formula 1

Brawn se ne va in pensione
Un gigante che ha vinto tutto

"Ora è il momento giusto per me di ritirarmi". Una frase chiara, che sembra non ammettere repliche. L'ha scritt...

Leggi »
formula 1

Vettel erede di Marko
nel team Red Bull?

L'idea lanciata da Helmut Marko è certamente suggestiva: Sebastian Vettel suo erede all'interno del team Red Bull. Al...

Leggi »
formula 1

Finalmente sono arrivate le
finte dimissioni di Binotto

Sono giorni non facili per il presidente della Ferrari John Elkann che ha appena licenziato il team principal Mattia Binotto,...

Leggi »
FIA Formula 2

PHM si unisce a Charouz per i
campionati di Formula 2 e Formula 3

La notizia era nell’aria ormai da qualche mese. Il team PHM, che nel 2022 ha rilevato la struttura di Formula 4 di Mucke per ...

Leggi »
Rally

Extreme E a Punta del Este
Loeb-Gutierrez, rimonta da campioni

Michele Montesano Finale vietato ai deboli di cuore quello andato in scena a Punta del Este. Il Team X44 di Lewis Hamilton ...

Leggi »
wtcr

Jeddah - Gara 2
Magnus vince e chiude un capitolo

Michele Montesano Tagliando per primo il traguardo del tracciato cittadino di Jeddah, Gilles Magnus ha vinto l’ultima manche...

Leggi »
16 Mag [10:07]

Rally Canarie
Monzon fora, Solans fa bis

Jacopo Rubino

Due presenze stagionali, due vittorie: Nil Solans è tornato al via dell'European Rally Championship 2022 alle Canarie, e dopo aver saltato per mancanza di budget la trasferta delle Azzorre ha bissato il trionfo conquistato nell'evento di apertura, il Rally Fafe. Lo spagnolo aveva chiuso la prima giornata di gara sotto di 3"2 al connazionale 56enne Luis Monzon, incappato tuttavia in una foratura in PS9 per colpa di una vite conficcata nella gomma anteriore destra, scoperta troppo tardi per essere cambiata in tempo. Per Monzon addio quarto trionfo personale nella corsa di casa, e porte aperte per Solans.

Al volante della sua Volkswagen Polo Rally2, Solans ha poi gestito la situazione fino al termine, con Yoann Bonato (Citroen C3 Rally2) che si è visto strappare in extremis la piazza d'onore da Efren Llarena (Skoda Fabia Rally2 Evo), leader del campionato. Il francese e l'iberico hanno terminato a pari tempo, ma tre successi in prova hanno promosso secondo Llarena, mentre Bonato non è riuscito a imporsi nemmeno in una frazione cronometrata.

Quarto posto assoluto per Enrique Cruz, il migliore fra i concorrenti nativi delle Canarie, che con la sua Ford Fiesta Rally2 ha preceduto il nostro Simone Campedelli: vincitore in PS5, l'italiano era in lizza per il podio ma nel tratto seguente ha urtato un guard-rail, per poi recuperare con la sua Skoda gommata MRF. Sesto Pep Bassas, settimo Emmanuel Guigou con l'Alpine A110 di classe R-GT a trazione posteriore. A completare la top 10 assoluta, Javier Pardo, che ha perso terreno per problemi tecnici nel finale, Simone Tempestini e l'ungherese Norbert Herczig.

Per vettura sottopeso è stato escluso l'altro pilota tricolore Alberto Battistolli, che aveva terminato undicesimo, mentre l'austriaco Simon Wagner, dopo il crash in PS3, si è consolato aggiudicandosi il miglior crono nella Power Stage conclusiva, con relativi punti bonus.

La classifica finale (top 10)

1 - Solans/Marti (Volkswagen Polo Rally2) - 1'58'57"0
2 - Llarena/Fernandez (Skoda Fabia Rally2 Evo) - 11"2
3 - Bonato/Boulloud (Citroen C3 Rally2) - 11"2
4 - Cruz/Mujica (Ford Fiesta Rally2) - 23"9
5 - Campedelli/Canton (Skoda Fabia Rally2 Evo) - 1'03"9
6 - Bassas/Coronado (Skoda Fabia R5) - 1'09"2
7 - Guigou/Bronner (Alpine A110) - 1'37"6
8 - Pardo/Pérez (Skoda Fabia Rally2 Evo) - 1'56"1
9 - Tempestini/Itu (Skoda Fabia Rally2 Evo) - 2'05"2
10 - Herczig/Bacigál (Skoda Fabia Rally2 Evo) - 2'07"0

Il campionato
1.Llarena 70 punti; 2.Solans 65; 3.Araujo 45; 4.Battistolli 37; 5.Pardo 35; 6.Tempestini 34; 7.Magalhaes 30; 8.Campedelli 29; 9.Wagner 28; 10.Moura 27

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone