formula 1

FIA e F1, missione compiuta:
approvate le regole sui motori 2026

Finalmente. Dopo mesi, per non dire un paio d'anni, di trattative e discussioni, sono ufficialmente confermate le regole ...

Leggi »
formula 1

Misure anti porpoising dal 2023:
la delibera FIA con un compromesso

Nel Consiglio Mondiale di oggi, oltre ad approvare le power unit 2026, la FIA ha deliberato le misure in vigore dal 2023 cont...

Leggi »
formula 1

Verstappen non ha dubbi: "La Ferrari
più competitiva della mia Red Bull"

Il suo ruolino di marcia è impeccabile, la stagione 2022 è senza dubbio una delle migliori della sua carriera. Otto le vitto...

Leggi »
World Endurance

Ferrari prosegue i test della LMH
Cosa nasconde la livrea mimetica

Michele Montesano È un’estate intensa e priva di soste quella del reparto Ferrari Competizioni GT. Gli uomini di Maranello ...

Leggi »
Regional by Alpine

Intervista a Dino Beganovic
“Tanto lavoro con Prema dietro i miei successi”

Una partenza eccezionale, con sette podi nelle prime sette gare della stagione. Quello di Dino Beganovic, pilota della Ferrar...

Leggi »
Formula E

Vandoorne, l'ennesimo campione che
la F1 ha snobbato con troppa fretta

Nelson Piquet, Sebastien Buemi, Lucas Di Grassi, Jean-Eric Vergne (due volte), Antonio Felix Da Costa, Nyck De Vries, Stoffel...

Leggi »
3 Gen [15:56]

Dakar - 2° tappa
Prima vittoria per Prodrive

Mattia Tremolada

Zampata di Sebastien Loeb nella seconda tappa della Dakar 2022. Il nove volte campione del mondo rally, il cui miglior risultato nella maratona era stato il secondo posto del 2017, è tornato ad imporsi al termine di una giornata dopo due anni, conquistando la 15esima vittoria personale di tappa, la prima con il nuovo navigatore Fabian Lurquin e con l’Hunter del team Bahrain Raid Xtreme sviluppato da Prodrive. All’azienda di David Richards, già al vertice di Formula 1, WRC, 24 ore di Le Mans, WRX e BTCC, mancava nel proprio palmares una vittoria di tappa alla Dakar, una mancanza a cui ha posto rimedio lo stesso Loeb nella giornata di oggi. Anche gli altri due esemplari di Hunter si sono ben comportati, con Nani Roma quinto e Orlando Terranova che torna nella top-10 assoluta.

Loeb ha fatto la differenza negli ultimi chilometri della tappa, che ha portato i protagonisti da Ha’il a Al Artawiya, anziché al bivacco di Al Qaisumah, inagibile a causa di un acquazzone, portando all'annullamento della tappa marathon. Nel corso della prova cronometrata l’alsaziano ha raggiunto e sorpassato Nasser Al-Attiyah, riducendo il proprio divario in classifica da 12 a 9 minuti. Toyota può comunque sorridere, in quanto il pilota del Qatar continua a marciare su un ottimo ritmo, ben imitato dai suoi compagni di squadra. Nella classifica assoluta sono quattro gli Hilux in top-10, con Lucio Alvarez terzo davanti all’esperto Giniel de Villiers, mentre Yazeed Al Rajhi è ottavo in rimonta.



Giornata positiva anche in casa Audi. Nonostante il forte ritardo di tutte e tre le vetture in classifica, oggi le tre RS Q e-tron sono state molto veloci, con Carlos Sainz, molto critico nei confronti del road book ieri, terzo davanti a Stephane Peterhansel, rientrato in gara con una formula simile a quella del rally2 in uso nel WRC. Bene anche Mattias Ekstrom, buon nono. Il pilota svedese vede anche il proprio team al vertice della classe T3 Lightweight Prototype, con il cileno Chaleco Lopez Contardo primo davanti all’ex-WRX Sebastian Eriksson. Problemi tecnici per il velocissimo Seth Quintero, vincitore delle prime due tappe. Ko anche il centauro Danilo Petrucci, subito a proprio agio nel deserto ma fermato a sua volta da un guasto alla propria KTM.

Lunedì 3 gennaio 2022, 2° tappa (top 10)

1 - Loeb/Lurquin (Hunter) - 3h25’00”
2 - Al-Attiyah/Baumel (Toyota) - 3’28”
3 - Sainz/Cruz (Audi) - 5’52”
4 - Peterhansel/Boulanger (Audi) - 7’56”
5 - Roma/Haro Bravo (Hunter) - 8’02”
6 - Al Rajhi/Orr (Toyota) - 8’41”
7 - Lategan/Cummings (Toyota) - 9’44”
8 - De Villiers/Murphy (Toyota) - 11’17”
9 - Ekstrom/Bergkvist (Audi) - 13’30”
10 - Ten Brinke/Delaunay (Toyota) - 15’36”

La classifica auto generale (top 10)

1 - Al-Attiyah/Baumel (Toyota) - 6h59’21”
2 - Loeb/Lurquin (Hunter) - 9’16”
3 - Alvarez/Monleon (Toyota) - 40’53”
4 - De Villiers/Murphy (Toyota) - 41’22”
5 - Vasilyev/Uperenko (BMW) - 43’39”
6 - Prokop/Ghytka (Ford) - 44’53”
7 - Halpern/Graue (Mini) - 47’17”
8 - Al Rajhi/Orr (Toyota) - 48’53”
9 - Przygonski/Gottschalk (Mini) - 59’21”
10 - Terranova/Oliveras Carreras (Hunter) - 1h05’03”

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone