27 Mar [15:15]

Martinsville, gara
Bowyer torna alla vittoria

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Marco Cortesi

Grande rivincita sul corto e piatto circuito di Martinsville per Clint Bowyer. Lo schivo pilota del Kansas ha messo a frutto le sue qualità sugli ovali corti per tornare al successo dopo ben 190 tentativi nella STP 500, tradizionale tappa della Nascar sul tracciato della Virginia. Dopo lo spostamento per neve dovuto alle precipitazioni nevose del weekend, si è tornati in pista con pochi chilometri alle spalle e l’esperienza di Bowyer si è vista tutta. Preso il comando a metà gara, ha resistito senza particolari problemi alla pressione di Kyle Busch: per lui in regalo l’orologio a pendolo che tipicamente fa da trofeo in Virginia. Bowyer è inoltre ora l’unico pilota dell’attuale schieramento ad aver vinto con tutti e tre i costruttori della Nascar: Toyota, Chevrolet e Ford. Si tratta anche della sua prima affermazione sotto le insegne del team Stewart-Haas dal suo arrivo in sostituzione di Tony Stewart.

A dispetto della tipica configurazione stretta ed insidiosa della pista, la gara non è stata particolarmente movimentata. Si è vista una sola caution “vera” (escluse quelle “competition”) per un contatto che ha coinvolto Jamie McMurray e Austin Dillon, ma le discussioni non sono mancate, in particolare per i dissapori tra Kevin Harvick e Denny Hamlin. Il californiano del team Stewart-Haas è stato accusato di aver frenato davanti al rivale di proposito, e anche nel finale, ha toccato il portacolori di Gibbs costringendolo ad uno stop. Harvick alla fine ha concluso in top-5, mentre Hamlin è scivolato fuori dalla top-10.

Al terzo posto, alle spalle di un Busch ancora non troppo incisivo, ha concluso Ryan Blaney, che dopo aver comandato a lungo ha perso smalto. Ha comunque preceduto il campione in carica Martin Truex Jr, mentre in top-10 è riuscito ad entrare anche AJ Allmendinger, con la prima delle Chevy del piccolo team JTG Daugherty. Tra i primi 10 anche due Chevrolet Camaro del team Hendrick, con Alex Bowman e Chase Elliott, mentre Jimmie Johnson è apparso ancora un po’… appannato.

Lunedì 26 marzo 2018, gara

1 - Clint Bowyer (Ford) – Stewart-Haas - 500 giri
2 - Kyle Busch (Toyota) – Gibbs - 500
3 - Ryan Blaney (Ford) – Penske - 500
4 - Martin Truex Jr. (Toyota) - Furniture Row - 500
5 - Kevin Harvick (Ford) – Stewart-Haas - 500
6 - Joey Logano (Ford) – Penske - 500
7 - Alex Bowman (Chevrolet) – Hendrick - 500
8 - AJ Allmendinger (Chevrolet) – JTG - 500
9 - Chase Elliott (Chevrolet) – Hendrick - 500
10 - Brad Keselowski (Ford) – Penske - 500
11 - Kurt Busch (Ford) – Stewart-Haas - 500
12 - Denny Hamlin (Toyota) – Gibbs - 500
13 - Paul Menard (Ford) - Wood Brothers - 500
14 - Aric Almirola (Ford) – Stewart-Haas - 500
15 - Jimmie Johnson (Chevrolet) – Hendrick - 500
16 - Kyle Larson (Chevrolet) – Ganassi - 499
17 - Erik Jones (Toyota) – Gibbs - 499
18 - Daniel Suarez (Toyota) – Gibbs - 497
19 - Ryan Blaney (Ford) – Penske - 497
20 - William Byron (Chevrolet) – Hendrick - 497
21 - Michael McDowell (Ford) - Front Row - 497
22 - Ty Dillon (Chevrolet) – Germain - 496
23 - Chris Buescher (Chevrolet) – JTG - 496
24 - Kasey Kahne (Chevrolet) – Leavine - 495
25 - David Gilliland(i) (Ford) – Benton - 495
26 - Jamie McMurray (Chevrolet) – Ganassi - 493
27 - Cole Whitt (Chevy) – TriStar - 493
28 - DJ Kennington (Toyota) - Gaunt Brothers - 493
29 - Ross Chastain (Chevrolet) – Premium - 493
30 - Austin Dillon (Chevrolet) – Childress - 493
31 - JJ Yeey (Chevrolet) – Starcom - 493
32 - Matt DiBenedetto (Ford) – GoFas - 488
33 - Trevor Bayne (Ford) – Roush - 486
34 - Darrell Wallace Jr. (Chevrolet) – Petty - 486
35 - Harrison Rhodes (Chevrolet) – Premium - 482
36 - Gray Gaulding (Toyota) – BK - 481
37 - Ricky Stenhouse Jr. (Ford) – Roush - 481
38 - Landon Cassill (Chevy) – Premium - 211

Il campionato
1. Kyle Busch 257; 2. Truex 233; 3. Blaney 232; 4. Logano 226; 5. Keselowski 217; 6. Hamlin 212; 7. Harvick 210; 8. Bowyer 195; 9. Larson 177; 10. Kurt Busch 171.

Scarica
il magazine

Il magazine di ItaliaRacing ora disponibile anche per iPad, iPhone, Android

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone