12 Giu [9:53]

Pocono, gara
Prima affermazione di Blaney

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Marco Cortesi

Prima vittoria in carriera per Ryan Blaney nell’appuntamento della NASCAR sul difficile triovale di Pocono. Sulla veloce pista della Pennsylvania, il figlio di Dave Blaney ha riportato al successo il Wood Brothers Racing, scuderia più antica in attività della NASCAR, dopo la vittoria di Trevor Bayne a Daytona cinque anni fa. Per lui, un ottimo viatico in attesa di un trasferimento definitivo al team Penske (ora è pilota “satellite”)

Decisiva si è rivelata per il successo una scelta sbagliata da parte di Kyle Busch, rimasto in pista mentre i rivali più accreditati si fermavano durante l’ultima serie di soste. Sulla distanza, il grip per il pilota di Las Vegas è calato e ciò l’ha portato a finire nono. Secondo nonostante problemi al cambio Kevin Harvick mentre Erik Jones è stato l’unico portacolori non-Toyota nella top-5, al suo miglior piazzamento in carriera per il Furniture Row Racing. Tra i primi cinque anche Brad Keselowski, Martin Truex Jr. e Kyle Larson.

Come sempre a Pocono, gli incidenti sono stati degni di nota. I due episodi principali hanno coinvolto, quasi contemporaneamente ma in momenti diversi, Jimmie Johnson e Jamie McMurray, finiti nelle barriere per problemi ai freni. Il californiano si è anche brevemente accasciato prima di riprendersi prontamente, mentre la vettura del team Ganassi è perfino andata a fuoco (per fortuna senza danni). KO per i freni anche Kasey Kahne, mentre Dale Earnhardt Jr. è stato tradito da problemi alla trasmissione.

Ventiseiesimo al debutto Darrell "Bubba" Wallace (nella foto con l'amico Blaney), pilota afroamericano dagli ottimi trascorsi nelle categorie addestrative. Chiamato a sostituire Aric Almirola, ancora infortunato, ha commesso qualche errore in pit-lane venendo anche penalizzato per eccesso di velocità, ma ha ben figurato in generale.

Domenica 11 giugno 2017, gara

1 - Ryan Blaney (Ford) – Wood - 160 laps
2 - Kevin Harvick (Ford) – Stewart/Haas - 160
3 - Erik Jones (Toyota) - Furniture Row - 160
4 - Kurt Busch (Ford) – Stewart/Haas - 160
5 - Brad Keselowski (Ford) – Penske - 160
6 - Martin Truex Jr. (Toyota) - Furniture Row - 160
7 - Kyle Larson (Chevy) – Ganassi - 160
8 - Chase Elliott (Chevy) – Hendrick - 160
9 - Kyle Busch (Toyota) – Gibbs - 160
10 - Matt Kenseth (Toyota) – Gibb - 160
11 - Ricky Stenhouse Jr. (Ford) – Roush - 160
12 - Denny Hamlin (Toyota) – Gibbs - 160
13 - Austin Dillon (Chevy) – Childress - 160
14 - Ryan Newman (Chevy) – Childress - 160
15 - Daniel Suarez (Toyota) – Gibbs - 160
16 - Danica Patrick (Ford) – Stewart/Haas - 160
17 - Clint Bowyer (Ford) – Stewart/Haas - 160
18 - Ty Dillon (Chevy) – Childress - 160
19 - Chris Buescher (Chevy) – JTG - 160
20 - Paul Menard (Chevy) – Childress - 160
21 - Trevor Bayne (Ford) – Roush - 160
22 - AJ Allmendinger (Chevy) – JTG - 160
23 - Joey Logano (Ford) – Penske - 160
24 - Michael McDowell (Chevy) – Leavine - 160
25 - David Ragan (Ford) - Front Row - 159
26 - Darrell Wallace (Ford) – Petty - 159
27 - Landon Cassill (Ford) - Front Row - 158
28 - Corey LaJoie (Toyota) - BK Racing - 157
29 - Gray Gaulding (Toyota) – BK - 156
30 - Cole Whitt (Ford) - Front Row - 155
31 - Reed Sorenson (Chevrolet) – Premium - 154
32 - Matt DiBenedetto (Ford) – GoFas - 153
33 - Derrike Cope (Chevy) – Premium - 153
34 - Jeffrey Earnhardt (Chevy) – CircleSport - 146
35 - Kasey Kahne (Chevy) – Hendrick - 140
36 - Jimmie Johnson (Chevy) – Hendrick - 95
37 - Jamie McMurray (Chevy) – Ganassi - 95
38 - Dale Earnhardt Jr. (Chevy) – Hendrick - 58
39 - Cody Ware (Chevy) – Ware - 35

Il campionato
1. Truex 545; 2. Larson 536; 3. Harvick 429; 4. Kyle Busch 416; 5. McMurray 415.

Scarica
il magazine

Il magazine di ItaliaRacing ora disponibile anche per iPad, iPhone, Android

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone