formula 1

McLaren ritrova il 4° posto con un
grande Norris e un ritrovato Ricciardo

Sorpasso. La McLaren si riprende il quarto posto nella classifica costruttori ai danni della Alpine-Renault grazie a un clamo...

Leggi »
formula 1

Alonso diventa il pilota che
ha corso il maggior numero di GP

Trecentocinquanta. 350. La statistica relativa ai piloti che hanno disputato il maggior numero di Gran Premi nella storia del...

Leggi »
World Endurance

Cadillac affida la sua LMDh a Ganassi
Al via con Bamber, Lynn e Westbrook

Michele Montesano Cadillac ha rivelato la formazione con cui affronterà la stagione 2023 del FIA WEC. A gestire la Cadillac...

Leggi »
formula 1

Perez e la safety car a Singapore:
cosa lascia perplessi della direzione gara

Sergio Perez ha potuto festeggiare la sua quarta vittoria in Formula 1, con quella che lui stesso ha definito "la miglio...

Leggi »
GT World Challenge

Montmelò, gara
Marciello prende anche l’Endurance
Cairoli trascina Dinamic al successo

È stato un tripudio tricolore quello andato in scena a Montmelò, dove i piloti italiani sono stati grandi protagonisti del fi...

Leggi »
formula 1

Perez re dei circuiti cittadini
Doppio podio per la Ferrari

Ma chi c'era sulla Red Bull-Honda numero 11? Sergio Perez o Max Verstappen? No, nessun dubbio. A dominare un difficilissi...

Leggi »
PrevPage 1 of 10Next
12 Set [14:34]

Brands Hatch, gare
Browning in vetta per la volata

Jacopo Rubino

Luke Browning 430 punti, Joel Granfors 414,5. I due pretendenti al titolo GB3 si presenteranno così a Donington Park, per la tappa finale del calendario 2022 in programma il 15-16 ottobre. A Brands Hatch, sede del penultimo round, c'è stato l'ennesimo avvicendamento in testa alla classifica, con il portacolori della Hitech a risuperare il rivale della Fortec. Questa volta, né Browning né Granfors hanno però portato a casa vittorie, andate invece a Matthew Rees, Tom Lebbon e Branden Oxley.

Nella prima manche Rees è partito dalla pole-position grazie a una penalità in griglia scontata da Lebbon, autore del miglior tempo in qualifica. Il gallese non ha sprecato l'occasione, centrando il primo successo nella categoria, suo e della JHR, resistendo alla pressione di Browning nelle fasi conclusive. Già in avvio Browning era riuscito a passare il diretto rivale Granfors, poi terzo ma staccato di ben 7".

Lebbon (Elite Motorsport) ha però potuto godere della pole in gara 2, festeggiando il terzo trionfo dell'anno. Per Browning, minaccioso negli ultimi giri, è stata ancora piazza d'onore, dopo aver battagliato in modo intenso con il solito Granfors e con Rees. E lo svedese, quarto, oltre a rimaner giù dal podio ha dovuto concedere la vetta della graduatoria generale per 2,5 punti.

Browning ha quindi aumentato il vantaggio a 15,5 al termine di gara 3 con griglia invertita, quando ha rimontato da sedicesimo a nono, guadagnando per questo anche 7 punti bonus. Granfors è precipitato invece in fondo al gruppo per l'ala anteriore danneggiata in un contatto, ed è stato costretto a effettuare una sosta ai box dopo una uscita di pista. La corsa è stata spezzata dalla bandiera rossa per il crash al primo giro fra Callum Voisin e Max Esterson, che ha richiest riparazione delle barriere alla curva Hawthorns. Il polesitter Marcos Flack era stato autore di start anticipando, venendo penalizzato, è così alla ripartenza è stato Oxley ad avere la pole. Il pilota del team Dittmann ha mantenuto il comando fino al traguardo, precedendo Cian Shields e Roberto Faria.

Sabato 10 settembre 2022, gara 1

1 - Matthew Rees - JHR - 14 giri 18'45"228
2 - Luke Browning - Hitech - 0"723
3 - Joel Granfors - Fortec - 7"836
4 - John Bennett - Elite - 11"560
5 - Nico Christodoulou - Arden - 11"863
6 - Tom Lebbon - Elite - 15"360
7 - Alex Connor - Arden - 15"784
8 - Bryce Aron - Hitech - 16"364
9 - Callum Voisin - Carlin - 16"904
10 - Max Esterton - Douglas - 20"101
11 - James Hedley - JHR - 20"420
12 - David Morales - Arden - 22"655
13 - Tommy Smith - Douglas - 23"824
14 - Zak Taylor - Dittmann - 26"500
15 - Branden Oxley - Dittmann - 34"939
16 - McKenzy Cresswell - Dittmann - 35"380
17 - Marcos Flack - Douglas - 36"007
18 - Roberto Faria - Carlin - 36"889
19 - Nick Gilkes - Hillspeed - 37"131
20 - Mikkel Grundtvig - Fortec - 39"566
21 - Cian Shields - Hitech - 39"906

Giro più veloce: Luke Browning 1'19"425

Ritirati
11° giro - Javier Sagrera

Domenica 11 settembre 2022, gara 2

1 - Tom Lebbon - Elite - 14 giri 18'44"047
2 - Luke Browning - Hitech - 0"700
3 - Alex Rees - JHR - 1"252
4 - Joel Granfors - Fortec - 6"955
5 - Alex Connor - Arden - 7"628
6 - John Bennett - Elite - 8"076
7 - Bryce Aron - Hitech - 8"721
8 - Javier Sagrera - Carlin - 9"296
9 - Roberto Faria - Carlin - 12"362
10 - Nico Christodoulou - Arden - 14"000
11 - Tommy Smith - Douglas - 15"901
12 - McKenzy Cresswell - Dittmann - 16"267
13 - Callum Voisin - Carlin - 16"656
14 - David Morales - Arden - 23"361
15 - Zak Taylor - Dittmann - 24"051
16 - James Hedley - JHR - 24"271
17 - Nick Gilkes - Hillspeed - 25"929
18 - Max Esterson - Douglas - 26"449
19 - Cian Shields - Hitech - 28"195
20 - Marcos Flack - Douglas - 29"074
21 - Mikkel Grundtvig - Fortec - 30"003
22 - Branden Oxley - Arden - 30"723

Giro più veloce: Matthew Rees 1'19"231

Domenica 11 settembre 2022, gara 3

1 - Branden Oxley - Dittmann - 10 giri
2 - Cian Shields - Hitech - 0"923
3 - Roberto Faria - Carlin 2"023
4 - Zak Taylor - Dittmann - 4"486
5 - Javier Sagrera - Carlin - 4"857
6 - Nick Gilkes - Hillspeed - 5"875
7 - McKenzy Cresswell - Dittmann - 6"160
8 - Alex Connor - Arden - 8"660
9 - Luke Browning - Hitech - 9"911
10 - Bryce Aron - Hitech - 13"668
11 - Nico Christodoulou - Arden - 15"147
12 - David Morales - Arden - 16"500
13 - Matthew Rees - JHR - 17"073
14 - John Bennett - Elite - 18"130
15 - Marcos Flack - Douglas - 21"183
16 - Mikkel Grundtvig - Fortec - 21"823
17 - Tommy Smith - Douglas - 1 giro
18 - Tom Lebbon - Elite - 1 giro
19 - Joel Granfors - Fortec - 1 giro

Giro più veloce: Luke Browning 1'19"602

Ritirati
1° giro - Callum Voisin
1° giro - Max Esterson
1° giro - James Hedley

Il campionato
1.Browning 430 punti; 2.Granfors 414,5; 3.Voisin 312; 4.Faria 305,5; 5.Lebbon 294,5; 6.Rees 276,5; 7.Esterson 269,5; 8.Bennett 235,5; 9.Sagrera 225,5; 10.Connor 216,5

1 Ago [18:24]

Silverstone, gare
Granfors torna leader

Jacopo Rubino

Altro cambio della guardia in testa al campionato GB3: a Silverstone è tornato davanti Joel Granfors, grazie alla vittoria in gara 1 e ad altri due piazzamenti a podio, mentre Luke Browning ha vissuto un weekend tutto in salita. Il pilota della Fortec ora guida con 369,5 punti, il suo rivale per il titolo insegue a 358. La sfida rimane quindi apertissima. Nell'economia di questo fine settimana è stata decisiva l'esclusione delle vetture Hitech dai risultati delle qualifiche, per non confomità tecnica. Browning era stato autore del miglior tempo, e sarebbe partito in pole in gara 1, ma è stato retrocesso in fondo alla griglia delle tre manches assieme ai compagni Bryce Aron e Cian Shields. Per Granfors, un'occasione d'oro.

Lo svedese non l'ha sprecata: nella prima corsa ha superato in apertura Callum Voisin, promosso a poleman, e ha controllato la situazione fino al traguardo, replicando il successo ottenuto a maggio proprio qui a Silverstone. In gara 2 ha chiuso terzo in scia a Tom Lebbon e Voisin, protagonisti di un finale thriller e di un epilogo modificato a tavolino e poi annullato.

All'ultimo giro, Voisin ha cercato l'attacco su Lebbon, con un contatto che gli ha causato la perdita dell'ala anteriore, ma ha resistito in seconda posizione mentre il rivale del team Elite è riuscito a tagliare il traguardo nonostante una foratura. Lebbon è stato poi squalificato, insieme a Roberto Faria e Nick Gilkes, per aver segnato un settore record con le bandiere gialle esposta al giro 6 quando era in ghiaia la macchina di Zak Taylor. Voisin aveva ereditato la vittoria, ma qualche ora più tardi gli stewards hanno fatto dietrofront: c'erano sì le doppie bandiere gialle, ma non commissari in zona come stabilito inizialmente. Per Lebbon, Faria e Gilkes è rimasta solo una penalità in griglia da scontare nel prossimo round a Brands Hatch.

Dalle retrovie, Browning ha rimontato fino al decimo posto in gara e all'undicesimo in gara 2, non abbastanza per mantenere la leadership generale. In gara 3, senza comunque beneficiare dello schieramento invertito, è risalito da ventesimo a quinto, ma sempre alle spalle del suo antagonista: Granfors è giunto terzo alle spalle dell'australiano Marcos Flack, vincitore con il sorpasso decisivo su Taylor, e al brasiliano Faria.

Sabato 30 luglio 2022, gara 1

1 - Joel Granfors - Fortec - 10 giri 19'05"651
2 - Callum Voisin - Carlin - 1"116
3 - Roberto Faria - Carlin - 6"752
4 - Javier Sagrera - Carlin - 7"307
5 - John Bennett - Elite - 7"982
6 - Tom Lebbon - Elite - 8"323
7 - Nico Christodoulou - Arden - 8"646
8 - Matthew Rees - JHR - 9"082
9 - Max Esterson - Douglas - 9"875
10 - Luke Browning - Hitech - 10"223
11 - McKenzy Cresswell - Dittmann - 10"882
12 - Branden Oxley - Dittmann - 13"344
13 - Alex Connor - Arden - 15"475
14 - Nick Gilkes - Hillspeed - 16"054
15 - James Hedley - JHR - 16"660
16 - Bryce Aron - Hitech - 17"039
17 - Cian Shields - Hitech - 18"794
18 - David Morales - Arden - 20"984
19 - Zak Taylor - Fortec - 23"379
20 - Mikkel Grundtvig - Fortec - 24"007
21 - Tommy Smith - Douglas - 24"744
22 - Marcos Flack - Douglas - 25"647
23 - Ayrton Ori - Dittmann - 28"466

Giro più veloce: Callum Voisin 1'53"635

Domenica 31 luglio 2022, gara 2

1 - Tom Lebbon - Elite - 10 giri 21'51"380
2 - Callum Voisin - Carlin - 0"448
3 - Joel Granfors - Fortec - 0"571
4 - Javier Sagrera - Carlin - 1"306
5 - Roberto Faria - Carlin - 1"747
6 - Matthew Rees - JHR - 2"229
7 - Nico Christodoulou - Arden - 3"743
8 - John Bennett - Elite - 3"881
9 - Alex Connor - Arden - 5"778
10 - Max Esterson - Douglas - 6"543
11 - Luke Browning - Hitech - 6"843
12 - Nick Gilkes - Hillspeed - 8"691
13 - Marcos Flack - Douglas - 10"691
14 - David Morales - Arden - 10"843
15 - Cian Shields - Hitech - 13"028
16 - Tommy Smith - Douglas - 14"175
17 - Mikkel Grundtvig - Fortec - 14"988
20 - Ayrton Ori - Dittmann - 28"746

Giro più veloce: Callum Voisin 1'54"077

Ritirati
8° giro - Bryce Aron
6° giro - Zak Taylor
1° giro - McKenzy Cresswell

Esclusi
James Hedley
Branden Oxley

Domenica 31 luglio 2022, gara 3

1 - Marcos Flack - Douglas - 10 giri 19'27"513
2 - Roberto Faria - Carlin - 6"176
3 - Joel Granfors - Fortec - 8"132
4 - Callum Voisin - Carlin - 9"232
5 - Luke Browning - Hitech - 9"761
6 - Matthew Rees - JHR - 10"548
7 - Tommy Smith - Douglas - 15"053
8 - Mikkel Grundtvig - Fortec - 16"522
9 - David Morales - Arden - 19"150
10 - Zak Taylor - Fortec - 19"642
11 - Javier Sagrera - Carlin - 19"789
12 - Branden Oxley - Dittmann - 19"906
13 - Tom Lebbon - Elite - 20"447
14 - Bryce Aron - Hitech - 20"555
15 - Cian Shields - Hitech - 21"013
16 - Nick Gilkes - Hillspeed - 24"249
17 - Ayrton Ori - Dittmann - 27"866
18 - Nico Christodoulou - Arden - 2'09"310

Giro più veloce: Nico Christodoulou 1'55"024

Ritirati
9° giro - Max Esterson
8° giro - John Bennett
8° giro - Alex Connor
4° giro - James Hedley

Il campionato
1.Granfors 369,5 punti; 2.Browning 358; 3.Voisin 292; 4.Faria 274,5; 5.Esterson 255,5; 6.Lebbon 242,5; 7.Rees 212,5; 8.Sagrera 199,5; 9.Bennett 195,5; 10.Connor 174,5


25 Lug [11:38]

Spa, gare
Due successi per Browning

Jacopo Rubino

La consueta trasferta della GB3 fuori dai confini della Gran Bretagna, sul mitico tracciato di Spa-Francorchamps, quest'anno ha sorriso a Luke Browning: il pilota della Hitech ha centrato i successi in gara 1 e gara 2, rafforzando la leadership in classifica generale che aveva riconquistato nei confronti di Joel Granfors nel precedente round di Snetterton. Ora a separarli ci sono 32,5 punti.

In entrambe le manche del sabato, Browning è scattato dalla pole ma ha dovuto piegare lo svedese che gli era balzato davanti nel gioco di scie sul rettilineo del Kemmel. In gara 1 ha restituito il sorpasso ed è andato in fuga subito dopo il rientro della safety-car, intervenuta per l'incidente multiplo che ha messo ko James Hedley e Nico Christodoulou in uscita dalla Source. In gara 2 la contesa al primo giro ha visto inserirsi anche Brendon Oxley, che si è però ritirato nello scontro con Granfors alla chicane. Dopodiché, sempre a Les Combes, Browning è tornato definitivamente in vetta.

Secondo al traguardo, a motori spenti Granfors è stato penalizzato di 10" per il contatto con Oxley, scivolando quarto: la piazza d'onore è stata ereditata da Max Esterson, mentre McKenzy Cresswell ha completato il podio. L'alfiere Fortec ha ricevuto dai commissari anche una reprimenda, perché nella bagarre iniziale aveva accompagnato Browning sull'erba ai lati del rettifilo del Kemmel. Già il podio di gara 1, peraltro, era stato riscritto dai provvedimenti degli stewards: una penalità di 5" per track limits comminata a Cian Shields, che in pista aveva insidiato Granfors, aveva promosso sul terzo gradino proprio Oxley.

Per risultato di gara 3 con griglia invertita, infine, fa fede solo il primo giro, precedente all'esposizione della bandiera rossa per il violento impatto alla curva Blanchimont di David Morales, avvenuto a quasi 230 km/h. Dopo una lunga attesa, quanto avvenuto in seguito è stato annullato per un errore procedurale nel definire le posizioni per la ripartenza. Avrebbe vinto Callum Voisin, che aveva superato Zak Taylor, prima della safety-car chiamata per Mikkel Grundtvig insabbiato e lo scadere del tempo limite. Invece, a essere proclamato vincitore è stato Tommy Smith, leader al termine della prima tornata davanti a Voisin e Taylor, con Granfors 16esimo e Browning 18esimo. Vista la distanza coperta, sono stati assegnati ovviamente punteggi dimezzati.

Per la cronaca, dopo i controlli in ospedale, Morales ha confermato di stare fisicamente bene, nonostante qualche dolore, con la GB3 che correrà di nuovo nel prossimo weekend, a Silverstone.

Sabato 23 luglio 2022, gara 1

1 - Luke Browning - Hitech - 8 giri 21'01"224
2 - Joel Granfors - Fortec - 6"095
3 - Branden Oxley - Dittmann - 9"347
4 - Max Esterson - Douglas - 9"584
5 - Javier Sagrera - Carlin - 10"822
6 - Tom Lebbon - Elite
7 - Cian Shields - Hitech - 11"846
8 - Callum Voisin - Carlin - 12"751
9 - Bryce Aron - Hitech - 12"891
10 - Marcos Flack - Douglas - 13"793
11 - Roberto Faria - Carlin - 16"591
12 - Nick Gilkes - Hillspeed - 17"869
13 - David Morales - Arden - 20"862
14 - Tommy Smith - Douglas - 21"628
15 - Mikkel Grundtvig - Fortec - 25"412
16 - Zak Taylor - Fortec - 28"446
17 - John Bennett - Elite - 1'05"715
18 - McKenzy Cresswell - Dittmann - 1'25"058
19 - Alex Connor - Arden - 1 giro

Giro più veloce: Luke Browning 2'16"329

Ritirati
1° giro - James Hedley
1° giro - Nico Christodoulou

Escluso
Matthew Rees

Sabato 23 luglio 2022, gara 2

1 - Luke Browning - Hitech - 9 giri 20'33"326
2 - Max Esterson - Douglas - 10"105
3 - McKenzy Cresswell - Dittmann - 11"441
4 - Joel Granfors - Fortec - 11"531
5 - John Bennett - Elite - 15"604
6 - Marcos Flack - Douglas - 14"973
7 - Matthew Rees - JHR - 16"930
8 - Javier Sagrera - Carlin - 17"506
9 - Cian Shields - Hitech - 17"856
10 - Callum Voisin - Carlin - 18"676
11 - Nick Gilkes - Hillspeed - 20"269
12 - Alex Connor - Arden - 22"958
13 - James Hedley - JHR - 23"489
14 - Bryce Aron - Hitech - 24"854
15 - Nico Christodoulou - Arden - 29"670
16 - David Morales - Arden - 30"197
17 - Mikkel Grundtvig - Fortec - 34"233
18 - Zak Taylor - Fortec - 34"699
19 - Tommy Smith - Douglas - 35"799

Giro più veloce: Luke Browning 2'16"176

Ritirati
8° giro - Roberto Faria
2° giro - Tom Lebbon
1° giro - Branden Oxley

Domenica 24 luglio 2022, gara 3

1 - Tommy Smith - Douglas - 1 giro 2'22"596
2 - Callum Voisin - Carlin - 0"235
3 - Zak Taylor - Fortec - 0"694
4 - Roberto Faria - Carlin - 1"071
5 - Nick Gilkes - Hillspeed - 1"631
6 - Alex Connor - Arden - 2"071
7 - Mikkel Grundtvig - Fortec - 2"811
8 - Javier Sagrera - Carlin - 3"167
9 - Marcos Flack - Douglas - 3"364
10 - Nico Christodoulou - Arden - 3"981
11 - John Bennett - Elite - 4"255
12 - Tom Lebbon - Elite - 4"510
13 - Cian Shields - Hitech - 4"889
14 - James Hedley - JHR - 5"230
15 - Matthew Rees - JHR - 5"332
16 - Joel Granfors - Fortec - 5"722
17 - Max Esterson - Douglas - 6"145
18 - Luke Browning - Hitech - 6"451
19 - Branden Oxley - Dittmann - 6"704
20 - McKenzy Cresswell - Dittmann - 6"785
21 - Bryce Aron - Hitech - 6"970

Ritirati
1° giro - David Morales

Il campionato
1.Browning 316 punti; 2.Granfors 284,5; 3.Esterson 239,5; 4.Voisin 226; 5.Faria 218,5; 6.Lebbon 187,5; 7.Rees 174,5; 8.Connor 164,5; 9.Bennett 163,5; 10.Cresswell 156

27 Giu [15:06]

Snetterton, gare
Browning risupera Granfors

Jacopo Rubino

Prosegue il confronto al vertice della GB3 fra Luke Browning e Joel Granfors. A Snetterton, quarta tappa del calendario 2022, il pilota della Hitech è tornato al comando del campionato, portandosi a +11 sullo svedese che ha battuto in tutte e tre le gare del weekend. Browning e Granfors si sono giocati in particolare la vittoria di gara 2, con l'inglese scattato dalla pole e subito chiamato a resistere all'attacco del portacolori Fortec, che non ha mai mollato la presa, tanto da arrivare anche a un leggero contatto nelle fasi finali. Sotto la bandiera a scacchi Browning ha prevalso di appena 235 millesimi, festeggiando il ritorno al successo che gli mancava dal round di apertura a Oulton Park.

Browning e Granfors avevano chiuso incollati anche gara 1, ma questa volta in seconda e terza piazza. A trionfare, come a Donington, è stato infatti Callum Voisin: l'alfiere Carlin è partito in pole e ha tenuto a bada i due principali pretendenti al titolo, con Browning che in avvio era riuscito subito a sorpassare Granfors.

Gara 3 ha visto imporsi l'altra vettura targata Fortec, quella di Mikkel Grundtvig: anche il danese era in pole, in questo caso beneficiando della griglia invertita, e ha dovuto controllare negli specchietti la costante minaccia di Marcos Flack (Douglas) e James Hedley (Hedley). Browning e Granfors, da 20esimo e 21esimo, hanno terminato 15esimo e 16esimo, entrambi con 5 punti bonus per le posizioni recuperate.

Roberto Faria non è andato oltre il quarto posto di gara 1, ma resta terzo nella generale. In gara 2, invece, ha festeggiato il primo podio nella categoria lo spagnolo Javier Sagrera, autore di un ottimo start, mentre Voisin è uscito di pista al sesto giro. A motori spenti, Bryce Aron è stato escluso dai risultati di gara 3, in quanto ritenuto colpevole dell'incidente con Branden Oxley che ha richiamato la safety-car.

Sabato 25 giugno 2022, gara 1

1 - Callum Voisin - Carlin - 12 giri 20'36"960
2 - Luke Browning - Hitech - 0"526
3 - Joel Granfors - Fortec - 0"942
4 - Roberto Faria - Carlin - 2"265
5 - Tom Lebbon - Elite - 8"333
6 - John Bennett - Elite - 8"504
7 - Javier Sagrera - Carlin - 9"070
8 - Alex Connor - Arden - 10"222
9 - McKenzy Cresswell - Dittmann - 11"669
10 - Max Esterson - Douglas - 11"864
11 - Bryce Aron - Hitech - 16"742
12 - Branden Oxley - Dittmann - 17"785
13 - Nico Christodoulou - Arden - 18"415
14 - Cian Shields - Hitech - 21"733
15 - Marcos Flack - Douglas - 21"965
16 - James Hedley - Elite - 30"139
17 - Mikkel Grundtvig - Fortec - 34"473

Giro più veloce: Roberto Faria 1'42"363

Ritirati
6° giro - David Morales
5° giro - Matthew Rees
2° giro - Tommy Smith
2° giro - Zak Taylor

Non partito
Nick Gilkes

Domenica 26 giugno 2022, gara 2

1 - Luke Browning - Hitech - 12 giri 20'42"159
2 - Joel Granfors - Fortec - 0"235
3 - Javier Sagrera - Carlin - 1"463
4 - Matthew Rees - JHR - 1"946
5 - Tom Lebbon - Elite - 6"864
6 - Alex Connor - Arden - 7"607
7 - Roberto Faria - Carlin - 7"844
8 - Nico Christodoulou - Arden - 8"226
9 - Branden Oxley - Dittmann - 10"467
10 - Max Esterson - Douglas - 10"790
11 - John Bennett - Elite - 11"232
12 - Nick Gilkes - Hillspeed - 13"928
13 - Bryce Aron - Carlin - 15"922
14 - James Hedley - Elite - 17"492
15 - Marcos Flack - Douglas - 22"778
16 - McKenzy Cresswell - Dittmann - 25"087
17 - Zak Taylor - Fortec - 27"850
18 - Tommy Smith - Douglas - 28"880
19 - Cian Shields - Hitech - 31"803
20 - Mikkel Grundtvig - Fortec - 32"815
21 - David Morales - Arden - 33"508

Giro più veloce: Javier Sagrera 1'41"885

Ritirati
6° giro - Callum Voisin

Domenica 26 giugno 2022, gara 3

1 - Mikkel Grundtvig - Fortec - 10 giri 20'58"789
2 - Marcos Flack - Douglas - 0"253
3 - James Hedley - Elite - 0"786
4 - Tommy Smith - Douglas - 1"753
5 - McKenzy Cresswell - Dittmann - 1"997
6 - Zak Taylor - Fortec - 4"335
7 - Max Esterson - Douglas - 5"883
8 - David Morales - Arden - 6"046
9 - Javier Sagrera - Carlin - 6"416
10 - Nico Christodoulou - Arden - 7"042
11 - Alex Connor - Arden - 7"902
12 - Matthew Rees - JHR - 8"779
13 - Roberto Faria - Carlin - 9"901
14 - Luke Browning - Hitech - 10"597
15 - Joel Granfors - Fortec - 10"948
16 - John Bennett - Elite - 11"596
17 - Callum Voisin - Carlin - 11"880
18 - Nick Gilkes - Hillspeed - 12"199
19 - Tom Lebbon - Elite - 12"885

Giro più veloce: Roberto Faria 1'43"301

Ritirati
1° giro - Cian Shields
1° giro - Branden Oxley

Squalificato
Bryce Aron

Il campionato
1.Browning 239 punti; 2.Granfors 228; 3.Faria 187; 4.Esterson 181; 5.Voisin 172; 6.Lebbon 165; 7.Rees 151; 8.Bennett 138; 9.Cresswell 129; 10.Hedley 126

30 Mag [11:54]

Donington, gare
Altri tre nuovi vincitori

Jacopo Rubino

Nove manches disputate, otto vincitori diversi. Nella stagione 2022 della GB3 non manca sicuramente la varietà al vertice, e Donington Park, sede del terzo round in calendario, ha offerto altri nomi nuovi sul gradino più alto del podio: quelli di Callum Voisin, Max Esterson e Bryce Aron, mentre i due principali contendenti al titolo, Joel Granfors e Luke Browning, sono venuti clamorosamente al contatto in avvio di gara 1, ritirandosi.

Ne ha approfittato Voisin, che si è trovato alla guida del gruppo ed è andato a vincere davanti a Roberto Faria, suo compagno nel team Carlin. Esterson, terzo, ha festeggiato il suo primo podio nella categoria, antipasto di un risultato ancora più importante: il trionfo in gara 2. Il pilota di New York, al via con Douglas Motorsport, è scattato dalla pole-position e ha resistito all'attacco di Voisin, andato largo al tornantino e scivolato settimo. Esterson ha poi dovuto guardarsi nelle specchietti dalla minaccia di Browning, autore di uno start a razzo e giunto secondo in scia, mentre Granfors ha chiuso terzo.

La griglia di gara 3, invertita rispetto all'esito delle qualifiche, ha fornito una grande occasione a Bryce Aron, che non l'ha sciupata: scattato dalla prima casella, l'alfiere Hitech ha viaggiato in controllo per aggiudicarsi il successo davanti a Branden Oxley e Mikkel Grundtvig, promosso terzo grazie ai 10" di penalità comminati a Tommy Smith per partenza anticipata. Curiosamente, l'australiano era già stato sanzionato per lo stesso motivo in gara 1, ma i commissari si erano poi corretti cancellando il provvedimento.

Tanta bagarre in mezzo al plotone, simboleggiata dalla grande rimonta di Voisin, da 19esimo a sesto, così come per Matthew Rees, da 20esimo a settimo. Browning e Granfors hanno terminato rispettivamente nono e decimo, ma lo svedese ha recuperato un maggior numero di posizioni, con più punti bonus raccolti. In questo modo lo svedese della Fortec ha riguadagnato per una sola lunghezza la vetta della classifica generale sul diretto avversario, per 168 a 167, dopo averla ceduta momentamente in gara 2. Come già annunciato per chi avrebbe comandato la graduatoria dopo questa tappa, Granfors sarà premiato con una visita alla sede della Red Bull di Formula 1.

Sabato 28 maggio 2022, gara 1

1 - Callum Voisin - Carlin - 12 giri 16'51"913
2 - Roberto Faria - Carlin - 2"262
3 - Max Esterson - Douglas - 2"964
4 - Alex Connor - Arden - 5"217
5 - Tom Lebbon - Elite - 8"569
6 - James Hedley - Elite - 9"520
7 - McKenzy Cresswell - Dittmann - 13"650
8 - Matthew Rees - JHR - 24"086
9 - Zak Taylor - Fortec - 21"303
10 - Branden Oxley - Dittmann - 24"934
11 - Marcos Flack - Douglas - 25"219
12 - Bryce Aron - Hitech - 25"496
13 - Tommy Smith - Douglas - 26"410
14 - Cian Shields - Hitech - 27"903
15 - David Morales - Arden - 28"304
16 - Mikkel Grundtvig - Fortec - 29"254
17 - John Bennett - Elite - 30"134

Giro più veloce: Max Esterson 1'23"543

Ritirati
9° giro - Nick Gilkes
2° giro - Nico Christodoulou
2° giro - Javier Sagrera
1° giro - Joel Granfors
1° giro - Luke Browning

Domenica 29 maggio 2022, gara 2

1 - Max Esterson - Douglas - 12 giri 16'47"380
2 - Luke Browning - Hitech - 0"762
3 - Joel Granfors - Fortec - 3"357
4 - James Hedley - Elite - 5"540
5 - Roberto Faria - Carlin - 5"983
6 - Matthew Rees - JHR - 6"506
7 - Callum Voisin - Carlin - 8"369
8 - Tom Lebbon - Elite - 10"143
9 - Alex Connor - Arden - 10"712
10 - Javier Sagrera - Carlin - 13"147
11 - Nico Christodoulou - Arden - 13"647
12 - McKenzy Cresswell - Dittmann - 15"864
13 - John Bennett - Elite - 17"113
14 - Marcos Flack - Douglas - 21"425
15 - Cian Shields - Hitech - 25"532
16 - Zak Taylor - Fortec - 26"383
17 - Mikkel Grundtvig - Fortec - 27"975
18 - Nick Gilkes - Hillspeed - 28"554
19 - Bryce Aron - Hitech - 29"457
20 - Branden Oxley - Dittmann - 29"820
21 - Tommy Smith - Douglas - 32"336
22 - David Morales - Arden - 1 giro

Giro più veloce: Max Esterson 1'23"123

Domenica 29 maggio 2022, gara 3

1 - Bryce Aron - Hitech - 12 giri 16'59"361
2 - Branden Oxley - Dittmann - 2"359
3 - Mikkel Grundtvig - Fortec - 7"022
4 - John Bennett - Elite - 7"627
5 - Tommy Smith - Douglas - 16"195
6 - Callum Voisin - Carlin - 16"913
7 - Matthew Rees - JHR - 17"391
8 - Alex Connor - Arden - 17"584
9 - Luke Browning - Hitech - 18"134
10 - Joel Granfors - Fortec - 18"781
11 - Max Esterson - Douglas - 19"559
12 - Nick Gilkes - Hillspeed - 20"164
13 - Tom Lebbon - Elite - 20"655
14 - James Hedley - Elite - 21"170
15 - Nico Christodoulou - Arden - 22"069
16 - McKenzy Cresswell - Dittmann - 1'08"251
17 - Marcos Flack - Douglas - 1'09"050
18 - Javier Sagrera - Carlin - 1'09"709
19 - Cian Shields - Hitech - 1'20"567
20 - Roberto Faria - Carlin - 1 giro

Giro più veloce: Roberto Faria 1'23"810

Ritirati
11° giro - David Morales

Squalificato
Zak Taylor

Il campionato
1.Granfors 168 punti; 2.Browning 167; 3.Esterson 145; 4.Faria 143; 5.Voisin 132; 6.Lebbon 127; 7.Rees 119; 8.Bennett 111; 9.Hedley 97; 10.Connor 97

9 Mag [9:59]

Silverstone, gare
Granfors assume le redini

Jacopo Rubino

Passa subito di mano la leadership del campionato GB3: la seconda tappa stagionale a Silverstone si è conclusa con Joel Granfors in vetta a 127 punti, tre in più di Luke Browning che era stato il principale protagonista del round di apertura a Oulton Park.

Partito dalla pole-position, in gara 1 lo svedese si è aggiudicato la sua prima vittoria nella categoria tenendo a bada proprio il rivale della Hitech, minaccioso nelle ultime fasi. In gara 2 l'alfiere Fortec si è però visto negare il bis dalla grande partenza di Tom Lebbon, anche lui andato a festeggiare il primo successo in GB3 con il team Elite Motorsport. Granfors si è così accontentato della piazza d'onore, continuando comunque a ridurre il distacco in classifica generale da Browning che ha chiuso ancora alle sue spalle, terzo.

Il sorpasso in graduatoria da parte di Granfors si è realizzato nella corsa finale con griglia invertita: scattato dall'ultima casella, ha tagliato il traguardo decimo, poi è stato promosso nono per i 5" di penalità comminati a motori spenti a Branden Oxley. Da regolamento, 11 posizioni recuperate in gara 3 significano anche 11 punti bonus, mentre la risalita di Browning si è fermata soltanto al 17esimo posto.

L'ultima manche ha visto imporsi il rookie Cian Shields, altro pilota Hitech, che ha scavalcato il polesitter David Morales e ha controllato la situazione fino al traguardo, pur braccato dal canadese Nick Gilkes (Hillspeed). Il gradino più basso del podio se l'è preso l'americano Bryce Aron.

Weekend un po' sottotono per Roberto Faria, che ha raccolto soltanto un settimo e un sesto posto prima di doversi ritirare in gara 3 a causa di una foratura. Il brasiliano junior Sauber è terzo in graduatoria a 95 punti, ma Lebbon a quota 92 si è avvicinato in modo significativo.

Sabato 7 maggio 2022, gara 1

1 - Joel Granfors - Fortec - 10 giri 19'02"131
2 - Luke Browning - Hitech - 0"721
3 - Tom Lebbon - Elite - 5"738
4 - Max Esterson - Douglas - 8"800
5 - James Hedley - Elite - 9"320
6 - John Bennett - Elite - 11"069
7 - Roberto Faria - Carlin - 11"829
8 - Branden Oxley - Dittmann - 14"732
9 - McKenzy Cresswell - Dittmann - 14"982
10 - Callum Voisin - Carlin - 17"229
11 - Alex Connor - Arden - 20"794
12 - Matthew Rees - JHR - 21"638
13 - Zak Taylor - Fortec - 24"053
14 - Tommy Smith - Douglas - 25"193
15 - Mikkel Grundtvig - Fortec - 29"258
16 - Cian Shields - Hitech - 36"757
17 - Nick Gilkes - Hillspeed - 38"433
18 - David Morales - Arden - 38"802
19 - Bryce Aron - Hitech - 41"304

Giro più veloce: Luke Browning 1'53"441

Ritirati
3° giro - Javier Sagrera

Domenica 8 maggio 2022, gara 2

1 - Tom Lebbon - Elite - 10 giri 18'56"436
2 - Joel Granfors - Fortec - 1"013
3 - Luke Browning - Hitech - 2"882
4 - Max Esterson - Douglas - 8"409
5 - Callum Voisin - Carlin - 10"311
6 - Roberto Faria - Carlin - 13"607
7 - James Hedley - Elite - 16"130
8 - Matthew Rees - JHR - 16"523
9 - John Bennett - Elite - 17"980
10 - Alex Connor - Arden - 18"612
11 - Javier Sagrera - Carlin - 20"506
12 - Bryce Aron - Hitech - 22"939
13 - Mikkel Grundtvig - Fortec - 23"679
14 - Branden Oxley - Dittmann - 24"908
15 - Zak Taylor - Fortec - 29"983
16 - Tommy Smith - Douglas - 30"611
17 - Nick Gilkes - Hillspeed - 31"225
18 - Cian Shields - Hitech - 33"712
19 - David Morales - Arden - 36"770

Giro più veloce: Luke Browning 1'52"783

Ritirati
6° giro - McKenzy Cresswell

Domenica 8 maggio 2022, gara 3

1 - Cian Shields - Hitech - 10 giri 19'13"449
2 - Nick Gilkes - Hillspeed - 0"434
3 - Bryce Aron - Hitech - 3"248
4 - David Morales - Arden - 5"575
5 - Javier Sagrera - Carlin - 7"342
6 - McKenzy Cresswell - Dittmann - 7"485
7 - Alex Connor - Arden - 8"212
8 - Callum Voisin - Carlin - 13"739
9 - Joel Granfors - Fortec - 14"300
10 - Max Esterson - Douglas - 14"560
11 - John Bennett - Elite - 15"248
12 - Tommy Smith - Douglas - 16"802
13 - Tom Lebbon - Elite - 17"290
14 - Branden Oxley - Dittmann - 13"038
15 - Mikkel Grundtvig - Fortec - 19"023
16 - Zak Taylor - Fortec - 21"898
17 - Luke Browning - Hitech - 22"440
18 - James Hedley - Elite - 23"747

Giro più veloce: Callum Voisin 1'54"290

Ritirati
4° giro - Matthew Rees
4° giro - Roberto Faria

Il campionato
1.Granfors 127 punti; 2.Browning 124; 3.Faria 95; 4.Lebbon 92 ; 5.Bennett 83; 6.Esterson 74; 7.Cresswell 73; 8.Rees 67; 9.Voisin 59; 10.Hedley 57

19 Apr [9:50]

Oulton Park, gare
Browning parte forte con due vittorie

Jacopo Rubino

Nel weekend di Pasqua è scattata l'edizione 2022 del campionato GB3, per il battesimo agonistico della nuova monoposto MSV-022 realizzata dall'italiana Tatuus. Sul circuito di Oulton Park è stato Luke Browning a emergere come principale protagonista, vincendo gara 1 e gara 2 da fuggitivo: nonostante il ritiro in gara 3 per il contatto causato da Tom Lebbon, il portacolori della Hitech comanda la classifica generale con 70 punti. Vincitore nel 2020 della British F4, e poi frenato da carenza di budget, Browning sembra essersi subito proposto come grande favorito per il titolo.

Come principale avversario si è candidato Roberto Faria: il brasiliano, passato al team Carlin e membro del vivaio Sauber F1, ha chiuso due volte secondo alle spalle di Browning, seppur con distacchi significativi, poi ha recuperato terreno in graduatoria quando ha chiuso 14esimo in gara 3, quella con griglia rovesciata.

L'ultima corsa, disputata da tradizione britannica nel giorno di Pasquetta, se l'è aggiudicata Mikkel Grundtvig, già al via della GB3 nel 2021. Il danese della Fortec non ha sprecato la pole-position figlia dei risultati della qualifica invertiti, e in controllo è andato a tagliare il traguardo davanti a Tommy Smith e David Morales, che nel finale ha avuto la meglio su Nick Gilkes.

Sul podio si sono visti anche Matthew Rees e Joel Granfors, terzi rispettivamente in gara 1 e gara 2: il pilota della JHR aveva pressato fino alla fine Faria, senza riuscire a sorpassarlo, poi proprio Granfors gli ha negato il bis in top 3 nella seconda corsa. Lo svedese si è così consolato dalla manche del sabato un po' amara, fra la penalità di cinque caselle sullo schieramento (altrimenti sarebbe partito in prima fila) e il problema tecnico che all'ultimo giro lo aveva fatto scivolare da quinto a sesto. Terzo in classifica è però John Bennett della Elite Motorsport, autore di un solido weekend d'esordio in monoposto.

Sabato 16 aprile 2022, gara 1

1 - Luke Browning - Hitech - 14 giri 21'05"607
2 - Roberto Faria - Carlin - 10"258
3 - Matthew Rees - JHR - 10"719
4 - McKenzy Cresswell - Dittmann - 13"414
5 - John Bennett - Elite - 20"988
6 - Joel Granfors - Fortec - 22"243
7 - Zak Taylor - Fortec - 23"627
8 - Branden Oxley - Dittmann - 24"905
9 - Marcos Flack - Douglas - 29"538
10 - David Morales - Arden - 30"831
11 - Cian Shields - Hitech - 32"177
12 - Bryce Aron - Hitech - 32"883
13 - James Hedley - Elite - 33"103
14 - Tom Lebbon - Elite - 36"529
15 - Alex Connor - Arden - 37"038
16 - Nick Gilkes - Hillspeed - 45"838
17 - Tommy Smith - Douglas - 48"075
18 - Mikkel Grundtvig - Fortec - 55"461
19 - Max Esterson - Douglas - 1'14"021
20 - Callum Voisin - Carlin - 1'24"989

Giro più veloce: Luke Browning 1'29"766

Ritirati
1° giro - Javier Sagrera

Lunedì 18 aprile 2022, gara 2

1 - Luke Browning - Hitech - 14 giri 20'59"933
2 - Roberto Faria - Carlin - 8"924
3 - Joel Granfors - Fortec - 10"305
4 - Matthew Rees - JHR - 14"583
5 - John Bennett - Elite - 14"583
6 - Tom Lebbon - Elite - 14"992
7 - McKenzy Cresswell - Dittmann - 16"195
8 - Javier Sagrera - Carlin - 16"698
9 - Callum Voisin - Carlin - 20"130
10 - James Hedley - Elite - 30"230
11 - Max Esterson - Douglas - 30"515
12 - Zak Taylor - Fortec - 31"393
13 - Alex Connor - Arden - 31"497
14 - Marcos Flack - Douglas - 31"717
15 - Bryce Aron - Hitech - 32"641
16 - David Morales - Arden - 40"841
17 - Tommy Smith - Douglas - 42"182
18 - Nick Gilkes - Hillspeed - 42"719
19 - Mikkel Grundtvig - Fortec - 1'03"688

Giro più veloce: Luke Browning 1'29"205

Ritirati
10° giro - Branden Oxley
2° giro - Cian Shields

Lunedì 18 aprile 2022, gara 3

1 - Mikkel Grundtvig - Fortec - 14 giri 21'19"131
2 - Tommy Smith - Douglas - 5"841
3 - David Morales - Arden - 6"208
4 - Nick Gilkes - Hillspeed - 7"743
5 - Branden Oxley - Dittmann - 8"490
6 - Zak Taylor - Fortec - 11"796
7 - Cian Shields - Hitech - 12"974
8 - Max Esterson - Douglas - 14"221
9 - John Bennett - Elite - 16"817
10 - McKenzy Cresswell - Dittmann - 17"276
11 - Javier Sagrera - Carlin - 17"429
12 - James Hedley - Elite - 17"611
13 - Callum Voisin - Carlin - 17"990
14 - Roberto Faria - Carlin - 18"188
15 - Joel Granfors - Fortec - 18"647
16 - Matthew Rees - JHR - 19"652
17 - Bryce Aron - Hitech - 20"052
18 - Alex Connor - Arden - 20"427
19 - Marcos Flack - Douglas - 26"085

Giro più veloce: David Morales 1'30"419

Ritirati
5° giro - Luke Browning

Squalificato
Tom Lebbon

Il campionato
1.Browning 70 punti; 2.Faria 63; 3.Bennett 47; 4.Rees 45; 5.Granfors 45; 6.Cresswell 45; 7.Taylor 34; 8.Morales 32; 9.Oxley 26; 10.Grundtvig 25

18 Ott [10:23]

Donington, gare
O'Sullivan campione previsto

Jacopo Rubino

Nessun colpo di scena a Donington: Zak O'Sullivan si è laureato campione 2021 della GB3, l'ex BRDC British F3 che ad anno in corso ha cambiato identità. Grazie al sistema di punteggio utilizzato, al pilota del team Carlin bastava letteralmente tagliare il traguardo di gara 1 per archiviare subito la pratica titolo, ma ha fatto le cose in grande stile vincendo dopo essere partito dalla pole-position, sempre in testa dall'inizio alla fine. O'Sullivan si è poi ripetuto in gara 2 sul bagnato, dominando, così da assicurare a Carlin la corona fra le squadre.

Nella volata per diventare vicecampione ha prevalso invece Ayrton Simmons (Dittmann), arrivato a 381 punti pur senza piazzamenti significativi durante il weekend, battendo Christian Mansell (Carlin) e Reece Ushijima (Hitech).

In gara 1, mentre Ushijima è rimasto in scia ad O'Sullivan fino alla fine, per centrare la piazza d'onore, Simmons e Mansell sono rimasti coinvolti nella mischia iniziale insieme a Roberto Faria e a Sebastian Alvarez, che si è dovuto ritirare richiamando l'ingresso della safety-car. Ushijima ha chiuso secondo anche in gara 2, questa volta senza poter tenere il ritmo di O'Sullivan, mentre a completare il podio è stato l'australiano Mansell, superando il connazionale Bart Horsten.

In gara 3, quella con griglia invertita, è stato il successo di Mikkel Grundtvig a far calare il sipario: lo svedese della Fortec ha sfruttato bene la pole-position tenendo dietro al rientrante Alex Fores, con Frederick Lubin terzo. Restavano in ballo i gradi di vicecampione: Simmons, decimo con l'ala anteriore danneggiata, ha raccolto i punti sufficienti ad avere meglio, sfruttando il contatto di Mansell con Javier Sagrera e la foratura rimediata da Ushijima, costretto ad una sosta ai box. Ottavo in passerella O'Sullivan.

L'epilogo di questa stagione segna il congedo dell'attuale vettura Tatuus, introdotta nel 2016 e poi aggiornata nel 2020. Il prossimo anno vedrà al via il
nuovo telaio MSV-022, sempre realizzato dal costruttore italiano e motorizzato Mountune, che promette un aumento di prestazioni. Nel frattempo, a Donington è stato eguagliato il picco di iscritti in un singolo appuntamento (21), grazie ai ritorni del già citato Fores e di Tommy Smith, assieme ai debutti di James Hedley, Eduardo Coseteng e Flynn Jackes.

Sabato 16 ottobre 2021, gara 1

1 - Zak O'Sullivan - Carlin - 12 giri 19'15"042
2 - Reece Ushijima - Hitech - 0"961
3 - Roman Bilinski - Arden - 6"733
4 - Branden Oxley - Dittmann - 7"222
5 - Tom Lebbon - Elite - 7"991
6 - Bryce Aron - Carlin - 9"215
7 - Javier Sagrera - Elite - 9"696
8 - Frederick Lubin - Arden - 13"089
9 - Alex Fores - Dittmann - 13"834
10 - James Hedley - Elite - 14"503
11 - Ayrton Simmons - Dittmann - 14"776
12 - Roberto Faria - Fortec - 15"528
13 - Christian Mansell - Carlin - 17"236
14 - Mikkel Grundtvig - Fortec - 17"888
15 - Jonathan Browne - Hillspeed - 20"214
16 - Eduardo Coseteng - Fortec - 21"783
17 - Flynn Jackes - Hillspeed - 22"267
18 - Bart Horsten - Hitech - 38"529

Giro più veloce: Bart Horsten 1'24"259

Ritirati
2° giro - Tommy Smith
1° giro - Sebastian Alvarez
1° giro - Reema Juffali

Domenica 17 ottobre 2021, gara 2

1 - Zak O'Sullivan - Carlin - 11 giri 20'41"360
2 - Reece Ushijima - Hitech - 7"389
3 - Christian Mansell - Carlin - 10"655
4 - Bart Horsten - Hitech - 11"769
5 - Ayrton Simmons - Dittmann - 19"568
6 - Bryce Aron - Carlin - 22"562
7 - Branden Oxley - Dittmann - 26"124
8 - Sebastian Alvarez - Hitech - 27"026
9 - Roman Bilinski - Arden - 27"676
10 - Roberto Faria - Fortec - 30"697
11 - Javier Sagrera - Elite - 34"214
12 - James Hedley - Elite - 36"427
13 - Frederick Lubin - Arden - 40"714
14 - Mikkel Grundtvig - Fortec - 42"896
15 - Alex Fores - Dittmann - 44"895
16 - Tommy Smith - Douglas - 50"684
17 - Eduardo Coseteng - Elite - 53"174
18 - Reema Juffali - Douglas - 1'11"917
19 - Flynn Jackes - Hillspeed - 1'14"168
20 - Tom Lebbon - Elite - 1'20"651

Giro più veloce: Zak O'Sullivan 1'41"959

Ritirati
6° giro - Jonathan Browne

Domenica 17 ottobre 2021, gara 3

1 - Mikkel Grundtvig - Fortec - 12 giri 17'24"919
2 - Alex Fores - Dittmann - 0"958
3 - Frederick Lubin - Arden - 2"265
4 - Roberto Faria - Fortec - 6"571
5 - Tom Lebbon - Elite - 9"299
6 - Jonathan Browne - Hillspeed - 9"576
7 - Sebastian Alvarez - Hitech - 9"931
8 - Zak O'Sullivan - Carlin - 10"974
9 - Roman Bilinski - Arden - 11"840
10 - Ayrton Simmons - Dittmann - 16"352
11 - Bart Horsten - Hitech - 17"030
12 - Eduardo Coseteng - Fortec - 17"401
13 - James Hedley - Elite - 19"553
14 - Bryce Aron - Carlin - 20"002
15 - Reema Juffali - Douglas - 20"445
16 - Christian Mansell - Carlin - 20"589
17 - Flynn Jackes - Hillspeed - 21"613
18 - Tommy Smith - Douglas - 23"615
19 - Branden Oxley - Dittmann - 25"191
20 - Reece Ushijima - Hitech - 26"389

Giro più veloce: Reece Ushijima 1'25"226

Ritirati
6° giro - Javier Sagrera

Il campionato
1.O'Sullivan 545 punti; 2.Simmons 381; 3.Mansell 371; 4.Ushijima 366; 5.Faria 360; 6.Horsten 333; 7.Bilinski 313; 8.Alvarez 290; 9.Lebbon 288; 10.Sagrera 265

13 Set [14:10]

Oulton Park, gare
O'Sullivan quasi da titolo

Jacopo Rubino

Zak O’Sullivan è andato vicino a festeggiare il titolo 2021 della GB3 a Oulton Park, con un weekend di anticipo, ma l’appuntamento è rinviato alla tappa finale di Donington, in programma il 16/17 ottobre. Intanto ha aumentato il vantaggio in classifica generale, soprattutto centrando in gara 1 la sua quinta vittoria stagionale dopo essere partito dalla pole-position. In gara 2 il pilota Carlin era poi in lotta con la new-entry Luke Browning per conquistare un altro successo, ma al giro 10 ha avuto la peggio in un contatto, ritrovandosi contro le barriere. In gara 3 sotto la pioggia, infine, ha rimontato fino alla sesta piazza per raccogliere altri punti utili alla causa.

Ora è Ayrton Simmons il suo principale inseguitore in classifica, distante comunque 112 punti. L’alfiere del team Dittmann in gara 1 è stato promosso secondo dopo l’esclusione alle verifiche dello stesso Browning, per una irregolarità sul fondo vettura. Il portacolori della Fortec, che ha esordito in GB3 dopo le esperienze in Formula 4, si è rifatto in gara 2 nel finale ad alta tensione che ha persino richiesto la bandiera rossa: non solo per il contatto con O’Sullivan, ma anche per quello con il compagno Roberto Faria che ha messo entrambi ko, avvenuto due tornate più tardi. Bart Horsten era passato in testa, ma l’ordine d’arrivo è stato omologato al giro 10, decretando Browning quale vincitore.

La corsa conclusiva si è svolta sotto la pioggia, ed è stata un monologo di Roman Bilinski: l’anglo-polacco era quarto sulla griglia invertita, è balzato in testa già al primo giro e ha poi preso il largo. Per il pilota Arden è stata la terza affermazione dell’anno, dopo essere entrato a giochi iniziati e aver deciso di concentrarsi su questo impegno, lasciando la British F4. A completare il podio Mikkel Grundtvig e Frederik Lubin. Fra i big, si segnala il terzo posto in gara 2 dell’australiano Christian Mansell, mentre continua la fase poco brillante di Reece Ushijima che era stato anche leader della generale con la Hitech.

Sabato 11 settembre 2021, gara 1

1 - Zak O'Sullivan - Carlin - 13 giri 19"58'210
2 - Ayrton Simmons - Dittmann - 4"415
3 - Roberto Faria - Fortec - 7"354
4 - Bart Horsten - Hitech - 8"511
5 - Christian Mansell - Carlin - 8"945
6 - Reece Ushijima - Hitech - 10"006
7 - Javier Sagrera - Elite - 13"301
8 - Branden Oxley - Dittmann - 15"683
9 - Sebastian Alvarez - Hitech - 21"298
10 - Tom Lebbon - Elite - 22"023
11 - Roman Bilinski - Arden - 22"534
12 - Jonathan Browne - Hillspeed - 23"545
13 - Frederick Lubin - Arden - 24"270
14 - Bryce Aron - Carlin - 25"473
15 - Reema Juffali - Douglas - 37"263
16 - Mikkel Grundtvig - Fortec - 37"618

Giro più veloce: Zak O'Sullivan 1'31"421

Squalificato
Luke Browning

Domenica 12 settembre 2021, gara 2

1 - Luke Browning - Fortec - 10 giri 15'23"068
2 - Bart Horsten - Hitech - 1"516
3 - Christian Mansell - Carlin - 2"044
4 - Ayrton Simmons - Dittmann - 4"563
5 - Reece Ushijima - Hitech - 9"880
6 - Frederick Lubin - Arden - 17"394
7 - Tom Lebbon - Elite - 17"684
8 - Bryce Aron - Carlin - 19"783
9 - Jonathan Browne - Hillspeed - 20"361
10 - Reema Juffali - Douglas - 22"643
11 - Mikkel Grundtvig - Fortec - 22"917
12 - Branden Oxley - Dittmann - 23"439
13 - Roman Bilinski - Arden - 29"450
14 - Sebastian Alvarez - Hitech - 29"454

Giro più veloce: Roberto Faria 1'31"303

Ritirati
10° giro - Roberto Faria
10° giro - Zak O'Sullivan
9° giro - Javier Sagrera

Domenica 12 settembre 2021, gara 3

1 - Roman Bilinski - Arden - 12 giri 21'05"174
2 - Mikkel Grundtvig - Fortec - 8"150
3 - Frederick Lubin - Arden - 11"200
4 - Javier Sagrera - Elite - 11"638
5 - Sebastian Alvarez - Hitech - 18"086
6 - Zak O'Sullivan - Carlin - 18"550
7 - Ayrton Simmons - Dittmann - 18"985
8 - Tom Lebbon - Elite - 24"531
9 - Jonathan Browne - Hillspeed - 25"052
10 - Roberto Faria - Fortec - 31"014
11 - Christian Mansell - Carlin - 31"528
12 - Branden Oxley - Dittmann - 33"585
13 - Bryce Aron - Carlin - 34"174
14 - Bart Horsten - Hitech - 34"417
15 - Reece Ushijima - Hitech - 1'35"610

Giro più veloce: Roman Bilinski 1'43"956

Ritirati
7° giro - Reema Juffali
2° giro - Luke Browning - Fortec

Il campionato
1.O'Sullivan 454 punti; 2.Simmons 342; 3.Mansell 339; 4.Faria 316; 5.Ushijima 308; 6.Horsten 295; 7.Bilinski 262; 8.Lebbon 259; 9.Alvarez 257; 10.Sagrera 24

PrevPage 1 of 10Next

News

GB3
v

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone