15 Apr [0:37]

Long Beach - Gara
Rossi monopolista

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Marco Cortesi

Dominio totale e assoluto per Alexander Rossi a Long Beach nel quarto appuntamento dell'IndyCar 2019. In una gara noiosa, con poche sorprese e bagarre, il pilota del team Andretti se n'è andato sin da subito vincendo la sua seconda edizione consecutiva: dopo aver tenuto dietro Scott Dixon in partenza e al re-start da una caution iniziale, non c'è stata più lotta. Rossi ha conquistato il successo con una facilità imbarazzante per gli altri, precedendo un Josef Newgarden sempre leader della classifica di campionato. Buona parte delle emozioni della corsa l'ha avuta proprio Dixon, che in occasione del primo pit-stop ha perso tempo col rifornimento, trovandosi penalizzato. Al terzo posto si è issato così Graham Rahal, seguito a sua volta da Ryan Hunter-Reay.

Dixon era però veloce: prima ha attaccato il pilota del team Andretti grazie a un suo piccolo traverso in uscita di curva e a un problema col consumo. Poi ha provato a passare Rahal che ha chiuso la porta in maniera irregolare (secondo i commissari) facendosi penalizzare e cedendo al neozelandese di Ganassi il podio. Il sesto posto è andato a Simon Pagenaud, mentre Will Power ha pagato un piccolo "lungo" in apertura. Ottavo posto per Takuma Sato, seguito da James Hinchcliffe, Felix Rosenqvist e Sebastien Bourdais. Pochi contatti sono da riportare: il primo, al via, ha visto Marcus Ericsson tamponare il compagno di squadra Jack Harvey coinvolgendo anche Spencer Pigot. Toccata con le barriere, senza caution, per Colton Herta.

Domenica 14 aprile 2019, gara

1 - Alexander Rossi (Dallara-Honda) – Andretti - 85 giri
2 - Josef Newgarden (Dallara-Chevy) – Penske - 20”2359
3 - Scott Dixon (Dallara-Honda) – Ganassi - 25”5745
4 - Graham Rahal (Dallara-Honda) – RLL - 25”4589*
5 - Ryan Hunter-Reay (Dallara-Honda) – Andretti - 29”3447
6 - Simon Pagenaud (Dallara-Chevy) – Penske - 31”5193
7 - Will Power (Dallara-Chevy) – Penske - 33”0529
8 - Takuma Sato (Dallara-Honda) – RLL - 34”2879
9 - James Hinchcliffe (Dallara-Honda) – SPM - 40”4643
10 - Felix Rosenqvist (Dallara-Honda) – Ganassi - 41”3241
11 - Sebastien Bourdais (Dallara-Honda) – Coyne - 49”9110
12 - Pato O'Ward (Dallara-Honda) – Carlin - 1 giro
13 - Marco Andretti (Dallara-Honda) – Andretti - 1 giro
14 - Max Chilton (Dallara-Chevy) – Carlin - 1 giro
15 - Matheus Leist (Dallara-Chevy) – Foyt - 1 giro
16 - Ed Jones (Dallara-Chevy) – ECR - 1 giro
17 - Zach Veach (Dallara-Honda) – Andretti - 1 giro
18 - Spencer Pigot (Dallara-Chevy) – ECR - 1 giro
19 - Tony Kanaan (Dallara-Chevy) – Foyt - 2 giri
20 - Marcus Ericsson (Dallara-Honda) – SPM - 2 giri
21 - Santino Ferrucci (Dallara-Honda) – Coyne - 2 giri
22 - Jack Harvey (Dallara-Honda) – SPM - 3 giri

Ritirato
51° giro - Colton Herta

*Penalizzato per blocking

Il campionato
1. Newgarden 166; 2. Rossi 138; 3. Dixon 133; 4. Sato 116; 5. Hunter-Reay 96.



Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone