13 Mag [10:27]

Le Castellet, gara 2
Ma come ti… Vesti?

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Da Le Castellet – Antonio Caruccio – Photo 4

Bisogna scomodare Enzo Miccio perché la gara inaugurale della domenica di Le Castellet è stata davvero uno show. Frederik Vesti conquista la sua prima affermazione in campionato, ed oltre evidentemente ad un soverchio stile ed eleganza, la giusta vestizione l’hanno azzeccata i tecnici di Van Amersfoort, che hanno dato al danese una vettura ottimale da condurre sotto il diluvio francese. Secondo, in rimonta, Enzo Fittipaldi, che precede sul podio un ottimo Giorgio Carrara, che conquista così la sua prima coppa.

Parte in regime di safety-car la corsa a causa della pioggia che, copiosa, è arrivata nelle prime ore del mattino, con Caldwell che mantiene il vantaggio della pole su Vesti, Lorandi, Carrara, Fittipaldi, Petr, Saucy, Petecof, Rodriguez e Sowery. La vettura di sicurezza rientra al terzo passaggio, con Caldwell che va in testacoda alla seconda curva, lasciando il comando a Vesti, Lorandi e Carrara, con anche Sowery che a dispetto della sua esperienza si gira.

Al quarto giro, Fittipaldi supera Carrara all’interno dell’ultima curva, andando anche a segnare il giro veloce, conquistando il terzo gradino del podio, mentre Vesti ha già allungato il margine su Lorandi a 2”0. Si gira al quinto passaggio in immissione del rettilineo opposto Ptacek, che occupava la quinta piazza, con Fittipaldi che poco dopo sopravanza anche Lorandi per il secondo posto. Al settimo giro il bresciano deve cedere il podio anche a Carrara, risucchiato anche da Petecof in rettilineo, in difficoltà con l'aumento della pioggia.

Questo non impedisce a Fittipaldi di ridurre il gap con Vesti, mentre Lorandi si deve guardare da Rodriguez, che finisce in testacoda per aquaplaning al penultimo giro. L’aumentare della pioggia porta la direzione gara a sospendere la manche con bandiera rossa, regalando quindi a Vesti la prima affermazione in campionato.

Domenica 13 maggio 2018, gara 2

1 - Frederik Vesti - VAR – 9 giri 24’33”234
2 - Enzo Fittipaldi - Prema - 1"132
3 - Giorgio Carrara - Jenzer - 8"673
4 - Gianluca Petecof - Prema - 8"931
5 - Charles Weerts - VAR - 11"310
6 - Leonardo Lorandi - Bhaitech - 14"786
7 - Ian Rodriguez - DRZ Benelli - 15"177
8 - Gregoire Saucy - Jenzer - 15"478
9 - Olli Caldwell - Prema – 15"945
10 - Jack Doohan - Prema - 19"012
11 - Javier Gonzalez - Jenzer - 22"374
12 - Tobi Sowery - KDC - 24"989
13 - Petr Ptacek - Bhaitech - 28"935
14 - Oliver Rasmussen - Jenzer - 32"092
15 - Ido Cohen - Mucke - 35"418
16 - Roy Lucas - VAR - 36"227
17 - Federico Malvestiti - Jenzer - 36"319
18 - Nazir Azman - Jenzer - 36"826
19 - Marzio Moretti - BVM - 38"947
20 - Gastone Sampieri - BVM - 44"239
21 - Aaron Di Comberti - KDC - 44"949
22 - Ilya Morozov - KDC - 46"829
23 - Umberto Laganella - Cram - 47"572
24 - Anthony Famularo - Bhaitech - 47"952
25 - Alessandro Famularo - Bhaitech - 58"505
26 - Laszlo Toth - DR Formula - 1'02"740
27 - Axel Gnos - AS Motorsport - 1'22"201
28 - Andrea Dell'Accio - Cram - 1'23"751
29 - Niklas Krutten - Mucke – 1’26"544
30 - Alessio Deledda - Technorace - 1'56"718
31 - Fabio Venditti - Corbetta - 2'09"589
32 - William Alatalo - Mucke – 2 giro

Giro veloce: Enzo Fittipaldi 2’24”184

Ritirato
0 giri - Emilio Cipriani

Scarica
il magazine

Il magazine di ItaliaRacing ora disponibile anche per iPad, iPhone, Android

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone