1 Apr [10:17]

Texas, gara
Hamlin batte anche le penalità

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Marco Cortesi

Seconda vittoria dell’anno dopo quella nella 500 Miglia di Daytona per Denny Hamlin al Texas Motor Speedway. Il pilota di Joe Gibbs ha conquistato il successo dopo aver azzeccato al meglio l’assetto nonostante due penalità al pit, una per un eccesso di velocità e una per l’errore di un meccanico, e un suo errore in rientro per la penultima sosta. A dargli una mano è stato anche il KO del compagno di squadra Kyle Busch, che come lui era sembrato essere una spanna sopra gli altri, tanto da regalare sorpassi… impossibili. Un problema con una gomma l’ha però prima costretto a cedere la leadership, e poi portato nelle barriere: il più giovane dei fratelli Busch ha comunque artigliato la leadership.

Al secondo posto si è issato Clint Bowyer davanti al compagno di colori in Stewart-Haas Daniel Suarez. Le Ford della squadra di Tony Stewart e Gene Haas si sono riprese dopo una qualifica difficile. C’erano grandi speranze, al ritorno su un tracciato più “standard” anche per le Chevrolet del team Hendrick, apparse in enorme difficoltà in particolare a Martinsville. Jimmie Johnson è riuscito a chiudere in top-5 davanti al giovane compagno di colori William Byron, mentre Kurt Busch, con la Chevy del team Ganassi, si è piazzato nono dietro a Kevin Harvick.

Poca fortuna per il team Penske, che insieme a quello di Joe Gibbs ha fatto la differenza a inizio anno. Brad Keselowski è stato fermato da un problema alla trasmissione, mentre Ryan Blaney ha rotto il motore. Calo nel finale per Joey Logano, solo diciassettesimo. A muro per un problema con una gomma anche Kyle Larson.

Domenica 31 marzo 2019, gara
1 - Denny Hamlin (Toyota) – Gibbs – 334 giri
2 - Clint Bowyer (Ford) – Stewart/Haas - 334
3 - Daniel Suarez (Ford) – Stewart/Haas - 334
4 - Erik Jones (Toyota) – Gibbs - 334
5 - Jimmie Johnson (Chevy) – Hendrick - 334
6 - William Byron (Chevy) – Hendrick - 334
7 - Aric Almirola (Ford) – Stewart/Haas - 334
8 - Kevin Harvick (Ford) – Stewart/Haas - 334
9 - Kurt Busch (Chevy) – Ganassi - 334
10 - Kyle Busch (Toyota) – Gibbs - 334
11 - Ryan Newman (Ford) – Roush - 334
12 - Martin Truex Jr (Toyota) – Gibbs - 334
13 - Chase Elliott (Chevy) – Hendrick - 334
14 - Austin Dillon (Chevy) – Childress - 334
15 - Michael McDowell (Ford) - Front Row - 334
16 - Ricky Stenhouse Jr (Ford) – Roush - 333
17 - Joey Logano (Ford) – Penske - 333
18 - Alex Bowman (Chevy) – Hendrick - 333
19 - Paul Menard (Ford) – Wood - 333
20 - Chris Buescher (Chevy) – JTG - 333
21 - Ty Dillon (Chevy) – Germain - 332
22 - Ryan Preece (Chevy) – JTG - 332
23 - Bubba Wallace (Chevy) – Petty - 332
24 - Matt Tifft (Ford) - Front Row - 332
25 - David Ragan (Ford) - Front Row - 331
26 - Matt DiBenedetto (Toyota) – Leavine - 331
27 - Parker Kligerman (Toyota) – Gaunt - 330
28 - Corey LaJoie (Ford) – GoFas - 330
29 - Ross Chastain (Chevy) – Premium - 329
30 - Landon Cassill (Chevy) – Starcom - 326
31 - BJ McLeod (Chevy) – Ware - 325
32 - Garrett Smithley (Chevy) – Overkill - 325
33 - Daniel Hemric (Chevy) – Childress - 324
34 - Reed Sorenson (Chevy) – Premium - 322
35 - Bayley Courrey (Ford) – Front Row - 320
36 - Brad Keselowski (Ford) – Penske - 279
37 - Ryan Blaney (Ford) – Penske - 225
38 - Timmy Hill (Toyota) – BK - 168
39 - Kyle Larson (Chevy) – Ganassi - 147

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone