formula 1

La McLaren sorprende:
a Montecarlo livrea Gulf

La McLaren sorprende tutti: al Gran Premio di Monaco correrà con un'inedita livrea arancio-azzurro Gulf, una delle più ic...

Leggi »
F4 Italia

Le Castellet - Gara 3
Tramnitz prende il largo

1 - Tim Tranmitz - US Racing - 14 giri - 33'00"8222 - Oliver Bearman - VAR - 1"6683 - Vlad Lomko - US Racing - ...

Leggi »
F4 Italia

Le Castellet - Gara 2
Tramnitz resiste a Browning

1 - Tim Tranmitz - US Racing - 14 giri - 33'51"4232 - Luke Browning - US Racing - 0"6873 - Kirill Smal - Prema ...

Leggi »
indycar

Indy Road - Gara
VeeKay si prende la prima vittoria

1 - Rinus VeeKay (Dallara-Chevy) - ECR - 86 giri2 - Romain Grosjean (Dallara-Honda) - Coyne - 4"9510 3 - Alex Palou (Dal...

Leggi »
F4 Italia

Le Castellet - Gara 1
Smal e Prema in solitaria

Victor Bernier e Luke Browning sono stati penalizzati di 1" dai commissari di gara per non aver rispettato i track limit...

Leggi »
F4 Italia

Le Castellet - Qualifica 1-2
Smal, Bearman e Tramnitz in pole

1 - Kirill Smal - Prema - 2'04"0952 - Tim Tranmitz - US Racing - 2'04"2303 - Oliver Bearman - VAR - 2'0...

Leggi »
PrevPage 1 of 10Next
16 Mag [17:13]

Le Castellet - Gara 3
Tramnitz prende il largo

Da Le Castellet - Mattia Tremolada - Foto Speedy

Seconda vittoria del fine settimana e 28 punti di vantaggio in classifica sul primo degli inseguitori. Tim Tramnitz ha già preso il largo nella Formula 4 Italia, esattamente come successo al via della terza corsa di Le Castellet, in cui ha immediatamente allungato sugli inseguitori prendendo 3" di vantaggio già dopo due giri, complici anche i numerosi duelli alle sue spalle che hanno rallentato il resto del gruppo. Nemmeno la safety-car entrata nel finale per consentire ai commissari di rimuovere la vettura di Vittorio Catino (Cram), arrivato allo scontro fratricida con il compagno di squadra Nico Baptiste, ha messo in discussione il suo primato.

Il team US Racing prospettava un'altra doppietta, con Luke Browning nuovamente in seconda piazza, ma il pilota inglese ha commesso un errore, messo sotto pressione da Oliver Bearman, scivolando in sesta posizione e spalancando le porte al connazionale di VAR e al compagno di squadra Vlad Lomko. Il pilota russo è stato insidiato per tutta la corsa da Leonardo Fornaroli, che dopo aver compiuto un bel sorpasso all'esterno di Sebastian Montoya, non è riuscito a trovare il varco per scavalcare Lomko, conquistando comunque un ottimo quarto posto.

Corsa da dimenticare per Prema. Montoya ha preso la seconda piazza nelle fasi iniziali, ma non è riuscito a conservare una posizione sul podio, scivolando quinto. Il vincitore di gara 1 Kirill Smal, ha invece commesso un errore al primo giro, colpendo violentemente Nikita Bedrin e finendo subito fuori gioco. Nell'incidente di gara 2 Conrad Laursen ha subìto un infortunio al polso e non ha preso parte alla corsa conclusiva del fine settimana. Infine, Hamda Al Qubaisi è stata costretta alla resa dopo aver ricevuto un colpo alla ruota posteriore sinistra. Un peccato, perché la ragazza araba stava navigando bene attorno alla settima posizione.

Nuovamente a punti Francesco Simonazzi del team BVM, nono alle spalle di Joshua Durksen e Joshua Dufek. Chiude la top-10 Jonas Ried, primo nella classifica riservata ai rookie. Una volata finale a quattro, ha invece decretato le restanti posizioni del podio di classe, con la bella sorpresa Maya Weug seconda grazie ad una corsa di grande carattere davanti a Francesco Braschi, bravo a risalire dalla ventitreesima alla sedicesima posizione. Solo due millesimi hanno separato il pilota di Cattolica da Leonardo Bizzotto, leader tra i rookie nelle prime fasi.

Domenica 9 maggio 2021, gara 3

1 - Tim Tranmitz - US Racing - 14 giri - 33'00"822
2 - Oliver Bearman - VAR - 1"668
3 - Vlad Lomko - US Racing - 2"315
4 - Leonardo Fornaroli - Iron Lynx - 2"603
5 - Sebastian Montoya - Prema - 2"711
6 - Luke Browning - US Racing - 4"357
7 - Joshua Durksen - Mucke - 4"839
8 - Joshua Dufek - VAR - 5"323
9 - Francesco Simonazzi - BVM - 6"116
10 - Jonas Ried - Mucke - 6"497
11 - Bence Valint - VAR - 6"959
12 - Santiago Ramos - Jenzer - 8"328
13 - Victor Bernier - R-Ace - 8"437
14 - Sami Meguetounif - R-Ace - 10"595
15 - Maya Weug - Iron Lynx - 12"396
16 - Francesco Braschi - Jenzer - 12"475
17 - Leonardo Bizzotto - BVM - 12"477
18 - ‍Cenyu Han - VAR - 12"497
19 - Kacper Sztuka - ASM - 12"907
20 - Eron Rexhepi - BVM - 13"924
21 - Piotr Wisnicki - Jenzer - 14"923
22 - Georgios Markogiannis - Cram - 17"770
23 - Marcus Amand - R-Ace - 19"081
24 - Suleiman Zanfari - Cram - 19"315
25 - Pedro Perino - DR Formula - 19"448
26 - Nicolas Baptiste - Cram - 19"999
27 - Lorenzo Patrese - AKM - 21"249
28 - Jorge Garciarce - Jenzer - 24"137

Ritirati
Kirill Smal‍
Pietro Armanni
Erick Zuniga
Levente Revesz
Nikita Bedrin
Hamda Al Qubaisi
Vittorio Catino
Samir Ben

Non partito
Conrad Laursen

I‍l campionato
1‍.Tramnitz 68 punti; 2.Smal 40; 3.Bearman 39; 4.Lomko 35; 5.Browning 27; 6.Montoya, Fornaroli 22; 8.Durksen 20; 9.Laursen 10; 10.Bernier 8; 11.Dufek 6; 12.Simonazzi 4; 13.Patrese, Ried 1.‍

16 Mag [11:57]

Le Castellet - Gara 2
Tramnitz resiste a Browning

Da Le Castellet - Mattia Tremolada - Foto Speedy

Aveva vinto la prima gara in carriera nell'ultima corsa della stagione 2020 dell'ADAC F4 a Oschersleben, e subito è riuscito a ripetersi nel primo appuntamento del 2021. Dopo un'annata di apprendistato, Tim Tramnitz sembra aver trovato la quadra insieme al team US Racing, a cui è rimasto legato e con cui ha fatto un grande salto di qualità, ripagando la fiducia della federazione tedesca, che lo segue da vicino già dai tempi del kart. Proprio la squadra tedesca di Gerhard Ungar sembra essere la più in palla a Le Castellet, avendo piazzato anche Luke Browning in seconda posizione e Vlad Lomko in sesta, dopo che quest'ultimo è stato beffato all'ultimo giro da Joshua Durksen.

Terzo posto di forza per il vincitore di gara 1 Kirill Smal, che dopo aver perso tempo per evitare il poleman Oliver Bearman, che ha stallato al via, è risalito a suon di sorpassi dall'ottava posizione, andando a prendere il podio ai danni di Sebastian Montoya, quarto dopo il ritiro di gara 1, quando forse a causa di un cordolo preso troppo duramente, ha allentato il dado della ruota posteriore sinistra. Chi ha da recriminare è certamente Bearman. Arrivato a Le Castellet da grande favorito, il pilota inglese ha conquistato una perentoria pole nel Q2 con oltre mezzo secondo di vantaggio, ma ha clamorosamente stallato allo spegnimento dei semafori. Una bella rimonta lo ha comunque riportato dalla ventesima posizione in zona punti.

Chiudono la top-10 tre piloti italiani, Leonardo Fornaroli, Francesco Simonazzi e Lorenzo Patrese. Il 16enne di Iron Lynx ha combattuto duramente per tutta la corsa, ma nulla ha potuto per contenere Bearman nell'ultimo passaggio. Simonazzi è risalito bene dalla dodicesima piazza della griglia, sfruttando la propria esperienza per rimanere lontano dai guai e regalare a BVM i primi punti della stagione. Bravo Patrese, che risolti i problemi al cambio che lo avevano fermato nel Q2, è riuscito a rimontare di forza dalla diciassettesima piazza, e anche grazie agli incidenti dei rivali Conrad Laursen ( che ha colpito violentemente Victor Bernier) e Nikita Bedrin (colpito da Sami Meguetounif nella foto in basso di Foto Speedy) ha conquistato il primo successo nella classifica rookie, oltre al decimo posto assoluto.



Positiva anche la corsa di Pietro Armanni, che con la seconda monoposto di Iron Lynx ha recuperato oltre dieci posizioni, chiudendo quindicesimo a un soffio dal podio della classifica rookie. Il risultato tuttavia è ancora sub judice, in quanto all'ultima curva Kacper Sztuka ha spedito in testacoda Suleiman Zanfari, che era risalito tredicesimo con la vettura di Cram. Dopo la bella prova di ieri Leonardo Bizzotto è invece arrivato al contatto con Jonas Ried, con cui stava lottando per il secondo posto di classe rookie, danneggiando l'alettone anteriore e scivolando nelle retrovie. Sfortunato invece Francesco Braschi, coinvolto in un incidente nel corso del primo giro con Santiago Ramos e Bence Valint.

Domenica 9 maggio 2021, gara 2


1 - Tim Tranmitz - US Racing - 14 giri - 33'51"423
2 - Luke Browning - US Racing - 0"687
3 - Kirill Smal - Prema - 1"441
4 - Sebastian Montoya - Prema - 6"130
5 - Joshua Durksen - Mucke - 6"562
6 - Vlad Lomko - US Racing - 6"991
7 - Oliver Bearman - VAR - 8"155
8 - Leonardo Fornaroli - Iron Lynx - 8"783
9 - Francesco Simonazzi - BVM - 8"845
10 - Lorenzo Patrese - AKM - 11"340
11 - Piotr Wisnicki - Jenzer - 15"268
12 - Santiago Ramos - Jenzer - 17"815
13 - Kacper Sztuka - ASM - 18"066
14 - Marcus Amand - R-Ace - 19"355
15 - Pietro Armanni - Iron Lynx - 19"950
16 - Erick Zuniga - Mucke - 20"215
17 - Maya Weug - Iron Lynx - 20"486
18 - Nicolas Baptiste - Cram - 21"320
19 - Georgios Markogiannis - Cram - 21"519
20 - Levente Revesz - AKM - 22"496
21 - Nikita Bedrin - VAR - 24"860
22 - Joshua Dufek - VAR - 24"905
23 - Pedro Perino - DR Formula - 26"361
24 - Leonardo Bizzotto - BVM - 28"131
25 - Eron Rexhepi - BVM - 28"220
26 - Jonas Ried - Mucke - 31"186
27 - Hamda Al Qubaisi - Prema - 37"671
28 - Suleiman Zanfari - Cram - 1 giro
29 - Jorge Garciarce - Jenzer - 1 giro

Ritirati
Cenyu Han
Francesco Braschi
Bence Valint
Vittorio Catino
Samir Ben
Conrad Laursen
Victor Bernier
Sami Meguetounif

I‍l campionato
1‍.Tramnitz 43 punti; 2.Smal 40; 3.Bearman 21; 4.Lomko 20; 5.Browning 19; 6.Durksen 14; 7.Montoya 12; 8.Fornaroli, Laursen 10; 10.Bernier 8; 11.Dufek, Simonazzi 2; 13.Patrese 1.

15 Mag [14:43]

Le Castellet - Gara 1
Smal e Prema in solitaria

Da Le Castellet - Mattia Tremolada - Foto Speedy

Dalla pole position alla vittoria. La prima gara della stagione 2021 di Formula 4 Italia è stata all'insegna di Kirill Smal, che ha comandato il gruppo di 37 vetture per tutti i 14 giri di gara. Certamente aiutato dalla partenza in regime di safety car, in quanto proprio pochi istanti prima del via ha iniziato a cadere una leggera pioggia, il pilota russo ha mantenuto saldamente la prima posizione, andando in fuga sul resto degli inseguitori insieme a Tim Tramnitz e Oliver Bearman. Nel finale quest'ultimo ha cercato di andare all'assalto della seconda posizione, consentendo a Smal di prendere il largo.

Gli ultimi due giri poi sono stati percorsi nuovamente alle spalle della vettura di sicurezza a causa della presenza dell'auto di Pedro Perino nella via di fuga della chicane del Mistral, che pochi istanti prima era già stata teatro di un bellissimo sorpasso di Sebastian Montoya ai danni di Vlad Lomko. In uscita però un leggero contatto ha forato la posteriore sinistra del pilota del team Prema, che ha così visto vanificata una grande rimonta dall'ottava posizione. Già nel primo passaggio si era infatti liberato di Leonardo Fornaroli e Luke Browning, andando poi a scavalcare anche Conrad Laursen, che con una corsa accorta si è assicurato la prima vittoria nella classifica rookie, pur cedendo due piazze nella graduatoria assoluta.

Quarta posizione per Victor Bernier, risalito dal nono posto con una serie di sorpassi, di cui due finiti sotto investigazione. Il pilota di R-Ace ha infatti scavalcato un Browning in apparente difficoltà tagliando la prima chicane. Nel finale poi Bernier ha scavalcato Lomko, ma i commissari stanno verificando che il sorpasso fosse già compiuto prima dell'ingresso della safety car. Fornaroli ha confermato la settima posizione dalla quale partiva, davanti agli esperti Browning, Joshua Durksen e Joshua Dufek. 

Tredicesimo Nikita Bedrin, che ha preceduto Francesco Simonazzi di BVM, quattordicesimo, mentre con il sedicesimo posto assoluto il suo compagno di squadra Leonardo Bizzotto è riuscito a cogliere il terzo posto tra i rookie, arrivato al termine di una bella rimonta dall'undicesima fila dello schieramento. Un testacoda ha invece attardato Francesco Braschi, finito sullo sporco in curva 1 dopo aver anche subito una toccata da Bedrin. Diciannovesima e prima tra le ragazze Maya Weug. Fuori gioco dopo un bell'avvio Lorenzo Patrese, il secondo tra i rookie sulla griglia di partenza. Il pilota di AKM era già stato rallentato da un problema al cambio nel secondo turno di qualifica.

Aggiornamento: Bernier e Browning penalizzati

Victor Bernier e Luke Browning sono stati penalizzati di 1" dai commissari di gara per non aver rispettato i track limits. Mentre i due piloti erano in lotta con Leonardo Fornaroli hanno tagliato la prima variante, soffiando irregolarmente la posizione al pilota italiano. La direzione gara ha comunque deciso di comminare un solo secondo di penalità in virtù del fatto che la corsa è finita in regime di safety car, con tutte le vetture raggruppate. Bernier scivola dal quarto al sesto posto, mentre Browning retrocede dall'ottava alla decima posizione.

Sabato 8 maggio 2021, gara 1

1 - Kirill Smal - Prema - 14 giri - 32'36"013
2 - Tim Tranmitz - US Racing - 0"506
3 - Oliver Bearman - VAR - 0"770
4 - Vlad Lomko - US Racing - 1"698
5 - Conrad Laursen - Prema - 2"256
6 - Victor Bernier - R-Ace - 2"285*
7 - Leonardo Fornaroli - Iron Lynx - 2"582
8 - Joshua Durksen - Mucke - 3"164
9 - Joshua Dufek - VAR - 3"688
10 - Luke Browning - US Racing - 3"821*
11 - Sami Meguetounif - R-Ace - 4"052
12 - Santiago Ramos - Jenzer - 4"440
13 - Nikita Bedrin - VAR - 4"850
14 - Francesco Simonazzi - BVM - 5"439
15 - Cenyu Han - VAR - 6"222
16 - Leonardo Bizzotto - BVM - 9"259
17 - Erick Zuniga - Mucke - 10"054
18 - Jonas Ried - Mucke - 7"378
19 - Maya Weug - Iron Lynx - 8"182
20 - Francesco Braschi - Jenzer - 9"446
21 - Bence Valint - VAR - 10"891
22 - Marcus Amand - R-Ace - 11"186
23 - Kacper Sztuka - ASM - 11"390
24 - Georgios Markogiannis - Cram - 11"824
25 - Eron Rexhepi - BVM - 12"267
26 - Suleiman Zanfari - Cram - 12"636
27 - Piotr Wisnicki - Jenzer - 12"896
28 - Levente Revesz - AKM - 13"895
29 - Nicolas Baptiste - Cram - 14"152
30 - Hamda Al Qubaisi - Prema - 14"746
31 - Vittorio Catino - Cram - 15"366
32 - Jorge Garciarce - Jenzer - 16"089
33 - Samir Ben - Jenzer - 16"505
34 - Pietro Armanni - Iron Lynx - 56"949

*1" di penalità 

Ritirati
Sebastian Montoya
Pedro Perino
Lorenzo Patrese

I‍l campionato
1‍.Smal 25 punti; 2.Tramnitz 18; 3.Bearman 15; 4.Lomko 12; 5.Laursen 10; 6.Bernier 8; 7.Fornaroli 6; 8.Durksen 4; 9.Dufek 2; 10.Browning 1.

15 Mag [9:23]

Le Castellet - Qualifica 1-2
Smal, Bearman e Tramnitz in pole

Da Le Castellet - Mattia Tremolada - Foto Speedy

Prema, Van Amersfoort e US Racing, tre squadre differenti hanno conquistato la pole position nei primi due turni di qualifica della stagione 2021 di Formula 4 Italia, a testimonianza di un grande equilibrio in pista. Se Kirill Smal e Oliver Bearman sono i due grandi favoriti alla conquista del titolo, il tedesco Tim Tramnitz è stato la sorpresa della mattinata di Le Castellet, conquistando il secondo posto sia nel Q1 sia nel Q2, e aggiudicandosi la pole per la seconda corsa facendo segnare il miglior secondo tempo, confermando il grande potenziale mostrato già nelle prove libere dal team US Racing di Gerhard Ungar e Ralf Schumacher.

A far segnare la pole nel Q1 era invece stato Smal, che ha guidato la carica del team Prema. Nel Q2 i pilota del programma SMP non è stato altrettanto incisivo, e scatterà quinto e nono nelle gare di domenica. A salvare il bilancio della squadra italiana ci ha pensato Sebastian Montoya, quarto e terzo dopo aver chiuso ottavo nella prima sessione. Molto bene anche Conrad Laursen, che dopo essere stato nascosto nei test pre-stagionali, ha scalato la classifica, chiudendo quarto, ottavo e quarto. Brava a rimediare ad un primo turno opaco Hamda Al Qubaisi, tredicesima e dodicesima per gara 2 e gara 3.



Il Q2 ha visto un Bearman in gran spolvero, capace di rifilare mezzo secondo alla concorrenza. Il pilota britannico di Van Amersfoort scatterà dalla prima fila anche in gara 3 al fianco di Tramnitz. È mancato in seno alla squadra olandese Joshua Dufek, forte di una stagione intera di esperienza nella F4 spagnola e protagonista dei test pre-stagionali, mentre ha stupito in positivo l'ex star del karting Nikita Bedrin, in pole tra i rookie per la seconda corsa.

Scatterà due volte settimo Leonardo Fornaroli di Iron Lynx, il migliore della pattuglia tricolore. Bene anche Lorenzo Patrese di AKM e Francesco Simonazzi di BVM, che hanno chiuso ad un soffio dalla top-10 rispettivamente nel Q1, dove il figlio d'arte è stato anche secondo tra i rookie, e nel Q2. In difficoltà nello sfruttare la gomma nuova il team Jenzer, capitanato da Santiago Ramos e Francesco Braschi, autori dello stesso riferimento al millesimo nel primo turno. Il pilota di Cattolica resta però fiducioso di poter risalire nelle tre corse in programma, come già successo nelle gare di Spa-Francorchamps della F4 spagnola.

Sabato 8 maggio 2021, qualifica 1

1 - Kirill Smal - Prema - 2'04"095
2 - Tim Tranmitz - US Racing - 2'04"230
3 - Oliver Bearman - VAR - 2'04"411
4 - Conrad Laursen - Prema - 2'04"428
5 - Vlad Lomko - US Racing - 2'04"435
6 - Luke Browning - US Racing - 2'04"463
7 - Leonardo Fornaroli - Iron Lynx - 2'04"650
8 - Sebastian Montoya - Prema - 2'04"677
9 - Victor Bernier - R-Ace - 2'04"868
10 - Joshua Durksen - Mucke - 2'04"923
11 - Lorenzo Patrese - AKM - 2'04"958
12 - Nikita Bedrin - VAR - 2'05"022
13 - Joshua Dufek - VAR - 2'05"082
14 - Sami Meguetounif - R-Ace - 2'05"108
15 - Francesco Simonazzi - BVM - 2'05"130
16 - Santiago Ramos - Jenzer - 2'05"290
17 - Francesco Braschi - Jenzer - 2'05"290
18 - Cenyu Han - VAR - 2'05"336
19 - Hamda Al Qubaisi - Prema - 2'05"443
20 - Erick Zuniga - Mucke - 2'05"505
21 - Kacper Sztuka - ASM - 2'05"510
22 - Leonardo Bizzotto - BVM - 2'05"618
23 - Pietro Armanni - Iron Lynx - 2'05"665
24 - Bence Valint - VAR - 2'05"666
25 - Jonas Ried - Mucke - 2'05"765
26 - Maya Weug - Iron Lynx - 2'05"790
27 - Marcus Amand - R-Ace - 2'05"937
28 - Suleiman Zanfari - Cram - 2'05"943
29 - Nicolas Baptiste - Cram - 2'06"045
30 - Georgios Markogiannis - Cram - 2'06"101
31 - Levente Revesz - AKM - 2'06"147
32 - Piotr Wisnicki - Jenzer - 2'06"295
33 - Pedro Perino - DR Formula - 2'06"566
34 - Eron Rexhepi - BVM - 2'06"651
35 - Samir Ben - Jenzer - 2'06"699
36 - Jorge Garciarce - Jenzer - 2'07"059
37 - Vittorio Catino - Cram - 2'07"586

Sabato 8 maggio 2021, qualifica 2

1 - Oliver Bearman - VAR - 2'02"999
2 - Tim Tranmitz - US Racing - 2'03"442
3 - Luke Browning - US Racing - 2'03"520
4 - Sebastian Montoya - Prema - 2'03"529
5 - Kirill Smal - Prema - 2'03"581
6 - Vlad Lomko - US Racing - 2'03"593
7 - Nikita Bedrin - VAR - 2'03"697
8 - Conrad Laursen - Prema - 2'03"728
9 - Leonardo Fornaroli - Iron Lynx - 2'03"761
10 - Victor Bernier - R-Ace - 2'03"812
11 - Joshua Durksen - Mucke - 2'03"910
12 - Francesco Simonazzi - BVM - 2'03"973
13 - Hamda Al Qubaisi - Prema - 2'04"048
14 - Joshua Dufek - VAR - 2'04"070
15 - Bence Valint - VAR - 2'04"215
16 - Sami Meguetounif - R-Ace - 2'04"237
17 - Lorenzo Patrese - AKM - 2'04"246
18 - Santiago Ramos - Jenzer - 2'04"271
19 - Maya Weug - Iron Lynx - 2'04"329
20 - Cenyu Han - VAR - 2'04"359
21 - Leonardo Bizzotto - BVM - 2'04"484
22 - Erick Zuniga - Mucke - 2'04"614
23 - Kacper Sztuka - ASM - 2'04"724
24 - Francesco Braschi - Jenzer - 2'04"845
25 - Nicolas Baptiste - Cram - 2'04"973
26 - Pietro Armanni - Iron Lynx - 2'04"984
27 - Suleiman Zanfari - Cram - 2'05"012
28 - Piotr Wisnicki - Jenzer - 2'05"108
29 - Jonas Ried - Mucke - 2'05"184
30 - Levente Revesz - AKM - 2'05"224
31 - Marcus Amand - R-Ace - 2'05"228
32 - Georgios Markogiannis - Cram - 2'05"448
33 - Jorge Garciarce - Jenzer - 2'05"506
34 - Pedro Perino - DR Formula - 2'05"842
35 - Eron Rexhepi - BVM - 2'05"899
36 - Vittorio Catino - Cram - 2'06"067
37 - Samir Ben - Jenzer - 2'06"116

14 Mag [15:30]

Le Castellet, libere 2
Tramnitz prende il comando

Da Le Castellet - Mattia Tremolada - Foto Speedy

Tim Tramnitz prende il comando delle operazioni nel secondo turno di prove libere della Formula 4 Italia a Le Castellet, sede del primo appuntamento della stagione. Il team US Racing di Gerhard Ungar è parso in grande spolvero sul tracciato francese, piazzando tutte e tre le proprie vetture nelle prime cinque posizioni. A interrompere il dominio della squadra tedesca c'è solo il team Van Amersfoort, con un Nikita Bedrin velocissimo, secondo assoluto e migliore dei rookie, capace di chiudere addirittura davanti al compagno di squadra Oliver Bearman, terzo dopo aver svettato nelle libere 1.

Sesta posizione per Kirill Smal, che si conferma come il più rapido della pattuglia Prema, che vede anche Sebastian Montoya ottavo in risalita. Top-10 anche per gli esperti Joshua Dufek (VAR), Victor Bernier (R-Ace) e Joshua Durksen (Mucke). Bene Hamda Al Qubaisi, rimasta fuori dai primi dieci per un soffio. Quindicesimo Francesco Braschi, terzo tra i rookie e in ottava posizione nel primo stint. Ha perso terreno nel finale dopo aver occupato a lungo la quinta posizione anche Leonardo Fornaroli, tra i pochi a non aver montato le gomme nuove nella seconda metà del turno.

Venerdì 7 maggio 2021, libere 2

1 - Tim Tranmitz - US Racing - 2'02"751 - 15 giri
2 - Nikita Bedrin - VAR - 2'02"878 - 17
3 - Oliver Bearman - VAR - 2'02"972 - 16
4 - Luke Browning - US Racing - 2'03"045 - 14
5 - Vlad Lomko - US Racing - 2'03"181 - 15
6 - Kirill Smal - Prema - 2'03"305 - 15
7 - Joshua Dufek - VAR - 2'03"326 - 17
8 - Sebastian Montoya - Prema - 2'03"532 - 16
9 - Victor Bernier - R-Ace - 2'03"557 - 13
10 - Joshua Durksen - Mucke - 2'03"558 - 14
11 - Hamda Al Qubaisi - Prema - 2'03"691 - 16
12 - Conrad Laursen - Prema - 2'03"901 - 15
13 - Sami Meguetounif - R-Ace - 2'03"949 - 12
14 - Erick Zuniga - Mucke - 2'03"971 - 14
15 - Francesco Braschi - Jenzer - 2'03"979 - 18
16 - Cenyu Han - VAR - 2'03"980 - 13
17 - Francesco Simonazzi - BVM - 2'03"992 - 16
18 - Leonardo Fornaroli - Iron Lynx - 2'04"018 - 18
19 - Jonas Ried - Mucke - 2'04"037 - 13
20 - Santiago Ramos - Jenzer - 2'04"078 - 16
21 - Bence Valint - VAR - 2'04"119 - 17
22 - Kacper Sztuka - ASM - 2'04"166 - 16
23 - Maya Weug - Iron Lynx - 2'04"194 - 18
24 - Lorenzo Patrese - AKM - 2'04"245 - 16
25 - Marcus Amand - R-Ace - 2'04"373 - 12
26 - Georgios Markogiannis - Cram - 2'04"377 - 17
27 - Leonardo Bizzotto - BVM - 2'04"386 - 16
28 - Pedro Perino - DR Formula - 2'04"439 - 17
29 - Suleiman Zanfari - Cram - 2'04"525 - 18
30 - Levente Revesz - AKM - 2'04"541 - 15
31 - Nicolas Baptiste - Cram - 2'04"774 - 16
32 - Piotr Wisnicki - Jenzer - 2'04"876 - 13
33 - Pietro Armanni - Iron Lynx - 2'04"982 - 19
34 - Jorge Garciarce - Jenzer - 2'05"058 - 16
35 - Eron Rexhepi - BVM - 2'05"083 - 17
36 - Samir Ben - Jenzer - 2'06"077 - 14
37 - Vittorio Catino - Cram - 2'06"119 - 16‍

14 Mag [10:55]

Le Castellet, libere 1
Bearman fa il vuoto

Da Le Castellet - Mattia Tremolada - Foto Speedy

C'è un velocissimo Oliver Bearman davanti a tutti nel primo turno di prove libere dell'ottava stagione della Formula 4 Italia, che scatterà dal circuito di Le Castellet. Sui 5.842 metri del tracciato francese, il pilota del team Van Amersfoort ha ottenuto i due migliori riferimenti della sessione, stampando il miglior tempo in 2'03"492, andando a migliorare di oltre mezzo secondo il precedente primato di 2'03"916. Solo Tim Tramnitz (US) è riuscito a scendere sotto il muro del 2'04" a propria volta, in 2'03"969, rimanendo comunque ben distante dal leader della sessione.

Sorprendono in terza e quarta posizione Sami Meguetounif (R-Ace) e Nikita Bedrin (VAR), che hanno preceduto gli altri due piloti di US Racing, Luke Browning e Vlad Lomko. Settima piazza per la prima delle monoposto di Prema, affidata a Kirill Smal, seguito da Victor Bernier (R-Ace) e Joshua Dufek (VAR). Chiude la top-10 Leonardo Fornaroli di Iron Lynx, mattatore dei test solamente sette giorni fa, che come di consueto ha iniziato il proprio fine settimana in sordina. Quindicesima Hamda Al Qubaisi, che chiude il poker di Prema alle spalle di Sebastian Montoya, undicesimo, e Conrad Laursen, dodicesimo. Diciannovesima piazza per il primo dei rookie, Lorenzo Patrese di AKM, tallonato da altri due debuttanti, Maya Weug (Iron Lynx) e Francesco Braschi (Jenzer).

Venerdì 7 maggio 2021, libere 1

1 - Oliver Bearman - VAR - 2'03"492 - 15 giri
2 - Tim Tranmitz - US Racing - 2'03"969 - 14
3 - Sami Meguetounif - R-Ace - 2'04"010 - 12
4 - Nikita Bedrin - VAR - 2'04"105 - 15
5 - Luke Browning - US Racing - 2'04"142 - 15
6 - Vlad Lomko - US Racing - 2'04"208 - 14
7 - Kirill Smal - Prema - 2'04"311 - 15
8 - Victor Bernier - R-Ace - 2'04"384 - 12
9 - Joshua Dufek - VAR - 2'04"453 - 15
10 - Leonardo Fornaroli - Iron Lynx - 2'04"471 - 15
11 - Sebastian Montoya - Prema - 2'04"596 - 15
12 - Conrad Laursen - Prema - 2'04"604 - 15
13 - Cenyu Han - VAR - 2'04"670 - 16
14 - Joshua Durksen - Mucke - 2'04"811 - 15
15 - Hamda Al Qubaisi - Prema - 2'04"819 - 16
16 - Jonas Ried - Mucke - 2'04"861 - 13
17 - Bence Valint - VAR - 2'04"868 - 15
18 - Santiago Ramos - Jenzer - 2'04"899 - 15
19 - Lorenzo Patrese - AKM - 2'04"930 - 14
20 - Maya Weug - Iron Lynx - 2'04"970 - 15
21 - Francesco Braschi - Jenzer - 2'05"096 - 14
22 - Pietro Armanni - Iron Lynx - 2'05"136 - 16
23 - Eron Rexhepi - BVM - 2'05"170 - 15
24 - Kacper Sztuka - ASM - 2'05"247 - 15
25 - Francesco Simonazzi - BVM - 2'05"257 - 15
26 - Georgios Markogiannis - Cram - 2'05"308 - 16
27 - Erick Zuniga - Mucke - 2'05"326 - 15
28 - Piotr Wisnicki - Jenzer - 2'05"535 - 15
29 - Levente Revesz - AKM - 2'05"613 - 15
30 - Marcus Amand - R-Ace - 2'05"719 - 12
31 - Suleiman Zanfari - Cram - 2'05"958 - 16
32 - Pedro Perino - DR Formula - 2'06"105 - 13
33 - Samir Ben - Jenzer - 2'06"460 - 16
34 - Jorge Garciarce - Jenzer - 2'06"493 - 16
35 - Nicolas Baptiste - Cram - 2'06"670 - 15
36 - Leonardo Bizzotto - BVM - 2'06"675 - 16
37 - Vittorio Catino - Cram - 2'06"913 - 17

12 Mag [17:05]

37 piloti e un calendario di livello:
la Formula 4 Italia 2021 è pronta al via

Mattia Tremolada

Scatterà da Le Castellet l'ottava stagione della Formula 4 Italia, il campionato che nel 2014 aveva inaugurato il nuovo regolamento FIA per le serie monoposto entry-level destinate ai 15enni provenienti dal kart. Nel corso degli anni è rimasto invariato il pacchetto tecnico Tatuus-Autotecnica-Pirelli, adottato in seguito anche dall'ADAC F4, mentre quello che è cambiato è il numero delle vetture al via. Dalle 22 auto della prima gara di Adria si è arrivati a 41 monoposto (schierate da 20 squadre) a Misano 2016, numero che ha richiesto di adottare un format con batterie e finale, preso in prestito dai campionati di kart organizzati sempre dal promoter WSK. Lo scorso anno il numero di partenti è sceso nuovamente a 22 unità in seguito alla crisi crisi scatenata dalla pandemia da Covid-19, ma le 37 Tatuus previste a Le Castellet quest'anno rappresentano un deciso segnale di ripresa.

I‍l calendario comprende ben cinque tracciati, su sette, inseriti nel calendario 2020 o 2021 di Formula 1, numero inarrivabile per tutti gli altri campionati di F4 nazionali. La tappa di apertura di Le Castellet e il Red Bull Ring saranno i due appuntamenti oltre confine, a cui si aggiungeranno i tre circuiti italiani visitati dalla F1 nella passata stagione, Imola, Mugello e Monza, oltre a Misano e Vallelunga, ormai tappe tradizionali della serie.

‍Sarà riproposta nuovamente la sfida tra Prema e Van Amersfoort, le grandi rivali delle passate stagioni. La squadra italiana farà affidamento su Sebastian Montoya e Kirill Smal per puntare al titolo, oltre ad Hamda Al Qubaisi e al campione in carica della F4 danese Conrad Laursen. Cinque invece le vetture di VAR, capitanate da Oliver Bearman, velocissimo nei test pre-stagionali, e Joshua Dufek, in arrivo dalla serie spagnola. Tenteranno di inserirsi nella partita anche Mucke con l'esperto Joshua Durksen, alla terza stagione di F4, Jenzer con Santiago Ramos e Francesco Braschi, favorito alla conquista del titolo rookie dopo le promettenti apparizioni del 2020 e i due podi nella serie degli Emirati, e Iron Lynx.

L‍a squadra di Andrea Piccini e Sergio Pianezzola è stata la rivelazione della passata stagione, e con il confermatissimo Leonardo Fornaroli, che ha svettato nei test collettivi disputati a Monza e la passata settimana proprio a Le Castellet, è pronta per fare il salto di qualità e diventare una delle squadre di vertice. Accanto al pilota di Piacenza ci saranno Pietro Armanni e Maya Weug, la prima ragazza ad entrare nella Ferrari Driver Academy. Tris di rookie per Cram Motorsport, a cui si aggiungerà in alcuni appuntamenti Suleiman Zanfari, impegnato a tempo pieno nella F4 spagnola. Prenderanno parte a diversi round anche US Racing e R-Ace, che punteranno rispettivamente sugli esperti Luke Browning, campione in carica della F4 britannica, e Victor Bernier.

Tris di vetture per la BVM di Giuseppe Mazzotti, che porterà al via nuovamente Francesco Simonazzi, alla seconda stagione completa, oltre ai debuttanti Leonardo Bizzotto e Eron Rexhepi. A completare la rosa dei sei piloti italiani c'è il figlio d'arte Lorenzo Patrese, nuovamente al via con il team AKM.

7 Mag [20:22]

Test a Le Castellet, 2° giorno
Fornaroli e Iron Lynx al top

Massimo Costa

Protagonista nella prima giornata dei test F4 a Le Castellet, Leonardo Fornaroli e il team Iron Lynx diretto da Andrea Piccini oggi hanno dominato. Il pilota piacentino ha conquistato il miglior tempo in 2'04"268 battendo quella che era la "pole" di venerdì realizzata da Sebastian Montoya in 2'04"284. Fornaroli ha battuto tutti nel quarto turno concluso alle 16, ma è risultato primo con 2'04"499 anche nella terza sessione terminata alle 14.

Leonardo si è messo alle spalle Kirill Smal del team Prema, secondo assoluto in 2'04"278 e Tim Tranmitz di US Racing, terzo in 2'04"354 mentre Montoya, quarto, si è fermato sul crono di 2'04"389 precedendo Oliver Bearman di VAR. Notevole la prestazione di Hamda Al Qubaisi, ottava assoluta con la Tatuus del team Prema. Francesco Braschi ha concluso 13esimo, primo dei piloti del team Jenzer. Nella top 20 Francesco Simonazzi, 19esimo per BVM, più lontano Lorenzo Patrese (AKM), Leonardo Bizzotto (BVM) e Pietro Armanni (Iron Lynx). 

Tra una settimana, proprio sul circuito francese non lontano da Marsiglia, scatterà il campionato italiano di F4.

Venerdì 7 maggio 2021, 2° giorno

1 - Leonardo Fornaroli - Iron Lynx - 2'04"268
2 - Kirill Smal - Prema - 2'04"278
3 - Tim Tranmitz - US Racing - 2'04"354
4 - Sebastian Montoya - Prema - 2'04"389
5 - Oliver Bearman - VAR - 2'04"390
6 - Joshua Dufek - VAR - 2'04"412
7 - Luke Browning - US Racing - 2'04"475
8 - Hamda Al Qubaisi - Prema - 2'04"481
9 - Charlie Wurz - Prema - 2'04"625
10 - Nikita Bedrin - VAR - 2'04"632
11 - Joshua Durksen - Mucke - 2'04"650
12 - Conrad Laursen - Prema - 2'04"656
13 - Francesco Braschi - Jenzer - 2'04"711
14 - Vlad Lomko - US Racing - 2'04"755
15 - Bence Valint - VAR - 2'04"757
16 - Sami Meguetounif - R-Ace - 2'04"786
17 - Santiago Ramos - Jenzer - 2'04"845
18 - Kacper Sztuka - ASM - 2'04"946
19 - Francesco Simonazzi - BVM - 2'04"993
20 - Victor Bernier - R-Ace - 2'05"033
21 - Jonas Ried - Mucke - 2'05"077
22 - Cenyu Han - VAR - 2'05"125
23 - Christian Ho - AKM - 2'05"150
24 - Erick Zuniga - Mucke - 2'05"184
25 - Lorenzo Patrese - AKM - 2'05"187
26 - Suleiman Zanfari - Cram - 2'05"219
27 - Maya Weug - Iron Lynx - 2'05"243
28 - Jorge Garciarce - Jenzer - 2'05"391
29 - Leonardo Bizzotto - BVM - 2'05"435
30 - Pietro Armanni - Iron Lynx - 2'05"522
31 - Georgios Markogiannis - Cram - 2'05"530
32 - Pedro Perino - DR Formula - 2'05"605
33 - Piotr Wisnicki - Jenzer - 2'05"640
34 - Nicolas Baptiste - Cram - 2'05"642
35 - Eron Rexhepi - BVM - 2'05"825
36 - Samir Ben - Jenzer - 2'05"882
37 - Marcus Amand - R-Ace - 2'05"895
38 - Vittorio Catino - Cram - 2'06"097
39 - Oleksandr Partyshev - R-Ace - 2'06"137
40 - Levente Revesz - AKM - 2'06"145

6 Mag [20:24]

Test a Le Castellet, 1° giorno
Montoya 1°, bene Braschi e Fornaroli

Massimo Costa

La Formula 4 ha fatto visita al circuito di Le Castellet, dove oggi (giovedì) ha svolto la prima delle due giornate di test. Presenti ben quaranta monoposto, con le Tatuus della serie italiana e quelle del campionato tedesco. Un bel mix che ha visto prevalere, dopo quattro sessioni e la pista divisa con vetture GT e Porsche, Sebastian Montoya. Il figlio dell'ex pilota di F1 Juan Pablo, si è spinto nel secondo turno concluso alle 12, sul tempo di 2'04"284 al volante della Tatuus del team Prema. Una bella prestazione per Montoya, sempre protagonista tanto da essere risultato quarto nella prima e nella quarta sessione.

Al secondo posto di giornata, Victor Bernier schierato da R-Ace. Il 16enne francese, quinto nella F4 tedesca 2020 e apparso nella serie tricolore a Spielberg, ha siglato il crono di 2'04"333 nel secondo turno. Terzo Oliver Bearman del team VAR, col tempo di 2'04"458 ottenuto nella sessione terminata alle 12, la più veloce per la gran parte dei piloti presenti. Il team Prema è stato protagonista anche con Kirill Smal, quarto in 2'04"522. Il russo è stato il più rapido nella prima sessione in 2'04"856 e nella quarta in 2'04"855, tempo praticamente identico.

A seguire, buon quinto Luke Browning di US Racing, 19enne britannico campione in carica della F4 del suo Paese, autore del crono di 2'04"545. Browning è risultato sesto nel terzo turno. Sesto assoluto, Sami Meguetounif di R-Ace (2'04"551), quarto nella F4 francese 2020, il quale ha preceduto Joshua Dufek del team VAR e il nostro Francesco Braschi. Il ragazzo di Cattolica schierato dal team Jenzer, ha terminato ottavo assoluto in 2'04"689 appena davanti all'altro "azzurro" Leonardo Fornaroli, buon nono in 2'04"762. Il piacentino ha ottenuto il suo miglior tempo nel terzo turno che lo ha visto leader. Il giovane di Iron Lynx è stato anche secondo nella sessione iniziale in 2'05"210 e secondo in quella finale in 2'04"971 oltre che ottavo nella seconda in 2'04"800. Bene anche Braschi che ha ottenuto l'ottavo posto nel primo turno in 2'05"588 e il quinto nella quarta sessione in 2'05"251. 

Presenti altri piloti italiani. Con BVM, Francesco Simonazzi, sfortunato nel primo turno, si è rifatto nel pomeriggio ottenendo la ottava prestazione nella terza sessione in 2'05"334 e la sesta posizione nella frazione finale in 2'05"285. Giornata di apprendimento per Leonardo Bizzotto, compagno di Simonazzi, che non ha mai fatto meglio della trentesima posizione. Con Iron Lynx ha girato Pietro Armanni, miglior piazzamento il ventesimo nel primo turno. Lorenzo Patrese, in pista con AKM, è stato due volte sedicesimo nel secondo e terzo turno, nella classifica totale ha concluso sedicesimo. Il team Cram ha schierato Zuleiman Zanfari, pilota marocchino lo scorso anno (e la scorsa settimana) nella F4 spagnola, ottimo decimo assoluto. Da rilevare la bella prova di Hamda Al Qubaisi, dodicesima con Prema.

Giovedì 6 maggio 2021, 1° giorno

1 - Sebastian Montoya - Prema - 2'04"284
2 - Victor Bernier - R-Ace - 2'04"333
3 - Oliver Bearman - VAR - 2'04"458
4 - Kirill Smal - Prema - 2'04"522
5 - Luke Browning - US Racing - 2'04"545
6 - Sami Meguetounif - R-Ace - 2'04"551
7 - Joshua Dufek - VAR - 2'04"637
8 - Francesco Braschi - Jenzer - 2'04"689
9 - Leonardo Fornaroli - Iron Lynx - 2'04"762
10 - Suleiman Zanfari - Cram - 2'04"858
11 - Conrad Laursen - Prema - 2'04"885
12 - Hamda Al Qubaisi - Prema - 2'04"896
13 - Joshua Durksen - Mucke - 2'04"914
14 - Santiago Ramos - Jenzer - 2'04"964
15 - Charlie Wurz - Prema - 2'05"028
16 - Lorenzo Patrese - AKM - 2'05"108
17 - Tim Tranmitz - US Racing - 2'05"162
18 - Vlad Lomko - US Racing - 2'05"197
19 - Kacper Sztuka - ASM - 2'05"252
20 - Francesco Simonazzi - BVM - 2'05"285
21 - Erick Zuniga - Mucke - 2'05"356
22 - Cenyu Han - VAR - 2'05"367
23 - Nikita Bedrin - VAR - 2'05"489
24 - Maya Weug - Iron Lynx - 2'05"493
25 - Jonas Ried - Mucke - 2'05"535
26 - Oleksandr Partyshev - R-Ace - 2'05"557
27 - Bence Valint - VAR - 2'05"567
28 - Christian Ho - AKM - 2'05"574
29 - Nicolas Baptiste - Cram - 2'05"590
30 - Pietro Armanni - Iron Lynx - 2'05"681
31 - Marcus Amand - R-Ace - 2'05"836
32 - Jorge Garciarce - Jenzer - 2'05"883
33 - Leonardo Bizzotto - BVM - 2'05"885
34 - Piotr Wisnicki - Jenzer - 2'05"927
35 - Levente Revesz - AKM - 2'05"966
36 - Pedro Perino - DR Formula - 2'06"311
37 - Eron Rexhepi - BVM - 2'06"315
38 - Samir Ben - Jenzer - 2'06"334
39 - Georgios Markogiannis - Cram - 2'06"562
40 - Vittorio Catino - Cram - 2'07"276

26 Apr [21:15]

Test a Monza, 2° gorno
Durksen primo davanti a Fornaroli

Da Monza - Mattia Tremolada 

Joshua Durksen ha ottenuto il miglior tempo nella seconda giornata di test organizzati da Kateyama a Monza, ma il pilota del team Mucke non è riuscito a battere il tempo di 1'52"739 fatto da segnare domenica da Leonardo Fornaroli. Anche quest'oggi il portacolori di Iron Lynx è stato tra i protagonisti, comandando la sessione mattutina in 1'53"338 e poi chiudendo secondo alle spalle di Durksen nel turno conclusivo, quando il meteo si è fatto minaccioso sopra l'Autodromo di Monza, graziando però i piloti impegnati fino alla conclusione delle prove.

Bene anche gli altri due portacolori di Mucke, Erick Zuniga, terzo, e Jonas Ried, sesto, che hanno sfruttando la scia del più esperto compagno Durksen, viaggiando in formazione per tutta la sessione pomeridiana. Tra di loro si sono inseriti anche Sebastian Montoya di Prema e Sami Meguetounif di R-Ace. In top-10 anche altri due piloti italiani, Lorenzo Patrese (AKM), autore di due uscite di pista senza conseguenze, e Leonardo Bizzotto (BVM), che ha confermato di trovarsi a proprio agio a Monza, come mostrato già ieri. Ha percorso soltanto pochi giri in mattinata Francesco Simonazzi, calatosi poi nell'abitacolo della vecchia Dallara F312 della squadra di Giuseppe Mazzotti.

Lunedì 26 aprile 2021, 2° giorno

1 - Joshua Dürksen - Mucke - 1'53"246 - 91 giri
2 - Leonardo Fornaroli - Iron Lynx - 1'53"338 - 92
3 - Erick Zuniga - Mucke - 1'53"441 - 89
4 - Sebastian Montoya - Prema - 1'53"477 - 95
5 - Sami Meguetounif - R-ace GP - 1'53"537 - 115
6 - Jonas Ried - Mucke - 1'53"572 - 103
7 - Lorenzo Patrese - AKM - 1'53"587 - 103
8 - Kirill Smal - Prema - 1'53"589 - 96
9 - Leonardo Bizzotto - BVM - 1'53"684 - 101
10 - Kacper Sztuka - AS - 1'53"691 - 93
11 - Victor Bernier - R-ace GP - 1'53"836 - 107
12 - Nicolas Baptiste - Cram - 1'53"857 - 110
13 - Maya Weug - Iron Lynx -1'53"904 - 92
14 - Hamda Al Qubaisi - Prema - 1'53"939 - 102
15 - Conrad Laursen - Prema - 1'53"978 - 85
16 - Charlie Wurz - Prema - 1'54"041 - 97
17 - Eron Rexhepi - BVM - 1'54"249 - 91
18 - Marcus Amand - R-ace GP - 1'54"436 - 99
19 - Pietro Armanni - Iron Lynx - 1'54"623 - 91
20 - Vittorio Catino - Cram - 1'54"686 - 91
21 - Levi Revesz - AKM - 1'54"827 - 79
22 - Francesco Simonazzi - BVM - 1'55"131 - 19
23 - Alan Czyz - DR Formula - 1'55"952 - 104

PrevPage 1 of 10Next

News

F4 Italia
v

FirstPrevPage 1 of 2NextLast
FirstPrevPage 1 of 2NextLast

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone