GT Internazionale

IGTC – 12 Ore di Bathurst
Vittoria al cardiopalma per Mercedes

Michele Montesano Con il trionfo nella 12 Ore di Bathurst Jules Gounon, Luca Stolz e Kenny Habul hanno aperto la stagione 2...

Leggi »
formula 1

Verstappen, il simulatore nel motorhome
“Lo userò dopo le sessioni in pista”

Helmut Marko l’aveva sparata grossa negli scorsi giorni, affermando che Max Verstappen avrebbe fatto installare un simulatore...

Leggi »
indycar

Alla scoperta di Thermal Club
La città morta e il Coachella Festival

Marco Cortesi‍La scelta del circuito di Thermal Club, in California, per i test collettivi dell'IndyCar ha destato molta ...

Leggi »
World Endurance

ByKolles perde la causa contro
Sanderson, a rischio il marchio Vanwall

Michele Montesano Per la Vanwall la presenza nel FIA WEC si sta rivelando sempre più una corsa a ostacoli. La ByKolles, str...

Leggi »
formula 1

La Red Bull mostra a
New York la livrea della RB19

La presentazione della nuova Red Bull? No, la RB19 non c'era e la vedremo forse in un filming day a Silverstone o diretta...

Leggi »
formula 1

La Ford ritorna nel Mondiale F1
Sarà il motorista della Red Bull

Pochi istanti prima della presentazione della Red Bull 2023, è arrivato l'annuncio ufficiale del ritorno in Formula 1 del...

Leggi »
11 Lug [13:13]

Extreme E a Capo Teulada
Il bis sardo non sfugge a RXR

Jacopo Rubino

Il team RXR ha il vinto il secondo Island X Prix in Sardegna, e questa volta senza polemiche: dopo la penalità comminata a Johann Kristofferson nella gara infrasettimanale, per aver provocato il violento incidente di Carlos Sainz, la squadra di Nico Rosberg non si è fatta sfuggire l'evento bis della Extreme E a Capo Teulada, disputato nel weekend.

In Finale, Mikaela Ahlin-Kottulinsky ha piazzato di "cattiveria" il sorpasso decisivo su Jutta Kleinschmidt, seconda al traguardo squalificata per non aver fissato correttamente le cinture al momento del cambio pilota con Nasser Al-Attiyah. Grande delusione per il team Abt Cupra, che resta così in fondo alla generale. RXR rafforza invece la leadership salendo a 80 punti, contro i 43 di Ganassi che aveva beneficiato della penalità di giovedì scorso per centrare il primo successo nella serie.

Questa volta la coppia americana LeDuc/Price non è però entrata nemmeno nella manche conclusiva, venendo eliminata in Semi Finale 1 per la rottura di una sospensione. A completare il podio, complice la squalifica Abt Cupra, sono stati Sebastien Loeb e Cristina Gutierrez, secondi con il team X44 di Lewis Hamilton, e Timmy Hansen e Catie Munnings di Andretti United. In lotta per la vittoria c'era anche Sainz, incappato però in un problema tecnico prima di raggiungere la switch zone, peraltro senza aver visto ripagata la scelta di percorrere subito la variante di tracciato.

La corsa dell'italiana Tamara Molinaro, in equipaggio con Timo Scheider nel team Xite, si è fermata con il ritiro nella Crazy Race, dopo il podio festeggiato nel primo Island X Prix.

Domenica 10 luglio 2022, Finale

1. Kristoffersson/Ahlin-Kottulinsky - RXR - 2 giri 9'12"668
2. Loeb/Gutierrez - X44 - 8"227
3. Hansen/Munnings - Andretti United - 12"884

Ritirati
Sainz/Sanz - Sainz

Squalificati
Al Attiyah/Kleinschmidt

Il campionato
1.RXR 80 punti; 2.Ganassi 43; 3.X44 41; 4.Sainz 40; 5.Xite 27; 6.Andretti United 27; 7.McLaren 19; 8.JBXE 18; 9.Veloce 7; 10.Abt Cupra 6

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone