formula 1

Vettel erede di Marko
nel team Red Bull?

L'idea lanciata da Helmut Marko è certamente suggestiva: Sebastian Vettel suo erede all'interno del team Red Bull. Al...

Leggi »
formula 1

Finalmente sono arrivate le
finte dimissioni di Binotto

Sono giorni non facili per il presidente della Ferrari John Elkann che ha appena licenziato il team principal Mattia Binotto,...

Leggi »
FIA Formula 2

PHM si unisce a Charouz per i
campionati di Formula 2 e Formula 3

La notizia era nell’aria ormai da qualche mese. Il team PHM, che nel 2022 ha rilevato la struttura di Formula 4 di Mucke per ...

Leggi »
Rally

Extreme E a Punta del Este
Loeb-Gutierrez, rimonta da campioni

Michele Montesano Finale vietato ai deboli di cuore quello andato in scena a Punta del Este. Il Team X44 di Lewis Hamilton ...

Leggi »
wtcr

Jeddah - Gara 2
Magnus vince e chiude un capitolo

Michele Montesano Tagliando per primo il traguardo del tracciato cittadino di Jeddah, Gilles Magnus ha vinto l’ultima manche...

Leggi »
wtcr

Jeddah - Gara 1
Berthon mette la seconda

Michele Montesano Successo mai messo in discussione quello conquistato da Nathanaël Berthon a Jeddah. Scattato dalla pole di...

Leggi »
6 Ott [22:25]

Hyundai e Solberg si separano
Quale sarà il futuro del team coreano?

Michele Montesano

Cambio di rotta in casa Hyundai Motorsport nel WRC. Il team coreano ha deciso di non rinnovare il contratto a Oliver Solberg al termine del 2022. Ma di fatto le strade fra la squadra di Alzenau e il pilota svedese si divideranno già a partire dal prossimo Rally di Spagna. Infatti il figlio d’arte cederà il volante della sua i20N Rally1 a Dani Sordo per gli ultimi 2 eventi stagionali, mentre a Solberg toccherà il ruolo di ricognitore. A nulla è valso il quinto posto artigliato al Rally di Nuova Zelanda, ormai la scelta presa dai vertici era già irreversibile. Il rapporto termina così, dopo 2 anni vissuti fra alti e bassi e con il quarto posto del recente Rally di Ypres quale miglior risultato ottenuto dallo svedese.

Per Hyundai ora si apre un nuovo capitolo. Il team non ha fatto mistero di voler puntare per il 2023 su una formazione di piloti più esperti. A complicare ulteriormente la situazione ci ha pensato Ott Tänak, il quale non ha escluso la possibilità di rescindere il contratto con un anno di anticipo. Nonostante sia stato il pilota più incisivo fra le fila della Hyundai, l’estone ha più volte parlato di un possibile ritiro per via di una delicata situazione familiare.

Di fatto Thierry Neuville è l’unica certezza per il team di Alzenau nel 2023. Con il Toyota Gazoo Racing Team WRT prossimo alla conferma dell’attuale formazione, le pedine in campo su cui puntare sono relativamente poche. Premesso che Hyundai schiererà anche per il prossimo anno 3 i20N Rally1, molto probabilmente verrà confermata la presenza di Sordo. Resta da capire però se lo spagnolo affronterà tutta la stagione o solamente un impegno part-time. Julien Moncet potrebbe puntare così su un ‘usato garantito’ quale il campione in carica del WRC2 Andreas Mikkelsen che scalpita per tornare nel team coreano. Un altro cavallo di ritorno potrebbe essere Craig Breen, autore di una stagione sotto le aspettative in Ford M-Sport.

Decisamente più remota l’ipotesi che vuole Elfyn Evans ‘scappare’ da una Toyota troppo focalizzata sul fresco campione WRC Kalle Rovanperä. Così come appare difficile un possibile ritorno nel Mondiale Rally da parte di Hayden Paddon o addirittura di Kris Meeke. Resta da capire anche quale sarà il futuro di Solberg. Lo svedese riuscirà a spuntare un contratto con Ford M-Sport, o sarà costretto ad affrontare una stagione di purgatorio nel WRC2? Il mercato piloti è decisamente in ebollizione, non resta che attendere le prossime mosse.

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone