Mondiale Rally

Evans, il quarto incomodo
"Alle gare senza obiettivi"

Massimo Costa

Il 2020 deve essere l'anno di Thierry Neuville, abbonato nel laurearsi vice campione. Il 2020...

Leggi »
13 Gen [16:59]

Diramata l'entry list di Montecarlo
Tanak mantiene il numero 8

Mattia Tremolada

Per il secondo anno consecutivo anche nel WRC i piloti potranno scegliere il proprio numero di gara. Nell'entry list del Rally di Montecarlo sono quindi stati annunciati i nuovi numeri che accompagneranno gli equipaggi durante la stagione. A sorpresa, Ott Tanak ha deciso di mantenere il numero 8 sulle fiancate della propria Hyundai i20 WRC+, rinunciando al #1 che spetta al campione in carica, in modo simile a quanto fatto negli anni passati da Lewis Hamilton, Marc Marquez o Valentino Rossi.

Le altre differenze rispetto allo scorso riguardano Sebastien Ogier, che abbandonando l'1 ha scelto il 17, Sebastien Loeb, che passa dal 19 al 9 e Takamoto Katusta, che aumenta di una cifra salendo a 18. La scelta del debuttante Kalle Rovanpera è invece ricaduta sul 69.

Nel WRC2, da quest'anno riservato alle vetture di classe R5 schierate in forma ufficiale, Mads Ostberg difenderà il nome di Citroen nel mondiale, prendendo il via con una C3 schierata da PH Sport. Hyundai e Ford saranno al via con due vetture a testa, affidate rispettivamente a Nikolay Gryazin e Ole Christian Veiby e Adrien Fourmaux e Rhys Yates.

Tra i nomi di spicco del WRC3 ci sono su Citroen Yoann Bonato, pilota francese specialista delle corse su asfalto e pilota di sviluppo proprio della C3 R5, ed Eric Camilli. Su Hyundai i20 R5 Stephane Sarrazin e gli italiani Umberto Scandola e Andrea Nucita, mentre Pedro sarà al volante di una Ford Fiesta R5, ed Enrico Brazzoli di Skoda Fabia R5.

Saranno della partita, ma non iscritti al campionato, Oliver Solberg e Olivier Burri, entrambi con una Volkswagen Polo R5. Da segnalare anche la presenza di due vetture di classe R4, la Dacia Sandero di Ermanno Dionisio e la Fiat 500X di Raphael Astier.

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone