31 Gen [14:30]

Solidarietà dal Giappone ad Amatrice
Consegnato il pick-up di Pray For Italy

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Marco Cortesi

E’ arrivata a compimento con la consegna di un pick-up al Comune di Amatrice l’iniziativa Pray For Italy, lanciata in Giappone da Ronnie Quintarelli e Andrea Caldarelli per sostenere le persone colpite dal terremoto in centro italia. A promuovere la raccolta fondi, insieme ai due piloti, anche l’associazione Italians For Tohoku, nata per unire gli italiani in Giappone a supporto delle vittime di un’altra scossa, quella del 2011 nel paese del sol levante.

“Dopo il terremoto a centro Italia del 24 agosto scorso, sono stato contattato da diverse persone giapponesi chiedendomi come potevano fare per aiutare l’Italia - ha spiegato Quintarelli - Mi hanno fatto capire che era loro dovere aiutare gli Italiani questa volta, anche per riconoscenza per quello che avevamo fatto noi per loro a suo tempo."

“Grazie anche ad un amico ex pilota di kart che conosco fin da quando ero bambino, Marino Spinozzi, che ha perso i nonni ad Amatrice, abbiamo deciso di contattare il Sindaco Sergio Pirozzi e vedere direttamente con lui come potevamo aiutarli. Ci ha chiesto una macchina 4X4 che potesse essere utilizzata anche per trasportare materiale. Abbiamo quindi iniziato ad impegnarci per raccogliere la somma di denaro necessaria per poter comprare un pick-up, e grazie a molte donazioni di simpatizzanti per l’Italia, aziende Giapponesi, tifosi, siamo riusciti a raccogliere la somma necessaria già ad inizio di Dicembre.”




Scarica
il magazine

Il magazine di ItaliaRacing ora disponibile anche per iPad, iPhone, Android

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone