16 Mar [20:02]

Sebring, qualifica
Vautier stacca la pole

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Marco Cortesi

Tristan Vautier ha fatto segnare la pole position per la 12 ore di Sebring. Al volante della Cadillac-Dallara della scuderia Spirit of Daytona, il francese ex campione IndyLights ha segnato il miglior tempo della sessione in 1’47”432. Dividerà la vettura domani con Eddie Cheever III e Matt McMurry. A sorpresa, il secondo posto della prima fila è andato alla Onroak-Nissan di Olivier Pla, impiegato dal team Extreme Speed, mentre nonostante un testacoda, Ricky Taylor ha piazzato al terzo posto la prima delle Acura di casa Penske, seguita subito dall’altro interprete della Nissan e del team ESM, il brasiliano Pipo Derani. A seguire la prima delle Cadillac Action Express con Felipe Nasr, e l’Acura di Juan Pablo Montoya.

In coda al gruppo delle vetture DPI il duo del team Taylor composto da Jordan Taylor e Renger Van Der Zande, alle spalle anche delle due Riley Mazda Joest. Più staccate tutte le vetture in configurazione LMP2 “liscia”.

In GTLM, sembrano avere pagato i dividendi sperati per BMW le misure di BOP della vigilia, la pole è andata a Connor De Philippi, mentre anche la seconda M8 è andata bene, e partirà terza. Ad impedire la doppietta delle coupé bavaresi, James Calado con la Ferrari Risi. Più staccate ma sempre in top-5 le due Ford GT di Ganassi, mentre in coda al gruppo si sono classificate Porsche e Corvette.

Ancora agli albori della loro avventura con la Ferrari, dopo la permanenza in Aston Martin, Paul Dalla Lana, Pedro Lamy e Mathias Lauda partiranno dalla pole, ma dell'equipaggio è stato il "quarto" Daniel Serra a piazzare la zampata per l’AF Corse. Staccata di mezzo secondo (con record della pista) l’Audi Land, mentre le Lexus del team 3GT comporranno la seconda fila. Sesto posto di classe per la Ferrari Scuderia Corsa di Alessandro Balzan, mentre al team Shank si fanno i salti mortali per riparare il telaio della NSX numero 43 dopo un gran botto di Justin Marks nelle libere.

La griglia di partenza

1. fila
McMurry/Vautier/Cheever (Cadillac DPi) - SDR - 1'47"432
Sharp/Dalziel/Pla (Nissan DPi) - ESM - 1'47"592
2. fila
Castroneves/Taylor/Rahal (Acura DPi) - Penske - 1'47"773
van Overbeek/Derani/Lapierre (Nissan DPi) - ESM - 1'47"834
3. fila
Nasr/Curran/Conway (Cadillac DPi) - AXR - 1'47"853
Cameron/Montoya/Pagenaud (Acura DPi) - Penske - 1'48"177
4. fila
Jarvis/Nunez/Rast (Mazda DPi) - Mazda Team Joest - 1'48"192
Albuquerque/Barbosa/Fittipaldi (Cadillac DPi) - AXR - 1'48"256
5. fila
Bomarito/Tincknell/Pigot (Mazda DPi) - Mazda Team Joest - 1'48"279
Taylor/Van Der Zande/Hunter-Reay (Cadillac DPi) - Taylor - 1'48"370
6. fila
Miller/Simpson/Goikhberg (ORECA LMP2) - JDC-Miller - 1'48"742
French/Masson/O'Ward (ORECA LMP2) - Performance Tech - 1'49"068
7. fila
Bennett/Braun/Dumas (ORECA LMP2) - CORE autosport - 1'49"158
Trummer/Alon/Panciatici (ORECA LMP2) - JDC-Miller - 1'49"329
8. fila
Saavedra/Yacaman/Gonzalez (Ligier LMP2) - AFS/PR1 - 1'49"423
Hanson/Di Resta/Brundle (Ligier LMP2) - United Autosports - 1'49"488
9. fila
Sims/De Phillippi/Auberlen (BMW M8 GTLM) - BMW Team RLL - 1'55"839
Vilander/Calado/Pier Guidi (Ferrari 488 GTE) - Risi - 1'55"897
10. fila
Krohn/Edwards/Catsburg (BMW M8 GTLM) - BMW Team RLL - 1'55"985
Briscoe/Westbrook/Dixon (Ford GT) - Ganassi - 1'56"098
11. fila
Hand/Mueller/Bourdais (Ford GT) - Ganassi - 1'56"191
Vanthoor/Bamber/Bruni (Porsche 911 RSR) - Porsche GT Team - 1'56"251
12. fila
Magnussen/Garcia/Rockenfeller (Corvette C7R) - Corvette - 1'56"588
Pilet/Makowiecki/Tandy (Porsche 911 RSR) - Porsche - 1'56"626
13. fila
Gavin/Milner/Fassler (Corvette C7R) - Corvette - 1'56"900
Dalla Lana/Lamy/Lauda/Serra (Ferrari 488 GT3) - Spirit of Race - 1'58"710
14. fila
van der Linde/Mies/Picariello (Audi R8 LMS GT3) - Land - 1'59"229
Hawksworth/Heinemeier Hansson/Rayhall (Lexus RC F GT3) - 3GT Racing - 1'59"251
15. fila
Baumann/Marcelli/Frommenwiler (Lexus RC F GT3) - 3GT Racing - 1'59"476
Sellers/Snow/Lewis (Lamborghini Huracan GT3) - Paul Miller - 1'59"489
16. fila
MacNeil/Balzan/Jeannette (Ferrari 488 GT3) - Scuderia Corsa - 1'59"609
Habul/Jaeger/Grenier (Mercedes-AMG GT3) - Riley - 1'59"952
17. fila
Gilsinger/Eversley/Dyer (Acura NSX GT3) - HART - 2'00"069
Sweedler/Bell/Montecalvo (Ferrari 488 GT3) - Scuderia Corsa - 2'00"080
18. fila
Legge/Parente/Hindman (Acura NSX GT3) - Shank - 2'00"198
Long/Nielsen/Renauer/Jaminet (Porsche 911 GT3 R) - Wright - 2'00"378
19. fila
Miller/Bechtolsheimer/Wittmer (Acura NSX GT3) - CJ Wilson - 2'00"686
Koch/Spinelli Boggi/Perez (Mercedes-AMG GT3) - P1 Motorsports - 2'00"717
20. fila
Keating/Bleekemolen/Stolz (Mercedes-AMG GT3) - Riley - 2'00"743
Potter/Lally/Davis (Audi R8 LMS GT3) - Magnus Racing - 2'02"151
21. fila
Yount/Machavern/Palttala (BMW M6 GT3) - Turner Motorsport - 2'03"227
Lindsey/Bergmeister/Pappas (Porsche 911 GT3 R) - Park Place - 2'04"650
22. fila
Marks/Aschenbach/Farnbacher (Acura NSX GT3) - Shank - s.t.

Scarica
il magazine

Il magazine di ItaliaRacing ora disponibile anche per iPad, iPhone, Android

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone