Regional by Alpine

Spa - Gara 1
Belov e G4 Racing nel diluvio

1 - Michael Belov - G4 Racing - 10 giri in 31’22”7362 - Hadrien David - R-Ace - 9”0693 - Zane Maloney - R-Ace - 11”8634 - Din...

Leggi »
Formula E

Londra - Gara 1
Dennis vince e avvicina Bird

Michele Montesano Ottima visione di gara, coadiuvato da una perfetta strategia, così Jake Dennis ha trionfato per la seconda...

Leggi »
Regional by Alpine

Spa - Qualifica 2
La prima di Belov e G4 Racing

1 - Michael Belov - G4 Racing - 2’15"7602 - Hadrien David - R-Ace - 2’16"2623 - Isack Hadjar - R-Ace - 2’16"40...

Leggi »
F4 Italia

Imola - Gara 1
Bearman, sesta vittoria consecutiva

Due vittorie a Misano, tre a Vallelunga, una nella prima gara di Imola. Sono così diventati sei i successi consecutivi nella ...

Leggi »
Formula E

Londra - Qualifica 1
Lynn profeta in patria

Michele Montesano A cinque anni dall’ultimo ePrix, la Formula E è tornata a Londra. Questa volta ad ospitare il campionato f...

Leggi »
Regional by Alpine

Spa - Qualifica 1
La pioggia non ferma Saucy

1 - Gregoire Saucy - ART - 2’35"3632 - Gabriele Minì - ART - 2’35"4763 - David Vidales - Prema - 2’35"9824 - H...

Leggi »
PrevPage 1 of 10Next
24 Lug [15:44]

Lausitzring, gara 1
Mercedes torna al successo con Ellis

Michele Montesano

Prima vittoria nel DTM per Philip Ellis. Lo svizzero sul circuito del Lausitzring ha riportato al successo anche la Mercedes, assente dal gradino più alto del podio dal 2018. Partito nono, il pilota dell’HTP Winward ha messo in atto una rimonta magistrale, tagliando il traguardo davanti ad un consistente Liam Lawson con la Ferrari di AF Corse. Terzo posto per Mike Rockenfeller che ha salvato l’onore in casa Audi ABT.

Alla vigilia, la prima manche del weekend sembrava una sfida tutta in famiglia tra i fratelli Van der Linde. Partito dalla pole, Sheldon Van der Linde ha gestito al meglio gli attacchi da parte del fratello maggiore Kelvin. Un avvio non felice ha fatto scivolare dietro Mike Rockenfeller a favore di Esteban Muth e il pilota Junior Red Bull Lawson. Sgomitando dalla nona piazzola, Ellis già nel corso dei primi due giri è riuscito a risalire al quinto posto. La gara è stata subito neutralizzata, nel corso del terzo passaggio, quando Esmee Hawkey ha perso il controllo della sua Lamborghini, andando ad impattare contro il muretto della sopraelevata.

Al restart Ellis non si è fatto cogliere impreparato e sfruttando la scia sul rettilineo ha infilato in un sol colpo Muth e Rockenfeller alla staccata della prima curva. Lo svizzero si è poi ripetuto con una manovra perentoria ai danni di Kelvin Van der Linde, mettendo nel mirino il leader della gara. Dopo la tornata obbligatoria di soste ai box, Sheldon Van der Linde ha iniziato ad accusare un drastico calo di ritmo della sua BMW. Ellis ne ha immediatamente approfittato, passando al comando nel corso della ventesima tornata. Complice un rapido pit-stop da parte del team AF Corse, anche Lawson ha sopravanzato il pilota del Rowe Racing, acciuffando così il secondo posto.

Come se non bastasse, Sheldon Van der Linde ha subìto anche una penalità di 5 secondi per aver commesso un’infrazione ai box, terminando con un misero nono posto. Ellis ha regalato il primo successo, del nuovo corso DTM targato GT3, alla Mercedes. Il costruttore di Stoccarda mancava dal gradino più alto del podio dal 2018, con Paul di Resta in occasione della tappa di Misano. Il secondo posto di Lawson porta ampiamente la firma degli uomini diretti da Amato Ferrari. Rockenfeller, terzo al traguardo, ha preceduto il team mate Kelvin Van der Linde scivolato dietro per via di una strategia poco azzeccata. Buon quinto posto di Alex Albon sempre più a suo agio nelle ruote coperte.

Sesto l’altro pilota HTP Winward Lucas Auer, in grado di tenere a bada il due volte campione DTM Marco Wittmann. Dopo un buon avvio di gara, Muth non è stato in grado di tenere il passo degli altri concludendo in ottava piazza con la Lamborghini del T3 Motorsport. Grazie ad un sorpasso ai danni di Timo Glock, Maximilian Buhk è riuscito a conquistare nelle ultime battute il punticino del decimo posto.

Sabato 24 luglio 2021, gara 1

1 - Philip Ellis (Mercedes) - HTP Winward - 36 giri - 1h01'00"270
2 - Liam Lawson (Ferrari) - AF Corse - 1"682
3 - Mike Rockenfeller (Audi) - Abt - 5"833
4 - Kelvin Van der Linde (Audi) - Abt - 6"789
5 - Alexander Albon (Ferrari) - AF Corse - 7"797
6 - Lucas Auer (Mercedes) - HTP Winward - 9"019
7 - Marco Wittmann (BMW) - Walkenhorst - 9"336
8 - Esteban Muth (Lamborghini) - T3 Motorsport - 9"649
9 - Sheldon Van der Linde (BMW) - Rowe - 10"314
10 - Maximilian Buhk (Mercedes) - Mucke - 24"388
11 - Timo Glock (BMW) - Rowe - 26"444
12 - Dev Gore (Audi) - Rosberg - 34"073
13 - Nico Muller (Audi) - Rosberg - 34"090

Giro veloce: Sheldon Van der Linde 1'32"223

Ritirati
Arjun Maini (Mercedes) - Get Speed
Vincent Abril (Mercedes) - HRT
Daniel Juncadella (Mercedes) - Gruppe M
Maximilian Gotz (Mercedes) - HRT
Sophia Florsch (Audi) - Abt
Emsee Hawkey (Lamborghini) - T3 Motorsport

Il campionato

1.K.Van der Linde 54 punti; 2.Lawson 45, 3.Ellis 33; 4.Albon 31; 5.Auer 25; 6.Muller 24; 7.Rockenfeller 22; 8.Gotz 20; 9.Wittmann 20; 10.S.Van der Linde 18.

24 Lug [11:20]

Lausitzring, qualifica 1
Prima fila griffata dai Van der Linde

Michele Montesano

Dopo la tappa inaugurale di Monza, il nuovo corso del DTM targato GT3 ha ufficialmente debuttato in Germania. Sullo storico tracciato del Lausitzring a marchiare la prima fila sono stati i fratelli Van der Linde. Questa volta è toccato al giovane Sheldon, sulla BMW del Rowe Racing, beffare per soli 27 millesimi il più esperto Kelvin al volante dell’Audi R8. Il tutto è accaduto nelle ultime fasi quando il sudafricano del team ABT ha sottratto il miglior crono al compagno di colori Mike Rockenfeller, sceso poi al terzo posto a fine qualifica.

Teatro della seconda tornata di test pre stagionali, il Lausitzring ha offerto una qualifica molto tirata con i primi tredici piloti racchiusi in meno di mezzo secondo. Con il quarto crono, Esteban Muth ha preceduto il vincitore di gara 1 a Monza Liam Lawson. Il pilota Ferrari-Red Bull ha militato a lungo nelle prime posizioni, per poi scivolare ai margini della top-5 per via di un circuito in continua evoluzione. Arjun Main, con il sesto tempo, è stato il miglior esponente fra i piloti Mercedes. Dopo aver dominato le FP1, il pilota del GetSpeed ha avuto la meglio sull’ex Red Bull F1 Alex Albon.

Dopo la sostituzione del sistema drive-by-wire per un sensore difettoso sulla sua BMW, Timo Glock è riuscito a chiudere la sessione con l’ottavo crono. A seguire uno stuolo di piloti Mercedes capitanati da Philip Ellis che ha preceduto Maximilian Buhk, chiamato a sostituire Gary Paffett impegnato in Formula E. A seguire Lucas Auer, Vincent Abril e Daniel Juncadella. Il derby tutto al femminile questa volta è stato vinto da Sophia Floersch che, con il sedicesimo posto, ha preceduto la Lamborghini di Esmee Hawkeyes.

Sabato 24 luglio 2021, qualifica 1

1 - Sheldon Van der Linde (BMW) - Rowe - 1'30"537
2 - Kelvin Van der Linde (Audi) - Abt - 1'30"564
3 - Mike Rockenfeller (Audi) - Abt - 1'30"641
4 - Esteban Muth (Lamborghini) - T3 Motorsport - 1'30"710
5 - Liam Lawson (Ferrari) - AF Corse - 1'30"744
6 - Arjun Maini (Mercedes) - Get Speed - 1'30"756
7 - Alexander Albon (Ferrari) - AF Corse - 1'30"860
8 - Timo Glock (BMW) - Rowe - 1'30"869
9 - Philip Ellis (Mercedes) - HTP Winward - 1'30"874
10 - Maximilian Buhk (Mercedes) - Mucke - 1'30"897
11 - Lucas Auer (Mercedes) - HTP Winward - 1'30"940
12 - Vincent Abril (Mercedes) - HRT - 1'31"008
13 - Daniel Juncadella (Mercedes) - Gruppe M - 1'31"041
14 - Marco Wittmann (BMW) - Walkenhorst - 1'31"052
15 - Maximilian Gotz (Mercedes) - HRT - 1'31"057
16 - Nico Muller (Audi) - Rosberg - 1'31"254
17 - Sophia Florsch (Audi) - Abt - 1'31"314
18 - Emsee Hawkey (Lamborghini) - T3 Motorsport - 1'31"408
19 - Dev Gore (Audi) - Rosberg - 1'31"786

20 Giu [14:27]

Monza - Gara 2
Assolo di Van der Linde

Massimo Costa

L'unico momento di difficoltà lo ha vissuto al via quando Liam Lawson ha provato il colpaccio alla prima variante. Ma Kelvin Van der Linde ha ben resistito all'attacco della Ferrari e da quel momento ha recitato un vero e proprio assolo. Il sudafricano ha salutato la compagnia e per quasi 50 minuti si è fatto una passeggiata nel parco di Monza vincendo la seconda gara 2021 del rinnovato DTM. Van der Linde diventa anche il leader del campionato mentre il team Abt festeggia una vittoria che soltanto 24 ore prima pareva impossibile.

L'Audi ha alzato la cresta e addirittura ha segnato una doppietta grazie al secondo posto di Nico Muller. Lo svizzero ha subito ingaggiato un duro duello con Lawson, sportellate tra la prima variante e la Roggia che hanno favorito a Lesmo Sheldon Van der Linde, che li ha beffati entrambi portandosi in seconda posizione. Dopo aver mancato la prima fila, da condividere con il fratello, Sheldon ha provato a far contenta la famiglia con un primo e un secondo posto. Ma il pilota della BMW del team Rowe dopo la serie dei pit-stop si è ritrovato quarto e là è rimasto. Terzo ha concluso Lucas Auer che ha ben giocato le proprie carte con la Mercedes di HTP Winward.

Per quanto riguarda Lawson e la Ferrari di AF Corse, con i 25 kg di zavorra il neozelandese ha lottato, anche troppo, per rimanere al vertice, ma si è girato alla Roggia e da ultimo ha terminato 14esimo. L'altra 488 di Alexander Albon ha chiuso in settima posizione. Bella la gara di Marco Wittmann, quinto con la BMW Walkenhorst dopo aver passato la Mercedes di Philip Ellis mentre bello è stato il lungo duello tra Esteban Muth e Mike Rockenfeller, con l'esperto tedesco che dopo numerosi tentativi è riuscito a passare il giovane belga all'esterno della Lesmo meritando l'ottava piazza.

Domenica 20 giugno 2021, gara 2

1 - Kelvin Van der Linde (Audi) - Abt - 27 giri 49'46"811
2 - Nico Muller (Audi) - Rosberg - 3"355
3 - Lucas Auer (Mercedes) - HTP Winward - 11"192
4 - Sheldon Van der Linde (BMW) - Rowe - 14"084
5 - Marco Wittmann (BMW) - Walkenhorst - 14"725
6 - Philip Ellis (Mercedes) - HTP Winward - 19"727
7 - Alexander Albon (Ferrari) - AF Corse - 20"306
8 - Mike Rockenfeller (Audi) - Abt - 25"884
9 - Esteban Muth (Lamborghini) - T3 Motorsport - 27"374
10 - Maximilian Gotz (Mercedes) - HRT - 28"147
11 - Vincent Abril (Mercedes) - HRT - 29"088
12 - Daniel Juncadella (Mercedes) - Gruppe M - 29"927
13 - Maximilian Buhk (Mercedes) - Mucke - 30"612
14 - Liam Lawson (Ferrari) - AF Corse - 32"766
15 - Dev Gore (Audi) - Rosberg - 38"606
16 - Sophia Florsch (Audi) - Abt - 39"301
17 - Esmee Hawkey (Lamborghini) - T3 Motorsport - 41"214

Ritirati
Timo Glock
Arjun Maini

Il campionato
1.K.Van der Linde 38; 2.Lawson 27; 3.Muller 22; 4.Abril 21; 5.Albon 18; 6.Gotz, Auer 16; 8.S.Van der Linde 13; 9.Wittmann 12; 10.Juncadella 10; 11.Ellis 8; 12.Buhk 6; 13.Rockenfeller 5; 14.Muth 2.

20 Giu [10:41]

Monza - Qualifica 2
Compleanno e pole per K.Van der Linde

Massimo Costa

Come posso festeggiare il mio 25esimo compleanno, si chiedeva di buon mattino Kelvin Van der Linde. Il ragazzo sudafricano del team Abt, ci ha messo poco per capire che la sua Audi poteva giocarsi la pole nella qualifica 2 del DTM a Monza. Il dominio Mercedes della prima qualifica di sabato è presto svanito, gli avversari sono corsi ai ripari rimediando agli errori commessi, agli assetti non perfetti adottati in Q1 e così Kelvin nel suo primo giro veloce ha subito piazzato un tempo che nessuno è riuscito a battere: 1'46"604.

Ma la bella storia di Van der Linde è anche un'altra, perché chi ha provato a soffiargli la pole è stato il fratello Sheldon, più piccolo di tre anni, che a un certo punto si è portato in seconda posizione con 1'46"834 con la BMW del team Rowe. Purtroppo, il sogno di vedere una prima fila assegnata alla famiglia Van der Linde è svanito quando Liam Lawson, il vincitore di gara 1, ha chiuso un bel giro in 1'46"682 portando così la Ferrari di AF Corse sulla seconda piazzola di gara 2. E pensare che in Q1 Kelvin era risultato nono e Sheldon 16esimo.

Kelvin è pilota Audi WRT nel GT World Challenge ed ha una incredibile esperienza con le GT3 avendo anche vinto il titolo tedesco nel 2019 col team Rutronik e ancora prima nel 2014 con Abt, tra le sue perle anche la 24 Ore del Nurburgring nel 2017 col team Land. Sheldon invece, è stato vice campione GT tedesco nel 2018 con l'Audi Land, poi è divenuto pilota BMW nel DTM 2019 e 2020, stagione quest'ultima chiusa al sesto posto. Quest'anno, sempre con BMW, è giunto secondo alla 24 Ore del Nurburgring. Insomma, due fratelli che arrivano dal lontano Sud Africa e che si sono costruiti una solida esperienza, piena di soddisfazioni, in Europa.

A dividerli in griglia, quel Lawson (25 kg in più di zavorra oggi) che ieri al debutto in una gara GT3 ha messo tutti in riga con spavalderia e con quel talento che lo ha portato a essere parte del programma Junior Red Bull nel campionato di Formula 2 di questa stagione, categoria che lo ha visto subito vincitore a Sakhir, ed ora anche nel DTM. Miglior inizio per questo inedito progetto AF Corse/Ferrari/Red Bull non poteva esserci.

Quarto tempo per Nico Muller che rafforza la posizione dell'Audi sullo schieramento di partenza di gara 2. Lo svizzero ha terminato a 4 millesimi da Sheldon Van der Linde. Si è confermato quinto come in qualifica 1 Esteban Muth con la Lamborghini del T3 Motorsport, poi in terza fila col sesto tempo abbiamo finalmente la prima Mercedes, quella del poleman di sabato, Vincent Abril che ha preceduto i compagni di marca Lucas Auer, Maximilian Gotz, Daniel Juncadella e Philip Ellis.

Sabato 20 giugno 2021, qualifica 2

1 - Kelvin Van der Linde (Audi) - Abt - 1'46"604
2 - Liam Lawson (Ferrari) - AF Corse - 1'46"682
3 - Sheldon Van der Linde (BMW) - Rowe - 1'46"834
4 - Nico Muller (Audi) - Rosberg - 1'46"838
5 - Esteban Muth (Lamborghini) - T3 Motorsport - 1'46"849
6 - Vincent Abril (Mercedes) - HRT - 1'46"852
7 - Lucas Auer (Mercedes) - HTP Winward - 1'46"939
8 - Maximilian Gotz (Mercedes) - HRT - 1'46"944
9 - Daniel Juncadella (Mercedes) - Gruppe M - 1'46"964
10 - Philip Ellis (Mercedes) - HTP Winward - 1'46"967
11 - Marco Wittmann (BMW) - Walkenhorst - 1'47"044
12 - Alexander Albon (Ferrari) - AF Corse - 1'47"071
13 - Timo Glock (BMW) - Rowe - 1'47"163
14 - Arjun Maini (Mercedes) - Get Speed - 1'47"390
15 - Maximilian Buhk (Mercedes) - Mucke - 1'47"490
16 - Emsee Hawkey (Lamborghini) - T3 Motorsport - 1'47"540
17 - Mike Rockenfeller (Audi) - Abt - 1'47"592
18 - Dev Gore (Audi) - Rosberg - 1'47"647
19 - Sophia Florsch (Audi) - Abt - 1'48"142

19 Giu [15:06]

Monza - Gara 1
Capolavoro di Lawson e AF Corse

Massimo Costa

Una grande partenza, un pit-stop rapidissimo, una strategia perfetta, un sorpasso portato a termine con perizia. Liam Lawson, AF Corse e la Ferrari hanno stravolto le attese della prima gara DTM sul circuito di Monza, mettendo sul piatto tutte le pietanze sopra citate che hanno mandato in tilt i rivali tedeschi. Quel pizzico di follia italiana unita al talento del 19enne pilota neozelandese Junior Red Bull, che partecipa da rookie al campionato di Formula 2 (ha vinto la prima gara del Bahrain), hanno fatto la differenza come spesso accade quando un giovane di qualità proveniente dalle monoposto si presenta al volante di una vettura GT.

Settimo in griglia di partenza, Lawson alla staccata della prima curva ha rischiato tanto, mettendo anche due ruote sull'erba, ma è riuscito a fare la sua linea e a guadagnare una posizione. Lo stop immediato per problemi tecnici della Mercedes HTP Winward di Philip Ellis, gli ha permesso di divenire quinto dietro a Lucas Auer. Al 9° giro, Lawson ha imboccato la corsia box per il cambio gomme, obbligatorio, mentre Auer fermatosi la tornata precedente ha perso tantissimo tempo per la ruota posteriore destra che non ne voleva sapere di essere cambiata.

Tornato in pista come una furia, Lawson ha spinto fortissimo. Vincent Abril, poleman e leader della gara con la Mercedes del team HRT, si è fermato ai box al giro 12 e quando è tornato in pista, ha visto arrivare come un missile la Ferrari con i colori Red Bull di Lawson. Il quale non ha perso tempo ed ha subito attaccato alla variante il francese, con gli pneumatici freddi. Davanti rimaneva Maximilian Gotz, fermatosi al giro 13, ma quando ha ripreso la gara, si è trovato dietro a Lawson ed Abril. I due piloti della Mercedes HRT non sono mai riusciti ad avvicinarsi a Lawson, rimanendo sempre a un paio di secondi.



Grande vittoria quindi per il neozelandese e la squadra di Amato Ferrari che ha subito esaltato l'inedito binomio con la Red Bull / Alpha Tauri, quest'ultimo marchio appare sull'altra 488 affidata ad Alexander Albon. Anche l'ex pilota F1 ha disputato una prova di qualità. Male in qualifica, Albon dalla 14esima posizione si è prodotto in un recupero favoloso, non lesinando sportellate e duri sorpassi. Una corsa notevole che l'ha portato fino a raggiungere un insperato quarto posto e che completa la giornata trionfale di AF Corse.

Daniel Juncadella si è perso in un duello all'ultimo colpo con Nico Muller, prima tentando un improbabile sorpasso all'esterno della Lesmo 1, dove è finito nella ghiaia, poi tentando il sorpasso sullo svizzero alla Roggia. Ma lo spagnolo ha finito per speronare malamente l'Audi di Muller e si è beccato 5 secondi di penalità gettando via il quinto posto. Buona gara per Kelvin Van der Linde, primo tra le Audi, e di Maximilian Buhk che ha tardato fino all'ultimo il cambio gomme. Il tedesco con la Mercedes del team Mucke, decimo in griglia, ha guidato la classifica per lungo tempo e alla fine ha concluso sesto. Esteban Muth, notevole quinto in qualifica con la Lamborghini del team T3, in gara si è perso, ma non è una sorpresa considerando la poca esperienza del pilota belga.

Sabato 19 giugno 2021, gara 1

1 - Liam Lawson (Ferrari) - AF Corse - 28 giri
2 - Vincent Abril (Mercedes) - HRT - 1"630
3 - Maximilian Gotz (Mercedes) - HRT - 2"636
4 - Alexander Albon (Ferrari) - AF Corse - 7"076
5 - Kelvin Van der Linde (Audi) - Abt - 16"378
5 - Daniel Juncadella (Mercedes) - Gruppe M - 17"563**
7 - Maximilian Buhk (Mercedes) - Mucke - 17"615
8 - Nico Muller (Audi) - Rosberg - 19"402
9 - Marco Wittmann (BMW) - Walkenhorst - 20"517
10 - Mike Rockenfeller (Audi) - Abt - 23"181
11 - Esteban Muth (Lamborghini) - T3 Motorsport - 24"955
12 - Sheldon Van der Linde (BMW) - Rowe - 28"170
13 - Lucas Auer (Mercedes) - HTP Winward - 28"738
14 - Arjun Maini (Mercedes) - Get Speed - 29"162
15 - Esmee Hawkey (Lamborghini)  - T3 Motorsport - 38"640
16 - Sophia Florsch (Audi) - Abt - 40"821
17 - Timo Glock (BMW) - Rowe - 45"789

Ritirati
Dev Gore
Philip Ellis

** 5" di penalità

19 Giu [11:24]

Monza - Qualifica 1
La prima pole è per Abril

Massimo Costa

Parte da Monza la nuova era del campionato DTM. L'inevitabile addio alle bellissime, ma costosissime, vetture della cosiddetta Classe 1 che avevano costretto alla fuga i costruttori ufficiali Mercedes ed Audi, di fatto dichiarando la fine della categoria (rimaneva solo BMW), ha portato il pragmatico numero uno di ITR Gerhard Berger a stravolgere il DTM. Se prima si consideravano i campionati Gran Turismo qualcosa di inferiore, ora sono proprio le GT3 ad aver offerto l'ossigeno agli organizzatori della storica serie tedesca. Un bel bagno di umiltà. Bravo Berger a effettuare questa decisiva inversione, aprire le porte alle GT3 (diciannove le vetture iscritte) pur mantenendo il format del DTM, ovvero un solo pilota alla guida per l'intera gara di 60 minuti.

La prima qualifica stagionale, valevole per gara 1, ha visto prevalere la Mercedes di Vincent Abril del team HRT di mister Haupt. Francese di 26 anni, una carriera costruita solo con le vetture a ruote coperte, è stato a lungo un pilota Bentley, marchio per il quale ha vinto il Blancpain Sprint 2015, passando poi in Mercedes nel 2019 con AKKA e successivamente con HRT. Abril ha ottenuto il tempo di 1'46"488 togliendo dal primo posto Lucas Auer, con la Mercedes HTP Winward. L'austriaco ha anche perso il secondo posto venendo superato da Daniel Juncadella, anch'egli al volante di una Mercedes, ma del team Gruppe M. Dominio Mercedes quindi, e ne troviamo una anche al quarto posto grazie a Maximilian Gotz, compagno di Abril.

Poteva essere una cinquina delle macchine di Stoccarda, ma ci ha pensato un sorprendente Esteban Muth con la Lamborghini del team tedesco T3 a prendersi la quinta posizione. A seguire, in sesta piazza Philip Ellis con la seconda Mercedes HTP Winward, poi la prima delle due Ferrari di AF Corse targata Red Bull, quella di Liam Lawson. Il suo compagno, ex F1,  Alexander Albon invece, è risultato 14esimo. La prima Audi è ottava con Nico Muller, schierato dal team Rosberg, in difficoltà le BMW, nelle retrovie. Buona sessione per Esmee Hawkey, 12esima con la Huracan del T3, una delle due ragazze presenti nel campionato. L'altra, Sophia Florsch, è ultima.

Sabato 19 giugno 2021, qualifica 1

1 - Vincent Abril (Mercedes) - HRT - 1'46"488
2 - Daniel Juncadella (Mercedes) - Gruppe M - 1'46"560
3 - Lucas Auer (Mercedes) - HTP Winward - 1'46"590
4 - Maximlian Gotz (Mercedes) - HRT - 1'46"832
5 - Esteban Muth (Lamborghini) - T3 Motorsport - 1'46"863
6 - Philip Ellis (Mercedes) - HTP Winward - 1'46"890
7 - Liam Lawson (Ferrari) - AF Corse - 1'46"900
8 - Nico Muller (Audi) - Rosberg - 1'46"927
9 - Kelvin Van der Linde (Audi) - Abt - 1'46"928
10 - Maximilian Buhk (Mercedes) - Mucke - 1'46"993
11 - Mike Rockenfeller (Audi) - Abt - 1'47"235
12 - Esmee Hawkey (Lamborghini) - T3 Motorsport - 1'47"262
13 - Arjun Maini (Mercedes) - Get Speed - 1'47"363
14 - Alexander Albon (Ferrari) - AF Corse - 1'47"397
15 - Marco Wittmann (BMW) - Walkenhorst - 1'47"553
16 - Sheldon Van der Linde (BMW) - Rowe - 1'47"565
17 - Timo Glock (BMW) - Rowe - 1'47"657
18 - Dev Gore (Audi) - Rosberg - 1'47"734
19 - Sophia Florsch (Audi) - Abt - 1'48"087

16 Giu [11:32]

Paffett impegnato in Formula E,
per Monza e Lausitzring subentra Buhk

Jacopo Rubino - XPB Images

Gary Paffett, campione 2005 e 2018, deve posticipare il suo atteso ritorno in griglia nel DTM. Nella tappa di apertura a Monza di questo weekend, e in quella successiva al Lausitzring, l'inglese verrà infatti sostituito sulla Mercedes del team Mucke da Maximilian Buhk, pilota ufficiale dalla casa di Stoccarda.

Per Paffett sono prioritari i concomitanti impegni con la squadra della Stella in Formula E, di cui è consulente e riserva pronta a subentrare in caso di necessità. In questo fine settimana la categoria elettrica sarà di scena a Puebla, in Messico, e poi a Londra il 24-25 luglio. "Non potrò essere presente ai primi due eventi, ma tornerò in pista a partire dal terzo", ha confermato Paffett attraverso un video messaggio su Twitter, dando appuntamento per il 7-8 agosto a Zolder. "La macchina sarà nelle ottime mani del mio buon amico Maximilian Buhk".

Buhk, 28 anni, farà quindi il suo esordio nel DTM ma ha ormai grande esperienza di competizioni Gran Turismo e con le auto GT3, da quest'anno protagoniste della serie organizzata da ITR. Nel 2015 ha vinto il titolo Sprint della Blancpain GT Series con la Bentley, nel 2016 il titolo assoluto proprio con una Mercedes.

In previsione di questa sostituzione, Buhk aveva già partecipato al secondo giorno di test ufficiali a Hockenheim, lo scorso 8 aprile, quando Paffett si era diretto a Roma sempre per supportare il team Mercedes di Formula E, e ha inoltre effettuato prove private proprio a Monza.

La AMG GT3 di Paffett, affidata in via provvisoria appunto a Buhk, presenta peraltro un'innovazione tecnologica significativa: il sistema di sterzo elettronico "Space Drive" sviluppato da Schaeffler, che verrà utilizzato anche dall'Audi di Sophia Floersch e dalla BMW di Timo Glock.

6 Mag [19:34]

Test al Lausitzring, 3° giorno
Gotz chiude davanti, poi le Ferrari

Jacopo Rubino

Maximilian Gotz è stato il principale protagonista dei test DTM al Lausitzring: miglior tempo martedì, miglior tempo mercoledì, miglior tempo oggi, giornata conclusiva. Il portacolori del team Haupt nel turno pomeridiano ha abbasato il limite fino a 1'42"744 con la sua Mercedes, precedendo di 96 millesimi la Ferrari dell'AF Corse del rookie (e junior Red Bull) Liam Lawson. Terzo crono per l'altra 488 GT3, quella in livrea AlphaTauri di Alex Albon.

La sessione del mattino, con riferimenti un poco più alti, era cominciata di nuovo con asfalto umido, ma è stato poi possibile montare le gomme Michelin slick. A concludere davanti è stato Arjun Maini, anche lui con una Mercedes ma preparata dal team GetSpeed, che in 1'43"118 si era messo dietro Lawson. Il neozelandese, quindi, è stato "abbonato" alla seconda posizione. Nel pomeriggio l'indiano Maini non ha ritoccato ulteriormente la sua prestazione, rimasta comunque la quinta assoluta.

Kelvin van der Linde è stato il leader tra gli alfieri Audi, mentre Sophia Floersch e Dev Gore sono rimasti in coda al gruppo. Ranghi ridotti in questa giovedì, ma era già previsto: Nico Muller, Nick Cassidy e Gary Paffett si sono diretti a Monaco per l'E-Prix di Formula E (l'inglese non guida, ma è consulente Mercedes), mentre le due squadre clienti BMW, Walkenhorst e Rowe, in questo weekend sono impegnate al Nurburgring per il quarto round della serie NLS.

Fra le 12:40 e le 13:00, si è svolta come ieri la sessione dedicata al Balance of Performance delle vetture GT3, per il quale l'organizzatore ITR si affida ad AVL: le auto (almeno due per ogni marca presente) sono scese in pista in condizioni da qualifica, con 30 kg di carburante a bordo. Per la cronaca, il più rapido in questo mini-turno è stato Albon in 1'42"904.

Giovedì 6 maggio 2021, mattina

1 - Arjun Maini (Mercedes) - GetSpeed - 1'43"118 - 22
2 - Liam Lawson (Ferrari) - AF Corse - 1'43"234 - 24
3 - Maximilian Gotz (Mercedes) - Haupt - 1'43"345 - 18
4 - Vincent Abril (Mercedes) - Haupt - 1'43"455 - 23
5 - Kelvin van der Linde (Audi) - Abt - 1'43"552 - 33
6 - Lucas Auer (Mercedes) - Winward - 1'43"851 - 30
7 - Alex Albon (Ferrari) - AF Corse - 1'43"914 - 25
8 - Daniel Juncadella (Mercedes) - GruppeM - 1'43"959 - 19
9 - Philip Ellis (Mercedes) - Winward - 1'43"987 - 28
10 - Sophia Floersch (Audi) - Abt - 1'44"879 - 29
11 - Dev Gore (Audi) - Rosberg - 1'45"126 - 35

Giovedì 6 maggio 2021, pomeriggio

1 - Maximilian Gotz (Mercedes) - Haupt - 1'42"744 - 43 giri
2 - Liam Lawson (Ferrari) - AF Corse - 1'42"840 - 51
3 - Alex Albon (Ferrari) - AF Corse - 1'43"070 - 48
4 - Philip Ellis (Mercedes) - Winward - 1'43"108 - 29
5 - Lucas Auer (Mercedes) - Winward - 1'43"180 - 28
6 - Vincent Abril (Mercedes) - Haupt - 1'43"353 - 24
7 - Daniel Juncadella (Mercedes) - GruppeM - 1'43"428 - 46
8 - Kelvin van der Linde (Audi) - Abt - 1'43"560 - 49
9 - Arjun Maini (Mercedes) - GetSpeed - 1'44"321 - 37
10 - Sophia Floersch (Audi) - Abt - 1'44"420 - 48
11 - Dev Gore (Audi) - Rosberg - 1'45"087 - 47

5 Mag [19:43]

Test al Lausitzring, 2° giorno
Albon e Gotz i più in vista

Jacopo Rubino - XPB Images

Sono stati Maximilian Gotz e Alex Albon a dividersi la scena nel secondo giorno di test DTM al Lausitzring, questa volta tutto con pista asciutta seppur con temperature non altissime (13 gradi). Il tedesco e il thailandese hanno occupato le prime due posizioni della graduatoria sia nel segmento del mattino che in quello pomeridiano. Il pilota Mercedes ha avuto la meglio in 1'43"311, confermando la leadership di ieri, ma Albon sembra aver preso abbastanza in fretta le misure alla sua Ferrari 488 GT3 della scuderia italiana AF Corse, caratterizzata dalla livrea AlphaTauri.

Albon in mattinata è stato il più veloce in 1'43"468, precedendo di 277 millesimi Gotz del team Haupt, che nel pomeriggio ha replicato con il best lap definitivo. La riserva Red Bull F1 ha chiuso alle sue spalle, ma per 50 millesimi non ha abbassato ulteriormente il proprio limite personale.

Il terzo crono odierno (1'43"651) l'ha siglato, sempre al mattino, Nick Cassidy con l'altra Ferrari AF Corse sponsorizzata Red Bull: il neozelandese sembrava dover girare solo ieri, visto l'impegno in Formula E di questo weekend, ma ha potuto accumulare un po' di esperienza aggiuntiva con la vettura di Maranello. Dopo la pausa pranzo ha però ceduto il volante al connazionale Liam Lawson, buon 5° nella sessione del pomeriggio.

Mercedes e Ferrari sono state quindi le auto più in evidenza, grazie anche agli inserimenti al vertice delle altre AMG GT3 di Lucas Auer e Philip Ellis (Winward), di Arjun Maini (GetSpeed) e di Vincent Abril con la seconda macchina di casa Haupt. Mike Rockenfeller è stato il più rapido fra i piloti Audi, 8° assoluto, oltre ad essere lo stakanovista del giorno con 91 tornate. Le BMW di Marco Wittmann e Timo Glock sono invece rimaste fuori dalla top 10, ma attenzione: potrebbero esserci scelte di assetto diverse e soprattutto un po' di "strategia" per avere un Balance of Performance più favorevole.

Le prove al Lausitzring termineranno domani, ma lo schieramento sarà probabilmente ridotto: per alcune squadre incombe la gara della serie NLS al Nurburgring, mentre per il già citato Cassidy, così come per Muller e Gary Paffett (quest'ultimo da consulente Mercedes) c'è la Formula E a Montecarlo.

Mercoledì 5 maggio 2021, mattina

1 - Alex Albon (Ferrari) - AF Corse - 1'43"468 - 16 giri
2 - Maximilian Gotz (Mercedes) - Haupt - 1'43"645 - 46
3 - Nick Cassidy (Ferrari) - AF Corse - 1'43"651 - 25
4 - Lucas Auer (Mercedes) - Winward - 1'43"667 - 22
5 - Arjun Maini (Mercedes) - GetSpeed - 1'43"816 - 34
6 - Philip Ellis (Mercedes) - Winward - 1'43"874 - 26
7 - Nico Muller (Audi) - Rosberg - 1'44"000 - 37
8 - Daniel Juncadella (Mercedes) - GruppeM - 1'44"178 - 32
9 - Mike Rockenfeller (Audi) - Abt - 1'44"270 - 44
10 - Gary Paffett (Mercedes) - Mucke - 1'44"409 - 32
11 - Vincent Abril (Mercedes) - Haupt - 1'44"733 - 33
12 - Marco Wittmann (BMW) - Walkenhorst - 1'44"820 - 40
13 - Sophia Floersch (Audi) - Abt - 1'45"166 - 37
14 - Dev Gore (Audi) - Rosberg - 1'45"533 - 40
15 - Timo Glock (BMW) - Rowe - 1'45"920 - 26

Mercoledì 5 maggio 2021, pomeriggio

1 - Maximilian Gotz (Mercedes) - Haupt - 1'43"311 - 35 giri
2 - Alex Albon (Ferrari) - AF Corse - 1'43"518 - 42
3 - Philip Ellis (Mercedes) - Winward - 1'43"660 - 28
4 - Vincent Abril (Mercedes) - Haupt - 1'43"779 - 46
5 - Liam Lawson (Ferrari) - AF Corse - 1'43"790 - 49
6 - Mike Rockenfeller (Audi) - Abt - 1'43"952 - 47
7 - Arjun Maini (Mercedes) - GetSpeed - 1'43"983 - 52
8 - Nico Muller (Audi) - Rosberg - 1'44"074 - 43
9 - Gary Paffett (Mercedes) - Mucke - 1'44"098 - 52
10 - Daniel Juncadella (Mercedes) - GruppeM - 1'44"198 - 24
11 - Lucas Auer (Mercedes) - Winward - 1'44"726 - 30
12 - Dev Gore (Audi) - Rosberg - 1'44"857 - 42
13 - Timo Glock (BMW) - Rowe - 1'44"946 - 45
14 - Sophia Floersch (Audi) - Abt - 1'45"164 - 42
15 - Marco Wittmann (BMW) - Walkenhorst - 1'45"279 - 45

PrevPage 1 of 10Next

News

dtm
v

FirstPrevPage 1 of 2NextLast
FirstPrevPage 1 of 2NextLast

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone