4 Mag [19:20]

WCE a Brands Hatch, qualifica
Mercedes, pole a sorpresa

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Da Brands Hatch - Antonio Caruccio - Foto Speedy 

Una sessione di qualifica fredda, gelida, bagnata e complicata. L’esatta aspettativa di un fine settimana, quello di Brands Hatch, che ha dato il via al nuovo corso del World Challenge Europe, che prende il posto della Sprint Cup del Blancpain GT. Invariato il format introdotto lo scorso anno, con due turni di prove ufficiali che definiscono le griglie di partenza delle gare domenicali, che ha visto a sorpresa emergere le Mercedes. In una pista sulla carta favorevole ad Audi, le AMG GT3 si sono imposte in entrambi i turni, prima con Luca Stolz, e poi con Fabian Schiller.

Due sessioni interrotte per incidenti, con poi il diluvio arrivato nel Q2 dopo un incidente tra Ortelli e Mies na compromettere definitivamente la classifica finale. Nel bene e nel male è invece stato protagonista Mirko Bortolotti, che dopo essere stato, come a Monza, tra i più rapidi a prendere confidenza con le insidie della pista umida, nell’ultimo giro a sua disposizione è finito in testacoda all’uscita di curva 8, impattando contro le barrire. Il trentino ha così non solo chiamato la bandiera rossa, ma compromesso la possibilità di prendere parte alla seconda qualifica al suo compagno, Christian Engelhart. Mirko partirà comunque secondo al fianco di Stolz.

Analoga situazione per un’altra Lambo, questa volta la Silver di casa FFF, con Diego Menchaca finito addirittura sottosopra in curva 1. Un incidente tanto brutto quanto innocuo per il pilota messicano, che ha però impedito a Taylor Proto di prendere il via al Q2. La compagine cinese vedrà comunque Andrea Caldarelli scattare dalla seconda linea, alle spalle di Nico Bastian.

Solo quinta la prima Audi, di Kelvin van der Linde, che sarà affiancato da Vincent Abril, compagno di Raffaele Marciello nel tentativo della riconferma di campione 2019. L’italiano ha convalidato il potenziale nella seconda qualifica prima dell’interruzione, ed è tra gli equipaggi che hanno gestito meglio le prove ufficiali.

Al fianco di Schiller invece nella gara di domenica pomeriggio scatterà Nick Foster, con l’Audi di Attempto, mentre inedita la seconda fila, composta dalla Mercedes di Maro Engel e dall’Aston Martin di Marvin Kirchhofer. Il tedesco, in arrivo dalla vittoria in coppia con Markus Pommer alla guida della Corvette nel GT Masters, difende invece i colori di Aston Martin nel Blancpain, e rappresenta una possibilità per il costruttore inglese di lottare per il podio nella gara di casa, su una pista sulla carta decisamente sfavorevole.

Sabato 4 maggio 2019, qualifica 1

1 – Luca Stolz (Mercedes AMG GT3) – BlackFalcon – 1'23''261
2 - Mirko Bortolotti (Lamborghini Huracan) - Grasser - 1'23''428
3 – Nico Bastian (Mercedes AMG) - AKKA - 1'23''483
4 – Andrea Caldarelli (Lambroghini Huracan) - FFF - 1'23''592
5 – Kelvin Van Der Linde (Audi R8) - Attempto - 1'23''725
6 – Vincent Abril (Mercedes AMG) - AKKA - 1'23''823
7 – Steijn Schothorst (Audi R8) - Attempto - 1'23''993
8 – Ezequiel Perez Companc (Audi R8) - WRT - 1'24''155
9 – Ricky Collard (Aston Martin Vantage) – R Motorsport – 1’24”326
10 – Simon Gachet (Audi R8) - Sainteloc - 1'24''337
11 – Shae Davies (Audi R8) – WRT – 1’24”345
12 – Aaro Vainio (Aston Martin Vantage) – R Motorsport – 1’24”392
13 – Oscar Tunjo (Audi R8) – WRT – 1’24”406
14 – Timur Boguslavskiy (Mercedes AMG) - AKKA - 1'24''471
15 – Charles Weerts (Audi R8) – WRT – 1’24”487
16 – Kim Luis Schramm (Audi R8) – Phoenix –1’24”611
17 – Finlay Hutchinson (Audi R8) – Phoenix - 1’25”179
18 – Steven Palette (Audi R8) - Sainteloc - 1'25''184
19 – Milan Dontje (Audi R8) – Attempto – 1’25”667
20 – Louis Machiels (Ferrari 488) – AF Corse – 1’25”893
21 – Rinat Salikhov (Ferrari 488) – Rinaldi – 1’26”237
22 – Hiroshi Hamaguchi (Lamborghini Huracan) – 1’26”330
23 – Jean-Luc Beabelique (Mercedes AMG) – AKKA – 1’26”416
24 – Nyls Stievenart (Audi R8) - Sainteloc - 1'26''902
25 – Wolfgang Triller (Ferrari 488) – HB - 1'27''401
26 – Diego Menchaca (Lamborghinin Huracan) – FFF - 1’29”173

Sabato 4 maggio 2019, qualifica 2

1 – Fabian Schiller (Mercedes AMG) - AKKA - 1'23''604
2 – Nick Foster (Audi R8) - Attempto - 1'23''762
3 – Maro Engel (Mercedes AMG GT3) – BlackFalcon – 1'23''776
4 – Marvin Kirchhofer (Aston Martin Vantage) – R Motorsport – 1’23”779
5 – Thomas Neubauer (Mercedes AMG) - AKKA - 1'23''791
6 – Raffaele Marciello (Mercedes AMG) - AKKA - 1'23''927
7 – Clemens Schmid (Audi R8) - Attempto - 1'23''993
8 – Mattia Drudi (Audi R8) – Attempto – 1’24”520
9 – Tom Gamble (Audi R8) – WRT – 1’24”621
10 – Hugo De Sadeleer (Aston Martin Vantage) – R Motorsport – 1’24”834
11 – Marco Mapelli (Lambroghini Huracan) - FFF - 1'24”909
12 – Frederich Vervisch (Audi R8) – Phoenix –1’25”060
13 – Jim Pla (Mercedes AMG) – AKKA – 1’25”625
14 – David Perel (Ferrari 488) – Rinaldi – 1’26”268
15 – Andrea Bertolini (Ferrari 488) – AF Corse – 1’27”551
16 – Florian Scholze (Ferrari 488) – HB - 1'28''934
17 – Frank Stippler (Audi R8) – Phoenix - 1’31'255
18 – Christopher Haase (Audi R8) - Sainteloc - 1'35''463
19 – Rik Breukers (Audi R8) – WRT – 1’35”852
20 – Phil Keen (Lamborghini Huracan) – 1’35”999
21 – Markus Winkelhock (Audi R8) - Sainteloc - 1'36''074
22 – Dries Vanthoor (Audi R8) - WRT - 1'36''638
23 – Christopher Mies (Audi R8) – WRT – Senza Tempo
24 – Stephane Ortelli (Audi R8) – Sainteloc – s.t.
25 – Christian Engelhart (Lamborghini Huracan) - Grasser – s.t.
26 – Taylor Proto (Lamborghinin Huracan) – FFF – s.t.


Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone