza decente nella seconda manche. Il pilota danese è stato costretto alla resa nel secondo giro di gara a causa di un contatto con Yifei Ye.

Yuki Tsunoda, autore di una prima parte di gara tutta all'attacco, ha rimediato 5" di penalità per aver spedito in testacoda Alex Peroni. Medesima sorte per Giorgio Carrara, reo di essere andato troppo veloce in pit-lane. Ritiro per Fabio Scherer, costretto ai box dopo aver danneggiato l'ala e per Teppei Natori, bloccato sul rettifilo principale da quello che è sembrato un problema al cambio. Buona gara per Alessio Deledda, sempre a contatto con il gruppo e autore di ottimi duelli, tra cui quello vinto con Keyvan Andres.

Sabato 29 giugno 2019, gara 1

1 - Juri Vips - Hitech - 24 giri
2 - Max Fewtrell - ART - 1"741
3 - Marcus Armstrong - Prema - 2"354
4 - Jehan Daruvala - Prema - 3"605
5 - Robert Shwartzman - Prema - 5"639
6 - Pedro Piquet - Trident - 7"499
7 - Jake Hughes - HWA Racelab - 8"435
8 - Lirim Zendeli - Sauber by Charouz - 8"912
9 - Leonardo Pulcini - Hitech - 9"416
10 - Richard Verschoor - MP Motorsport - 13"291
11 - Niko Kari - Trident - 13"653
12 - Felipe Drugovich - Carlin - 14"438
13 - Bent Viscaal - HWA Racelab - 16"950
14 - Liam Lawson - MP Motorsport - 17"275
15 - David Beckmann - ART - 17"600
16 - Yuki Tsunoda - Jenzer - 20"560
17 - Devlin DeFrancesco - Trident - 21"240
18 - Simo Laaksonen - MP Motorsport - 23"114
19 - Raoul Hyman - Sauber by Charouz - 26"110
20 - Yifei Ye - Hitech - 31"607
21 - Alex Peroni - Campos - 32"667
22 - Logan Sargeant - Carlin - 35"803
23 - Andreas Estner - Jenzer - 39"085
24 - Sebastian Fernandez - Campos - 45"413
25 - Alessio Deledda - Campos - 46"679
26 - Christian Lundgaard - ART - 49"725
27 - Keyvan Andres - HWA Racelab - 1'11"500
28 - Giorgio Carrara - Jenzer - 1 giro

Giro più veloce: Juri Vips 1'21"042

Ritirati
Fabio Scherer
Teppei Natori

Il campionato
1.Shwartzman 80; 2.Daruvala 70; 3.Vips 59; 4.Armstrong 54; 5.Piquet 35; 6.Fewtrell 29; 7.Lundgaard 24; 8.Beckmann 15; 9.Kari 14; 10.Hughes 12; 11.Viscaal 10; 12.Verschoor, Tsunoda 9; 14.Lawson 8; 15.Zendeli, Peroni 4; 17.Pulcini, Laaksonen 2; 19.Sargeant 1

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone