29 Ott [15:41]

Primi al Rallye du Valais
Basso-Granai conquistano il TER

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Sorride alla BRC la 58ª edizione del Rallye du Valais che, con una gara in anticipo sul calendario di sei appuntamenti, si aggiudica un altro importante titolo, andando ad arricchire un già prestigioso palmares. Giandomenico Basso e Lorenzo Granai, alla guida della Hyundai i20 R5, trionfando nella gara svizzera, portano a casa gara e titolo, ad un anno dal trionfo nel tricolore italiano.
 
Al Valais, Basso e Granai partono subito forte, ma commettono un piccolo errore nella seconda speciale del venerdì, perdendo così preziosi secondi in classifica. Nonostante l’intoppo, i portacolori di BRC dimostrano la loro esperienza e la loro classe e riescono ad interpretare al meglio le successive prove, portandosi al termine di Tappa 1, in quarta posizione assoluta.
 
Nelle speciali del sabato, Basso e Granai impostano la gara sul ritmo, con particolare attenzione al loro diretto antagonista in classifica, e gestiscono nel migliore dei modi le veloci ed insidiose prove. Grazie anche ad alcuni problemi tecnici ed ai successivi ritiri dei principali pretendenti alla vittoria, Basso e Granai si aggiudicano il secondo podio stagionale, che significa l’alloro nell’edizione 2017 del Tour European Rally.
 
Questo il commento a caldo del pilota trevigiano: “Sapevamo che sarebbe stata una gara particolarmente difficile, sia per le qualità tecniche del tracciato. che per un meteo sempre incerto. Grazie però ad un’ottima strategia di gara ed una Hyundai i20 R5 veloce ed affidabile, siamo riusciti a centrare il successo di tappa ed a trionfare in questo impegnativo Campionato Europeo. Siamo molto soddisfatti di aver conquistato un altro titolo con la BRC Gas Equipment, che ringrazio per il meraviglioso lavoro svolto durante l’intera stagione”.
 

Scarica
il magazine

Il magazine di ItaliaRacing ora disponibile anche per iPad, iPhone, Android

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone