formula 1

Vettel svela: "Sorpreso da Binotto,
mai vista una offerta sul tavolo"

Massimo Costa - XPB Images

Sebastian Vettel appare rilassato a Spielberg. Ma nell'incontro vi...

Leggi »
Mondiale Rally

Annunciata la prima bozza di calendario
Entra l'Estonia, Sardegna in novembre

Mattia Tremolada

Dopo una lunga serie di cancellazioni è finalmente arrivata una prima bozza del nuovo cale...

Leggi »
PrecedentePagina 1 di 10Successiva
1 Lug [19:28]

Test a Misano, 1° giorno
Minì e Simonazzi davanti

 Massimo Costa - Foto Contu

Una mattinata di test per la F4 Italia a Misano, circuito che già aveva ospitato due giornate di prove quindici giorni fa. Domani, invece, il circuito sarà impegnato totalmente dalla categoria. I protagonisti della sessione sono stati Gabriele Minì, Francesco Simonazzi e Filip Ugran, che si sono alternati al vertice. Ma alla fine è stato il pilota palermitano del team Prema a spuntarla col crono di 1'34"735 .

Ancora una volta a sorprendere è stato Simonazzi del team DRZ Benelli, secondo con 1'35"023, binomio che cresce di test in test. Per la squadra di Benelli e Da Riz pare di essere tornati ai tempi belli, neanche tanto lontani, di Ian Rodriguez. Terzo tempo per Ugran del team Jenzer (1'35"091), già leader a Imola il secondo giorno e a Misano in entrambe le giornate.

La quarta prestazione è andata a Gabriel Bortoleto (Prema) in 1'35"099 , anche lui in continuo miglioramento e protagonista a Imola, poi Francesco Pizzi. Il 15enne di Frascati, del team Van Amersfoort, ha chiuso in 1'35"149 risultando il migliore dei suoi compagni di squadra Junior Red Bull, Jak Crawford e Jonny Edgar. Tutti molto vicini quindi, dal secondo al quinto passa appena un decimo. Buona prova per Leonardo Fornaroli di Iron Lynx, ottavo in 1'35"336. Con AKM Antonelli si è rivisto Lorenzo Ferrari, che correrà nel GT italiano, mentre è tornato in pista il BVM Racing. La squadra ravennate ha schierato Mateusz Kaprkyz.

Mercoledì 1 luglio 2020, 1° giorno

1 - Gabriele Minì - Prema - 1'34"735
2 - Francesco Simonazzi - DRZ Benelli - 1'35"023
3 - Filip Ugran - Jenzer - 1'35"091
4 - Gabriel Bortoleto - Prema - 1'35"099
5 - Francesco Pizzi - VAR - 1'35"149
6 - Jasin Ferati - Jenzer - 1'35"309
7 - Jak Crawford - VAR - 1'35"323
8 - Leonardo Fornaroli - Iron Lynx - 1'35"336
9 - Jonny Edgar - VAR - 1'35"370
10 - Sebastian Montoya - Prema - 1'35"417
11 - Dino Beganovic - Prema - 1'35"468
12 - Lorenzo Ferrari - AKM Antonelli - 1'35"659
13 - Francesco Braschi - ASM - 1'35"834
14 - Mateusz Kaprkyz - BVM - 1'35"876
15 - Axel Gnos - G4 Racing - 1'35"894
16 - Han Cenyu - AKM Antonelli - 1'35"918
17 - Piotr Wisnicki - Jenzer - 1'37"053

26 Giu [22:28]

Test a Imola, 2° giorno
La risposta di Ugran

Da Imola - Massimo Costa - Photo Pellegrini

Altra intensa e calda giornata a Imola per i test della F4 Italia organizzati da Kateyama. Quattro i turni disputati e un nome su tutti: quello di Filip Ugran. In ombra giovedì, il romeno del team Jenzer nel turno finale odierno è emerso con veemenza balzando in cima alla classifica con 1'44"772. Ugran ha scalzato dalla vetta Gabriele Minì e Gabriel Bortoleto, il duo rookie del team Prema che aveva occupato a lungo le prime due posizioni. L'italiano ha così concluso secondo con 1'44"938, il brasiliano terzo con 1'44"961.

Buone notizie per Bhaitech, che ha piazzato Jesse Salmenautio in quarta piazza con 1'44"968 davanti al debuttante americano, Junior Red Bull, Jak Crawford (VAR) con 1'45"138. In questa fase di test invernali, oramai non desta più sorpresa la presenza al vertice di Francesco Simonazzi: il reggiano di DRZ Benelli è risultato sesto in 1'45"147 . Andrea Rosso (Cram) questa volta si è dovuto accontentare della ottava posizione mentre Francesco Pizzi, dopo l'incidente di giovedì, ha recuperato il programma di lavoro perso ieri non cercando particolari prestazioni.

Quasi tutti i migliori tempi sono stati ottenuti nella quarta sessione, conclusa nel tardo pomeriggio con la temperatura leggermente più fresca. Tra i primi classificati, soltanto Jonny Edgar è risultato settimo assoluto con il crono realizzato nel primo turno del mattino.

Da segnalare nel corso della mattinata, un problema fisico occorso a Dino Beganovic: lo svedese del team Prema, in uscita dalle Acque Minerali, ha accostato a bordo pista faticando a respirare dopo aver colpito duramente un cordolo col fondo vettura. Subito soccorso, è stato trasportato al centro medico dove si è rapidamente ripreso.

I tempi del 2° giorno , venerdì 26 giugno 2020

1 - Filip Ugran - Jenzer - 1'44"772
2 - Gabriele Minì - Prema - 1'44"938
3 - Gabriel Bortoleto - Prema - 1'44"961
4 - Jesse Salmenautio - Bhaitech - 1'44"968
5 - Jak Crawford - VAR - 1'45"138
6 - Francesco Simonazzi - DRZ Benelli - 1'45"147
7 - Jonny Edgar - VAR - 1'45"151
8 - Andrea Rosso - Cram - 1'45"263
9 - Sebastian Montoya - Prema - 1'45"289
10 - Sebastian Ogaard - Bhaitech - 1'45"394
11 - Dino Beganovic - Prema - 1'45"405
12 - Francesco Pizzi - VAR - 1'45"469
13 - Olli Bearman - Mucke - 1'45"486
14 - Pietro Delli Guanti - AS Motorsport - 1'45"589
15 - Jasin Ferati - Jenzer - 1'45"634
16 - Zdenek Chovanec - Bhaitech - 1'45"638
17 - Dexter Patterson - Bhaitech - 1'45"772
18 - Leonardo Fornaroli - Iron Lynx - 1'45"928
19 - Sebastian Freymuth - Cram - 1'46"097
20 - Lorenzo Patrese - AKM Antonelli - 1'46"253
21 - Bence Valint - Mucke - 1'46"280
22 - Francesco Braschi - AS Motorsport - 1'46"445
23 - Han Cenyu - AKM Antonelli - 1'46"533
24 - Mateusz Kaprzyk - Cram - 1'46"560
25 - Axel Gnos - G4 Racing - 1'46"715
 

25 Giu [22:08]

Test a Imola, 1° giorno
Minì scatenato, Rosso terzo

Da Imola - Massimo Costa - Foto Speedy

Paddock quasi completo per quanto riguarda la prima giornata di test della F4 Italia a Imola. Ben ventisei monoposto hanno affrontato la prima giornata dei test organizzati da Kateyama. Quattro i turni per la categoria, due al mattino e due al pomeriggio, e alla fine il più rapido è stato uno straripante Gabriele Minì. L'italiano del team Prema ha ottenuto il primo tempo assoluto nella sessione finale con 1'45"336, e per tentare di fare ancora meglio ha commesso un piccolo errore nelle battute conclusive. Nei precedenti turni, Minì aveva ottenuto i riferimenti cronometrici di 1'46"492, 1'45"450 (migliore della mattina), 1'45"911.



Molto vicino a lui ha concluso il compagno di squadra Gabriel Bortoleto. Il brasiliano (nella foto sopra) nei primi tre turni non era mai sceso sotto l'1'46", ma nell'ultima sessione ha spiccato il crono di 1'45"390. Protagonista per tutta la giornata, Andrea Rosso del team Cram, nella foto sotto. Il piemontese in tutti e quattro i turni ha concluso in zona podio (secondo, terzo, secondo, terzo) e nel momento decisivo ha siglato il tempo di 1'45"423. Si è quindi riproposto un antico duello, quello tra Prema e Cram, che per anni ha contraddistinto il motorsport nazionale, specificatamente la gloriosa F.Renault 2.0.



Quarta prestazione per Jonny Edgar del team Van Amersfoort. L'inglese Junior Red Bull ha ottenuto il tempo di 1'45"465 (suo il primo crono nella terza sessione in 1'45"673). Buon quinto Jesse Salmenautio del team Bhaitech: il finlandese era stato il primo in classifica nella sessione di apertura del mattino. Convincente la prova di Jak Crawford, rookie Junior Red Bull del team VAR, con 1'45"549, e positiva la crescita in questi test pre campionato di Sebastian Ogaard della Bhaitech, settimo assoluto. Si conferma nella top 10 anche ad Imola Francesco Simonazzi di DRZ Benelli, 1'45"743 il suo tempo finale. Alle sue spalle, Dino Beganovic di Prema e Dexter Patterson (Bhaitech) che finalmente ha mostrato segnali di positivi.

Poco oltre i primi dieci troviamo il sorprendente Olli Bearman del team Mucke e Sebastian Montoya (Prema) che finalmente è riuscito a lasciare gli USA dove era bloccato dal Covid-19. Bravo il 15enne Leonardo Fornaroli di Iron Lynx, tredicesimo in 1'46"214. Giornata storta per Filip Ugran, leader di Misano, soltanto 14esimo a Imola e per Francesco Pizzi (VAR). Il 15enne di Frascati nel secondo turno (concluso in settima posizione) ha picchiato duro alla Villeneuve saltando la terza sessione e girando poco nella quarta. Con AKM Antonelli si è rivisto, dopo il Mugello, il 14enne Lorenzo Patrese, figlio del grande ex pilota di F1 Riccardo, presente ai box. Per Lorenzo, allenamenti in vista del 2021.



I tempi del 1° giorno, giovedì 25 giugno 2020

1 - Gabriele Minì - Prema - 1'45"336
2 - Gabriel Bortoleto - Prema - 1'45"390
3 - Andrea Rosso - Cram - 1'45"423
4 - Jonny Edgar - VAR - 1'45"465
5 - Jesse Salmenautio - Bhaitech - 1'45"497
6 - Jak Crawford - VAR - 1'45"549
7 - Sebastian Ogaard - Bhaitech - 1'45"637
8 - Francesco Simonazzi - DRZ Benelli - 1'45"743
9 - Dino Beganovic - Prema - 1'45"751
10 - Dexter Patterson - Bhaitech - 1'45"954
11 - Olli Bearman - Mucke - 1'46"053
12 - Sebastian Montoya - Prema - 1'46"140
13 - Leonardo Fornaroli - Iron Lynx - 1'46"214
14 - Filip Ugran - Jenzer - 1'46"252
15 - Jasin Ferati - Jenzer - 1'46"292
16 - Francesco Pizzi - VAR - 1'46"439
17 - Zdenek Chovanec - Bhaitech - 1'46"445
18 - Sebastian Freymuth - Cram - 1'46"598
19 - Axel Gnos - G4 Racing - 1'46"762
20 - Francesco Braschi - AS Motorsport - 1'46"801
21 - Pietro Delli Guanti - AS Motorsport - 1'46"938
22 - Bence Valint - Mucke - 1'47"010
23 - Han Cenyu - AKM Antonelli - 1'47"082
24 - Lorenzo Patrese - AKM Antonelli - 1'47"182
25 - Mateusz Kaprzyk - Cram - 1'47"651
26 - Pietro Negra - AKM Antonelli - 1'48"347

19 Giu [0:07]

Test a Misano, 2° giorno
Ugran per 7 millesimi su Simonazzi

Da Misano - Massimo Costa - Foto Speedy

L'ultima ora del turno finale della seconda giornata dei test Kateyama Formula 4 a Misano , sembrava una qualifica. Tiratissima. La temperatura che si era leggermente rinfrescata e il venticello che proveniva dal mar Adriatico, avevano posto le condizioni perfette per tentare il giro da qualifica dopo un pomeriggio piuttosto caldo, trascorso dai piloti a provare assetti e long run.

A scatenarsi, è stato Francesco Simonazzi (nella foto sotto), già secondo tempo nella sessione del mattino con 1'34"853 alle spalle del sempre veloce Filip Ugran, 1'34"694. Il reggiano del team DRZ Benelli, già protagonista mercoledì e nei test del Mugello, ha deciso che era giunto il momento di compiere un ulteriore passetto in avanti nella sua crescita e di provare di andare a caccia della ipotetica pole. Simonazzi, perfettamente assistito dalla squadra di Benelli e Da Riz, è riuscito con una serie di ottimi giri a issarsi in cima alla classifica con 1'34"452.



Nessuno più riusciva ad avvicinare quel crono che faceva sorridere gli uomini di DRZ Benelli, i quali stanno assaporando un pre stagione che ricorda quello vissuto con Ian Rodriguez qualche anno fa . Mentre ci si preparava nel vedere abbassare la bandiera a scacchi che poneva fine alle ostilità, è spuntata la verde Tatuus del team Jenzer condotta dal solito Ugran. Il romeno ha segnato ottimi settori e quando si è presentato sulla linea di arrivo, ha staccato il tempo di 1'34"445 che lo ha proiettato in prima posizione. Sette i millesimi di vantaggio su Simonazzi, il quale non se l'è affatto presa, rimanendo col sorriso ben fissato sul suo giovane volto per le belle due giornate di test affrontate.

Ugran dunque, al secondo anno nella F4 Italia, si è confermato al vertice come nella prima giornata e come al mattino. Non tra i protagonisti al Mugello, Ugran a Misano ha ritrovato la giusta via per riaffermare che per la rincorsa al titolo è anche con lui che si dovranno fare i conti.

Ancora una bella prova per il debuttante Francesco Pizzi, sotto nella foto. Il 15enne del team Van Amersfoort è risultato terzo al mattino con 1'34"981 e terzo al pomeriggio con 1'34"630. Poteva fare meglio senza qualche errorino nel giro buono, ma non è un problema, il ragazzo di Frascati sta crescendo molto bene ed è ben guidato da uno dei migliori piloti italiani, Gianmaria Bruni, che ne segue con attenzione la carriera.



Quarto assoluto, Jasin Ferati del team Jenzer. Il 16enne svizzero arriva dal karting e sta rapidamente maturando tanto da inserirsi tra i primissimi della classifica. Il suo tempo: 1'34"630. Ferati ha preceduto Andrea Rosso del team Cram, quinto assoluto in 1'34"723 e di un soffio davanti a Pietro Delli Guanti di Technorace, autore di due giornate di test veramente eccellenti. Dei piloti Bhaitech, il migliore è risultato Jesse Salmenautio con 1'34"840 davanti a un Leonardo Fornaroli in costante progresso con la Iron Lynx diretta da Andrea Piccini.

Ricordiamo che in queste due giornate era assente il team Prema con i suoi giovani rookie Minì, Beganovic, Bortoleto e Montoya.

17 Giu [21:43]

Test a Misano, 1° giorno
Ugran leader davanti a Rosso e Pizzi

Da Misano - Massimo Costa - Foto Speedy

Dal Mugello a Misano, la F4 Italia prosegue il cammino verso la prima prova di campionato che si terrà proprio sul circuito romagnolo il weekend del 2 agosto. Assente il team Prema al lavoro al Nurburgring (che, però, con le monoposto della Regional a Misano ha allenato, oltre a Jamie Chadwick, i piloti di F2 e F3 Mick Schumacher, Oscar Piastri, Frederik Vesti, Logan Sargeant mentre Marcus Armstrong ha guidato con DR Formula), a far la voce grossa nei due turni di prove sono stati i team Jenzer e Cram.

Filip Ugran, come già evidenziato in altre occasioni con la squadra svizzera, ha siglato il miglior crono assoluto della giornata. Il romeno, al secondo anno nella categoria, ha conquistato il primo tempo al mattino in 1'35"430. Buon lavoro per Andrea Rosso, del team dei fratelli Rosei, il quale nel pomeriggio ha colto la prima posizione in 1'35"592, seconda prestazione assoluta. Rosso, anche per lui seconda stagione nella F4, al mattino era risultato terzo.

Primo dei rookie, il volto nuovo della F4 Italia, Francesco Pizzi del team Van Amersfoort. Il 15enne di Frascati (nella foto sotto), campione 2020 della F4 degli Emirati Arabi Uniti, ha mostrato grande maturità lavorando sodo al mattino per sviluppare una Tatuus completamente nuova portata dalla squadra olandese, trovando poi anche il tempo per risultare secondo in 1'35"616. Con questo riferimento cronometrico, Pizzi è risultato terzo assoluto. Con VAR non c'erano gli altri due piloti Junior Red Bull, Edgar e Crawford, impegnati al Nurburgring.



Quarto è Jesse Salmenautio, che aveva saltato i test del Mugello. Il finlandese si è subito trovato a suo agio col team Bhaitech, col quale aveva già provato prima del lockdown, facendo suo il quarto tempo assoluto in 1'35"676, secondo del pomeriggio. Come già mostrato al Mugello, Francesco Simonazzi anche a Misano ha mostrato di poter frequentare i piani alti della classifica. Al volante della vettura del DRZ Benelli, il reggiano è risultato quarto in entrambe le sessioni, quinto nel computo assoluto. Simonazzi però, quando nel finale del turno pomeridiano ha iniziato a piovere, con pista bagnata è stato il più rapido (1'46"225) mostrando ottime qualità di guida.

Bella prova anche per Pietro Delli Guanti con Technorace. Il pilota italiano si è piazzato settimo dietro a Jasin Ferati di Jenzer. A seguire il trio Bhaitech con Sebastian Ogaard, Zdenek Chovanec e Nicola Marinangeli, fresco di annuncio odierno per quanto riguarda la sua partecipazione alla Formula Renault Eurocup con Bhaitech. Il ragazzo di Foligno, come al Mugello, approfitta di questi test F4 per allenarsi.

Mercoledì 17 giugno 2020, 1° giorno

1 - Filip Ugran - Jenzer - 1'35"430
2 - Andrea Rosso - Cram - 1'35"592
3 - Francesco Pizzi - VAR - 1'35"616
4 - Jesse Salmenautio - Bhaitech - 1'35"690
5 - Francesco Simonazzi - DRZ Benelli - 1'35"714
6 - Jasin Ferati - Jenzer - 1'35"977
7 - Pietro Delli Guanti - Technorace - 1'35"981
8 - Zdenek Chovanec - Bhaitech - 1'36"056
9 - Sebastian Ogaard - Bhaitech - 1'36"220
10 - Nicola Marinangeli - Bhaitech - 1'36"489
11 - Leonardo Fornaroli - Iron Lynx - 1'36"527
12 - Dexter Patterson - Bhaitech - 1'36"547
13 - Ollie Beaman - Mucke - 1'36"747
14 - Francesco Braschi - ASM - 1'36"789
15 - Bence Valint - Mucke - 1'37"595
16 - Sebastian Freymuth - Cram - 1'37"378
17 - Han Cenyu - AKM - 1'37"659
18 - Mateus Kaprzyk - ASM - 1'37"983
19 - Samir Ben - Jenzer - 1'38"444

11 Giu [22:00]

Test al Mugello, 2° giorno
Minì mattatore, Simonazzi cresce

Massimo Costa

Gabriele Minì è stato il grande mattatore dei due giorni di test F4 Italia al Mugello. Il pilota palermitano del team Prema anche nel terzo e quarto turno ha occupato la prima posizione. Al mattino, ha chiuso i giochi con il tempo di 1'47"499 mentre al pomeriggio ha salutato la compagnia col crono finale di 1'47"673. Ieri, mercoledì, il suo giro migliore era stato di 1'47"844. Rookie in F4, seguito dal management Allroad di Nicolas Todt, Minì non poteva iniziare meglio il primo vero confronto con quelli che saranno nel corso della stagione i suoi rivali nel campionato italiano.

Seconda posizione per Dino Beganovic, suo compagno di squadra in Prema. Lo svedese ha raggiunto il proprio limite con 1'47"707, mentre terzo assoluto di giornata è risultato Francesco Simonazzi. Il pilota del team DRZ Benelli, al mattino ha segnato il tempo di 1'47"990 evidenziando una crescita continua. Nel finale della sessione pomeridiana, Simonazzi si è visto esplodere all'interno dell'abitacolo l'estintore. Completamente accecato dalla schiuma, il pilota reggiano ha cercato di accostare in qualche maniera e per evitarlo, Andrea Rosso è finito nella ghiaia. Fortunatamente nulla di preoccupante per entrambi.

Positiva anche la crescita nei due giorni di Sebastian Ogaard, del team Bhaitech, quarto con 1'48"296 appena davanti a Gabriel Bortoleto (Prema) e Leonardo Fornaroli, buon sesto per Iron Lynx. A seguire, Rosso della Cram e via via gli altri piloti che hanno partecipato alla due giorni. In pista con Bhaitech in queste due giornate si è visto anche Nicola Marinangeli che si è allenato per prepararsi per la Eurocup Renault che affronterà proprio con la squadra veneta.

Mercoledì 11 giugno 2020, 2° giorno

1 - Gabriele Minì - Prema - 1'47"499
2 - Dino Beganovic - Prema - 1'47"707
3 - Francesco Simonazzi - DRZ Benelli - 1'47"990
4 - Sebastian Ogaard - Bhaitech - 1'48"296
5 - Gabriel Bortoleto - Prema - 1'48"322
6 - Leonardo Fornaroli - Iron Lynx - 1'48"383
7 - Andrea Rosso - Cram - 1'48"402
8 - Filip Ugran - Jenzer - 1'48"526
9 - Francesco Braschi - AS Motorsport - 1'48"871
10 - Nicola Marinangeli - Bhaitech - 1'49"000
11 - Jasin Ferati - Jenzer - 1'49"056
12 - Lorenzo Patrese - AKM - 1'49"406
13 - Zdenek Chovanec - Bhaitech - 1'49"432
14 - Dexter Patterson - Bhaitech - 1'49"629
15 - Samir Ben - Jenzer - 1'51"596

10 Giu [21:55]

Test al Mugello, 1° giorno
Minì e Prema suonano la carica

Dal Mugello - Massimo Costa e Mattia Tremolada

Finalmente! Dopo una serie di prove private o collettive con pochi partecipanti, la F4 Italia si è presentata al Mugello con un bel numero di team e piloti. Nella prima giornata di test organizzati da Kateyama, sono state sedici le vetture presenti. Al mattino, il più rapido è risultato il sempre veloce Filip Ugran del team Jenzer, con 1'48"355, ma dopo un rapido temporale che ha portato i presenti a pranzo, nel pomeriggio con la pista che si è velocemente asciugata i tempi sono scesi ulteriormente.

A dettare il passo con grande decisione è stato il rookie Gabriele Minì. Il nuovo pupillo di Nicolas Todt, con la monoposto del team Prema ha costantemente abbassato i propri riferimenti cronometrici fino ad ottenere un notevole 1'47"844 che non ha concesso repliche. Niente da fare per gli altri piloti, con il bravo Andrea Rosso salito con caparbietà al secondo posto per il team Cram in 1'48"316, poi Ugran terzo col crono del mattino in quanto nel pomeriggio è rimasto a lungo fermo per un problema tecnico.

Bene anche gli altri debuttanti del team Prema, con Dino Beganovic quarto in 1'48"537 e Gabriel Bortoleto quinto in 1'48"593. Per la squadra veneta non era presente Sebastian Montoya, fermo in USA, ma atteso al più presto. Buona giornata per Francesco Simonazzi. Il lungo pilota reggiano di DRZ Benelli, alto 1,91, nel pomeriggio ha lasciato il segno con una serie di giri di buona fattura e una costanza nei tempi che lasciano ben sperare. Simonazzi alla fine ha chiuso sesto con 1'48"593. A seguire, i piloti BhaiTech Zdenek Chovanec e Sebastian Ogaard, entrambi al debutto.

Con Iron Lynx ha girato il giovanissimo Leonardo Fornaroli, nono davanti a Lorenzo Patrese. Il figlio dell'ex pilota di F1 Riccardo (presente al test) ha girato con il team AKM Antonelli sotto la supervisione di Christian Pescatori, rappresentante Aci Sport in quanto Lorenzo non ha ancora compiuto i 15 anni. Da segnalare una uscita di pista con danni al posteriore della vettura per Francesco Braschi di AS Motorsport.

Mercoledì 10 giugno 2020, 1° giorno

1 - Gabriele Minì - Prema - 1'47"844 - 104 giri
2 - Andrea Rosso - Cram - 1'48"316 - 96
3 - Filip Ugran - Jenzer - 1'48"355 - 70
4 - Dino Beganovic - Prema - 1'48"358 - 104
5 - Gabriel Bortoleto - Prema - 1'48"537 - 102
6 - Francesco Simonazzi - DRZ Benelli - 1'48"593 - 74
7 - Zdenek Chovanec - Bhaitech - 1'48"946 - 56
8 - Sebastian Ogaard - Bhaitech - 1'49"074 - 89
9 - Leonardo Fornaroli - Iron Lynx - 1'49"126 - 84
10 - Lorenzo Patrese - AKM - 1'49"376 - 92
11 - Nicola Marinangeli - Bhaitech - 1'49"499 - 79
12 - Jasin Ferati - Jenzer - 1'49"659 - 66
13 - Dexter Patterson - Bhaitech - 1'50"054 - 78
14 - Francesco Braschi - AS Motorsport - 1'50"268 - 63
15 - Pietro Negra - AKM - 1'51"164 - 86
16 - Samir Ben - Jenzer - 1'52"879

PrecedentePagina 1 di 10Successiva

News

F.4 Italia
v

PrimaPrecedentePagina 1 di 2SuccessivaUltima
PrimaPrecedentePagina 1 di 2SuccessivaUltima

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone