formula 1

Gasly e la Red Bull che lo snobba:
"Avrei meritato un'altra chance"

Non è facile essere PIerre Gasly. Ci spieghiamo. Il francese ha fino ad oggi disputato due stagioni eccezionali con l'Alp...

Leggi »
formula 1

Briatore chiama, Domenicali risponde
Per l'ex team principal, un incarico?

Ci voleva Stefano Domenicali per riportare in F1 Flavio Briatore. L'ex team principal di Benetton e Renault, campione del...

Leggi »
formula 1

Per il GP dell'Arabia Saudita
arrivano le regole su come vestirsi...

Il circuito è ancora in via di definizione, i lavori sono clamorosamente in ritardo, ma intanto gli organizzatori del GP di J...

Leggi »
formula 1

Mazepin non fa sconti a se stesso
"L'autostima scende agli inizi in F1"

E' molto interessante l'intervista che Nikita Mazepin ha rilasciato alla Gazzetta dello Sport. Il pilota russo del te...

Leggi »
GT Internazionale

IGTC a Indianapolis
Vittoria Audi, tre italiani a podio

Vittoria marchiata Audi alla 8 Ore di Indianapolis, secondo appuntamento valido per l'Intercontinental GT Challenge 2021 ...

Leggi »
Rally

Rally di Spagna – Finale
Neuville vince, Evans tiene aperti i giochi

Michele Montesano Si è confermato un vero specialista dell’asfalto Thierry Neuville. Dopo aver dominato nella sua Ypres, il...

Leggi »
7 Ott [9:49]

Sordo e Solberg un volante per due:
divideranno la terza Hyundai nel 2022

Michele Montesano

Le pedine del WRC targato 2022 pian piano stanno andando tutte al loro posto. Dopo l’accordo fra Craig Breen e Ford M-Sport, ora è la volta di Hyundai Motorsport annunciare i due piloti che divideranno la terza i20N Rally1 per la prossima stagione. Il team coreano ha optato per un mix fra esperienza e nuova linfa confermando Daniel Sordo e puntando su Oliver Solberg. Entrambi affiancheranno i già annunciati Thierry Neuville ed Ott Tanak.

Il team diretto da Andrea Adamo manterrà così la sua politica sulla turnazione della terza vettura, cercando di scegliere i piloti più adatti in base al rally da disputare. Da un lato ci sarà Sordo, alla sua nona stagione con Hyundai. Lo spagnolo, con le sue 175 partenze, è fra i piloti con più esperienza nel mondiale. Tuttavia quest’anno ha sofferto troppo il doppio cambio di navigatore, non riuscendo ad esprimersi sui suoi soliti livelli. La conferma da parte di Adamo darà sicuramente la giusta carica a Sordo per affrontare l’ultimo scorcio di stagione.

La scelta di puntare sul giovanissimo Solberg forse non è stata digerita da alcuni addetti ai lavori, che magari avrebbero preferito la sicurezza di Andreas Mikkelsen o Hayden Paddon. Ma il 2022 si può rivelare l’anno perfetto per il figlio di Petter Solberg. Infatti un cambio così drastico, a livello regolamentare, porterà i piloti a partire quasi alla pari. Le Rally1 ibride sono molto simili alle attuali Rally2 con cui corre lo svedese: aerodinamica meno esasperata, corsa delle sospensioni ridotta, trasmissione a 5 rapporti e nessun differenziale centrale. La variabile della componente elettrica sarà facilmente assimilabile dal fresco ventenne che, come tutti i giovani, è più avvezzo alle nuove tecnologie e ad essere multitasking. Inoltre lo svedese ha già avuto modo di prendere parte ad alcuni rally con l'attuale WRC+ ottenendo risultati più che interessanti. Così come Toyota ha deciso di puntare su Kalle Rovanpera per il proprio futuro, lo stesso farà Hyundai con Solberg.

La perfetta sintesi l’ha fatta Adamo: “Avremo una formazione molto forte mentre ci apprestiamo a scrivere un nuovo capitolo per Hyundai Motorsport. Sordo, non solo guiderà in un numero selezionato di rally, ma lavorerà con noi negli eventi in cui correrà Solberg. Il suo approccio alle corse e la sua vasta esperienza saranno una grande risorsa per tutto il team, quando la nostra curva di apprendimento con i nuovi regolamenti sarà alta. Accanto alla continuità e all’esperienza di Tanak, Neuville e Sordo è anche un bene avere nuova linfa portata da Solberg”.

Per ora non è stato ancora deciso la turnazione che faranno i piloti sulla terza Hyundai nel corso della prossima stagione. L’obiettivo primario, a breve e medio termine, sarà quello di macinare quanti più chilometri e sviluppare al meglio la nuova i20N Rally1.

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone