formula 1

Monaco - Libere 2
Leclerc-Sainz divisi da 44 millesimi

Segue commentoVenerdì 27 maggio 2022, libere 21 - Charles Leclerc (Ferrari) - 1'12"6562 - Carlos Sainz (Ferrari) - 1...

Leggi »
formula 1

Monaco - Libere 1
Leclerc fa gli onori di casa

Montecarlo è casa sua. Ci è cresciuto, le strade che formano il tracciato del Gran Premio le frequentava fin da piccolo sogna...

Leggi »
FIA Formula 2

Monaco - Qualifica
Pole di Lawson, ma da valutare

Pole-position con il giallo nella qualifica di Formula 2 a Montecarlo, letteralmente: l'autore del miglior tempo è stato ...

Leggi »
Rally

Loeb al via del Safari Rally
In Kenya con la Ford Puma Rally1

Michele Montesano L’indiscrezione circolava già nel corso del Rally del Portogallo, ma sono serviti altri giorni affinché t...

Leggi »
Regional by Alpine

Monaco - Qualifica
Dino lascia l'impronta

Con un gran giro finale Dino Beganovic è riuscito a strappare il miglior tempo assoluto nella qualifica di Monaco della Formu...

Leggi »
nascar

Raikkonen in NASCAR Cup
A Watkins Glen con Trackhouse

Sarà Kimi Raikkonen il primo pilota di caratura internazionale a correre con il team Trackhouse nell'ambito del nuovo pro...

Leggi »
PrevPage 1 of 10Next
8 Mag [18:40]

Imola - Gara 3
Sztuka detta legge, Dunne leader

Da Imola - Massimo Costa - Foto Speedy

Non si può dire che non vi siano state sorprese in questa prima tappa del campionato italiano F4. Le tre gare hanno espresso tre diversi vincitori con la sorpresa che arriva dal team US Racing, capace di segnare una doppietta nella seconda corsa con Alexander Dunne e Kacper Sztuka e poi di vincere la terza gara con il polacco. Sztuka, partito dalla prima fila, è subito balzato in testa superando Ivan Domingues e a partire dal 3° giro ha saputo tenere testa ad uno scatenato Rafael Camara. Sztuka è al secondo anno nella F4 Italia ed aveva iniziato il suo percorso con il team AS Motorsport.

Il passaggio in US Racing ed una maggiore esperienza hanno cambiato le cose. Sztuka ha potuto liberare il proprio talento e su un circuito difficile come Imola è stato a dir poco impressionante. Come lo è stato il suo compagno di squadra Alexander Dunne, il quale con una certa sorpresa lascia l'Italia da leader del campionato. Dunne è anche al comando della F4 inglese dopo la prima tappa disputata a Donington e lassù corre con Hitech. L'irlandese partiva decimo, ma è stato strepitoso nell'azione dei vari sorpassi compiuti e bravo nel contenere negli ultimi giri Antonelli. Attenzione quindi a questi due nomi su cui non si era data particolare importanza, e intendiamo Dunne e Sztuka, ma che a Imola hanno lasciato pesantemente il segno.

Come lo ha lasciato Camara, il brasiliano del team Prema che dopo la vittoria di gara 1 (arrivata dopo il ritiro di Andrea Antonelli), si è piazzato ottavo in gara 2 dopo essere partito 33esimo ed ha terminato secondo la frazione finale da quinto al via. Camara ha superato Taylor Barnard mentre Maya Weug, terza in partenza, al Tamburello dopo la partenza ha fatto subito una escursione sulla ghiaia che l'ha precipitata nelle retrovie. Poi, il sorpasso ad Ivan Domingues, che poi commetterà un errore all'uscita della Villeneuve.

Antonelli del team Prema chiude con un quarto posto dopo due zeri in casella nelle prime due gare per problema tecnico in gara 1 quando era avviato alla vittoria e un contatto nella gara 2 a centro gruppo. Mentre scriviamo, Antonelli è sotto inchiesta per avere urtato il compagno di squadra James Wharton che tenacemente lo precedeva in quinta posizione. Il pilota Junior Mercedes alla Rivazza ha spinto sulla ghiaia l'australiano della FDA dopo una manovra di sorpasso tardiva. Wharton ha proseguito terminando decimo.

Buona quinta posizione per Taylor Barnard (PHM) che ha preceduto dopo una bella battaglia Martinius Stenshorne (VAR) e il compagno di squadra Nikita Bedrin. Altro recupero importante per Alfio Spina (BWR) da trentesimo a diciottesimo. Poco dietro in ventesima piazza, troviamo Brando Badoer (VAR) e Giovanni Maschio (AS), ventiduesimo. Un testacoda alle Acque Minerali ha rovinato la corsa di Andrea Frassineti (Cars), comunque al traguardo seppur attardato di un giro.

Ultima ora
Andrea Antonelli, per il contatto causato con James Wharton, è stato penalizzato di 10". Da quarto scende così decimo.

Domenica 8 maggio 2022, gara 3

1 - Kacper Sztuka - US Racing - 17 giri 32'04"994
2 - Rafael Camara - Prema - 0"465
3 - Alexander Dunne - US Racing - 2"217
4 - Taylor Barnard - PHM - 3"967
5 - Martinius Stenshorne - VAR - 4"510
6 - Nikita Bedrin - PHM - 4"846
7 - Charlie Wurz - Prema - 5"116
8 - Marcus Amand - US Racing - 5"219
9 - James Wharton - Prema - 11"752
10 - Andrea Antonelli - Prema - 12"628 **
11 - Frederik Lund - R-Ace - 12"883
12 - Pedro Perino - US Racing - 13"359
13 - Conrad Laursen - Prema - 14"053
14 - Oleksandr Partyshev - Jenzer - 16"204
15 - Arias Deukmedjan - VAR - 17"102
16 - Jonas Ried - PHM - 17"590
17 - Emerson Fittipaldi - VAR - 18"794
18 - Alfio Spina - BWR - 18"803
19 - Elia Sperandio - Maffi - 20"115
20 - Brando Badoer - VAR - 23"599
21 - Pedro Clerot - AKM - 24"602
22 - Giovanni Maschio - AS Motorsport - 27"718
23 - Ismail Akhmed - AKM - 31"052
24 - Jules Castro - VAR - 31"273
25 - Anandraj Rishab - BWR - 31"943
26 - Ethan Ischer - Jenzer - 1'03"191
27 - Ivan Domingues - Iron Lynx - 1 giro
28 - Maya Weug - Iron Lynx - 1 giro
29 - Marcos Flack - R-Ace - 1 giro
30 - Andrea Frassineti - Cars - 1 giro
31 - Viktoria Blokhina - PHM - 1 giro

** Penalizzato di 10 secondi

Ritirati
Nikhil Bohra
Ricardo Escotto

Il campionato
1.Dunne 58; 2.Camara 47; 3.Sztuka 43; 4.Stenshorne 30; 5.Wharton 29, 6.Bedrin 25; 7.Barnard 21; 8.Amand 20; 9.Wurz 12; 10.Weug 9; 11.Domingues 8; 12. Antonelli 1.

8 Mag [11:29]

Imola - Gara 2
Dunne per la doppietta US Racing

Da Imola - Massimo Costa - Foto Speedy

E' andata ad Alexander Dunne del team US Racing la seconda gara della F4 Italia a Imola. Con uno schieramento inedito per via di una qualifica bagnata che aveva premiato chi ha utilizzato fino all'ultimo le gomme rain, Dunne, quarto al 1° giro, si è fatto largo a spallate avendo ragione di Kacper Sztuka e Ivan Domingues per prendersi la prima posizione al 3° passaggio. Da quel momento, il 16enne irlandese che ricordiamo sesto nella F4 degli Emirati Arabi con due successi all'attivo e qualche presenza nella F4 tedesca 2021, ha tenuto duro resistendo agli attacchi di Sztuka, suo compagno di squadra e al primo risultato di rilievo in Italia dopo il secondo posto nella F4 tedesca a Spa, gara 3.

James Wharton, decimo al via, ha recuperato forte fino alla terza posizione. Una bella gara quella dell'australiano della Prema e parte della FDA il quale ha interrotto una tripletta US Racing. Quarto ha infatti concluso Marcus Amand, 13esimo in partenza, che ha superato nelle battute finali Martinus Stenshorne del team VAR. Grande prestazione di Maya Weug. Terza a via, la ragazza di Iron Lynx ha affrontato duelli durissimi mostrando tutta la sua grinta. Alla fine ha concluso in sesta posizione, suo miglior risultato da quando corre in F4.

Ivan Domingues (Iron Lynx) e Frederik Lund, che partivano dalla prima fila, non sono riusciti a rimanere nelle posizioni da podio tagliando il traguardo rispettivamente in settima e 13esima posizione. Grande il lavoro svolto da R-Ace nella notte per rimettere in sesto la vettura di Lund, pesantemente danneggiata in gara 1. L'oscar per il miglior recupero va però a Rafael Camara, che da 33esimo è risalito fino a un incredibile ottavo posto finale. Il brasiliano si era ritrovato ultimo in qualifica 2 per un problema tecnico emerso sulla Tatuus del team Prema.

A punti Nikita Bedrin e Taylor Barnard, partiti dalla ottava fila e al traguardo in nona e decima piazza. Per un soffio fuori dalla top 10 il rookie Pedro Clerot (AKM) che dopo aver indovinato le gomme giuste da bagnato per la qualifica 2 ed essersi posizionato quarto in partenza, ha retto per quel che ha potuto scivolando 11esimo. Clerot parteciperà alla F4 brasiliana. Bene anche Alfio Spina di BWR, nuovamente protagonista di un buon recupero dopo le difficoltà in qualifica.

Andrea Antonelli partiva 14esimo, ma un contatto nei primi giri lo ha costretto ai box per sostituire il musetto. Dopo il ritiro di gara 1 per un problema tecnico quando era al comando della corsa, un'altra doccia fredda per il giovane bolognese del team Prema. Chiamata una sola safety-car per le uscite di pista di Brando Badoer e Marcus Flack.

Domenica 8 maggio 2022, gara 2

1 - Alexander Dunne (IUS Racing) - 17 giri 32'50"042
2 - Kacper Sztuka (US Racing) - 1"441
3 - James Wharton (Prema) - 3"695
4 - Marcus Amand (US Racing) - 4"187
5 - Martinius Stenshorne (VAR) - 5"050
6 - Maya Weug (Iron Lynx) - 5"643
7 - Ivan Domingues (Iron Lynx) - 6"197
8 - Rafael Camara (Prema) - 6"684
9 - Nikita Bedrin (PHM) - 6"782
10 - Taylor Barnard (PHM) - 6"957
11 - Pedro Clerot (AKM) - 7"399
12 - Alfio Spina (BWR) - 7"600
13 - Frederik Lund (R-Ace) - 8"239
14 - Jonas Ried (PHM) - 8"778
15 - Nikhil Bohra (US Racing) -  9"194 
16 - Charlie Wurz (Prema) - 9"642
17 - Elia Sperandio (Maffi) - 11"170
18 - Pedro Perino (US Racing) - 11"951
19 - Emerson Fittipaldi (VAR) - 12"316
20 - Ricardo Escotto (Cram) - 12"666
21 - Marcos Flack (R-Ace) - 12"708
22 - Ethan Ischer (Jenzer) - 13"143
23 - Andrea Frassineti (Cars) - 13"790
24 - Andrea Antonelli (Prema) - 14"501
25 - Conrad Laursen (Prema) - 15"561
26 - Oleksandr Partyshev (Jenzer) - 16"100
27 - Anandraj Rishab (BWR) - 20"821
28 - Ismail Akhmed (AKM) - 24"373
29 - Giiovanni Maschio (AS Motorsport) - 24"451

Ritirati
Viktoria Blokhina
Jules Castro
Arias Deukmedjan
Brando Badoer

Il campionato
1.Dunne 43; 2.Camara 29; 3.Wharton 27; 4.Stenshorne 20; 5.Sztuka 18; 6.Bedrin 17; 7.Amand 16; 8.Barnard, Weug 9; 10.Domingues 8; 11. Wurz 6.

7 Mag [15:41]

Imola - Gara 1
Vittoria di Camara, Antonelli KO

Da Imola - Massimo Costa - Foto Speedy

Va a Rafael Camara e al team Prema la prima coppa 2022 del vincitore della F4 Italia. Sul circuito di Imola, il brasiliano del Ferrari Driver Academy, seguito dal fratello dell'ex pilota di F1 Felipe Massa, si è imposto dopo un bel duello nei giri iniziali con il compagno di squadra Andrea Antoneli, partito dalla pole. Camara ha più volte tentato l'attacco, ma il pilota Junior Mercedes si è difeso sempre bene. Al 10° giro, il colpo di scena: Antonelli sul rettifilo di arrivo si è fatto da parte, rallentando, afflitto da un problema tecnico.

Camara ha così avuto via libera, ma tra una safety-car e una virtual safety-car, si è dovuto guardare da un aggressivo Alexander Dunne. L'irlandese del team US Racing, quinto al primo giro, è risalito con forza superando Taylor Barnard e Nikita Bedrin fino a raggiungere Camara. Dunne si è però dovuto accontentare della seconda posizione precedendo un ottimo Bedrin, schierato da PHM. Prova consistente per James Wharton, altro ragazzo della FDA e schierato da Prema, quarto al traguardo.

Martinus Stenshorne del team VAR ha fatto sua la quinta piazza avendo ragione di Barnard (PHM) il quale, rispetto ai giri iniziali, ha perso velocità. Nella top 10, oltre a Charlie Wurz (Prema), Marcus Amand (US Racing) e Ivan Domingues (Iron Lynx), ha concluso Maya Weug, protagonista di una corsa di altissimo livello con la Tatuus di Iron Lynx. 

Clamoroso recupero di Alfio Spina, precipitato 27esimo al 1° giro e 12esimo al traguardo. Bravo l'italiano del team tedesco BWR che ha chiuso in scia a Emerson Fittipaldi jr. Buona gara anche per la ragazza russa Viktoria Blokhina, 17esima. Andrea Frassineti si è ben comportato tagliando il traguardo in 20esima posizione con il team di famiglia Cars Racing. 

Tanti i ritiri, con Ricardo Escotto subito a muro. Poi, Brando Badoer si è fermato per problemi tecnici, ma ha lasciato la vettura in pista, e non a lato, chiamando la safety-car. Uscita per Conrad Laursen. Gran botto per Frederik Lund che in frenata al Tamburello ha tamponato Arias Deukmedjan volando contro le barriere. Uscita anche per Oleksandr Partyshev, spinto nella ghiaia.

Sabato 7 maggio 2022, gara 1

1 - Rafael Camara - Prema - 15 giri
2 - Alexander Dunne - US Racing - 0"338
3 - Nikita Bedrin - PHM - 1"297
4 - James Wharton - Prema - 1"678
5 - Martinus Stenshorne - VAR - 3"763
6 - Taylor Barnard - PHM - 4"445
7 - Charlie Wurz - Prema - 5"205
8 - Marcus Amand - US Racing - 5"476
9 - Ivan Domingues - Iron Lynx - 7"040
10 - Maya Weug - Iron Lynx - 7"390
11 - Emerson Fittipaldi - VAR - 7"695
12 - Alfio Spina - BWR - 8"619
13 - Nikhil Bohra - US Racing - 8"792
14 - Jonas Ried - PHM - 9"856
15 - Ethan Ischer - Jenzer - 14"249
16 - Jules Castro - VAR - 14"525
17 - Viktoria Blokhina - PHM - 14"557
18 - Pedro Clerot - AKM - 14"946
19 - Marcos Flack - R-Ace - 15"093
20 - Andrea Frassineti - Cars - 17"601
21 - Anandraj Rishab - BWR - 21"560
22 - Ismail Akhmed - AKM - 22"660
23 - Elia Sperandio - Maffi - 52"982

Ritirati
Oleksandr Partyshev
Andrea Antonelli
Arias Deukmedjan
Frederik Lund
Kacper Sztuka
Conrad Laursen
Brando Badoer
Pedro Perino
Ricardo Escotto

Non partito
Giovanni Machio

7 Mag [12:29]

Imola - Dunne perde la pole
Lund scatterà dal palo in gara 2

Da Imola - Massimo Costa - Foto Speedy

Alexander Dunne, autore della pole in qualifica 2, partirà dalla terza fila, sesta piazzola. Il pilota del team US Racing è stato penalizzato di cinque posizioni per non avere alzato il piede in occasione di una bandiera gialla. In pole viene così promosso Frederik Lund di R-Ace che dividerà la prima fila con Ivan Domingues di Iron Lynx. Scalano in avanti anche Maya Weug, terza in seconda fila, e il rookie Pedro Clerot.

Sabato 7 maggio 2022, qualifica 2 rivista

1 - Frederik Lund - R-Ace - 1'56"790
2 - Ivan Dominigues - Iron Lynx - 1'57"164
3 - Maya Weug - Iron Lynx - 1'57"492
4 - Pedro Clerot - AKM - 1'57"603
5 - Kacper Sztuka - US Racing - 1'57"945
6 - Alexander Dunne - US Racing - 1'55"662 **
7 - Elia Sperandio - Maffi - 1'58"347
8 - Jonas Ried - PHM - 1'58"472
9 - Viktoria Blokhina - PHM - 1'58"637
10 - James Wharton - Prema - 1'58"977
11 - Martinus Stenshorne - VAR - 1'59"339
12 - Pedro Perino - US Racing - 2'00"024
13 - Marcus Amand - US Racing - 2'00"064
14 - Andrea Antonelli - Prema - 2'00"067
15 - Nikita Bedrin - PHM - 2'00"281
16 - Taylor Barnard - PHM - 2'00"437
17 - Alfio Spina - BWR - 2'01"139
18 - Emerson Fittipaldi - VAR - 2'01"462
19 - Marcos Flack - R-Ace - 2'01"612
20 - Ethan Ischer - Jenzer - 2'02"119
21 - Ismail Akhmed - AKM - 2'02"329
22 - Brando Badoer - VAR - 2'02"635
23 - Oleksandr Partyshev - Jenzer - 2'02"664
24 - Arias Deukmedjan - VAR - 2'02"734
25 - Ricardo Escotto - Cram - 2'02"822
26 - Andrea Frassineti - Cars - 2'04"311
27 - Conrad Laursen - Prema - 2'05"196
28 - Giovanni Maschio - AS Motorsport - 2'07"097
29 - Anandraj Rishab - BWR - 2'08"092
30 - Jules Castro - VAR - 2'08"895
31 - Charlie Wurz - Prema - 2'09"444
32 - Nikhil Bohra - US Racing - 2'09"622
33 - Rafael Camara - Prema - no time

** Penalizzato di 5 posizioni

7 Mag [9:54]

Imola - Qualifiche
Pole per Antonelli e Dunne

Da Imola - Massimo Costa - Foto Speedy

Sono state due qualifiche a due "facce" quelle di Imola, tappa di apertura del campionato italiano F4. La prima sessione si è svolta con pista umida, benché non piovesse, e tutti i 33 piloti hanno impiegato le gomme rain. Come accaduto nei tre turni di prove libere, il team Prema l'ha fatta da padrone piazzando il solito Junior Mercedes Andrea Kimi Antonelli davanti a tutti con il tempo di 1'57"590, ma nel finale Rafael Camara si è avvicinato sensibilmente con 1'57"813.

Il brasiliano della FDA prima dell'avvio del turno ha avuto qualche brivido per un problema di accensione che ha costretto i meccanici Prema a togliere la pancia destra per intervenire rapidamente. Nikita Bedrin ha colto un ottimo terzo tempo per il team PHM mentre il migliore della truppa VAR è stato Martinus Stenshorne, quarto davanti a Taylor Barnard. Prema ha poi avuto James Wharton in sesta posizione davanti ad Alexander Dunne e agli altri due compagni Charlie Wurz e Alexandre Dunne. La top 10 è stata chiusa dal bravo Marcus Flack di R-Ace. Iron Lynx ha visto Ivan Domingues 12esimo e Maya Weug 16esima, autrice di una buona sessione.



Nella qualifica 2 è invece accaduto di tutto per via della incertezza sulle gomme da impiegare. L'asfalto si stava asciugando, ma alcuni punti del tracciato rimanevano piuttosto bagnati. Chi ha giocato la carta delle slick, per svolgere gli ultimi giri, non è stato premiato. Al contrario, chi ha proseguito con le Pirelli rain, ha tratto sempre più beneficio. Tra questi, Dunne (nella foto sopra) che si è preso la pole in 1'55"662 davanti a Frederik Lund di R-Ace, 1'56"790 e al duo Iron Lynx composto da Ivan Domingues e Maya Weug. Per la ragazza spagnola della FDA è la miglior qualifica in carriera. 

L'aver scelto le rain ha premiato anche il debuttante Pedro Clerot, di AKM, nella foto sotto, pilota brasiliano allevato dalla Top Gun di Cioci-Fisichella, che per ora ha in programma di disputare soltanto questo appuntamento del tricolore, perché parteciperà alla neonata F4 del suo Paese. Sesta posizione per l'esperto Kacper Sztuka di US Racing, mentre ha lasciato di stucco il settimo tempo di Elia Sperandio con il piccolo team Maffi (come spiegato ieri, sono arrivati da Ginevra con la monoposto trasportata su un carrello). Le rain hanno premiato anche Jonas Ried e Viktoria Blokhina, la ragazza russa che è al debutto.



Il "partito" delle slick aveva musi lunghi. La scelta di Prema, VAR, PHM per gli esperti Bedrin e Stenshorne, non ha prodotto risultati. Wharton è decimo davanti a Stenshorne mentre Antonelli è rimasto invischiato in una desolante 14esima posizione davanti a Bedrin e Barnard. Alfio Spina ha concluso 17esimo. Disperso Charlie Wurz mentre Rafael Camara ha visto riproporsi il problema tecnico del primo turno, ma questa volta non è riuscito a percorrere neanche un giro ed è ultimo.

Sabato 7 maggio 2022, qualifica 1

1 - Kimi Antonelli - Prema - 1'57"590
2 - Rafael Camara - Prema - 1'57"813
3 - Nikita Bedrin - PHM - 1'58"211
4 - Martinus Stenshorne - VAR - 1'58"232
5 - Taylor Barnard - PHM - 1'58"245
6 - James Wharton - Prema - 1'58"385
7 - Alexander Dunne - US Racing - 1'58"696
8 - Charlie Wurz - Prema - 1'58"819
9 - Conrad Laursen - Prema - 1'58"886
10 - Marcos Flack - R-Ace - 1'59"060
11 - Marcus Amand - US Racing - 1'59"508
12 - Ivan Domingues - Iron Lynx - 1'59"526
13 - Arias Deukmedjan  VAR - 1'59"553
14 - Emerson Fittipaldi - VAR - 1'59"577
15 - Frederik Lund - R-Ace - 1'59"677
16 - Maya Weug - Iron Lynx - 1'59"919
17 - Brando Badoer - VAR - 2'00"164
18 - Nikhil Bohra - US Racing - 2'00"339
19 - Jules Castro - VAR - 2'00"504
20 - Ricardo Escotto - Cram - 2'00"783
21 - Pedro Perino - US Racing - 2'00"844
22 - Oleksandr Partyshev - Jenzer - 2'00"920
23 - Pedro Clerot - AKM - 2'01"015
24 - Kacper Sztuka - US Racing - 2'01"382
25 - Jonas Ried - PHM - 2'01"565
26 - Andrea Frassineti - Cars - 2'01"622
27 - Ethan Ischer - Jenzer - 2'01"654
28 - Elia Sperandio - Maffi - 2'01"897
29 - Alfio Spina - BWR - 2'02"235
30 - Viktoria Blokhina - PHM - 2'02"786
31 - Giovanni Maschio - AS Motorsport - 2'03"349
32 - Anandraj Rishab - BWR - 2'04"807
33 - Ismail Akhmed - AKM - 2'06"885

Sabato 7 maggio 2022, qualifica 2

1 - Alexander Dunne - US Racing - 1'55"662
2 - Frederik Lund - R-Ace - 1'56"790
3 - Ivan Dominigues - Iron Lynx - 1'57"164
4 - Maya Weug - Iron Lynx - 1'57"492
5 - Pedro Clerot - AKM - 1'57"603
6 - Kacper Sztuka - US Racing - 1'57"945
7 - Elia Sperandio - Maffi - 1'58"347
8 - Jonas Ried - PHM - 1'58"472
9 - Viktoria Blokhina - PHM - 1'58"637
10 - James Wharton - Prema - 1'58"977
11 - Martinus Stenshorne - VAR - 1'59"339
12 - Pedro Perino - US Racing - 2'00"024
13 - Marcus Amand - US Racing - 2'00"064
14 - Andrea Antonelli - Prema - 2'00"067
15 - Nikita Bedrin - PHM - 2'00"281
16 - Taylor Barnard - PHM - 2'00"437
17 - Alfio Spina - BWR - 2'01"139
18 - Emerson Fittipaldi - VAR - 2'01"462
19 - Marcos Flack - R-Ace - 2'01"612
20 - Ethan Ischer - Jenzer - 2'02"119
21 - Ismail Akhmed - AKM - 2'02"329
22 - Brando Badoer - VAR - 2'02"635
23 - Oleksandr Partyshev - Jenzer - 2'02"664
24 - Arias Deukmedjan - VAR - 2'02"734
25 - Ricardo Escotto - Cram - 2'02"822
26 - Andrea Frassineti - Cars - 2'04"311
27 - Conrad Laursen - Prema - 2'05"196
28 - Giovanni Maschio - AS Motorsport - 2'07"097
29 - Anandraj Rishab - BWR - 2'08"092
30 - Jules Castro - VAR - 2'08"895
31 - Charlie Wurz - Prema - 2'09"444
32 - Nikhil Bohra - US Racing - 2'09"622
33 - Rafael Camara - Prema - no time

6 Mag [22:45]

Imola - Libere 3
Tris Prema, Antonelli sempre primo

Da Imola - Mattia Tremolada - Foto Speedy

Nemmeno l'aumentare dell'intensità della pioggia ha messo in discussione la leadership di Andrea Kimi Antonelli, che ha fatto segnare il miglior tempo in tutte e tre le sessioni di prove libere quest'oggi. Le precipitazioni sono andate calando fino alle ore 15 circa, con il pilota bolognese che è stato in grado di scendere dal 2'01"982 del primo turno al 2'00"408 del secondo, rimasto il miglior tempo di giornata. Nel terzo turno non è invece andato oltre il 2'08"997.

Anche i distacchi sono diminuiti, con James Wharton e Rafael Camara che hanno insidiato il compagno di squadra, chiudendo il terzetto Prema. Quarta posizione per Alex Dunne, che ha preceduto Marcus Amand, suo collega in US Racing, mentre in sesta e settima piazza troviamo gli altri piloti del team della famiglia Rosin, ovvero Conrad Laursen e Charlie Wurz. L'alternanza Prema-US è proseguita con Kacper Sztuka e Nikhil Bohra, mentre ci ha pensato Ricardo Escotto di Cram a portare un terzo team nei primi dieci. Il pilota messicano è parso a proprio agio sull'asfalto bagnato, nonostante non avesse mai girato sul difficile circuito di Imola.

Venerdì 6 maggio 2022, prove libere 3

1 - Andrea Kimi Antonelli - Prema - 2'08”997 - 8 giri
2 - James Wharton - Prema - 2'09”412 - 8
3 - Rafael Camara - Prema - 2'09”865 - 7
4 - Alexander Dunne - US Racing - 2'09”924 - 7
5 - Marcus Amand - US Racing - 2’10”603 -8
6 - Conrad Laursen - Prema - 2’10”714 - 8
7 - Charlie Wurz - Prema - 2’11”072 - 9
8 - Kacper Sztuka - US Racing - 2’11”557 - 7
9 - Nikhil Bohra - US Racing - 2’11”981 - 8
10 - Ricardo Escotto - Cram - 2’12”097 - 8
11 - Nikita Bedrin - PHM - 2’12”104 - 8
12 - Martinus Stenshorne - VAR - 2’12”341 - 7
13 - Ivan Domingues - Iron Lynx - 2’12”931 - 7
14 - Pedro Perino - US Racing - 2’13”026 - 7
15 - Marcos Flack - R-Ace - 2’13”362 - 8
16 - Emerson Fittipaldi - VAR - 2’13”433 - 9
17 - Brando Badoer - VAR - 2’13”445 - 7
18 - Maya Weug - Iron Lynx - 2’13”604 - 8
19 - Taylor Barnard - PHM - 2’13”806 - 6
20 - Alfio Spina - BWR - 2’14”191 - 7
21 - Viktoria Blokhina - PHM - 2’14”200 - 7
22 - Pedro Clerot - AKM - 2’14”461 - 6
23 - Jonas Ried - PHM - 2’14”524 - 8
24 - Oleksandr Partyshev - Jenzer - 2’14”532 - 8
25 - Arias Deukmedjan - VAR - 2’15”078 - 7
26 - Jules Castro - VAR - 2’15”495 - 7
27 - Ethan Ischer - Jenzer - 2’16”140 - 8
28 - Andrea Frassineti - Cars - 2’16”323 - 9
29 - Elia Sperandio - Maffi - 2’18”111 - 7
30 - Ismail Akhmed - AKM - 2’24”470 - 8
31 - Giovanni Maschio - AS Motorsport - 2’38”106 - 7
32 - Anandraj Rishab - BWR - 3’21”644 - 6
33 - Frederik Lund - R-Ace - 3’26”173 - 3

6 Mag [14:21]

Imola - Libere 2
Antonelli si conferma al top

Da Imola - Massimo Costa - Foto Speedy

La pioggia ha concesso una tregua a Imola per il secondo turno di prove libere della F4 Italia, al primo appuntamento stagionale. Ma la pista è sempre rimasta bagnata e di conseguenza i piloti hanno utilizzato le gomme rain. Andrea Antonelli si è confermato al vertice con il tempo di 2'00"408, ma per tutta la sessione (non sono mancate le virtual safety car per le uscite di Viktoria Blokhina e Giovanni Maschio) ha dovuto battagliare con Rafael Camara. I due piloti del team Prema si sono alternati al comando, ma alla fine a spuntarla è stato l'italiano Junior Mercedes.

Camara ha terminato secondo a 0"807 mentre James Wharton ha completato la tripletta Prema, come nel primo turno, concludendo in 2'01"225. All'ultimo giro, Nikita Bedrin è balzato al quarto posto davanti a Taylor Barnard, entrambi di PHM, e Marcus Amand, finlandese di US Racing. Ha sfiorato la top 10 il team Cram con Ricardo Escotto. Il messicano partecipa alla F4 spagnola con la squadra dei fratelli Rosei, ma è presente a Imola per rimpiazzare Georgis Markogiannis, impegnato con gli esami scolastici. Non male i rookie Alfio Spina, 14esimo con BWR e Brando Badoer, 17esimo con la Tatuus del team VAR.

Venerdì 6 maggio 2022, libere 2

1 - Andrea Antonelli - Prema - 2'00"408 - 12 giri
2 - Rafael Camara - Prema - 2'01"215 - 12
3 - James Wharton - Prema - 2'01"225 - 13
4 - Nikita Bedrin - PHM - 2'01"824 - 13
5 - Taylor Barnard - PHM - 2'02"175 - 14
6 - Marcus Amand - US Racing - 2'02"741 - 13
7 - Charlie Wurz - Prema - 2'02"857 - 13
8 - Alexander Dunne - US Racing - 2'02"910 - 13
9 - Martinus Stenshorne - VAR - 2'03"096 - 13
10 - Conrad Laursen - Prema - 2'03"386 - 13
11 - Ricardo Escotto - Cram - 2'03"654 - 14
12 - Nikhil Bohra - US Racing - 2'03"692 - 12
13 - Ivan Domingues - Iron Lynx - 2'03"784 - 14
14 - Alfio Spina - BWR - 2'03"785 - 14
15 - Arias Deukmedjan - VAR - 2'03"947 - 12
16 - Kacper Sztuka - US Racing - 2'04"154 - 11
17 - Brando Badoer - VAR - 2'04"348 - 13
18 - Marcos Flack - R-Ace - 2'04"366 - 13
19 - Jules Castro - VAR - 2'04"541 - 15
20 - Emerson Fittipaldi - VAR - 2'04"796 - 13
21 - Pedro Clerot - AKM - 2'04"855 - 14
22 - Frederik Lund - R-Ace - 2'04"969 - 13
23 - Jonas Ried - PHM - 2'05"182 - 12
24 - Ethan Ischer - Jenzer - 2'05"318 - 14
25 - Pedro Perino - US Racing - 2'05"452 - 11
26 - Maya Weug - Iron Lynx - 2'05"989 - 14
27 - Andrea Frassineti - Cars - 2'06"004 - 13
28 - Elia Sperandio - Maffi - 2'06"848 - 11
29 - Oleksandr Partyshev - Jenzer - 2'06"858 - 12
30 - Viktoria Blokhina - PHM - 2'07"134 - 11
31 - Ismail Akhmed - AKM - 2'08"497 - 10
32 - Anandraj Rishab - BWR - 2'10"064 - 14
33 - Giovanni Maschio - AS Motorsport - 2'10"359 - 7

6 Mag [11:00]

Imola - Libere 1
Antonelli nel diluvio

Da Imola - Massimo Costa

Piove forte a Imola e pare che non ci sarà tregua fino a sabato sera. Il maltempo non ha fermato i 33 piloti che col primo turno libero hanno aperto la stagione 2022 della attesa F4 Italia. Le nuove monoposto Tatuus-Autotecnica hanno così debuttato anche nel tricolore dopo le "prime" negli Emirati Arabi, Germania, Gran Bretagna e in Spagna.

Dopo qualche tentennamento iniziale dovuto al diluvio che si stava abbattendo sul circuito, i piloti hanno iniziato a girare con una certa frequenza, ma una rossa ha riportato tutti ai box. Troppa acqua in pista, soprattutto nella discesa che porta alla Rivazza. Quando la pioggia è diminuita di intensità, semaforo verde e Andrea Antonelli ha cominciato a martellare sul cronometro. Prima con il tempo di 2'05"184, poi 2'04"723 e infine 2'01"982.

Il bolognese del team Prema ha fatto la differenza lasciando i suoi compagni di squadra James Wharton, secondo, a 1"626, e Rafael Camara, terzo, a 2"713. Tripletta per il team diretto da Angelo Rosin, mentre la quarta vettura di Charlie Wurz ha concluso al quinto posto (più lontano Conrad Laursen). Davanti all'austriaco, Frederik Lund di R-Ace, a 3"423 da Antonelli. Alla bandiera a scacchi si è sovrapposta la bandiera rossa per l'uscita di Jules Castro mentre in precedenza, una virtual safety car era stata attivata per la perdita dell'ala anteriore della monoposto di Arias Deukmedjan.



Non è stata affatto una sessione semplice soprattutto per chi non ha conosciuto prima di oggi il difficile tracciato di Imola. Da segnalare il debutto dei team Cars Racing, con sede a Faenza, e del Maffi Racing, la cui base è a Ginevra. La particolarità? Che tra i vari bilici dei top team, spuntano i carrelli che hanno portato a Imola le monoposto dei rispettivi piloti, Andrea Frassineti (nella foto di Foto Speedy) ed Elia Sperandio. Un simpatico ritorno al passato. La Cars Racing inoltre, è una squadra fatta in casa, della famiglia del pilota Frassineti, e si avvale dell'ingegnere faentino Gabriele Tredozi, dal 1988 al 2006 in F1 con la Minardi. Con lui anche ex meccanici Minardi/Toro Rosso.

E' riuscito a essere al via del campionato il giovane pilota ucraino Oleksandr Partyshev, schierato dal team Jenzer. Dopo i primi test, per via delle enormi difficoltà che la sua famiglia sta incontrando a causa della guerra in Ucraina, Partyshev pareva non poter partecipare al primo appuntamento di Imola. Invece, con grande forza di volontà, il 16enne che lo scorso anno ha disputato la F4 spagnola, ce l'ha fatta.

Venerdì 6 maggio 2022, libere 1

1 - Andrea Antonelli - Prema - 2'01"982 - 9 giri
2 - James Wharton - Prema - 2'03"608 - 10
3 - Rafael Camara - Prema - 2'04"695 - 10
4 - Frederik Lund - R-Ace - 2'05"405 - 10
5 - Charlie Wurz - Prema - 2'05"419 - 9
6 - Taylor Barnard - PHM - 2'05"552 - 8
7 - Alexander Dunne - US Racing - 2'05"722 - 8
8 - Nikita Bedrin - PHM - 2'05"767 - 8
9 - Kacper Sztuka - US Racing - 2'05"830 - 4
10 - Martinus Stenshorne - VAR - 2'05"885 - 9
11 - Marcus Amand - US Racing - 2'05"904 - 10
12 - Ricardo Escotto - Cram - 2'07"092 - 9
13 - Conrad Laursen - Prema - 2'07"187 - 9
14 - Maya Weug - Iron Lynx - 2'07"405 - 10
15 - Pedro Clerot - AKM - 2'07"755 - 8
16 - Marcos Flack - R-Ace - 2'07"887 - 11
17 - Emerson Fittipaldi - VAR - 2'08"204 - 9
18 - Pedro Perino - US Racing - 2'08"229 - 7
19 - Elia Sperandio - Maffi - 2'08"254 - 10
20 - Andrea Spina - BWR - 2'08"578 - 5
21 - Andrea Frassineti - Cars - 2'08"702 - 8
22 - Jonas Ried - PHM - 2'08"826 - 9
23 - Ivan Domingues - Iron Lynx - 2'08"868 - 8
24 - Oleksandr Partyshev - Jenzer - 2'09"702 - 9
25 - Ethan Ischer - Jenzer - 2'09"887 - 9
26 - Nikhil Bohra - US Racing - 2'10"044 - 6
27 - Brando Badoer - VAR - 2'10"492 - 7
28 - Arias Deukmedjan - VAR - 2'11"643 - 4
29 - Jules Castro - VAR - 2'12"674 - 4
30 - Giovanni Maschio - AS Motorsport - 2'13"967 - 8
31 - Viktoria Blokhina - PHM - 2'17"332 - 6
32 - Ismail Akhmed - AKM - 2'17"703 - 8
33 - Anandraj Rishab - BWR - 2'18"817 - 6

4 Mag [12:03]

A Imola il primo atto della F4 Italia, si
prospetta una sfida Mercedes vs Ferrari

Mattia Tremolada

Sarà l’Autodromo di Imola ad ospitare il primo appuntamento della stagione 2022 di Formula 4 Italia. Dopo otto anni di onorato servizio, la Tatuus T-014, che proprio con la serie italiana aveva battezzato la categoria Formula 4 nel 2014, andrà in pensione, per lasciare il posto alla nuova T-021. La vettura di seconda generazione promette grandi passi in avanti dal punto di vista della sicurezza, con l’introduzione del sistema Halo e dei pannelli anti-intrusione laterali. Queste novità hanno però anche portato ad un aumento del peso della vettura, che, unite al fondo che genera maggiore carico aerodinamico, rendono la T-021 molto diversa da guidare per i piloti, che hanno dovuto quindi adattare il proprio stile di guida nel passaggio generazionale. La nuova monoposto è ora più simile, in diversi aspetti, ad una Formula Regional.

“Tatuus ha svolto un grande lavoro con la nuova vettura, sopperendo anche ai ritardi causati dal reperimento delle materie prime - ha commentato Luca De Donno, presidente di WSK, società che organizza il campionato, proseguendo - Avere oltre 30 vetture sulla griglia di partenza della prima gara della stagione è certamente un grande successo, e contiamo di aumentare tale numero nel corso della stagione con l’arrivo di nuove squadre. Anche quest'anno la griglia di partenza del campionato è molto importante, sia per quanto riguarda la quantità di piloti al via, sia per la qualità dei team, sia per numero di nazioni rappresentate dai piloti stessi. Avere un’entry list così competitiva è certamente un gran valore aggiunto per chi partecipa alla F4 Italia”.

Sembra che le squadre di Formula 1 stiano investendo sempre di più nei giovanissimi, allargando le proprie filiere.

“Questo processo è iniziato già dal karting qualche anno fa. In kart ci sono diversi piloti sotto contratto con le squadre di Formula 1, che hanno capito che investire molto presto su un ragazzo conviene nel lungo periodo. Ora questi piloti stanno approdando in monoposto ed è per questo motivo che nella F4 Italia ci saranno diversi piloti delle Academy di F1”.



Mercedes contro Ferrari per il titolo

La lotta al titolo potrebbe essere infatti riservata ai piloti degli Junior team Mercedes e Ferrari. La casa di Stoccarda punta su Andrea Kimi Antonelli (in foto), che, dopo le buone prestazioni nelle ultime gare della stagione 2021 e nella Formula 4 UAE, è certamente uno dei favoriti al successo. Nel box Prema occhi puntati anche sui cavallini Rafael Camara e James Wharton, a propria volta già vincitori negli Emirati, dove il titolo è però andato al figlio d’arte Charlie Wurz. Occhi puntati anche su Alex Dunne, che guida l'armata di US Racing ed è il capo-classifica del British F4.

VAR punta sui rookie, PHM sull’esperienza

I campioni in carica di Van Amersfoort hanno deciso di puntare su una formazione interamente composta da debuttanti. Martinius Stenshorne è sembrato il pilota più in palla nei test pre-stagionali, in cui si è fatto notare anche un altro figlio d’arte, Brando Badoer. Grande curiosità per il debutto di Emerson Fittipaldi Jr, già al via della F4 danese nel 2021 da 14enne. Esordio per il team PHM, nato dalle ceneri di Mucke, che schiera il campione rookie in carica Nikita Bedrin e gli esperti Taylor Barnard e Jonas Ried.

Ragazze alla carica

Due le ragazze presenti a tempo pieno. Dopo la positiva stagione d’esordio, Maya Weug, che fa parte della Ferrari Driver Academy, è il pilota di punta di Iron Lynx e tenterà di eguagliare il record di Hamda Al Qubaisi, che a Misano 2021 è diventata la prima ragazza a riuscire nell’impresa di salire sul podio assoluto nella serie tricolore. La collega in FDA Laura Camps Torras invece ha già iniziato un intenso programma di test in vista della stagione 2023, ma al momento non sono previste gare nel 2022. Presente con PHM anche Victoria Blokhina, già al via della serie degli Emirati Arabi.



Tanti team al debutto

R-Ace ha scelto di abbandonare la serie tedesca per concentrarsi sul campionato italiano, dove, oltre a PHM, faranno il proprio esordio anche i team BWR, Maffi e Cars Racing, squadra a gestione famigliare che schiererà Andrea Frassineti. Atteso alla stagione d’esordio anche Alfio Spina (in foto), uno dei volti italiani più interessanti emersi dal karting. In AKM sarà invece presente Pedro Clerot, che ha chiuso con il miglior tempo l'ultima tornata di test pre-stagionali a Monza. Il pilota brasiliano è parte del programma Top Gun by Pro Racing di Marco Cioci, ed è uno dei favoriti al titolo della serie nazionale brasiliana.

Team e piloti presenti al primo appuntamento di Imola

Van Amersfoort
‍Martinius Stenshorne - Emerson Fittipaldi Jr - Brando Badoer - Arias Deukmedjian - Jules Castro

Prema
James Wharton - Conrad Laursen - Rafael Camara - Andrea Kimi Antonelli - Charlie Wurz

US Racing‍ 
Marcus Amand - Nikhil Bohra - Pedro Perino - Kacper Sztuka - Alex Dunne

PHM Racing‍‍
Jonas Ried - Taylor Barnard - Nikita Bedrin - Victoria Blokhina

Iron Lynx
‍Maya Weug - Ivan Domingues

Jenzer
‍Ethan Ischer - Oleksandr Partyshev

R-Ace GP
‍Marcos Flack - Frederik Lund

BWR
‍Alfio Spina - Rishab Jain

AS Motorsport
Giovanni Maschio - Manuel Quodamcarlo

AKM
Ismail Akhmedkhodjaev - Pedro Clerot

Cram
Ricardo Escotto

Maffi
‍Elia Sperandio

Cars Racing
Andrea Frassineti

30 Apr [12:54]

AKM conferma Clerot
e Akhmedkhodjaev per Imola

Mattia Tremolada

AKM ha annunciato i propri programmi in vista della stagione 2022 di Formula 4 Italia. La squadra diretta da Marco Antonelli schiererà due monoposto al via del primo appuntamento di Imola, una per Ismail Akhmedkhodjaev e l’altra per Pedro Clerot. Il pilota uzbeko prenderà parte a tutta la stagione dopo aver già disputato la Formula 4 UAE 2022, dove ha ottenuto un 19esimo posto come miglior risultato.

Clerot non ha ancora definito a quali appuntamenti sarà presente, ma è certo che la sua stagione inizierà da Imola. Il pilota brasiliano ha chiuso in prima posizione l’ultima tornata di test pre-stagionali a Monza, scendendo in pista proprio con AKM. Seguito da Marco Cioci nel ruolo di manager, Clerot è uno dei favoriti al titolo della serie nazionale, che scatterà proprio la settimana successiva alla tappa di Imola.

La situazione team e piloti

Van Amersfoort
‍Martinius Stenshorne - Emerson Fittipaldi Jr - Brando Badoer - Arias Deukmedjian - Jules Castro - Arvid Lindblad (tre tappe)

Prema
James Wharton - Conrad Laursen - Rafael Camara - Andrea Kimi Antonelli - Charlie Wurz

US Racing‍ 
Marcus Amand - Nikhil Bohra - Pedro Perino - Kacper Sztuka - Alex Dunne

PHM Racing‍‍
Jonas Ried - Taylor Barnard - Nikita Bedrin - Victoria Blokhina

Iron Lynx
‍Maya Weug - Ivan Domingues - Nicola Lacorte (tre tappe)

Jenzer
‍Ethan Ischer - Oleksandr Partyshev - Valentin Kluss (da Misano)

R-Ace GP
‍Marcos Flack - Frederik Lund

Cram
Ricardo Escotto - Georgis Markogiannis (cinque tappe)

BWR
‍Alfio Spina - Rishab Jain

AS Motorsport
Giovanni Maschio - Manuel Quodamcarlo

AKM
Ismail Akhmedkhodjaev - Pedro Clerot

BVM
Hwarang Kim

Maffi
‍Elia Sperandio

Cars Racing
Andrea Frassineti

I piloti in corsivo non saranno presenti nel primo appuntamento di Imola

PrevPage 1 of 10Next

News

F4 Italia
v

FirstPrevPage 1 of 3NextLast
FirstPrevPage 1 of 3NextLast

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone
gdlracinggdlhouse