Rally

Rovanperä festeggia il 1° titolo WRC
al Rallylegend fra una parata di stelle

Michele Montesano La ventesima edizione del Rallylegend vedrà le più grandi stelle del traverso dare spettacolo sulle strade...

Leggi »
formula 1

Suzuka - Libere 2
Piove sempre, Mercedes davanti

Piove sempre a Suzuka. Il secondo turno libero ha rispecchiato il meteo della prima sessione, ma ci sono stati alcuni cambiam...

Leggi »
formula 1

Atteso per sabato l'annuncio
Alpine dell'ingaggio di Gasly

E alla fine sarà Pierre Gasly il sostituto di Fernando Alonso nel team Alpine 2023. Tutto come era stato previsto nelle scors...

Leggi »
formula 1

Suzuka - Libere 1
Alonso comanda con la pioggia

Torna la F1 in Giappone e il primo impatto sulla bellissima pista di Suzuka, seconda soltanto a quella belga di Spa, è compli...

Leggi »
Rally

Hyundai e Solberg si separano
Quale sarà il futuro del team coreano?

Michele Montesano Cambio di rotta in casa Hyundai Motorsport nel WRC. Il team coreano ha deciso di non rinnovare il contrat...

Leggi »
formula 1

Il caso budget cap - Hamilton:
"Red Bull aveva sempre aggiornamenti..."

In attesa di conoscere l'esito della FIA riguardo la documentazione 2021 relativa al budget cap consegnata entro lo scors...

Leggi »
7 Ago [14:27]

Rally Finlandia – Finale
Tanak vince contenendo Rovanpera

Michele Montesano

Ott Tanak, vincendo il Rally di Finlandia, ha spezzato ancora una volta il dominio di Kalle Rovanpera nella stagione 2022 del WRC. Dopo il successo in Sardegna, l’estone è riuscito a contenere fino alla fine la forsennata rimonta messa in atto dal Flying Finn. Una sconfitta, quella incassata dal leader del campionato, che in parte brucia. Infatti il finnico non è riuscito a imporsi nella sua gara di casa. Ciò nonostante, con i punti conquistati, Rovanpera è sempre più lanciato verso il suo primo titolo iridato.

Tanak, questa mattina, ha messo le cose in chiaro fin da subito conquistando la Oittila 1. Il portacolori di Hyundai Motorsport, con una guida chirurgica, ha tagliato il traguardo incrementando il vantaggio di 1”9 su Rovanpera. I due sfidanti non si sono minimamente risparmianti imprimendo un ritmo inavvicinabile per gli altri piloti, tanto che al controllo orario sono risultati più veloci di circa mezzo secondo al chilometro rispetto la concorrenza. La musica non è cambiata nel corso della Ruuhimäki 1 quando entrambi hanno marcato il medesimo crono.



Mentre nella PS21 Rovanpera (nella foto sopra) è riuscito a siglare lo scratch portandosi a 10 secondi netti dal battistrada. Il degno epilogo ha visto il Flying Finn conquistare la Power Stage davanti al suo pubblico. Mentre il fresco vincitore dell’ “Jyväskylän Suurajot” nell’ultima speciale si è accontentato del quarto crono. Tanak inoltre ha riportato anche il sorriso nel team Hyundai Motorsport, impegnato in questi mesi a rendere competitiva la i20N Rally1.

Con la terza posizione ormai in cassaforte, Esapekka Lappi si è focalizzato sulla Power Stage. Il finlandese ha ammorbidito ulteriormente il posteriore della sua Yaris Rally1 per incrementare la trazione della vettura in uscita dalle curve. Tale modifica di assetto ha costretto il finlandese a guidare quasi sempre al limite, soprattutto nelle fasi di atterraggio dai veloci dossi. Proprio un errore di guida, avvenuto nel secondo passaggio di Oittila, ha fatto ribaltare 3 volte la sua Yaris. Lappi ha perso il retrotreno della sua Toyota e la posteriore destra, incastratasi su un terrapieno, ha innescato la carambola.



Nonostante il finlandese sia riuscito ad arrivare fino in fondo alla PS, i danni sono apparsi subito ingenti. Oltre al parabrezza, tetto e alettone rotti, a preoccupare è stata la foratura al radiatore. Le riparazioni di fortuna (nella foto sopra) hanno retto e Lappi è riuscito a chiudere il Rally di Finlandia sul gradino più basso del podio. Quarto posto per Elfyn Evans, il primo pilota non nordico in classifica. Il gallese, che proprio a Jyväskylä l’anno scorso aveva conquistato un meritato successo, non è riuscito ad esprimersi al meglio. Inoltre la rottura della sospensione posteriore sinistra, accusata nel pomeriggio di ieri, l’ha definitivamente escluso dalla lotta per il podio.

Finalmente Thierry Neuville è riuscito a trovare il bandolo della matassa della sua Hyundai. Il belga, quinto al traguardo, nell’ultima tappa del rally è riuscito a siglare tempi interessanti conquistando anche un punto nella Power Stage. Attanagliato per tutto il weekend da problemi di assetto e trazione, Neuville ha chiuso davanti la Toyota di Takamoto Katusta troppo incline all’orrore nelle PS finlandesi.



Giornata da incorniciare per Gus Greensmith. Il pilota Ford ha immediatamente blindato la settima posizione allungando sul team-mate Pierre-Louis Loubet. Proprio il francese, a causa di un problema meccanico sulla sua Puma, è stato costretto al ritiro poco prima di affrontare l’ultima prova. Jari Huttunen (nella foto sopra) ha chiuso al decimo posto il suo primo rally al volante di una vettura da assoluto. Il fattore campo ha giocato sicuramente a favore del finnico, ma Huttunen è stato bravo a mantenere i nervi saldi nonostante i problemi al motore e al servosterzo accusati sulla Puma Rally1. Costretto al ritiro per aver divelto la sospensione posteriore destra nella giornata di ieri, Craig Breen è tornato in azione conquistando il secondo posto nella Power Stage.



Dopo un intensa lotta Teemu Suninen (nella foto sopra) ha bissato il successo in classe WRC2. L’ufficiale Hyundai, a distanza di un anno, ha conquistato nuovamente il suo rally di casa battendo il connazionale Emil Lindholm. Suninen ha preso il comando delle operazioni già nella giornata del venerdì, ma il pilota della Skoda è stato una costante spina nel fianco. I due finlandesi sono arrivati al traguardo con solamente 7”7 di scarto. A completare il podio di classe Egon Kaur seguito dal rientrante Hayden Paddon.

Domenica 7 agosto 2022, classifica finale (top 15)

1- Tanak-Jarveoja (Hyundai i20N Rally1) - 2h24'04"6
2 - Rovanpera-Halttunen (Toyota GR Yaris Rally1) - 6"8
3 - Lappi-Ferm (Toyota GR Yaris Rally1) - 1'20"7
4 - Evans-Martin (Toyota GR Yaris Rally1) - 1'37"6
5 - Neuville-Wydaeghe (Hyundai i20N Rally1) - 2'18"0
6 - Katsuta-Johnston (Toyota GR Yaris Rally1) - 3'09"0
7 - Greensmith-Andersson (Ford Puma Rally1) - 3'57"0
8 - Suninen-Markkula (Hyundai i20N WRC2) - 9'31"3
9 - Lindolm-Hamalainen (Skoda Fabia WRC2) - 9'39"0
10 - Huttunen-Lukka (Ford Puma Rally1) - 10'31"6
11 - Kaur-Simm (Volkswagen Polo WRC2) - 11'32"1
12 - Paddon-Kennard (Hyundai i20N WRC2) - 11'42"7
13 - Asunmaa-Mannisenmaki (Skoda Fabia WRC2) - 14'07"2
14 - Pietarinen-Linnaketo (Volkswagen Polo WRC2) - 14'35"0
15 - Marczyk-Gospodarczyk (Skoda Fabia WRC2) - 15'16"9

Il campionato piloti
1.Rovanpera 198 punti; 2.Tanak 104; 3.Neuville 103; 4.Evans 94; 5.Katsuta 81; 6.Breen 64; 7.Lappi 42; 8.Loeb 35; 9.Ogier 34; 10.Sordo 34.

Il campionato costruttori
1.Toyota Gazoo 339 punti; 2.Hyundai 251; 3. M-Sport Ford 174.

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone