Formula E

Seoul - Gara 1
Evans domina e spera ancora

Mitch Evans detta legge in gara 1 a Seoul e tiene aperti i giochi per il titolo 2022 di Formula E. Si deciderà tutto nella co...

Leggi »
nascar

Raikkonen per cancellare il 2011
Trackhouse, top-team di ampie vedute

Kimi Raikkonen è pronto a debuttare nella NASCAR Cup Series 2022 dopo un positivo test al Virginia International Raceway in v...

Leggi »
Formula E

Seoul - Qualifica 1
Pole bagnata per Rowland

Pole-position marchiata Mahindra per gara 1 della Formula E sull'inedito tracciato di Seoul, che ospita la tappa conclusi...

Leggi »
indycar

Il nervosismo regna in IndyCar
È finito il cameratismo tra i piloti?

Sembra un po' in bilico l'idillio tra i piloti IndyCar. O meglio, l'idillio che era percepito dall'esterno, i...

Leggi »
formula 1

Binotto stupisce: "Nessun errore,
le nostre strategie sempre corrette"

Dagli errori si cresce e sarebbe meglio non ripeterli. Ce lo dicono fin dalle scuole elementari ed è sicuramente una eccellen...

Leggi »
formula 1

Per Zhou buon esordio in F1,
ma il rinnovo rimane in sospeso

Guanyu Zhou ha fatto ricredere gli scettici. L'unico rookie al via quest'anno in Formula 1 ha saputo farsi valere in ...

Leggi »
12 Gen [12:43]

Dakar - 10° tappa
Anche Peterhansel mette la firma

Jacopo Rubino

Era giusto che anche "Monsieur Dakar", Stephane Peterhansel, mettesse la sua firma su questa edizione 2022. E adesso ci è riuscito. Il francese, vincitore uscente, si è imposto nella decima tappa da Wadi Ad Dawasir a Bisha, suo 49esimo trionfo personale nella competizione che lo porta a -1 dal record assoluto di Ari Vatanen. Per Peterhansel si tratta del primo successo da alfiere Audi, che già aveva firmato la terza e l'ottava giornata di gara con i compagni Carlos Sainz e Mattias Ekstrom. Peterhansel in graduatoria paga per i guai avuti nelle frazioni precedenti, dovuti anche al progetto RS Q e-tron da svezzare, ma viene ancora una volta confermato il potenziale dell'innovativo buggy elettrico Audi. Peterhansel è passato al comando odierno al km 128, superando proprio Sainz che ha poi chiuso alle sue spalle, staccato di 2'06.

Nella lotta per il trionfo finale, invece, Sebastien Loeb (5°) ha recuperato 1'25 sul leader Nasser Al-Attiyah (7°): l'alfiere Prodrive-Bahrain e il rivale della Toyota sono stati a lungo vicini, in una sorta di tira e molla che sulla distanza ha visto prevalere l'alsaziano. Ora Loeb insegue a 32'40 dal qatariota, grazie anche ai 5 minuti di penalità inflitti ad Al-Attiyah dai commissari per non aver correttamente indossato le cinture di sicurezza ripartendo da cambio gomme nella tappa dell'altro ieri. La sanzione è arrivata dopo il visionamento dei filmati on-board.



Oggi terzo, Orlando Terranova avvicina il gradino più basso del podio provvisorio occupato sempre dal saudita Yazeed Al Rajhi, a cui ha "limato" quasi quattro minuti. L'argentino ha preceduto Henk Lategan, il più veloce della pattuglia Toyota, mentre Jakub Przygonski supera per la quinta piazza assoluta Giniel De Villiers, vincitore ieri ma soltanto quindicesimo in questa prova, in cui ha dovuto aprire la strada.

Martin Prokop, che prima del via era ottavo con il suo pickup Ford, ha patito noie tecniche al km 212: peccato, perché l'ex WRC che aveva fin qui condotto una marcia molto regolare e ha perso moltissimo tempo. Ekstrom, il meglio piazzato fra i piloti Audi, ne approfitta così per entrare nell'agognata top 10.

Mercoledì 12 gennaio 2022, 10° tappa (top 10)

1 - Peterhansel/Boulanger (Audi) - 2'52'43
2 - Sainz/Cruz (Audi) - 2'06
3 - Terranova/Oliveras Carreras (Hunter) - 3'59
4 - Lategan/Cummings (Toyota) - 4'11
5 - Loeb/Lurquin (Hunter) - 4'25
6 - Przygonski/Gottschalk (Mini) - 5'48
7 - Al-Attiyah/Baumel (Toyota) - 5'50
8 - Alvarez/Monleon (Toyota) - 7'27
9 - Serradori/Minaudier (Century) - 7'31
10 - Al Rajhi/Orr (Toyota) - 7'54

La classifica auto generale (top 10)

1 - Al-Attiyah/Baumel (Toyota) - 33'13'17
2 - Loeb/Lurquin (Hunter) - 32'40
3 - Al Rajhi/Orr (Toyota) - 55'48
4 - Terranova/Oliveras Carreras (Hunter) - 1'29'18
5 - Przygonski/Gottschalk (Mini) - 1'41'02
6 - De Villiers/Murphy (Toyota) - 1'45'42
7 - Vasilyev/Uperenko (BMW) - 1'49'36
8 - Halpern/Graue (Mini) - 2'13'21
9 - Serradori/Minaudier (Century) - 2'30'23
10 - Ekstrom/Bergkvist (Audi) - 2'42'46

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone