10 Lug [15:19]

Townsville, gare
McLaughlin raggiunge la vetta

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Silvano Taormina

La scalata verso la vetta della classifica piloti da parte di Scott McLaughlin si è completata a Townsville, giro di boa stagionale della stagione 2017 del Supercars Championship. Un weekend impostato minuziosamente, quello appena vissuto dal giovanissimo portacolori del DJR Penske, culminunato con due pole, una vittoria e un secondo posto. Nuovo capoclassifica, certamente, ma con il fiato sul collo da parte di un cliente scomodo quale Jamie Whincup che sul tracciato cittadino del Queensland si è districato altrettanto egregiamente.

Il pentacampione del Triple Eight ha provato ha dire la sua sin da subito in gara 1, portandosi in testa alla prima curva proprio ai danni di McLaughlin. Quest'ultimo ha risposto immediatamente riprendendosi la posizione al termine della prima tornata. Da li in poi ha eretto un muro di circa quattro secondi che Whincup non è più stato in grado di abbattere fino alla bandiera a scacchi. La pazienza, però, ha pagato nella gara domenicale. McLaughlin, questa volta scattato alla perfezione, sembrava avere in mano un copione già scritto. Whincup ha risposto con una strategia che lo ha portato ad anticipare entrambi i cambi-gomme.

Con le coperture già in temperatura, per ben due volte è riuscito a sopravanzare McLaughlin al termine del valzer dei pit-stop. Nell'ultimo stint ha faticato non poco per contenere il neozelandese ma, alla fine, la coppa del vincitore è finita nelle sue mani. A Townsville si è rivisto Mark Winterbottom, finalmente tornato nelle posizioni che gli competono. Il campione 2015 si è accomodato sul gradino più basso del podio nella prima gara dopo aver sgomitato contro i compagni di squadra Chaz Mostert e Cameron Waters che lo hanno seguito sul traguardo. Il giorno dopo, invece, ha portato a casa un buon quarto posto.

Qualche affanno, invece, lo ha riscontrato Shane Van Gisbergen, incapace di andare oltre la settima posizione in gara 1 dopo aver accusato un calo di potenza del motore. Il terzo posto conquistato il giorno dopo, in ogni caso, lo mantiene nelle posizioni che contano in campionato. Un weekend davvero negativo lo ha vissuto Fabian Coulthard, giunto a Townsville da capoclassifica ma protagonista di due gare da dimenticare. Sabato è finito in testacoda alla prima curva, con tanto di doppia botta ricevuta da Lee Holdsworth e Todd Kelly, salvo poi risalire fino alla undicesima posizione.

Gli è andata peggio a ventiquattro ore di distanza, retrocesso in un ventunesima piazza dopo aver spedito in testacoda Slade. Sin da Ipswich è chiamato ad invertire la rotta per recuperare il terreno perso a favore di McLaughlin e Whincup. Ancora disperso Craig Lowndes, incapace di far meglio del sesto posto in gara 1, mentre un doppio piazzamento in top-ten lo ha portato a casa il Garry Rogers Motorsport con James Moffat e Garth Tander. Fuori dai radar James Courtney e Scott Pye, protagonisti di qualche contatto di troppo, poco propensi a concretizzare su un tracciato storicamente favorevole al Walkinshaw Racing.

Sabato 8 luglio, gara 1

1 - Scott McLaughlin (Ford Falcon) - DJR Penske - 70 giri 1.28'19''742
2 - Jamie Whincup (Holden Commodore) - Triple Eight - 4''096
3 - Mark Winterbottom (Ford Falcon) - Prodrive - 15''406
4 - Chaz Mostert (Ford Falcon) - Nash - 20''259
5 - Cameron Waters (Ford Falcon) - Prodrive - 28''522
6 - Craig Lowndes (Holden Commodore) - Triple Eight - 34''169
7 - Shane Van Gisbergen (Holden Commodore) - Triple Eight - 37''022
8 - Garth Tander (Holden Commodore) - GRM - 37''117
9 - David Reynolds (Holden Commodore) - Erebus - 37''596
10 - James Moffat (Holden Commodore) - GRM - 38''279
11 - Fabian Coulthard (Ford Falcon) - DJR Penske - 39''916
12 - Lee Holdsworth (Holden Commodore) - Schwerkolt - 45''433
13 - Scott Pye (Holden Commodore) - Walkinshaw - 49''327
14 - Michael Caruso (Nissan Altima) - Kelly Racing - 56''957
15 - Dale Wood (Holden Commodore) - Erebus - 1'01''519
16 - Tim Blanchard (Holden Commodore) -BJR - 1'13''576
17 - Rick Kelly (Nissan Altima) - Kelly Racing - 1 giro
18 - Simona De Silvestro (Nissan Altima) - Kelly Racing - 1 giro
19 - Will Davison (Holden Commodore) - Tekno - 1 giro
20 - Tim Slade (Holden Commodore) - BJR - 1 giro
21 - Alex Rullo (Holden Commodore) - Dumbrell - 1 giro
22 - Aaren Russell (Holden Commodore) - Dumbrell - 1 giro
23 - Jason Bright (Ford Falcon) - Britek - 2 giri
24 - Nick Percat (Holden Commodore) - BJR - 8 giri

Giro più veloce: Scott McLaughlin 1'13''127

Ritirati
60° giro - James Courtney
34° giro - Rick Kelly

Domenica 9 luglio, gara 2

1 - Jamie Whincup (Holden Commodore) - Triple Eight - 70 giri 1.28'13''524
2 - Scott McLaughlin (Ford Falcon) - DJR Penske - 1''649
3 - Shane Van Gisbergen (Holden Commodore) - Triple Eight - 7''319
4 - Mark Winterbottom (Ford Falcon) - Prodrive - 31''424
5 - Chaz Mostert (Ford Falcon) - Nash - 34''619
6 - Garth Tander (Holden Commodore) - GRM - 35''016
7 - James Moffat (Holden Commodore) - GRM - 40''045
8 - Will Davison (Holden Commodore) - Tekno - 46''699
9 - James Courtney (Holden Commodore) - Walkinshaw - 49''126
10 - Craig Lowndes (Holden Commodore) - Triple Eight - 1'00''605
11 - David Reynolds (Holden Commodore) - Erebus - 1'01''923
12 - Rick Kelly (Nissan Altima) - Kelly Racing - 1'05''556
13 - Michael Caruso (Nissan Altima) - Kelly Racing - 1'06''801
14 - Cameron Waters (Ford Falcon) - Prodrive - 1'08''944
15 - Lee Holdsworth (Holden Commodore) - Schwerkolt - 1'09''362
16 - Nick Percat (Holden Commodore) - BJR - 1'09''728
17 - Todd Kelly (Nissan Altima) - Kelly Racing - 1'10''16
18 - Scott Pye (Holden Commodore) - Walkinshaw - 1'12''762
19 - Jason Bright (Ford Falcon) - Britek - 1 giro
20 - Tim Blanchard (Holden Commodore) -BJR - 1 giro
21 - Fabian Coulthard (Ford Falcon) - DJR Penske - 1 giro
22 - Dale Wood (Holden Commodore) - Erebus - 1 giro
23 - Simona De Silvestro (Nissan Altima) - Kelly Racing - 1 giro
24 - Alex Rullo (Holden Commodore) - Dumbrell - 1 giro
25 - Aaren Russell (Holden Commodore) - Dumbrell - 2 giri

Giro più veloce: Nick Percat 1'12''931

Ritirati
25° giro - Tim Slade

Il campionato
1. McLaughlin 1608; 2. Whincup 1602; 3. Coulthard 1450; 4. Van Gisbergen 1377; 5. Mostert 1257; 6. Winterbottom 1173; 7. Lowndes 1104; 8. Tander 1080; 9. Waters 1063; 10. Reynolds 1059.

Scarica
il magazine

Il magazine di ItaliaRacing ora disponibile anche per iPad, iPhone, Android

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone