Regional by Alpine

Spa - Gara 1
Belov e G4 Racing nel diluvio

1 - Michael Belov - G4 Racing - 10 giri in 31’22”7362 - Hadrien David - R-Ace - 9”0693 - Zane Maloney - R-Ace - 11”8634 - Din...

Leggi »
Formula E

Londra - Gara 1
Dennis vince e avvicina Bird

Michele Montesano Ottima visione di gara, coadiuvato da una perfetta strategia, così Jake Dennis ha trionfato per la seconda...

Leggi »
Regional by Alpine

Spa - Qualifica 2
La prima di Belov e G4 Racing

1 - Michael Belov - G4 Racing - 2’15"7602 - Hadrien David - R-Ace - 2’16"2623 - Isack Hadjar - R-Ace - 2’16"40...

Leggi »
F4 Italia

Imola - Gara 1
Bearman, sesta vittoria consecutiva

Due vittorie a Misano, tre a Vallelunga, una nella prima gara di Imola. Sono così diventati sei i successi consecutivi nella ...

Leggi »
Formula E

Londra - Qualifica 1
Lynn profeta in patria

Michele Montesano A cinque anni dall’ultimo ePrix, la Formula E è tornata a Londra. Questa volta ad ospitare il campionato f...

Leggi »
Regional by Alpine

Spa - Qualifica 1
La pioggia non ferma Saucy

1 - Gregoire Saucy - ART - 2’35"3632 - Gabriele Minì - ART - 2’35"4763 - David Vidales - Prema - 2’35"9824 - H...

Leggi »
PrevPage 1 of 10Next
4 Lug [21:29]

Mid-Ohio, gara
Newgarden resiste per la prima 2021

Marco Cortesi

Finalmente Josef Newgarden è riuscito a conquistare la prima vittoria dell'anno per sé e per il team Penske a Mid-Ohio. Ancora una volta, il campione americano ha messo in pista un potenziale eccellente, e ancora una volta ha rischiato nel finale, quando il traffico e l'eccessivo "abuso" delle gomme hanno permesso a Marcus Ericsson, principale inseguitore, di farsi sotto. Ma dopo i due successi sfumati all'ultimo a Detroit e Road America, Newgarden ha tenuto duro, centellinando le prestazioni della propria Dallara e finalmente tagliando il traguardo nel giorno dell'anniversario della storica "numero 1" del Capitano in IndyCar con Mark Donohue. Forse, Colton Herta, inseguitore iniziale, avrebbe potuto fare di più e andare a conquistare il successo senza due problemi al rifornimento che gli hanno fatto perdere tempo.

Al terzo posto si è piazzato Alex Palou, con una gran prova rimarcata da un overcut perfettamente eseguito che gli ha permesso di prendere il podio portandolo via a Scott Dixon. Alexander Rossi ha invece terminato quinto seguito da Graham Rahal, Romain Grosjean e Pato O'Ward. Il messicano ha contenuto la perdita di punti dopo una qualifica complicata, approfittando anche di diversi incidenti che hanno messo fuori gioco alcuni contendenti. Il primo è stato al via, e ha danneggiato Ryan Hunter-Reay, Felix Rosenqvist e James Hinchcliffe. Il secondo poco dopo il re-start, e ha visto Will Power tentare con troppa foga sul cordolo di passare Dixon, girandosi e coinvolgendo Ed Jones.

Alla fine, la top-10 è stata completata da Santino Ferrucci e Takuma Sato, con Sebastien Bourdais autore di un bel recupero. Con il terzo posto di oggi, Palou aumenta il suo vantaggio in classifica a +39 su O'Ward, mentre Dixon è a -56 seguito da Newgarden, sotto di 69 lunghezze.

Domenica 4 luglio 2021, gara

1 - Josef Newgarden (Dallara-Chevy) - Penske - 80 giri
2 - Marcus Ericsson (Dallara-Honda) - Ganassi - 0"879
3 - Alex Palou (Dallara-Honda) - Ganassi - 22"235
4 - Scott Dixon (Dallara-Honda) - Ganassi - 32"3775
5 - Alexander Rossi (Dallara-Honda) - Andretti - 33"1414
6 - Graham Rahal (Dallara-Honda) - RLL - 34"1226
7 - Romain Grosjean (Dallara-Honda) - DCR - 35"163
8 - Pato O’Ward (Dallara-Chevy) - AMSP - 35"6929
9 - Santino Ferrucci (Dallara-Honda) - RLL - 35"9931
10 - Takuma Sato (Dallara-Honda) - RLL - 50"3316
11 - Sebastien Bourdais (Dallara-Chevy) - Foyt - 52"0013
12 - Scott McLaughlin (Dallara-Chevy) - Penske - 52"425
13 - Colton Herta (Dallara-Honda) - Andretti - 56"8482
14 - Simon Pagenaud (Dallara-Chevy) - Penske - 58"3495
15 - Conor Daly (Dallara-Chevy) - ECR - 58"8125
16 - Rinus VeeKay (Dallara-Chevy) - ECR - 59"6397
17 - James Hinchcliffe (Dallara-Honda) - Andretti - 67"5124
18 - Max Chilton (Dallara-Chevy) - Carlin - 68"0533
19 - Jack Harvey (Dallara-Honda) - Shank - 68"4796
20 - Ryan Norman (Dallara-Honda) - DCR - 1 giro
21 - Dalton Kellett (Dallara-Chevy) - Foyt - 1 giro
22 - Jimmie Johnson (Dallara-Honda) - Ganassi - 1 giro
23 - Felix Rosenqvist (Dallara-Chevy) - AMSP - 2 giri
24 - Ryan Hunter-Reay (Dallara-Honda) - Andretti - 2 giri

Ritirati
4° giro - Will Power
4° giro - Ed Jones

In campionato
1. Palou 384; 2. O'Ward 345; 3. Dixon 328; 4. Newgarden 315; 5. Pagenaud 271.

3 Lug [21:37]

Mid-Ohio, qualifica
Newgarden in pole per 3 millesimi

Marco Cortesi

Josef Newgarden ha centrato a Mid-Ohio la pole per il GP di domenica sul tracciato di Lexington. Il pilota del team Penske continua a mostrare un potenziale elevatissimo, anche se nelle ultime due gare si è visto mettere fuori gioco nel finale. Sarà Mid-Ohio ad offrirgli il riscatto?

In prova, Newgarden si è tenuto dietro Colton Herta per soli tre millesimi, mentre la seconda fila è andata a Marcus Ericsson, rinvigorito dalla vittoria di Detroit, e Will Power, che in Michigan aveva perso tutto per un guaio alla centralina. Entrambi sono risultati staccati di quattro decimi. Quinto posto per Scott Dixon. Il neozelandese, dopo aver "buttato fuori" dalla Q3 il compagno di squadra Alex Palou (comunque settimo al via della gara) ha preceduto Alexander Rossi. Alla fine, la sessione decisiva ha visto presenti con due vetture i team Penske, Ganassi e Andretti.

Il Q2 ha visto uscire, oltre allo spagnolo, anche Graham Rahal e James Hinchcliffe, finalmente in top-10. Out anche il rientrante Rinus VeeKay e Sebastien Bourdais. Le eliminazioni più clamorose dei gruppi sono state quelle di Romain Grosjean, Simon Pagenaud, ma soprattutto delle due vetture McLaren: il leader del campionato Pato O'Ward partirà in decima fila, mentre Felix Rosenqvist si accomoderà in settima. Indietro anche Jack Harvey che per aver causato una bandiera gialla che ha ostacolato altri piloti.

Da segnalare il buon debutto di Ryan Norman, campione TCR USA ed ex pilota Indy Lights. Prevedibilmente, ha concluso ultimo del suo gruppo, ma ha fatto segnare un riscontro più veloce di quelli di Dalton Kellett e Jimmie Johnson.

Sabato 3 luglio 2021, qualifica

1 - Josef Newgarden (Dallara-Chevy) - Penske - 1'06"6739 - Q3
2 - Colton Herta (Dallara-Honda) - Andretti - 1'06"6770 - Q3
3 - Marcus Ericsson (Dallara-Honda) - Ganassi - 1'07"0723 - Q3
4 - Will Power (Dallara-Chevy) - Penske - 1'07"1161 - Q3
5 - Scott Dixon (Dallara-Honda) - Ganassi - 1'07"1358 - Q3
6 - Alexander Rossi (Dallara-Honda) - Andretti - 1'07"2181 - Q3
7 - Alex Palou (Dallara-Honda) - Ganassi - 1'06"4883 - Q2
8 - Graham Rahal (Dallara-Honda) - RLL - 1'06"5946 - Q2
9 - James Hinchcliffe (Dallara-Honda) - Andretti - 1'06"6134 - Q2
10 - Ryan Hunter-Reay (Dallara-Honda) - Andretti - 1'06"7517 - Q2
11 - Rinus VeeKay (Dallara-Chevy) - ECR - 1'06"7671 - Q2
12 - Sebastien Bourdais (Dallara-Chevy) - Foyt - 1'06"9232 - Q2
13 - Felix Rosenqvist (Dallara-Chevy) - AMSP - 1'06"7898 - Q1
14 - Scott McLaughlin (Dallara-Chevy) - Penske - 1'06"7313 - Q1
15 - Simon Pagenaud (Dallara-Chevy) - Penske - 1'06"8437 - Q1
16 - Ed Jones (Dallara-Honda) - Coyne - 1'06"7882 - Q1
17 - Max Chilton (Dallara-Chevy) - Carlin - 1'06"8473 - Q1
18 - Romain Grosjean (Dallara-Honda) - Coybe - 1'06"8642 - Q1
19 - Pato O’Ward (Dallara-Chevy) - AMSP - 1'06"8679 - Q1
20 - Takuma Sato (Dallara-Honda) - RLL - 1'07"0951 - Q1
21 - Dalton Kellett (Dallara-Chevy) - Foyt - 1'07"5866 - Q1
22 - Santino Ferrucci (Dallara-Honda) - RLL - 1'06"9254 - Q1
23 - Jack Harvey (Dallara-Honda) - Shank - 1'07"6740 - Q1
24 - Conor Daly (Dallara-Chevy) - ECR - 1'07"0704 - Q1
25 - Jimmie Johnson (Dallara-Honda) - Ganassi - 1'08"4077 - Q1
26 - Ryan Norman (Dallara-Honda) - Coyne - 1'07"4714 - Q1

20 Giu [21:55]

Road America, gara
Newgarden KO, Palou raccoglie

Marco Cortesi

Josef Newgarden per la seconda volta in due gare si è trovato a cedere nel finale ad un giovane arrembante dopo avere dominato. A Detroit era stata la volta di Pato O'Ward, a Road America si è trattato di Alex Palou, con lo spagnolo vittorioso e tornato in vetta al campionato. Sulla difficile pista del Wisconsin, Newgarden non ha però perso sul campo: all'ultimo re-start con due giri al termine, la sua vettura è finita in protezione, dopo aver già denunciato qualche piccolo problema elettronico al cambio nelle prime fasi.

Newgarden, che aveva duramente battagliato con Palou per tutta lagara, riuscendo a comandare dall'inizio, ha chiuso fuori dalla top-20, mentre il rivale ha conquistato punti e successo: con le contemporanee difficoltà di Pato O'Ward sulla pista di Elkhart Lake, culminate con un nono posto, Palou è ha oltre 20 lunghezze di vantaggio sul messicano. Secondo si è piazzato Colton Herta, vincitore di una battaglia nelle immediate vicinanze del gruppo di testa. Terza e quarta piazza per Will Power e Scott Dixon, mentre Romain Grosjean, pur debuttante sul tosto tracciato del Wisconsin, si è distinto per aggressività chiudendo quinto. Subito dietro, Marcus Ericsson, Alexander Rossi e Takuma Sato, primo tra i piloti che avevano cercato un'alternativa strategica, non concretizzatasi per la mancanza di caution nel finale.

Si è conclusa con un ritiro la prima apparizione di Kevin Magnussen nella categoria. Il danese, chiamato da McLaren per sostituire il convalescente Felix Rosenqvist, ha affrontato il primo approccio ad una pista complicata, sgrossando i meccanismi e tirando fuori un buon passo nonostante qualche piccola sbavatura. Un problema tecnico ha messo fine alla sua corsa. Dodicesimo Oliver Askew, rimpiazzo di Rinus VeeKay, infortunato. Il campione Indy Lights ha rischiato di fare il colpaccio: era appena entrato ai box da leader quando una rottura a Ed Jones ha causato la caution finale che forse gli sarebbe bastata per far quadrare la strategia e non fermarsi più.

Domenica 20 giugno 2021, gara

1 - Alex Palou (Dallara-Honda) - Ganassi - 55 giri
2 - Colton Herta (Dallara-Honda) - Andretti - 1"9106
3 - Will Power (Dallara-Chevy) - Penske - 2"9853
4 - Scott Dixon (Dallara-Honda) - Ganassi - 3"9048
5 - Romain Grosjean (Dallara-Honda) - Coyne - 4"7136
6 - Marcus Ericsson (Dallara-Honda) - Ganassi - 5"1806
7 - Alexander Rossi (Dallara-Honda) - Andretti - 7"7219
8 - Takuma Sato (Dallara-Honda) - RLL - 7"9145
9 - Pato O’Ward (Dallara-Chevy) - AMSP - 9"0243
10 - Max Chilton (Dallara-Chevy) - Carlin - 9"3733
11 - Graham Rahal (Dallara-Honda) - RLL - 9"8027
12 - Oliver Askew (Dallara-Chevy) - ECR - 11"3019
13 - Ryan Hunter-Reay (Dallara-Honda) - Andretti - 11"9378
14 - Scott McLaughlin (Dallara-Chevy) - Penske - 12"193
15 - James Hinchcliffe (Dallara-Honda) - Andretti - 13"9479
16 - Sebastien Bourdais (Dallara-Chevy) - Foyt - 14"1169
17 - Jack Harvey (Dallara-Honda) - Shank - 15"5945
18 - Simon Pagenaud (Dallara-Chevy) - Penske - 16"4614
19 - Cody Ware (Dallara-Honda) - Coyne - 16"9933
20 - Conor Daly (Dallara-Chevy) - ECR - 17"5558
21 - Josef Newgarden (Dallara-Chevy) - Penske - 1'30"7894
22 - Jimmie Johnson (Dallara-Honda) - Ganassi - 1 giro
23 - Ed Jones (Dallara-Honda) - Coyne - 1 giro

Ritirati
34° giro - Kevin Magnussen
20° giro - Dalton Kellett

In campionato
1. Palou 349; 2. O'Ward 321; 3. Dixon 296; 4. Newgarden 261; 5. Pagenaud 255.

19 Giu [22:33]

Road America, qualifica
Newgarden torna in pole

Marco Cortesi

Pole position per Josef Newgarden nell’appuntamento dell’IndyCar sul difficile tracciato di Elkhart Lake. La pista del Wisconsin, veloce e con curve “da pelo sullo stomaco” ha visto il due volte campione di casa Penske tornare in auge segnando il milgior tempo al termine del Q3. Ad aiutarlo anche la strategia di usare, per tutto il “fast six”, un treno di gomme dure nuove anziché le morbide usate degli altri, più veloci ma meno durature. In prima fila insieme a Newgarden ci sarà un altro veloce americano, Colton Herta in difesa dei colori Andretti, seguito dal “quasi compagno” Jack Harvey, leader del Q2. Altre due vetture del Capitano sono entrate nel turno finale. Si tratta di Will Power e Simon Pagenaud, rispettivamente quarto e sesto, inframezzati da un Alex Palou sempre costantemente competitivo.

Di poco fuori dal terzo turno della qualifica Romain Grosjean, rimasto fuori per soli due centesimi su Power. Poco distante anche Ryan Hunter-Reay seguito da Alexander Rossi. Ha completato la top-10 il neo-leader della graduatoria Pato O’Ward. Nel Q2 sono entrati anche Sebastien Bourdais col team Foyt e la seconda vettura di Coyne, insieme a quella di Grosjean, di Ed Jones.

Fuori a sorpresa dalla seconda fase Scott Dixon, settimo del suo turno per quattro soli centesimi, beffato da Pagenaud. Out nel primo gruppo anche Scott McLaughlin e Kevin Magnussen, che si sta adattando progressivamente alle criticità e tipicità dell’IndyCar: un procedimento naturale che anche altri top-driver hanno dovuto affrontare. Alla fine, ha chiuso 4 decimi davanti a Jimmie Johnson. KO nel secondo gruppo sia il vincitore di Detroit 1 Marcus Ericsson, sia entrambe le vetture di Rahal-Letterman. Staccato (sugli stessi tempi di Johnson) Cody Ware, all’esordio in IndyCar compiendo il balzo dalla NASCAR col supporto della scuderia del padre Rick, in partnership con Coyne.

Sabato 19 giugno 2021, qualifica

1 - Josef Newgarden (Dallara-Chevy) - Penske - 1'46"0186 - Q3
2 - Colton Herta (Dallara-Honda) - Andretti - 1'46"2616 - Q3
3 - Jack Harvey (Dallara-Honda) - Shank - 1'46"7206 - Q3
4 - Will Power (Dallara-Chevy) - Penske - 1'46"8237 - Q3
5 - Alex Palou (Dallara-Honda) - Ganassi - 1'46"8633 - Q3
6 - Simon Pagenaud (Dallara-Chevy) - Penske - 1'47"1274 - Q3
7 - Romain Grosjean (Dallara-Honda) - Coyne - 1'45"9015 - Q2
8 - Ryan Hunter-Reay (Dallara-Honda) - Andretti - 1'45"9514 - Q2
9 - Alexander Rossi (Dallara-Honda) - Andretti - 1'46"1037 - Q2
10 - Pato O'Ward (Dallara-Chevy) - AMSP - 1'46"1069 - Q2
11 - Sebastien Bourdais (Dallara-Chevy) - Foyt - 1'46"2225 - Q2
12 - Ed Jones (Dallara-Honda) - Coyne - 1'46"2270 - Q2
13 - Scott Dixon (Dallara-Honda) - Ganassi - 1'46"3427 - Q1
14 - Graham Rahal (Dallara-Honda) - RLL - 1'46"2779 - Q1
15 - Conor Daly (Dallara-Chevy) - ECR - 1'46"3976 - Q1
16 - Oliver Askew (Dallara-Chevy) - ECR - 1'46"2902 - Q1
17 - Scott McLaughlin (Dallara-Chevy) - Penske - 1'46"8624 - Q1
18 - Marcus Ericsson (Dallara-Honda) - Ganassi - 1'46"4069 - Q1
19 - James Hinchcliffe (Dallara-Honda) - Andretti - 1'47"0294 - Q1
20 - Takuma Sato (Dallara-Honda) - RLL - 1'46"5130 - Q1
21 - Kevin Magnussen (Dallara-Chevy) - AMSP - 1'47"3776 - Q1
22 - Max Chilton (Dallara-Chevy) - Carlin - 1'46"5551 - Q1
23 - Jimmie Johnson (Dallara-Honda) - Ganassi - 1'47"7886 - Q1
24 - Dalton Kellett (Dallara-Chevy) - Foyt - 1'46"9786 - Q1
25 - Cody Ware (Dallara-Honda) - Coyne - 1'47"7324 - Q1

PrevPage 1 of 10Next

News

indycar
v

FirstPrevPage 1 of 3NextLast
FirstPrevPage 1 of 3NextLast

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone