formula 1

Maffei (Liberty) a Mario Andretti
"Non vi faremo mai entrare in F1"

Cala il sipario sulle speranze del team Andretti di poter comunque entrare in F1 dopo la bocciatura ricevuta da Liberty Media...

Leggi »
Formula E

Porsche conferma il suo impegno
nel campionato elettrico fino al 2030

Michele Montesano Le prime indiscrezioni erano già trapelate a Montecarlo, si attendeva quindi l’annuncio ufficiale in occas...

Leggi »
24 ore le mans

Porsche conferma Nasr, Tandy e
Jaminet sulla terza 963 LMDh Penske

Michele Montesano Porsche ha ufficializzato la formazione della terza 963 LMDh con cui affronterà la prossima 24 Ore di Le M...

Leggi »
Rally

Rally Italia Sardegna, format compatto
Toyota con Ogier, Sordo su Hyundai

Michele Montesano La 21ª edizione del Rally Italia Sardegna porterà un’interessante novità nel Mondiale Rally. Infatti nell’...

Leggi »
FIA Formula 3

Da Melbourne a Monza
10 eventi per il calendairo '25

E' pronto il calendario 2025 della Formula 3 che conterà dieci eventi e visiterà le medesime piste del 2024. Si partirà d...

Leggi »
FIA Formula 2

Arriva il calendario 2025
14 tappe per 28 gare come nel '24

Con una sensazionale solerzia, F2 e F3 hanno rilasciato alla vigilia del fine settimana di Montecarlo i calendari del 2025. P...

Leggi »
PrevPage 1 of 10Next
20 Mag [0:24]

Indy 500 - Pole Day
McLaughin da record, tripletta Penske

Pole position di Scott McLaughlin alla 500 Miglia di Indianapolis 2024, in una memorabile tripletta del team Penske. Sin dal secondo turno di qualifica, che ha visto in pista i migliori 12 di ieri, il neozelandese aveva messo in chiaro di essere il più veloce, e anche al termine dell'ultimo segmento, riservato ai sei più veloci della giornata, ha confermato l'impressione, battendo il record segnato da Alex Palou per la pole più veloce di sempre nel 2023, il tutto nonostante condizioni meteo meno favorevoli, più calde e difficili da gestire.

Tripletta da urlo per Penske
Alle spalle del trentenne poleman, Will Power ha preceduto Josef Newgarden in una tripletta per il team Penske che interrompe la supremazia del team Ganassi degli ultimi anni. Nel 1988, anno in cui ci fu una tripletta Penske, a trionfare fu Rick Mears su una vettura con livrea identica a quella di McLaughlin, il "sottomarino giallo" Pennzoil. Non solo dal Capitano, ma anche in casa Chevy si è lavorato a fondo per la performance, e tutte e sei le vetture nella sessione finale sono state del cravattino. Quarto ha concluso Alexander Rossi, seguito da Kyle Larson e Santino Ferrucci. Larson non ha nemmeno visto McLaughlin segnare la pole: era già in volo verso l'all-star race della NASCAR a North Wilkesboro. 

Rosenqvist primo pilota Honda
Appena fuori dall'ultimo turno, ma comunque positivo, Rinus VeeKay, seguito da Pato O'Ward. Primo rappresentante Honda Felix Rosenqvist, davvero solido nella nuova avventura con Meyer Shank Racing. Alle sue spalle, Takuma Sato e Kyle Kirkwood. Non ha trovato il ritmo giusto Ryan Hunter-Reay, al via, così come il team DRR, della sola Indy 500 quest'anno. 

Siegel a muro, non si qualifica
Come sempre, la sfida per la pole di Indy ha fatto da contraltare a quella per non andare a casa. Indy è dopotutto l'unica competizione di questo livello in cui c'è la possibilità di non qualificarsi. Stavolta, è toccato a Nolan Siegel. Il pilota di IndyNXT, 19 anni, ha provato il tutto per tutto, finendo ancora a muro in un tentativo disperato. Si sono salvati così Katherine Legge, che rappresenterà da sola il team Coyne, Marcus Ericsson e Graham Rahal. Lo svedese è andato vicino al disastro: nel suo penultimo tentativo ha sbagliato a contare i giri, fermandosi al terzo. Ha poi effettuato con successo un altro run. Rahal è stato graziato per poco, riuscendo a non ripetere il "cappotto" 2023. 


Lo schieramento di partenza della 108a Indy 500

Fast Six
1 - Scott McLaughlin (Dallara-Chevy) - Penske - 234.220 mph (376,940 kmh)
2 - Will Power (Dallara-Chevy) - Penske - 233.917
3 - Josef Newgarden (Dallara-Chevy) - Penske - 233.808
4 - Alexander Rossi (Dallara-Chevy) - McLaren - 233.090
5 - Kyle Larson (Dallara-Chevy) - McLaren - 232.846
6 - Santino Ferrucci (Dallara-Chevy) - Foyt - 232.692

Fast 12
7 - Rinus VeeKay (Dallara-Chevy) - ECR - 232.610
8 - Pato O’Ward (Dallara-Chevy) - McLaren - 232.514
9 - Felix Rosenqvist (Dallara-Honda) - MSR - 232.171
10 - Takuma Sato (Dallara-Honda) - RLL - 232.584
11 - Kyle Kirkwood (Dallara-Honda) - Andretti - 230.993
12 - Ryan Hunter-Reay (Dallara-Chevy) - DRR - 230.519

1° giorno
13 - Colton Herta (Dallara-Honda) - Andretti - 232.316
14 - Alex Palou (Dallara-Honda) - Ganassi - 232.306
15 - Callum Ilott (Dallara-Chevy) - McLaren - 232.230
16 - Marcus Armstrong (Dallara-Honda) - Ganassi - 232.183
17 - Ed Carpenter (Dallara-Chevy) - ECR - 232.017
18 - Kyffin Simpson (Dallara-Honda) - Ganassi - 231.948
19 - Marco Andretti (Dallara-Honda) - Andretti - 231.890
20 - Helio Castroneves (Dallara-Honda) - MSR - 231.871
21 - Scott Dixon (Dallara-Honda) - Ganassi - 231.851
22 - Agustin Canapino (Dallara-Chevy) - Juncos Hollinger - 231.847
23 - Sting Ray Robb (Dallara-Chevy) - Foyt - 231.826
24 - Christian Rasmussen (Dallara-Chevy) - ECR - 231.682
25 - Tom Blomqvist (Dallara-Honda) - MSR - 231.578
26 - Romain Grosjean (Dallara-Chevy) - Juncos Hollinger - 231.514
27 - Linus Lundqvist (Dallara-Honda) - Ganassi - 231.506
28 - Christian Lundgaard (Dallara-Honda) - RLL - 231.465
29 - Conor Daly (Dallara-Chevy) - DRR - 231.243
30 - Pietro Fittipaldi (Dallara-Honda) - RLL - 231.100

Last Chance
31 - Marcus Ericsson (Dallara-Honda) - Andretti - 230.092
32 - Katherine Legge (Dallara-Honda) - Coyne - 230.027
33 - Graham Rahal (Dallara-Honda) - RLL - 229.974

Non qualificato
Nolan Siegel (Dallara-Honda) - Coyne - 229.566

19 Mag [0:11]

Indy 500 - Qualifica 1
Dominio del team Penske

Marco Cortesi

Team Penske mostruoso nel primo giorno di qualifica per la Indy 500. Le tre vetture del Capitano, dopo tre anni di qualifiche difficili, si sono piazzate ai primi tre posti approfittando di ottime condizioni nelle prime fasi della giornata. Will Power ha preceduto Scott McLaughlin e Josef Newgarden viaggiando, sui tradizionali quattro passaggi lanciati, a quasi 234 miglia orarie di media (oltre 376 kmh). Alexander Rossi ha concluso quarto, seguito da Kyle Kirkwood: i primi 12 di oggi torneranno in pista domani per giocarsi la pole, e Kirkwood è stato l'unico pilota del team Andretti ad entrare nel gruppo di testa. 

Sesto Kyle Larson: il campione NASCAR, dopo un problema al motore nel primo tentativo, ha messo a segno quattro giri eccellenti, precedendo un altrettanto ottimo Felix Rosenqvist, competitivo su ogni tipo di circuito con la Dallara-Honda di Meyer Shank Racing. Ottavo posto per Santino Ferrucci con il team Foyt, che quest'anno collabora con Penske dal punto di vista tecnico.

Sato e VeeKay eroici 
La battaglia per entrare nella seconda giornata è stata spettacolare con diverse prove eroiche. Takuma Sato ha effettuato un tentativo spettacolare, al limite estremo, e dopo aver rischiato più volte di andare a muro, si è piazzato nono. Il suo compagno più veloce al team RLL, Christian Lundgaard, ha chiuso ventottesimo. Dietro a Sato, Pato O'Ward, entrato nonostante il suo primo riscontro fosse stato cancellato per un'irregolarità di assetto. 

Straordinario anche Rinus VeeKay. Nel primo tentativo, è finito violentemente a muro. Il team di Ed Carpenter ha riparato la vettura, e l'olandese è riuscito a piazzarsi a metà classifica. A pochi minuti dal termine, VeeKay ha però rinunciato al suo tempo per provare il tutto per tutto e ce l'ha fatta, con un undicesimo crono che ha messo fuori dai primi dodici Colton Herta. Dentro al gruppo decisivo anche Ryan Hunter-Reay, altro one-off di qualità con il team DRR.

D‍ifficoltà per Ganassi, in crisi Ericsson e Rahal
Nessuno dei piloti del team Ganassi è entrato al secondo gruppo di qualifica, con Alex Palou come miglior rappresentante, 14°. Un KO importante rispetto al dominio degli ultimi anni. Ancora peggio è andata a Marcus Ericsson. Lo svedese, protagonista di un incidente due giorni fa, non ha trovato velocità e si dovrà giocare un posto in ultima fila con Katherine Legge, Graham Rahal, ancora a rischio dopo la delusione 2023, e Nolan Siegel, anche lui reduce da un botto nella giornata di ieri. 

Nella giornata di domenica, i primi 12 del primo giorno di qualifica torneranno in pista per centrare di entrare nei Fast Six che si giocheranno la pole. Poi, sarà la volta degli ultimi quattro di oggi, che si giocheranno la qualificazione: uno di loro dovrà tornare a casa. Infine, i Fast Six si sfideranno per il turno decisivo. 



Sabato 18 maggio 2024, qualifica 1

Accesso al 2° giorno
1 - Will Power (Dallara-Chevy) - Penske - 233.758 mph
2 - Scott McLaughlin (Dallara-Chevy) - Penske - 233.332
3 - Josef Newgarden (Dallara-Chevy) - Penske - 233.293
4 - Alexander Rossi (Dallara-Chevy) - McLaren - 233.069
5 - Kyle Kirkwood (Dallara-Honda) - Andretti - 232.764
6 - Kyle Larson (Dallara-Chevy) - McLaren - 232.563
7 - Felix Rosenqvist (Dallara-Honda) - MSR - 232.547
8 - Santino Ferrucci (Dallara-Chevy) - Foyt - 232.496
9 - Takuma Sato (Dallara-Honda) - RLL - 232.473
10 - Pato O’Ward (Dallara-Chevy) - McLaren - 232.434
11 - Rinus VeeKay (Dallara-Chevy) - ECR - 232.419
12 - Ryan Hunter-Reay (Dallara-Chevy) - DRR - 232.385

Posizioni già determinate
13 - Colton Herta (Dallara-Honda) - Andretti - 232.316
14 - Alex Palou (Dallara-Honda) - Ganassi - 232.306
15 - Callum Ilott (Dallara-Chevy) - McLaren - 232.230
16 - Marcus Armstrong (Dallara-Honda) - Ganassi - 232.183
17 - Ed Carpenter (Dallara-Chevy) - ECR - 232.017
18 - Kyffin Simpson (Dallara-Honda) - Ganassi - 231.948
19 - Marco Andretti (Dallara-Honda) - Andretti - 231.890
20 - Helio Castroneves (Dallara-Honda) - MSR - 231.871
21 - Scott Dixon (Dallara-Honda) - Ganassi - 231.851
22 - Agustin Canapino (Dallara-Chevy) - Juncos Hollinger - 231.847
23 - Sting Ray Robb (Dallara-Chevy) - Foyt - 231.826
24 - Christian Rasmussen (Dallara-Chevy) - ECR - 231.682
25 - Tom Blomqvist (Dallara-Honda) - MSR - 231.578
26 - Romain Grosjean (Dallara-Chevy) - Juncos Hollinger - 231.514
27 - Linus Lundqvist (Dallara-Honda) - Ganassi - 231.506
28 - Christian Lundgaard (Dallara-Honda) - RLL - 231.465
29 - Conor Daly (Dallara-Chevy) - DRR - 231.243
30 - Pietro Fittipaldi (Dallara-Honda) - RLL - 231.100

Last Chance
Katherine Legge (Dallara-Honda) - Coyne
Graham Rahal (Dallara-Honda) - RLL
Nolan Siegel (Dallara-Honda) - Coyne
Marcus Ericsson (Dallara-Honda) - Andretti

18 Mag [9:15]

Indy 500 - Fast Friday
Penske e McLaren impressionano

Marco Cortesi

Alte velocità anche nel Fast Friday di Indianapolis, giornata che tradizionalmente vede team e piloti impegnati nella preparazione della qualifica con la stessa configurazione motore dei quattro giri lanciati ufficiali. I team Penske e McLaren hanno dominato la classifica dei giro senza scia, con Josef Newgarden andato a superare le 234 miglia di media (377 km) davanti ai compagni Scott McLaughlin e Will Power. Reduce da due stagioni non facili, almeno in termini di qualifica, la squadra del Capitano sembra avere un po’ recuperato il gap. 


Subito dietro, Pato O’Ward e Alexander Rossi, mentre Felix Rosenqvist e Kyle Kirkwood si sono inseriti all’ultimo in una top-8 dominata dai motori Chevrolet girando molto veloci anche sulla media dei quattro giri. I tempi assoluti sono stati guidati da Colton Herta e Kyle Larson, che hanno però approfittato delle scie: il pilota di Andretti ha sfiorato le 235 miglia di media, non troppo lontano dal record di Arie Luyendyk nel 1996. 


Piuttosto indietro le vetture del team Ganassi, tutte fuori dalla top-20, forse a testimoniare una tendenza a nascondersi. Non tutto è stato facile per loro: Alex Palou ha avuto un problema al motore. Takuma Sato ha invece atteso a lungo prima di scendere in pista, piazzandosi nono nel finale.  Incidente abbastanza violento per Nolan Siegel, che ha perso il posteriore in uscita di curva 2, forse a causa di un problema meccanico, ribaltandosi.  

Venerdì 17 maggio 2024, Fast Friday

1 - Colton Herta (Dallara-Honda) - Andretti - 234.974 mph (378.154 kmh)
2 - Kyle Larson (Dallara-Chevy) - McLaren - 234.271
3 - Josef Newgarden (Dallara-Chevy) - Penske - 234.260
4 - Scott McLaughlin (Dallara-Chevy) - Penske - 234.102
5 - Alexander Rossi (Dallara-Chevy) - McLaren - 234.006
6 - Will Power (Dallara-Chevy) - Penske - 233.864
7 - Pato O’Ward (Dallara-Chevy) - McLaren - 233.748
8 - Kyle Kirkwood (Dallara-Honda) - Andretti - 233.705
9 - Takuma Sato (Dallara-Honda) - RLL - 233.679
10 - Santino Ferrucci (Dallara-Chevy) - Foyt - 233.412
11 - Agustin Canapino (Dallara-Chevy) - Juncos Hollinger - 233.341
12 - Felix Rosenqvist (Dallara-Honda) - MSR - 233.252
13 - Ryan Hunter-Reay (Dallara-Chevy) - DRR - 233.193
14 - Callum Ilott (Dallara-Chevy) - McLaren - 233.136
15 - Rinus VeeKay (Dallara-Chevy) - ECR - 233.080
16 - Sting Ray Robb (Dallara-Chevy) - Foyt - 233.042
17 - Marco Andretti (Dallara-Honda) - Andretti - 232.901
18 - Christian Lundgaard (Dallara-Honda) - RLL - 232.570
19 - Ed Carpenter (Dallara-Chevy) - ECR - 232.547
20 - Helio Castroneves (Dallara-Honda) - MSR - 232.495
21 - Scott Dixon (Dallara-Honda) - Ganassi - 232.473
22 - Marcus Ericsson (Dallara-Honda) - Andretti - 232.388
23 - Tom Blomqvist (Dallara-Honda) - MSR - 232.246
24 - Alex Palou (Dallara-Honda) - Ganassi - 232.135
25 - Romain Grosjean (Dallara-Chevy) - Juncos Hollinger - 232.135
26 - Marcus Armstrong (Dallara-Honda) - Ganassi - 232.105
27 - Christian Rasmussen (Dallara-Chevy) - ECR - 232.038
28 - Linus Lundqvist (Dallara-Honda) - Ganassi - 231.844
29 - Pietro Fittipaldi (Dallara-Honda) - RLL - 231.586
30 - Graham Rahal (Dallara-Honda) - RLL - 231.236
31 - Conor Daly (Dallara-Chevy) - DRR - 230.952
32 - Kyffin Simpson (Dallara-Honda) - Ganassi - 230.620
33 - Katherine Legge (Dallara-Honda) - Coyne - 230.205
34 - Nolan Siegel (Dallara-Honda) - Coyne - 229.813

17 Mag [8:28]

Indy 500 - 3. giorno
Due incidenti, O'Ward e Herta al top

Marco Cortesi

Si è chiuso con il miglior tempo di Pato O’Ward il giovedì di Indianapolis. Meno martoriato dal maltempo che le prime due giornate, il turno di ieri ha portato al vertice la vettura del team McLaren con una velocità di poco inferiore alle 229 miglia orarie. Secondo ha concluso Scott McLaughlin, leader nel mergoledì, mentre si è fatto vedere, con l’avvicinarsi delle qualifiche, Alex Palou, terzo.

Colton Herta ha segnato il quarto tempo, ma è risultato il più veloce considerando i giri senza scia, ovvero quelli realizzati in simulazione di qualifica. Josef Newgarden ha completato la top-5 seguito da Marco Andretti e Linus Lundqvist.

Lo svedese tuttavia è stato anche il primo protagonista di un incidente, perdendo il posteriore della sua Dallara dopo essere passato troppo stretto in curva 2, e finendo nelle barriere con un forte “schiaffo”. Tuttavia, non ha riportato alcun problema fisico. Da quel punto in avanti, i tempi dei primi, che erano già a tabellone, non sono più cambiati anche per le temperaturre più alte. 



A fine giornata, il secondo incidente, per Marcus Ericsson, che ha commesso un errore identico a quello del suo connazionale, ma in curva 4, finendo nelle barriere violentemente e tovandosi costretto a cambiare vettura. Pochi i minuti rimasti a disposizione dei piloti dopo l’incidente a causa delle precipitazioni, che hanno ridotto le opportunità di girare. 

In termini di classifica, da segnalare che, dietro a Herta, Kyle Kirkwood e Helio Castroneves hanno chiuso secondo e terzo nella classifica senza scia, in una prova generalmente positiva per Andretti. Difficoltà invece per Kyle Larson, che ha dovuto cambiare il motore per motivi precauzionalil. Alla fine sono stati relativamente pochi i giri completati da tutti i piloti, circa la metà rispetto allo scorso anno allo stesso punto nella settimana.

Stasera ora italiana è in programma il Fast Friday, in cui i piloti scenderanno in pista con più cavalli in preparazione per la qualifica. 

Venerdì 17 maggio 2024, 4° giorno

1 - Pato O’Ward (Dallara-Chevy) - McLaren - 228.861 mph (368.316 kmh)
2 - Scott McLaughlin (Dallara-Chevy) - Penske - 227.316
3 - Alex Palou (Dallara-Honda) - Ganassi - 226.915
4 - Colton Herta (Dallara-Honda) - Andretti - 226.828
5 - Josef Newgarden (Dallara-Chevy) - Penske - 226.684
6 - Marco Andretti (Dallara-Honda) - Andretti - 226.554
7 - Linus Lundqvist (Dallara-Honda) - Ganassi - 226.261
8 - Ed Carpenter - 226.115
9 - Will Power (Dallara-Chevy) - Penske - 225.675
10 - Scott Dixon (Dallara-Honda) - Ganassi - 225.636
11 - Conor Daly (Dallara-Chevy) - DRR - 225.613
12 - Callum Ilott (Dallara-Chevy) - McLaren - 225.128
13 - Helio Castroneves (Dallara-Honda) - MSR - 225.056
14 - Ryan Hunter-Reay - 224.942
15 - Marcus Armstrong (Dallara-Honda) - Ganassi - 224.777
16 - Romain Grosjean (Dallara-Chevy) - Juncos Hollinger - 224.625
17 - Alexander Rossi (Dallara-Chevy) - McLaren - 224.620
18 - Marcus Ericsson (Dallara-Honda) - Andretti - 224.592
19 - Felix Rosenqvist (Dallara-Honda) - MSR - 224.212
20 - Kyle Kirkwood (Dallara-Honda) - Andretti - 224.181
21 - Rinus VeeKay (Dallara-Chevy) - ECR - 224.094
22 - Santino Ferrucci (Dallara-Chevy) - Foyt - 223.448
23 - Takuma Sato (Dallara-Honda) - RLL - 223.435
24 - Katherine Legge (Dallara-Honda) - Coyne - 223.403
25 - Kyle Larson (Dallara-Chevy) - McLaren - 222.805
26 - Agustin Canapino (Dallara-Chevy) - Juncos Hollinger - 222.784
27 - Graham Rahal (Dallara-Honda) - RLL - 222.669
28 - Kyffin Simpson (Dallara-Honda) - Ganassi - 222.462
29 - Tom Blomqvist (Dallara-Honda) - MSR - 222.369
30 - Christian Lundgaard (Dallara-Honda) - RLL - 222.061
31 - Pietro Fittipaldi (Dallara-Honda) - RLL - 221.924
32 - Christian Rasmussen (Dallara-Chevy) - ECR - 221.862
33 - Nolan Siegel (Dallara-Honda) - Coyne - 220.904
34 - Sting Ray Robb (Dallara-Chevy) - Foyt - 219.990

16 Mag [11:02]

Indy 500 - 2° giorno
McLaughlin al comando

Marco Cortesi

Anche il secondo giorno di prove a Indy è iniziato con la pioggia, che ha bloccato le attività per oltre cinque ore lasciando posto ad una vera sessione di prove dopo i pochi giri del martedì. Tuttavia, scrosci d'acqua hanno costretto a sospendere diverse volte il turno, e messo fine alla giornata di open pitlane con un'ora di anticipo.

A segnare il giro più veloce è stato Scott McLaughlin, con il team Penske che ha chiuso primo e secondo con anche Will Power. Colton Herta è stato terzo, protagonista di un siparietto che l'ha visto mostrare il dito medio al rookie Christian Rasmussen.

Dopo la sospensione di Tim Cindric, che fa da suo stratega normalmente, Josef Newgarden è assistito da Jonathan Diuguid, boss del programma Penske IMSA. Per lui quarto posto, segno di un buono stato di forma per tutta la scuderia. La prima vettura di casa McLaren è quella di Alexander Rossi, seguito da Kyle Kirkwood e Pato O'Ward. Alex Palou ha preceduto i primi due "extra" della Indy 500 2024, Ryan Hunter-Reay e Helio Castroneves, al via solo di questa gara con Dreyer&Reinbold e Meyer Shank rispettivamente.
Mercoledì 16 maggio 2024, 2° giorno

1 - Scott McLaughlin (Dallara-Chevy) - Penske - 229.493 mph (369.333 kmh)
2 - Will Power (Dallara-Chevy) - Penske - 228.767
3 - Colton Herta (Dallara-Honda) - Andretti - 227.858
4 - Josef Newgarden (Dallara-Chevy) - Penske - 227.675
5 - Alexander Rossi (Dallara-Chevy) - McLaren - 227.484
6 - Kyle Kirkwood (Dallara-Honda) - Andretti - 227.008
7 - Pato O’Ward (Dallara-Chevy) - McLaren - 226.965
8 - Alex Palou (Dallara-Honda) - Ganassi - 226.663
9 - Ryan Hunter-Reay (Dallara-Chevy) - DRR - 226.490
10 - Helio Castroneves (Dallara-Honda) - MSR - 226.213
11 - Scott Dixon (Dallara-Honda) - Ganassi - 226.144
12 - Graham Rahal (Dallara-Honda) - RLL - 225.906
13 - Felix Rosenqvist (Dallara-Honda) - MSR - 225.326
14 - Rinus VeeKay (Dallara-Chevy) - ECR - 225.250
15 - Kyle Larson (Dallara-Chevy) - McLaren - 225.245
16 - Marcus Ericsson (Dallara-Honda) - Andretti - 225.227
17 - Takuma Sato (Dallara-Honda) - RLL - 225.194
18 - Romain Grosjean (Dallara-Chevy) - Juncos Hollinger - 224.900
19 - Conor Daly (Dallara-Chevy) -  - 224.811
20 - Linus Lundqvist (Dallara-Honda) - Ganassi - 224.784
21 - Callum Ilott (Dallara-Chevy) - McLaren - 224.717
22 - Marco Andretti (Dallara-Honda) - Andretti - 224.694
23 - Marcus Armstrong (Dallara-Honda) - Ganassi - 224.692
24 - Pietro Fittipaldi (Dallara-Honda) - RLL - 224.422
25 - Ed Carpenter (Dallara-Chevy) - ECR - 224.409
26 - Christian Rasmussen (Dallara-Chevy) - ECR - 224.314
27 - Christian Lundgaard (Dallara-Honda) - RLL - 224.147
28 - Tom Blomqvist (Dallara-Honda) - MSR - 223.950
29 - Kyffin Simpson (Dallara-Honda) - Ganassi - 223.532
30 - Sting Ray Robb (Dallara-Chevy) - Foyt - 223.215
31 - Katherine Legge (Dallara-Honda) - Coyne - 223.077
32 - Nolan Siegel (Dallara-Honda) - Coyne - 222.989
33 - Santino Ferrucci (Dallara-Chevy) - Foyt - 221.786
34 - Agustin Canapino (Dallara-Chevy) - Juncos Hollinger - 221.628

12 Mag [6:27]

Indy Road, gara
Palou torna al vertice

Marco Cortesi
Gran prestazione per Alex Palou a Indianapolis, nel tradizionale appuntamento sulla pista stradale dell'Indiana prima della Indy 500. Il campione in carica è partito dalla pole e dopo aver perso la testa nelle prime fasi, ha atteso l'occasione propizia e, in occasione del secondo pit-stop, ha messo a segno un micidiale overcut, staccando un giro di rientro da record con gomme dure e passando Christian Lundgaard. Dopo la sosta precedente, Palou era addirittura passato terzo, subendo il rientro di Will Power con gomme morbide. Uscito dal pit-stop del giro 40 davanti, Palou non ha più mollato il comando, ribadendo la sua situazione di favorito e guadagnando la vetta della classifica.

Alla fine, Power ha concluso secondo, passando Lundgaard in occasione dell'ultima sequenza di pit-stop, mentre Scott Dixon ha concluso quarto, in difficoltà con l'assetto ma comunque in grado di guadagnare punti. Marcus Armstrong ha conquistato la quinta posizione, davanti a Scott McLaughlin e Colton Herta. Entrambi, insieme a diversi altri piloti, sono stati coinvolti nell'inevitabile contatto multiplo della prima curva, sempre spettacolare dopo il via e il lungo rettilineo. Tra gli altri, Herta è stato toccato dal compagno di squadra Marcus Ericsson, poi sedicesimo, attaccandolo pesantemente nel dopo gara. 

Tensioni anche tra Romain Grosjean e Santino Ferrucci, ai ferri corti più volte durante il weekend. Anche in gara, la situazione si è ripetuta, con l'americano che ha spedito fuori pista Grosjean. Ottavo Alexander Rossi, a cui ha dovuto essere sostituito il motore a poche ore dalla gara. Grande difficoltà per Josef Newgarden, che ha pagato problemi con l'assetto a gomme dure. 

Sabato 11 maggio 2024, gara

1 - Alex Palou (Dallara-Honda) - Ganassi - 85 giri
2 - Will Power (Dallara-Chevy) - Penske - 6"6106
3 - Christian Lundgaard (Dallara-Honda) - RLL - 8"0900
4 - Scott Dixon (Dallara-Honda) - Ganassi - 13"4262
5 - Marcus Armstrong (Dallara-Honda) - Ganassi - 13"8978
6 - Scott McLaughlin (Dallara-Chevy) - Penske - 14"2746
7 - Colton Herta (Dallara-Honda) - Andretti - 18"8554
8 - Alexander Rossi (Dallara-Chevy) - McLaren - 20"1638
9 - Graham Rahal (Dallara-Honda) - RLL - 22"1556
10 - Felix Rosenqvist (Dallara-Honda) - MSR - 26"3424
11 - Kyle Kirkwood (Dallara-Honda) - Andretti - 27"4572
12 - Romain Grosjean (Dallara-Chevy) - Juncos Hollinger - 29"3108
13 - Pato O’Ward (Dallara-Chevy) - McLaren - 31"2388
14 - Pietro Fittipaldi (Dallara-Honda) - RLL - 31"8872
15 - Kyffin Simpson (Dallara-Honda) - Ganassi - 32"2895
16 - Marcus Ericsson (Dallara-Honda) - Andretti - 34"6582
17 - Theo Pourchaire (Dallara-Chevy) - McLaren - 36"5679
18 - Josef Newgarden (Dallara-Chevy) - Penske - 36"9649
19 - Jack Harvey (Dallara-Honda) - Coyne - 38"0124
20 - Christian Rasmussen (Dallara-Chevy) - ECR - 39"4219
21 - Agustin Canapino (Dallara-Chevy) - Juncos Hollinger - 1 giro
22 - Sting Ray Robb (Dallara-Chevy) - Foyt - 1 giro
23 - Tom Blomqvist (Dallara-Honda) - MSR - 1 giro
24 - Linus Lundqvist (Dallara-Honda) - Ganassi - 1 giro
25 - Luca Ghiotto (Dallara-Honda) - Coyne - 1 giro
26 - Rinus VeeKay (Dallara-Chevy) - ECR - 1 giro

Ritirato
Santino Ferrucci
In campionato
1. Palou 152; 2. Power 140; 3. Dixon 127; 4. Herta 127; 5. Rosenqvist 107.

11 Mag [8:12]

Indy Road, qualifica
Palou precede Lundgaard

Marco Cortesi

Torna in pole position, su una pista da lui particolarmente gradita, Alex Palou sul tracciato stradale di Indianapolis. Il pilota del team Ganassi ha preceduto di nove centesimi Christian Lundgaard al termine del Q3, in una battaglia tra favoriti. Will Power e Josef Newgarden, entrambi privati di figure importanti dopo lo scandalo relativo al push to pass a St.Petersburg, ma comunque competitivi se la sono giocata. Pato O'Ward cerca di mettere fine a un periodo non facile, e ha iniziato con un quinto posto precedendo Scott Dixon. 

Dal Fast Six è rimasto fuori Alexander Rossi, comunque soddisfatto dei miglioramenti in McLaren. Decimo invece, Felix Rosenqvist, interrompendo una striscia eccellente. Scott McLaughlin è stato tra gli eliminati eccellenti nei due gruppi. Progessi per Theo Pourchaire, diciottesimo. Continuano anche le difficoltà di Marcus Ericsson, che partirà ventunesimo davanti a Luca Ghiotto e Romain Grosjean. Ventiquattresimo il leader di campionato Colton Herta, rimasto senza benzina.  

Venerdì 10 maggio 2024, qualifica

1 - Alex Palou (Dallara-Honda) - Ganassi - 1'09"0004
2 - Christian Lundgaard (Dallara-Honda) - RLL - 1'09"0921
3 - Will Power (Dallara-Chevy) - Penske - 1'09"1636
4 - Josef Newgarden (Dallara-Chevy) - Penske - 1'09"2528
5 - Pato O’Ward (Dallara-Chevy) - McLaren - 1'09"3320
6 - Scott Dixon (Dallara-Honda) - Ganassi - 1'09"5270
7 - Alexander Rossi (Dallara-Chevy) - McLaren - 1'09"0801
8 - Marcus Armstrong (Dallara-Honda) - Ganassi - 1'09"1175
9 - Graham Rahal (Dallara-Honda) - RLL - 1'09"1491
10 - Felix Rosenqvist (Dallara-Honda) - MSR - 1'09"2923
11 - Pietro Fittipaldi (Dallara-Honda) - RLL - 1'09"3698
12 - Rinus VeeKay (Dallara-Chevy) - ECR - 1'09"3915
13 - Scott McLaughlin (Dallara-Chevy) - Penske - 1'09"1378
14 - Kyle Kirkwood (Dallara-Honda) - Andretti - 1'09"1712
15 - Agustin Canapino (Dallara-Chevy) - Juncos Hollinger - 1'09"2578
16 - Santino Ferrucci (Dallara-Chevy) - Foyt - 1'09"2637
17 - Jack Harvey (Dallara-Honda) - Coyne - 1'09"3254
18 - Theo Pourchaire (Dallara-Chevy) - McLaren - 1'09"3816
19 - Linus Lundqvist (Dallara-Honda) - Ganassi - 1'09"3385
20 - Christian Rasmussen (Dallara-Chevy) - ECR - 1'09"4190
21 - Marcus Ericsson (Dallara-Honda) - Andretti - 1'09"3936
22 - Luca Ghiotto (Dallara-Honda) - Coyne - 1'09"4519
23 - Romain Grosjean (Dallara-Chevy) - Juncos Hollinger - 1'09"4283
24 - Colton Herta (Dallara-Honda) - Andretti - 1'09"5391
25 - Kyffin Simpson (Dallara-Honda) - Ganassi - 1'09"5613
26 - Tom Blomqvist (Dallara-Honda) - MSR - 1'09"6264
27 - Sting Ray Robb (Dallara-Chevy) - Foyt - xc

PrevPage 1 of 10Next

News

indycar
v

FirstPrevPage 1 of 2NextLast
FirstPrevPage 1 of 2NextLast