17 Set [18:41]

Roma Capitale - Finale
Bouffier: tre decimi di gloria

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Marco Minghetti

“È incredibile vincere in questa maniera. Abbiamo attaccato come pazzi fino alla fine e il risultato è magnifico…”. Bryan Bouffier fatica a trattenere la gioia che ha in corpo per il successo ottenuto nella tappa italiana del campionato Europeo, penultimo appuntamento di una stagione che finirà per incoronare per il terzo anno consecutivo Kajetan Kajetanowicz che, dal canto suo, non ha affatto badato ad accontentarsi ma ha provato fino all’ultimo a contendere la palma del migliore al rivale francese (al quale ha voluto stringere la mano per primo…). Basti pensare che il pilota polacco è partito per l’ultimo impegno di giornata con un vantaggio di cinque decimi sul rivale, finendo poi al secondo posto per soli, miseri, tre decimi.

“Sono proprio contento di essere qui all’arrivo - ha poi raccontato il leader di campionato - È la prima volta che gareggiavamo su queste strade i e siamo riuscito a lottare fino all’ultimo metro. Ci siamo divertiti davvero molto nella battaglia con Bryan”. Battuto e felice anche il terzo arrivato Magalhaes, che con i punti guadagnati in Italia riesce a rinviare la festa continentale a Kajetanowicz fino all’ultima gara, in programma ad inizio ottobre in Estonia. “Abbiamo avuto il ritmo ma difficoltà a trovare il giusto set up - ha confidato il portoghese - ma rimane una stagione incredibile per noi”.

Buon quinto posto per Simone Tempestini, che si è detto felice per la posizione ottenuta. Un ottimo test in vista della prossima gara in cui sarà impegnato nel Mondiale: il rally di Spagna. Sesta piazza e vittoria tra gli Under 28 per Jan Cerny, mentre tra gli Under 27 ad imporsi è stato Filip Mares che ha preceduto Jari Huttunen per soli 4”9. Nel campionato riservato ai giovani al via con le piccole R2 resta altissima la suspense con Mares, Huttunen, Ingram e Zawada che si contenderanno il titolo stagionale all’ultimo metro di gara. Strada spianata, invece, per Tamara Molinaro. La ragazza italiana ha infatti beneficiato del ritiro della spagnola Emma Falcon, costretta alla resa per la rottura del motore dopo aver conclusa da leader la penultima prova speciale. Successo che ha spianato la strada al titolo Ladies 2017 alla giovane lombarda.

La classifica finale

1. Bouffier-Panseri (Ford Fiesta R5) - 2.02’16”0
2. Kajetanowicz-Baran (Ford Fiesta R5) + 0”3
3. Magalhaes-Magalhaes (Skoda Fabia R5) + 57”9
4. Grzyb-Wrobel (Skoda Fabia R5) + 1’18”3
5. Tempestini-Itu (Citroen DS3 R5) + 1’55”4
6. Cerny-Cernohorsky (Skoda Fabia R5) + 2’10”4
7. Habaj-Dymursku (Ford Fiesta R5) + 2’25”5
8. Gryazin-Fedorov (Skoda Fabia R5) + 2’55”6
9. Consani S.-Salmon (Ford Fiesta R5) + 3’17”2
10. Di Cosimo-Francescucci (Skoda Fabia R5) + 4’21”9

Scarica
il magazine

Il magazine di ItaliaRacing ora disponibile anche per iPad, iPhone, Android

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone