formula 1

È saltato l'accordo di vendita
del team Sauber a Michael Andretti

A quanto pare, è fumata nera nei colloqui fra Michael Andretti e la Sauber, per la cessione del team oggi in Formula 1 con il...

Leggi »
indycar

Dopo Hulkenberg, ecco Vandoorne
Unione possibile tra Carlin e Juncos

Marco Cortesi‍Si sono conclusi i test di Barber, in cui tra gli altri ha debuttato Nico Hulkenberg compiendo oltre 100 giri s...

Leggi »
formula 1

Perché il duello con la Red Bull
sta mandando in crisi la Mercedes

Massimo Costa - XPB Images E' venuto il "braccino" del tennista alla Mercedes? Sembra proprio di sì, ed è una ...

Leggi »
formula 1

La lotta per il 3° posto costruttori:
McLaren rivede la luce dopo Istanbul

Scioccata dal tonfo di Istanbul, arrivato durissimo dopo la doppietta di Monza e una vittoria gettata al vento dalla testarda...

Leggi »
Regional by Alpine

Nel calendario 2022 c'è Monaco
Tre gli appuntamenti italiani

Aci Sport e Alpine hanno rilasciato il calendario 2022 per quella che sarà la seconda stagione della Formula Regional Europea...

Leggi »
Regional by Alpine

Intervista a Michael Belov
“A Monza per vincere ancora con G4”

È stato tra i piloti più convincenti della stagione 2021 di Formula Regional by Alpine, se non il più convincente. Arrivato a...

Leggi »
PrevPage 1 of 10Next
10 Ott [18:05]

Mugello - Gara 3
Bearman campione, Durksen doppietta

Dal Mugello - Massimo Costa - Foto Speedy

Al termine di uno dei suoi peggiori fine settimana nella F4 Italia, decimo in gara 3, Oliver Bearman ha conquistato il campionato tricolore con una prova di anticipo. L'inglese del team Van Amersfoort scrive così il proprio nome nell'albo d'oro della serie e nel 2022 sarà tra i protagonisti del FIA F3, anche se ancora non è chiaro quale sarà il team che lo accoglierà.



Bearman, nella foto sopra, ha ampiamente meritato il titolo, ma rimane la macchia (non certo per colpa sua) della squalifica dalla gara 3 di Imola dopo che era stato appurato che il suo motore non era regolare. Un episodio che ha gettato un'ombra pesante sulla squadra olandese tanto che nel paddock, in queste ultime settimane, più di un team principal ne chiedeva l'esclusione dalla categoria. Bearman, 16 anni, ha conquistato otto vittorie ed ora è anche in piena corsa per vincere il campionato tedesco di F4 dove è leader con 35 punti di vantaggio su Tim Tramnitz e due appuntamenti ancora da disputare. Bearman è la punta del management inglese WH che ha interessi anche nel mondo del calcio e spinge forte sul giovane talento inglese.



La terza gara del Mugello ha nuovamente promosso al primo posto Joshua Durksen, già primo in gara 1. Il paraguayano del team Mucke, nella foto sopra, ha preso il comando delle operazioni al 3° giro superando Joshua Dufek e prendendo rapidamente il largo. Lo svizzero del team VAR, primo nella seconda corsa, non è riuscito a tenere il rtimo di Durksen anche perché messo sotto pressione da Leonardo Fornaroli prima e da Sebastian Montoya poi. Il colombiano però, ha commesso uno dei suoi tradizionali errori andando a colpire Dufek alla prima curva mentre tentava un sorpasso pressoché impossibile.  

Con Montoya e Dufek fuori gioco, Fornaroli di Iron Lynx si è trovato servito su un piatto d'argento una bella seconda posizione, settimo podio stagionale, che lo ripaga delle belle qualifiche svolte al Mugello. Terza posizione per Nikita Bedrin, rookie in continua crescita che si è prontamente ripreso dopo i risultati non propriamente positivi di Spielberg. Bella gara di Kirill Smal, combattivo e tenace, quarto al traguardo dopo una battaglia con Santiago Ramos. Il messicano di Jenzer ha disputato una gara tutta di rimonta e di sorpassi al pari di Francesco Braschi, in scia al compagno di squadra. Per il ragazzo di Cattolica un sesto posto più che meritato e protagonista di un paio di manovre coraggiose e pienamente riuscite. Fuori dai punti Andrea Antonelli, 13esimo, dopo che alla fine del 1° giro, mentre era ottavo, ha commesso un errore.

Domenica 10 ottobre 2021, gara 3

1 - Joshua Durksen - Mucke - 18 giri 33'07"874
2 - Leonardo Fornaroli - Iron Lynx - 7"205
3 - Nikita Bedrin - VAR - 9"620
4 - Kirill Smal - Prema - 11"766
5 - Santiago Ramos - Jenzer - 11"859
6 - Francesco Braschi - Jenzer - 12"131
7 - Piotr Wisnicki - Jenzer - 17"203
8 - Erick Zuniga - Mucke - 17"534
9 - Tim Tramnitz - US Racing - 18"844
10 - Oliver Bearman - VAR - 22"106
11 - Conrad Laursen - Prema - 23"084
12 - Bence Valint - VAR - 23"931
13 - Andrea Antonelli - Prema - 24"147
14 - Levente Revesz - AKM - 24"218
15 - Francesco Simonazzi - BVM - 25"261
16 - Leonardo Bizzotto - BVM - 25"424
17 - Hamda Al Qubaisi - Prema - 26"320
18 - Kacper Sztuka - Iron Lynx - 27"191
19 - Pietro Armanni - Iron Lynx - 28"258
20 - Jonas Ried - Mucke - 28"713
21 - Oliver Gray - BVM - 33"746
22 - Maya Weug - Iron Lynx - 34"310
23 - Jorge Garciarce - Jenzer - 34"660
24 - Pedro Perino - US Racing - 36"757
25 - Nicolas Baptiste - Cram - 54"327
26 - Lorenzo Patrese - AKM - 1 giro
27 - Samir Ben - Jenzer - 1 giro
28 - Sebastian Montoya - Prema - 3 giri

Ritirato
Joshua Dufek

Il campionato
1.Bearman 281; 2.Tramnitz 202; 3.Fornaroli 179; 4.Montoya 166; 5.Smal 164; 6.Dufek 138; 7.Durksen 136; 8.Bedrin 102; 9.Laursen 50; 10.Lomko 37; 11.Bernier 30; 12.Simonazzi 28; 13.Browning, Braschi 27; 15.Qubaisi 23; 16.Meguetounif, Zuniga 22; 18.Valint, Wurz 20; 20.Patrese 19; 21.Baptiste, Ramos 14; 23.Ried, Han 13; 25.Ben 12; 26.Wisnicki 11; 27.Armanni, Bizzotto 8; 29.Antonelli 6; 30.Catino, Revesz 2; 32.Garciarce, Perino 1.

10 Ott [10:46]

Mugello - Gara 2
Prima vittoria per Dufek

Dal Mugello - Massimo Costa - Foto Speedy

Prima vittoria in carriera per Joshua Dufek. Lo svizzero del team VAR, dopo la delusione di gara 1 quando è stato battuto a un paio di giri dal traguardo da Joshua Durksen, si è rifatto con gli interessi nella seconda corsa della F4 Italia al Mugello. Scattato dalla pole, è subito stato superato dal compagno di squadra Oliver Bearman che partiva al suo fianco e poco dopo ha ceduto la seconda posizione a un arrembante Sebastian Montoya. Il colombiano della Prema al 1° giro ha compiuto un eccellente sorpasso ai danni di Bearman, il quale pareva tenere bene la posizione d'onore.

Al 9° giro, però, Dufek ha cambiato passo ed ha attaccato con successo l'inglese leader di campionato. E mentre Bearman cominciava a perdere ritmo concludendo addirittura settimo, Dufek cominciava il proprio forcing per tentare di raggiungere Montoya. Al 12° giro, è cominciato un bel duello tra loro culminato con un sorpasso deciso di Dufek su Montoya all'imbocco della curva 1. Lo svizzero ha subito messo tra sé e il colombiano figlio d'arte qualche decimo che gli ha permesso di respirare mentre Montoya si è dovuto difendere dal compagno Kirill Smal.

All'arrivo, Dufek ha festeggiato il suo primo successo in formula dopo due stagioni (lo scorso anno era nella F4 spagnola conclusa al quarto posto) mentre Montoya ha dovuto rinviare ancora una volta l'appuntamento con la vittoria. Per lui, la consolazione di aver ottenuto l'ottavo podio stagionale nella F4 Italia. Bella la prestazione per Smal, per la terza volta sul terzo gradino del podio (aveva vinto la corsa di apertura 2021 a Le Castellet) con la Taruus di Prema. 



Joshua Durksen (Mucke), primo in gara 1, ha strappato con i denti la quarta posizione resistendo agli attacchi finali di Tim Tramnitz schierato da US Racing. Nikita Bedrin (VAR) ha disputato un'altra prova convincente prendendosi la sesta piazza superando Bearman. Leonardo Fornaroli di Iron Lynx, quarto in qualifica, ha lasciato patinare le gomme in partenza e ha perso subito due posizioni. Alla fine ha chiuso ottavo davanti a un Lorenzo Patrese (AKM), nella foto sopra, grintosissimo che ha conquistato la nona posizione in volata su Andrea Antonelli. al termine di un bel duello finale. Per il pilota Junior Mercedes della Prema un'altra decima piazza dopo quella di gara 1.

Francesco Braschi si è dovuto ritirare a seguito di un contatto ricevuto da Leonardo Bizzotto. Il pilota di Cattolica del team Jenzer aveva perso posizioni nel corso del 1° giro. Ritirato anche il suo compagno di squadra Santiago Ramos, urtatosi con Antonelli. Subito dopo il via, in curva 1 si è insabbiato Conrad Laursen, toccato da Patrese. Il danese è poi riuiscito a ripartire. All'ultimo giro, Bence Valint che era in scia ad Antonelli e Patrese, si è girato da solo finendo nella ghiaia.

Domenica 10 ottobre 2021, gara 2

1 - Joshua Dufek - VAR - 16 giri 32'31"296
2 - Seba stian Montoya - Prema - 0"667
3 - Kirill Smal - Prema - 1"515
4 - Joshua Durksen - Mucke - 3"766
5 - Tim Tramnitz - US Racing - 4"136
6 - Nikita Bedrin - VAR - 4"599
7 - Oliver Bearman - VAR - 5"365
8 - Leonardo Fornaroli - Iron Lynx - 5"547
9 - Lorenzo Patrese - AKM - 7"496
10 - Andrea Antonelli - Prema - 7"514
11 - Erick Zuniga - Mucke - 9"237
12 - Levente Revesz - AKM - 9"990
13 - Conrad Laursen - Prema - 15"588
14 - Piotr Wisnicki - Jenzer - 17"302
15 - Hamda Al Qubaisi - Prema - 17"638
16 - Pedro Perino - US Racing - 18"143
17 - Maya Weug - Iron Lynx - 23"383
18 - Francesco Simonazzi - BVM - 24"040
19 - Nicolas Baptiste - Cram - 24"673
20 - Leonardo Bizzotto - BVM - 27"840
21 - Oliver Gray - BVM - 27"964
22 - Kacper Sztuka - Iron Lynx - 29"419
23 - Jorge Garciarce - Jenzer - 29"513
24 - Pietro Armanni - Iron Lynx - 1'30"265
25 - Samir Ben - Jenzer - 2'36"648
26 - Ben Valint - VAR - 1 giro
27 - Jonas Ried - Mucke - 1 giro

Ritirati
Francesco Braschi
Santiago Ramos

Il campionato
1.Bearman 280; 2.Tramnitz 200; 3.Montoya 166; 4.Fornaroli 161; 5.Smal 152; 6.Dufek 138; 7.Durksen 111; 8.Bedrin 87; 9.Laursen 50; 10.Lomko 37; 11.Bernier 30; 12.Simonazzi 28; 13.Browning 27; 14.Qubaisi 23; 15.Meguetounif 22; 16.Valint, Wurz 20; 18.Braschi, Patrese 19; 20.Zuniga 18; 21.Baptiste 14; 22.Ried, Han 13; 24.Ben 12; 25.Armanni, Bizzotto 8; 27.Antonelli 6; 28.Wisnicki 5; 29.Ramos 4; 30.Catino, Revesz 2; 32.Garciarce, Perino 1.

9 Ott [14:40]

Mugello - Gara 1
Durksen vince al penultimo giro

Dal Mugello - Massimo Costa - Foto Speedy

Joshua Durksen è uno dei piloti più esperti della attuale F4 Italia (e della F4 tedesca) avendovi debuttato nel 2019. Sempre fedele al team Mucke, il 17enne paraguyano nelle precedenti stagioni si era piazzato quinto e settimo nella serie tricolore ottenendo anche due vittorie in totale, ma quest'anno non aveva raccolto neanche un podio. Finché nella prima gara del penultimo appuntamento stagionale del Mugello, Durksen ha dato una svolta al 2021. Secondo alle spalle del poleman Joshua Dufek, lo ha superato al restart dalla safety-car al 5° giro, ma lo svizzero del team VAR ha prontamente risposto risalendo in prima posizione.

Al penultimo passaggio, Durksen si è rifatto sotto a Dufek mettendo a segno un bel sorpasso e guadagnando subito metri importanti che gli hanno permesso di arrivare per primo sotto la bandiera a scacchi. Peccato per Dufek che non è riuscito a portare a termine la propria missione vedendosi sfuggire la prima vittoria stagionale. Buon terzo posto per Sebastian Montoya. Il colombiano di Miami e del team Prema ha strappato il terzo gradino del podio con forza grazie a un convincente sorpasso su Oliver Bearman (VAR), quarto al traguardo. Il leader del campionato non è parso particolarmente brillante in questa prima gara toscana ed ha pensato più che altro a prendere punti per avvicinarsi sempre più al titolo.



Quinta piazza per Nikita Bedrin (VAR), primo dei rookie e in una fase ascendente molto convincente. Il giovane russo ha preceduto il connazionale Kirill Smal del team Prema, il quale si è liberato di Tim Tramnitz di US Racing al 12° giro. Bella corsa di Santiago Ramos (Jenzer) ottavo al traguardo davanti a Conrad Laursen che ha avuto ragione di Andrea Antonelli. Il 15enne bolognese del team Prema, Junior Mercedes, ha recuperato un punticino chiudendo davanti a Francesco Braschi, autore di una gara regolare.

Peccato per Leonardo Fornaroli. Il piacentino di Iron Lynx, secondo in griglia di partenza, è subito andato all'attacco di Dufek, ma ci ha rimesso l'ala anteriore. Entrato ai box, ha approfittato della safety-car intervenuta per il contatto tra Hamda Al Qubaisi e Samir Ben per riaccodarsi al gruppo, ma ha poi abbandonato la corsa per conservare le gomme in vista delle prossime due corse.

Sabato 9 ottobre 2021, gara 1

1 - Joshua Durksen - Mucke - 16 giri
2 - Joshua Dufek - VAR - 1"125
3 - Sebastian Montoya - Prema - 3"202
4 - Oliver Bearman - VAR - 8"144
5 - Nikita Bedrin - VAR - 8"728
6 - Kirill Smal - Prema - 9"108
7 - Tim Tramnitz - US Racing - 10"634
8 - Santiago Ramos - Jenzer - 11"639
9 - Conrad Laursen - Prema - 13"305
10 - Andrea Antonelli - Prema - 13"786
11 - Francesco Braschi - Jenzer - 15"200
12 - Piotr Wisnicki - Jenzer - 19"522
13 - Lorenzo Patrese - AKM - 19"965
14 - Erick Zuniga - Mucke - 20"484
15 - Bence Valint - VAR - 20"588
16 - Francesco Simonazzi - BVM - 20"891
17 - Kacper Sztuka - Iron Lynx - 21"310
18 - Oliver Gray - BVM - 25"304
19 - Leonardo Bizzotto - BVM - 25"565
20 - Maya Weug - Iron Lynx - 26"490
21 - Pedro Perino - US Racing - 26"594
22 - Jonas Ried - Mucke - 29"270
23 - Pietro Armanni - Iron Lynx - 29"460
24 - Nicolas Baptiste - Cram - 30"447
25 - Jorge Garciarce - Jenzer - 30"847

Ritirati
Leonardo Fornaroli
Levente Revesz
Samir Ben
Hamda Al Qubaisi

Il campionato
1.Bearman 274; 2.Tramnitz 190; 3.Fornaroli 157; 4.Montoya 148; 5.Smal 137; 6.Dufek 113; 7.Durksen 99; 8.Bedrin 79; 9.Laursen 50; 10.Lomko 37; 11.Bernier 30; 12.Simonazzi 28; 13.Browning 27; 14.Qubaisi 23; 15.Meguetounifi 22; 16.Valint, Wurz 20; 18.Braschi 19; 19.Zuniga 18; 20.Patrese 17; 21.Baptiste 14; 22.Ried, Han 13; 24.Ben 12; 25.Armanni, Bizzotto 8; 27.Antonelli, Wisnicki 5; 29.Ramos 4; 30.Catino, Revesz 2; 32.Garciarce, Perino 1.

8 Ott [18:06]

Mugello - Qualifiche
Tripla pole di Dufek, bene Fornaroli

Dal Mugello - Massimo Costa - Foto Speedy

Il messaggio lo aveva lanciato nei due turni di prove libere, conclusi rispettivamente al primo e al secondo posto. Joshua Dufek ha completato l'opera nelle due sessioni di qualifiche disputate al tramonto segnando due perentorie pole position a cui va aggiunta anche la terza grazie al miglior secondo tempo assoluto delle due sessioni. Il 16enne svizzero del team VAR scatterà davanti a tutti nella F4 Italia per la prima volta, mentre nella F4 spagnola 2020 conclusa al quarto posto, era partito dalla pole nella terza gara di Navarra, la tappa inaugurale.

Dufek nella prima qualifica ha duellato apertamente con Leonardo Fornaroli avendo la meglio per un decimo e mezzo negli attimi finali. Il tempo segnato è stato di 1'47"690, mentre l'italiano del team Iron Lynx ha concluso in 1'47"834. Nella qualifica 2 invece, Dufek non aveva mai messo il muso davanti, cosa che era riuscita prima a Fornaroli in 1'47"487, poi a Oliver Bearman con 1'47"412. Proprio all'ultimo strappo, Dufek si è preso la seconda pole chiudendo il suo giro finale in 1'47"339 e beffando il compagno di squadra inglese leader del campionato.



Buona qualifica per Fornaroli, nella foto sopra, che partirà dalla prima fila in gara 1 mentre nella qualifica 2 ha realizzato la quarta prestazione. Sebastian Montoya (Prema) si è ben difeso segnando per due volte il terzo crono: nella prima qualifica col tempo di 1'47"841, nella seconda in 1'47"425. Una bella prova di forza per entrambi. Bearman, invece, se nella qualifica 2 si è giocato la pole fino alla bandiera a scacchi risultando secondo, nella qualifica 1 si è dovuto accontentare del quarto posto. Ma per lui, questo fine settimana potrebbe risultare decisivo per la conquista del titolo.

Quinto e sesto Joshua Durksen (Mucke) mentre Kirill Smal (Prema) dopo il settimo crono nella Q1 ha rimediato una buona quinta posizione nella Q2. E' mancato Tim Tramnitz (US Racing), grande protagonista al Red Bull Ring: il tedesco ha ottenuto la sesta e l'ottava piazza. Ottavo e settimo Nikita Bedrin (VAR) mentre Andrea Antonelli dopo il bel primo posto nel secondo turno libero, non è riuscito a ripetersi rimediando un decimo e un nono posto, comunque piazzamenti importanti considerando che è alla sua seconda esperienza agonistica. Poco dietro Francesco Braschi, 11esimo e 13esimo mentre Lorenzo Patrese dopo una prima qualifica complicata ha recuperato il 12esimo posto nella qualifica 2.

Venerdì 8 ottobre 2021, qualifica 1

1 - Joshua Dufek - VAR - 1'47"690
2 - Leonardo Fornaroli - Iron Lynx - 1'47"834
3 - Sebastian Montoya - Prema - 1'47"841
4 - Oliver Bearman - VAR - 1'47"981
5 - Joshua Durksen - Mucke - 1'47"981
6 - Tim Tramnitz - US Racing - 1'48"011
7 - Kirill Smal - Prema - 1'48"012
8 - Nikita Bedrin - VAR - 1'48"106
9 - Santiago Ramos - Jenzer - 1'48"310
10 - Andrea Antonelli - Prema - 1'48"386
11 - Francesco Braschi - Jenzer - 1'48"409
12 - Piotr Wisnicki - Jenzer - 1'48"529
13 - Levente Revesz - AKM - 1'48"730
14 - Conrad Laursen - Prema - 1'48"732
15 - Bence Valint - VAR - 1'48"770
16 - Erick Zuniga - Mucke - 1'48"793
17 - Francesco Simonazzi - BVM - 1'48"841
18 - Hamda Al Qubaisi - Prema - 1'48"861
19 - Lorenzo Patrese - AKM - 1'48"865
20 - Kacper Sztuka - Iron Lynx - 1'48"872
21 - Leonardo Bizzotto - BVM - 1'49"067
22 - Oliver Gray - BVM - 1'49"409
23 - Maya Weug - Iron Lynx - 1'49"454
24 - Pietro Armanni - Iron Lynx - 1'49"596
25 - Samir Ben - Jenzer - 1'49"605
26 - Nicolas Baptiste - Cram - 1'49"703
27 - Jonas Ried - Mucke - 1'49"831
28 - Pedro Perino - US Racing - 1'50"162
29 - Jorge Garciarce - Jenzer - 1'50"183

Venerdì 8 ottobre 2021, qualifica 2

1 - Joshua Dufek - VAR - 1'47"339
2 - Oliver Bearman - VAR - 1'47"412
3 - Sebastian Montoya - Prema - 1'47"425
4 - Leonardo Fornaroli - Iron Lynx - 1'47"487
5 - Kirill Smal - Prema - 1'47"505
6 - Joshua Durksen - Mucke - 1'47"515
7 - Nikita Bedrin - VAR - 1'47"543
8 - Tim Tramnitz - US Racing - 1'47"654
9 - Andrea Antonelli - Prema - 1'47"797
10 - Bence Valint - VAR - 1'47"898
11 - Santiago Ramos - Jenzer - 1'47"900
12 - Lorenzo Patrese - AKM - 1'47"926
13 - Francesco Braschi - Jenzer - 1'48"070
14 - Conrad Laursen - Prema - 1'48"072
15 - Piotr Wisnicki - Jenzer - 1'48"217
16 - Erick Zuniga - Mucke - 1'48"289
17 - Hamda Al Qubaisi - Prema - 1'48"323
18 - Francesco Simonazzi - BVM - 1'48"413
19 - Kacper Sztuka - Iron Lynx - 1'48"467
20 - Samir Ben - Jenzer - 1'48"780
21 - Maya Weug - Iron Lynx - 1'48"828
22 - Leonardo Bizzotto - BVM - 1'48"834
23 - Levente Revesz - AKM - 1'48"895
24 - Pietro Armanni - Iron Lynx - 1'48"898
25 - Oliver Gray - BVM - 1'48"959
26 - Jonas Ried - Mucke - 1'49"194
27 - Pedro Perino - US Racing - 1'49"406
28 - Nicolas Baptiste - Cram - 1'49"616
29 - Jorge Garciarce - Jenzer - 1'49"965

8 Ott [13:57]

Mugello, libere 2
Antonelli stupisce

Dal Mugello - Massimo Costa - Foto Speedy

Andrea Antonelli stupisce. Nel secondo turno libero della F4 Italia al Mugello, il 15enne del team Prema, alla sua seconda apparizione stagionale nella categoria, ha segnato il primo tempo. Con la pista ormai completamente asciutta, Antonelli (sesto nella prima sessione) ha dettato il passo come un veterano. Fin dai primi minuti, Antonelli si è issato in vetta alla classifica migliorandosi giro dopo giro e rispondendo agli avversari che lo sopravanzavano. Il tempo finale segnato dal giovane bolognese è stato di 1'47"673 ed ha preceduto Joshua Dufek (leader del primo turno) di 171 millesimi. Lo svizzero del team VAR sembra trovarsi particolarmente a proprio agio sulla pista del Mugello ed ha preceduto il compagno di squadra Nikita Bedrin, terzo in 1'47"942.

I colori italiani sono stati ben difesi anche da Leonardo Fornaroli, quarto per il team Iron Lynx. Il pilota di Piacenza, terzo in campionato, ha concluso in 1'48"081. Alle sue spalle, Joshua Durksen del team Mucke e il leader della F4 Italia, Oliver Bearman in forza al team VAR. Kirill Smal (Prema) e Tim Tramnitz (US Racing) hanno seguito Bearman in settima e ottava posizione mentre nono ha concluso un buon Francesco Braschi che, come nel primo turno, "viaggia in coppia" con il compagno di squadra in Jenzer Santiago Ramos. Curioso notare che i tre italiani in top 10 sono emiliano-romagnoli essendo Braschi di Cattolica. Subito dopo, Lorenzo Patrese, 11esimo con la Tatuus del team AKM gestito dal padre di Andrea Antonelli. Rispetto al turno mattutino, in discesa la prestazioni di Sebastian Montoya e Francesco Simonazzi.

Venerdì 8 ottobre 2021, libere 2

1 - Andrea Antonelli - Prema - 1'47"673 - 15 giri
2 - Joshua Dufek - VAR - 1'47"844 - 20
3 - Nikita Bedrin - VAR - 1'47"942 - 18
4 - Leonardo Fornaroli - Iron Lynx - 1'48"081 - 16
5 - Joshua Durksen - Mucke - 1'48"106 - 19
6 - Oliver Bearman - VAR - 1'48"144 - 18
7 - Kirill Smal - Prema - 1'48"263 - 13
8 - Tim Tramnitz - US Racing - 1'48"338 - 16
9 - Francesco Braschi - Jenzer - 1'48"426 - 17
10 - Santiago Ramos - Jenzer - 1'48"446 - 16
11 - Lorenzo Patrese - AKM - 1'48"541 - 15
12 - Conrad Laursen - Prema - 1'48"584 - 16
13 - Bence Valint - VAR - 1'48"607 - 18
14 - Piotr Wisnicki - Jenzer - 1'48"619 - 18
15 - Hamda Al Qubaisi - Prema - 1'48"644 - 17
16 - Pedro Perino - US Racing - 1'48"673 - 17
17 - Kacper Sztuka - Iron Lynx - 1'48"715 - 17
18 - Erick Zuniga - Mucke - 1'48"757 - 19
19 - Sebastian Montoya - Prema - 1'48"836 - 15
20 - Maya Weug - Iron Lynx - 1'49"091 - 16
21 - Leonardo Bizzotto - BVM - 1'49"257 - 18
22 - Francesco Simonazzi - BVM - 1'49"344 - 18
23 - Oliver Gray - BVM - 1'49"563 - 18
24 - Jonas Ried - Mucke - 1'49"700 - 19
25 - Levente Revesz - AKM - 1'49"769 - 17
26 - Jorge Garciarce - Jenzer - 1'49"779 - 18
27 - Nicolas Baptiste - Cram - 1'49"837 - 18
28 - Ben Samir - Jenzer - 1'49"970 - 18
29 - Pietro Armanni - Iron Lynx - 1'50"799 - 10

8 Ott [9:54]

Mugello, libere 1
VAR al comando, Antonelli 6°

Dal Mugello - Massimo Costa - Foto Speedy

La F4 Italia aveva concluso il precedente appuntamento con una gara 3 sul bagnato a Spielberg. Quasi un mese dopo, la serie approda al Mugello e le condizioni meteo trovate da piloti e team sono anche peggiori. Pista bagnata (ma asciugatasi nel corso dei 40 minuti di prove), freddo, vento. Il primo turno libero non è quindi stato facile per i 29 iscritti a questo penultima tappa stagionale. Joshua Dufek è stato il leader indiscusso della sessione. Subito al comando, nella parte finale aveva perso la prima posizione, ma l'ha ritrovata proprio all'ultimo giro realizzando il tempo di 2'04"611. Per il team VAR, una doppietta, in quanto il secondo crono lo ha realizzato il leader del campionato, Oliver Bearman. L'inglese ha concluso in 2'04"632, appena 21 millesimi dietro al compagno di squadra.

Tim Tramnitz, vincitore di due gare in Austria, ha colto la terza prestazione con la monoposto di US Racing: 2'05"352 il suo tempo. Quarto è risultato Sebastian Montoya, primo dei piloti Prema, in 2'05"367, quasi un paio di decimi più rapido dell'eccellente Andrea Antonelli, quinto alla sua seconda uscita ufficiale nella F4. Buon sesto Francesco Simonazzi di BVM, che si conferma al vertice dopo l'ottimo fine settimana al Red Bull Ring.

Bella prestazione per Kacper Sztuka che ha lasciato AS Motorsport per approdare in Iron Lynx. Il polacco si è presentato con un ottimo settimo tempo davanti a Leonardo Fornaroli, suo nuovo compagno. Chiudono la top 10 due piloti del team Jenzer: Santiago Ramos e il nostro Francesco Braschi, che si è migliorato nel finale. Da segnalare il debutto di Oliver Gray, attualmente settimo nella F4 inglese, con la terza Tatuus del team BVM.

Venerdì 8 ottobre 2021, libere 1

1 - Joshua Dufek - VAR - 2'04"611 - 16 giri
2 - Oliver Bearman - VAR - 2'04"632 - 13
3 - Tim Tramnitz - US Racing - 2'05"352 - 14
4 - Sebastian Montoya - Prema - 2'05"367 - 10
5 - Andrea Antonelli - Prema - 2'05"530 - 11
6 - Francesco Simonazzi - BVM - 2'05"735 - 16
7 - Kacper Sztuka - Iron Lynx - 2'05"898 - 14
8 - Leonardo Fornaroli - Iron Lynx - 2'05"904 - 12
9 - Santiago Ramos - Jenzer - 2'06"103 - 13
10 - Francesco Braschi - Jenzer - 2'06"121 - 13
11 - Nikita Bedrin - VAR - 2'06"161 - 14
12 - Joshua Durksen - Mucke - 2'06"462 - 15
13 - Kirill Smal - Prema - 2'06"664 - 11
14 - Pietro Armanni - Iron Lynx - 2'06"946 - 15
15 - Lorenzo Patrese - AKM - 2'07"402 - 10
16 - Ben Samir - Jenzer - 2'07"710 - 14
17 - Nicolas Baptiste - Cram - 2'07"774 - 13
18 - Levente Revesz - AKM - 2'08"320 - 13
19 - Maya Weug - Iron Lynx - 2'08"377 - 15
20 - Hamda Al Qubaisi - Prema - 2'08"505 - 11
21 - Leonardo Bizzotto - BVM - 2'08"785 - 15
22 - Erick Zuniga - Mucke - 2'08"958 - 15
23 - Bence Valint - VAR - 2'09"074 - 13
24 - Pedro Perino - US Racing - 2'09"447 - 14
25 - Oliver Gray - BVM - 2'11"011 - 14
26 - Piotr Wisnicki - Jenzer - 2'11"082 - 13
27 - Jorge Garciarce - Jenzer - 2'13"174 - 14
28 - Conrad Laursen - Prema - 2'14"043 - 9
29 - Jonas Ried - Mucke - 2'14"756 - 13

29 Set [21:53]

Test a Monza, 2° giorno
Barnard sorprende con BWR

Da Monza - Mattia Tremolada

A sorpresa è stato Taylor Barnard a chiudere al comando la seconda giornata di test di Formula 4 organizzati da Kateyama a Monza, facendo anche segnare il miglior riferimento della due giorni sul circuito brianzolo. Dopo aver seguito il lavoro del team dai box martedì, con il solo Alfio Spina in pista per BWR, Barnard, è tornato al volante della propria monoposto mercoledì, proseguendo così nel lavoro di sviluppo che sta portando avanti con la squadra di Erich Baumgärtner, che di recente ha disputato diverse giornate di prove in Italia.

Barnard, già in zona punti nel 2020 a Monza con AKM, ha preceduto Leonardo Fornaroli, nuovamente secondo con la monoposto di Iron Lynx a meno di un decimo dalla vetta. Terza piazza per Rafael Camara, che ha decisamente lasciato il segno alla prima presa di contatto con l'autodromo di Monza, mentre quarto è Piotr Wisnicki, che come Barnard in Brianza nel 2020 aveva trovato i primi punti in carriera. Quinta e sesta piazza per Kirill Smal e Sebastian Montoya di Prema.

Risalgono la china rispetto alla prima giornata i rookie italiani Lorenzo Patrese e Francesco Braschi, rispettivamente settimo e nono, separati da Joshua Dufek, ottavo con il team Mucke. Pedro Perino di US Racing chiude la top-10 precedendo Oliver Bearman, con il leader di campionato che ha invece scelto la BVM di Giuseppe Mazzotti per provare a Monza nonostante l'assenza del team Van Amersfoort. Per la squadra italiana, ieri impegnata con il solo Leonardo Bizzotto, è sceso in pista anche Oliver Gray, che come Bearman e il titolare Eron Rexhepi, fermato da un'infiammazione ad un muscolo, fa parte del management WH Sports.

Martedì 28 settembre 2021, classifica di giornata

1 - Taylor Barnard - BWR - 1'53"489 - 70 giri
2 - Leonardo Fornaroli - Iron Lynx - 1’53”582 - 96
3 - Rafael Camara - Cram - 1’53"682 - 95
4 - Piotr Wisnicki - Jenzer - 1’53"826 - 64
5 - Kirill Smal - Prema - 1’53"850 - 97
6 - Sebastian Montoya - Prema - 1’54"001 - 96
7 - Lorenzo Patrese - AKM - 1’54”027 - 77
8 - Joshua Dufek - Mucke - 1’54”107 - 83
9 - Francesco Braschi - Jenzer - 1’54”128 - 95
10 - Pedro Perino - US Racing - 1’54”169 - 91
11 - Ollie Bearman - BVM - 1'54"195 - 78
12 - Andrea Kimi Antonelli - Prema - 1’54”254 - 102
13 - Santiago Ramos - Jenzer - 1’54”280 - 83
14 - Tim Tranmitz - US Racing - 1’54”284 - 54
15 - Hamda Al Qubaisi - Prema - 1’54”399 - 103
16 - Leonardo Bizzotto - BVM - 1’54”452 - 71
17 - Alfio Spina - BWR - 1’54”455 - 88
18 - Vlad Lomko - US Racing - 1’54”462 - 44
19 - Conrad Laursen - Prema - 1’54”488 - 99
20 - Maceo Capietto - Prema - 1’54”515 - 97
21 - Pietro Armanni - Iron Lynx - 1’54”515 - 80
22 - Cenyu Han - Cram - 1’54”572 - 32
23 - Jorge Garciarce - Jenzer - 1’54”598 - 83
24 - Oliver Gray - BVM - 1'54"696 - 68
25 - Nicolas Baptiste - Cram - 1’54”705 - 101
26 - Maya Weug - Iron Lynx - 1’54”946 - 85
27 - Brando Badoer - AKM - 1’54”947 - 74
28 - Samir Ben - Jenzer - 1’55”038 - 87
29 - Levente Revesz - AKM - 1'55"070 - 87
30 - Marcos Flack - Cram - 1'55"145 - 93
31 - Kacper Sztuka - AS Motorsport - 1’55"174 - 92
32 - Nikhil Bohra - AKM - 1'55”265 - 84
33 - Kim Hwarang - Jenzer - 1’55”579 - 53
34 - Victoria Blokhina - Mucke - 1’56”437 - 85
35 - Kinga Wojcik - AS Motorsport - 1’57"068 - 67

28 Set [18:28]

Test a Monza, 1° giorno
Montoya comanda, Fornaroli insegue

Da Monza - Mattia Tremolada

Ultima tornata di test collettivi della Formula 4 Italia, organizzati da Kateyama, prima della conclusione del campionato. Come nelle precedenti due giornate del Mugello, sono stati Sebastian Montoya e Leonardo Fornaroli a svettare, con il pilota del team Prema che ha firmato il miglior riferimento in 1’53”765, un decimo più rapido del pilota di Iron Lynx. Assente ancora una volta il team Van Amersfoort, che ha visto i propri piloti accasarsi in altre squadre: come al Mugello Joshua Dufek è sceso in pista con Mucke, mentre Han Cenyu ha scelto Cram.

La novità riguarda invece il leader Oliver Bearman, che domani sarà impegnato con BVM al posto dell’assente Francesco Simonazzi, che ha deciso di saltare le prove dopo aver preso parte al round di Euroformula sul circuito brianzolo. Tim Tramnitz ha invece deciso di alternarsi al volante con Vlad Lomko, con il team US Racing che ha dunque portato solo due monoposto, schierando l’altra per Pedro Perino.

Brava in terza posizione Hamda Al Qubaisi, già a punti a Monza nel 2020. Gli altri portacolori Prema sono rispettivamente in sesta piazza, Kirill Smal, ottava, Andrea Kimi Antonelli, decima, Conrad Laursen e ventesima per Maceo Capietto. Ha stupito il quarto posto di Rafael Camara, velocissimo con la Cram. La squadra della famiglia Rosei ha portato in pista, oltre a Cenyu e Camara, anche il titolare Nico Baptiste e la novità Marcos Flack, reduce dal terzo podio stagionale nel British F4.

17esima posizione per Francesco Braschi, che ha preceduto Brando Badoer, presente con il team AKM. Chiudono il gruppo Victoria Blokhina (Mucke) e Kinga Wojcik (AS Motorsport). Entrambe sono state selezionate per la prossima edizione del FIA Girls on Track, per cui si stanno preparando.

Martedì 28 settembre 2021, classifica di giornata

1 - Sebastian Montoya - Prema - 1’53”765 - 96 giri
2 - Leonardo Fornaroli - Iron Lynx - 1’53”871 - 93
3 - Hamda Al Qubaisi - Prema - 1’54”029 - 100
4 - Rafael Camara - Cram - 1’54”072 - 91
5 - Joshua Dufek - Mucke - 1’54”129 - 102
6 - Kirill Smal - Prema - 1’54”194 - 96
7 - Tim Tranmitz/Vlad Lomko - US Racing - 1’54”229 - 116
8 - Andrea Kimi Antonelli - Prema - 1’54”256 - 100
9 - Piotr Wisnicki - Jenzer - 1’54”270 - 64
10 - Conrad Laursen - Prema - 1’54”386 - 97
11 - Pedro Perino - US Racing - 1’54”481 - 101
12 - Maya Weug - Iron Lynx - 1’54”486 - 102
13 - Alfio Spina - BWR - 1’54”556 - 98
14 - Lorenzo Patrese - AKM - 1’54”596 - 84
15 - Santiago Ramos - Jenzer - 1’54”599 - 90
16 - Cenyu Han - Cram - 1’54”648 - 75
17 - Francesco Braschi - Jenzer - 1’54”663 - 92
18 - Brando Badoer - AKM - 1’54”693 - 98
19 - Kacper Sztuka - AS Motorsport - 1’54”764 - 79
20 - Maceo Capietto - Prema - 1’54”791 - 96
21 - Nicolas Baptiste - Cram - 1’54”856 - 122
22 - Leonardo Bizzotto - BVM - 1’54”916 - 83
23 - Pietro Armanni - Iron Lynx - 1’54”937 - 89
24 - Jorge Garciarce - Jenzer - 1’54”971 - 86
25 - Marcos Flack - Cram - 1’55”011 - 99
26 - Nikhil Bohra - AKM - 1'55”228 - 99
27 - Kim Hwarang - Jenzer - 1’55”363 - 88
28 - Samir Ben - Jenzer - 1’55”417 - 66
29 - Victoria Blokhina - Mucke - 1’56”702 - 78
30 - Kinga Wojcik - AS Motorsport - 1’58”780 - 81

PrevPage 1 of 10Next

News

F4 Italia
v

FirstPrevPage 1 of 5NextLast
FirstPrevPage 1 of 5NextLast

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone